Huawei rilascia il codice sorgente degli smartphone con Kirin 980, 970 e Android P

07 Gennaio 2019 81

Huawei ha rilasciato il codice sorgente del kernel dei suoi smartphone equipaggiati con SoC Kirin 980 e 970 aggiornati ad Android 9 Pie. La lista dei dispositivi include alcuni tra i più interessanti smartphone di fascia alta e medio alta rilasciati nel 2018 sia da Huawei sia da Honor. Per quanto riguarda i dispositivi con Kirin 970 già aggiornati a Pie, Huawei ha pubblicato il codice sorgente di come Mate 10, Mate 10 Pro, P20, P20 Pro, Honor Play, Honor 10 e Honor View 10.

Riguardo il più recente Kirin 980, invece, lo troviamo su Mate 20, Mate 20 Pro, Mate 20 X, Honor Magic 2 e il recentissimo Honor View 20 - di cui vi abbiamo proposto un'anteprima proprio pochi giorni fa -. Ricordiamo che la pubblicazione dei codici sorgente del kernel rientra tra gli obblighi che i produttori devono seguire per rispettare le condizioni dettate dalla licenza per l'utilizzo del kernel Linux all base di Android.

Sebbene questo processo permetta anche di semplificare il lavoro di coloro che lavorano duramente allo sviluppo di custom ROM, la pubblicazione del codice da parte di Huawei non mira a ciò, visto che la casa cinese ha recentemente chiuso le porte al mondo del modding ponendo fine a tutte le procedure ufficiali per lo sblocco del bootloader dei suoi smartphone, anche se la community ha già trovato qualche metodo alternativo per tamponare in parte questa perdita.

Se volete accedere al codice sorgente del kernel potete trovarlo QUI.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Gaming Pro a 649 euro oppure da ePrice a 709 euro.

81

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Simply M

Una procedura online, dopo aver richiesto la pw di sblocco

Angelo Mongillo

https://uploads.disquscdn.c...
Oppure questa, che non si sa come, funziona egregiamente ma non ha nessun permesso, nemmeno quello per i dati nulla di nulla...mistero della vita (?) (è il mio Huawei Mate 10 PRO aggiornato ad Android 9.0)

Angelo Mongillo

https://uploads.disquscdn.c...
Ad esempio questa è la galleria, perché necessita di tutto questo?

Angelo Mongillo

Ma quel codice sorgente pubblicato da Huawei è pure delle tante app di Huawei che non possono essere dusintallate e funzionano in background con tanti permessi?

Ciao

Cosa hai usato per fare il root??

Roberto Figliomeni
takaya todoroki

vedi sotto: non conoscete l'ABC dell'audit.
Ma parlate.

gianny

Infatti. Come se Alexa e Google home non facciano lo stesso

Fabrizio

Che appartengono tutte a società americane, nessuna esclusa. Gli americani accusano i cinesi di spionaggio, ma loro possono fare "profilazione dell'utente".

Mina Bianca

Niente, e la cosa mi da ai nervi

Gianluca Mascia

Per il mate 10 lite si sa qualcosa

kkk66

Controlli interni, può sicuramente succedere ma ti giochi il posto immagino.. Poi io mi sono fatto la mia opinione in base alle notizie venute fuori, sicuramente dietro c'è molto di più..

Napigator

Cosa impedisce a queste società o ai loro dipendenti di vendere i dati al miglior offerente? Società, governo o malvivente che sia?

matteo zucchi

Leggevo il botta e risposta su backdoor su huawei. Mai portate le prove indagine fatta dagli americani sono del 74 e ricordo come nei primi anni 90 salto fuori uno scandalo internazionale per spionaggio di segreti industriali anche importanti portati avanti dagli USA e coperti dai loro servizi di intelligence. Ora sembra quanto mai sospetto il fatto che poco prima del tonfo Apple in borsa ci sono state appunto queste voci da lavapanni su hardware con backdoor poi l arresto della figlia del fondatore poi... Poi... Poi ... Apple va giù lo stesso..... Fate vobis ... Guerra dei dazzi basta sostituire con una c la guerra che Trump.... Fermo restando che mi è simpatico

kkk66

Ammesso che sia così tu hai citato delle società private, lì si parla del governo cinese.. al massimo una società raccoglie dati per fini pubblicitari o per migliorare il servizio, non finiscono in mano al governo..

BoORD_L

Il problema non è se devi chiedere semmai se non perdi la garanzia

Napigator

“integrano funzioni in grado di modificare o rubare informazioni private e attuano un vero e proprio spionaggio non rilevabile all’utente“
Praticamente come Facebook, Twitter, Instagram, WhatsApp, Amazon, netflix, etc. Etc. etc.

PUTinV2

genio del male. compila anche senza tutte le porcherie che ci mettono dentro...
Che poi uno che ti mette del codice "cattivo" pensi che se ne frega o no se viola la licenza?

Wukepi

Xiaomi serie A, OnePlus, BQ e Google sbloccano tutti out of the box. Asus lo stesso, se non erro. Samsung può farlo ma perde alcune caratteristiche perché rompi Knox, comunque al produttore non devi chiedere proprio nulla, neanche un codice di sblocco.

kkk66

Vedremo.. al momento le informazioni che abbiamo sono queste..

Simply M

Il mio telefono ha 16 gb
P8 lite 2017
Rootato e va alla grande a soli 110 euro due anni fa

Pagare poco implica adattarsi

Salvatore Esposito

a me sembra più una guerra economica contro un paese come la Cina che negli ultimi anni ha avuto un boom tecnologico impressionante tanto da iniziare a preoccupare l'america come fece la Russia agli inizi della corsa all'esplorazione spaziale. all'epoca provarono a screditarla come ora fanno con la Cina. se facessero bambole di pezza, avrebbero detto qlk di simile

kkk66

Per aver fatto quelle dichiarazioni immagino qualcosa l'abbiano trovato.. saranno informazioni confidenziali..

Salvatore Esposito
Salvatore Esposito

non hanno mai pubblicato nulla a provare questa cosa, per ora solo chiacchiere

Horatio

Non sentivo parlare di insufficienza di memoria interna da quando i telefoni avevano massimo 16 GB.

Salvatore Esposito
Salvatore Esposito

non hanno mai pubblicato nulla a provare questa cosa, per ora solo chiacchiere

takaya todoroki

tipo quella che c'è nei chipset Intel dici?
Possibile, io fossi stata la cina ne avrei messa una pure io per ripicca.

Francesca Atzori

Hanno montato una porticina tra fotocamera e flash?

Simply M

Ok allora prova ad ottenere lo stesso binario del kