Philips Hue: sensore prossimità e nuovi prodotti per l'esterno | CES 2019

09 Gennaio 2019 118

Philips Hue amplia la propria gamma di prodotti per l'esterno al CES 2019: oltre a una serie di lampade a muro, lampadari, faretti da pavimento e lampioni spicca il sensore di prossimità wireless alimentato a batteria, facile da montare a muro e configurare. Ha un raggio di azione di 12 metri e un sensore crepuscolare integrato, ed è resistente all'acqua. Attraverso l'app ufficiale Philips Hue, è possibile specificare quali luci si accendono quando il sensore rileva una presenza; anche all'interno, in modo da far sembrare che ci sia sempre qualcuno in casa. Costerà 49,95 euro, e sarà disponibile a partire da febbraio.


Ecco una rapida carrellata di tutti gli altri prodotti in arrivo, con prezzi ufficiali. La disponibilità è uguale per tutti, ovvero sempre febbraio 2019.

  • Welcome Flood Light: costerà 129,99 euro, e si potrà montare a muro. Luce bianca molto luminosa.
  • Discover Flood Light: costerà 149,99 euro, si potrà montare a muro e offrirà luce sia bianca sia colorata.

  • Famiglia Econic: un'applique da muro, un lampadario da soffitto e due piantane da pavimento con luce bianca calda. Costeranno rispettivamente 139,99, 139,99, 129,99 e 159,99 euro l'uno.

  • Famiglia Fuzo: una piantana, un lampione e tre lampade a muro con luce bianca calda. Prezzi a partire da 79,99 euro l'uno.

  • Piantana Calla grande: costerà 149,99 euro, con estensione disponibile a 119,99. Luce bianca o colorata.

Philips Hue introduce inoltre la funzione "gentle wake-up" con Google Assistant: le luci si accenderanno gradualmente in un arco temporale di mezz'ora, simulando quindi il sorgere del sole e garantendo un risveglio più dolce.

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Mobzilla a 465 euro oppure da Amazon a 569 euro.

118

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Loris Piasit Sambinelli

non hai capito. io intendo come faretto nel controsoffito semplice la lampadina in se. Non il portalampada/faretto. Ovvio che li ci son prezzi che possono arrivare alle stelle.

Simone

Se compri a famosi marchi, principalmente italiani, faretti di quel tipo tradizionali e senza lampadine costano anche il doppio.
È tutto da vedere, la qualità del bene e non solo

sagitt

Sì io uso ikea

J.H. Bolivar Pacheco

hai ragione. allora benvenute lampade ikea / osram

sagitt

Yeelight non penso siano zigbeee

J.H. Bolivar Pacheco

Cavoli, a questa opzione non avevo pensato.
Utilizzare bridge e accessori come il telecomando e il sensore per poi usare le lampadine della yeelight che costano meno della metà.

Diabolico!

Pietro Brunetti

ma solo con le philips riesco a creare effetti ambilight o devo avere per forza un televisore philips?

Pietro Brunetti
Maialenero Deinebrodi

No, con le yeelight non potrai mai creare quella che nel software hue si chiama "area intrattenimento hue". Per quella ci vuole comunque il bridge Philips, il software hue e le lampadine Philips rbg (ahimè le più costose, ma ne bastano un paio ampliare in maniera eccelsa l'ambilight).
Sotto windows ci sono software come screenbloom che danno più o meno lo stesso effetto anche se hai lampadine rbg zigbee non hue (come le tradfrii). La cosa continuerà ad avrere uno sviluppo, anche perché Philips ha pubblicato le api hue per sviluppi di terze parti.
Dalla TV con normali contenuti, sky, gaming, canali TV ecc non hai altre alternative se non una TV Philips ambilight più l'ecosistema hue.

Loris Piasit Sambinelli

prezzi fuori di testa. Io che in casa tra faretti nel controsoffitto, strisce led e vari punti luce (ho una casa bella grande) se dovessi passare a philips spenderei quasi 2000 euro. Con sonoff rendo smart tutti i punti luce con una spesa irrisoria. ovvio c'è da smanettare un po di più ma i soldi a me non piovon dal cielo :)

Pietro Brunetti

grazie delle info ora mi rimane solo da decidere se spendere tanti euri e prendere le philips hue oppure risparmiare più della metà ed optare per le yeelight sperando che prendendo le colorate possa creare lo stesso gli ambienti cinema, calcio etc etc come pubblicizza philips

Maialenero Deinebrodi

Perché prima dell'ultimo aggiornamento software è quello che succedeva. Ma in ogni caso, come ti ho spiegato, si sono sempre potute rispegnere in remoto. Basta controllare ogni tanto l'app, se ti risultano accese, spegni tutto.

Pietro Brunetti
alex97

Io ho preso le Yeelight, mi devono ancora arrivare, vedremo come sono. Conscio che però le philips sono un prodotto superiore.

Maialenero Deinebrodi

Certamente. Puoi gestire tutto l'ecosistema, o un solo componente. Il minimo è bridge più una lampadina (o striscia led, applique...ecc). Basta registrarsi sul sito, loggare il telefono, e qualsiasi dispositivo da uno a XX (ogni bridge viene certificato per gestire 50 dispositivi, ma c'è chi ne ha associati tranquillamente 60/70) puo essere gestito in remoto. Puoi accendere/spegnere ogni singolo punto luce, creare scheduling di accensione/spegnimento per simulare la presenza a casa ecc ecc

sagitt

Io le ho e le uso con hue

Pietro Brunetti

no io intendevo se ho solo le lampadine philips con relativo bridge e si accendono mentre sto in vacanza, riesco da remoto se non ho tutto l ecosistema a spegnere? xkè avevo letto che le yeelight se va via la luce, quando ritorna non si riaccendono!?

Maialenero Deinebrodi

Solo le lampadine in che senso? Non funzionano da sole. Ti serve comunque il bridge (cosa sui 50 euro, io l'ho preso a 59 con 3 lampadine durante il black fryday).
Se vuoi le IKEA tradfri sono delle zigbee perfettamente compatibili. L'unica limitazione è che quelle RGB non vengono viste come dispositivi validi per le aree di intrattenimento Philips (quindi niente ambilight esteso). Per il resto, a parte il fatto che le hue 3gen RGB hanno un verde decisamente migliore, sono praticamente identiche ma costano la metà o meno.

Giacomo T.

cosa ne pensi invece della serie tradfri di ikea?

Pietro Brunetti
Maialenero Deinebrodi

Se vai in vacanza puoi sempre gestire tutto l'ecosistema hue in remoto. Non un grosso problema. Inoltre mi pare abbiano appena risolto questo problema, e considera che ogni apparecchio/lampadina hue/zigbee ha un suo software che viene continuamente aggiornato.

acitre

Ho fatto alcune prove. Se imposto una luminosità e attendo qualche secondo, posso anche spegnere e accendere di scatto che la lampadina torna alla luminosità precedente. Se non aspetto torna default. È come se quell'impostazione dovesse essere salvata sul bridge e questo implica qualche secondo per il salvataggio.

acitre

Vado a provare e ti faccio sapere XD

TheBestGuest

E adesso si aspetta Xiaomi...

Squak9000
acitre

Aspetta, aspetta... io non ho mai provato a fare spegni e accendi velocemente da alimentazione. Probabilmente spegnendo ed accendendo al volo resetti all'impostazione di default e parte a manetta. Deve stare un po' off. Sopra tot secondi, io ricordavo 2 ma probabilmente mi sbagliavo a sto punto.

Squak9000
Pietro Brunetti

salve a tutti le yeelight saranno sicuramente inferiori o per assenza di bridge si scollegano spesso ma ho letto che se va via la luce quando torna nn si riaccendono e nn è cosa da poco, ma almeno se vai in vacanza non stai una settimana con le luci accese!

acitre

Bho. A me è praticamente istantaneo. Forse non prende bene il bridge.

Squak9000

funziona... solo che biapgna aspettare circa 10 secondi o poco più

Squak9000
acitre

Hai aggiornato app e lampadine? A me va con una strip ed una lampada e27. Bhooo

Squak9000

non mi funziona... appena testato.

acitre

Tutt'altro prodotto suvvia. Ne ho presi un paio per test ma stai confrontato una macchina/frankenstein autocostruita ad un'audi con garanzia e supporto ufficiale italiano.

acitre

Si ritorna come stava quando ha perso la corrente. Se accendi e spegni entro 2 secondi si resetta ai valori default com'era prima dell'aggiornamento

Squak9000
sagitt

vero, però io le cose che ci ho messo per ora funzionano tutte

basta avere la mente schematica ed allenata e non hai problemi

sagitt

si ma se usi il loro hub

acitre

Interessante. Molto interessante. Grazie mille.

Squak9000
mauriziogl

Non ho provato perchè si devono anche aggiornare le lampade e ci sta ore e ancora non le ho piazzate in maniera definitiva, ma da come dice, credo di si. riprende l'ultimo stato

Squak9000
mauriziogl

si, sonoff hanno un grosso, enorme problema: passa tutto dai server cinesi, sempre

mauriziogl

ciao, un paio di settimane fa philips ha aggiornato l'app. ora puoi spuntare una voce e dire che in caso di mancata corrente al ritorno mantenga l'ultimo stato. ciao

lordsheva

Sostituendo interruttori e deviatore a muro con pulsanti é possibile (saldando sul sonoff i due cavetti) memorizzare l'accensione e spegnimento. Il sonoff resterà sempre alimentato così da poter essere comandato in tutte le modalità.

Squak9000

è un casino... bisogna starci dietro a questa roba.

io ho gettato la spugna...

non è che attacchi e via... e poi mi sbatte mettermi le ore a fare prove e test... poi dopo qualche mese smetto o di funzionare e devi rifate da capo e aggiungere qualhe comando...

non sono cose immediate.

Personalmente, ho meno conoscenze in merito ma ho una buona bustapaga, quindi spendere quei 4004/500€ in più non mi cambia molto

Squak9000

veramente 50€ è anhe poco... considerando che é compatibile anche con HOMEKIT.

ci sonk marchi come Koogeek che lo vendono anche a 30/35 ma per 15€... tutta la vita un dispositivo con garanzia e supporto Italiano.

Squak9000

si.. ne ho uno per prova.

Comunque anche SONOF è limitante.
se lo hai spento non puoi usare l'nterruttore fisico.
Se lo intallo "dopo" l'interruttore, se lminterruttore è spento non puoi usare SONOFF e se AONOFF è spento non puoi usare l'interruttore.

...é la peggiore situazione.

è utile solo per le luci "effetto" ma non per quelle principali.

lordsheva

gira e rigira l'unico modo per avere una casa smart senza svenarti e gestibile senza i limiti dell'interruttore fisico sono i sonoff. Certo è che va messa mano all'impianto elettrico ma con 2 saldature e un pochetto di pazienza si fa tutto.

Ricky

Ma infatti se uno vuole un interruttore ci sono alternative più economiche, 50 euro a interruttore sono una follia.

Samsung

Samsung Galaxy Fold: il software convince, la "piega" è da provare!

Oppo

24h con Oppo Reno: pop-up camera e tanto carattere | Video

Huawei

Huawei P30 Lite ufficiale in Italia: 48MP e Freebuds lite in regalo | VIDEO

Amazon

Il segreto di Amazon, il rischio per il futuro e il "Mastrotismo" dilagante | Editoriale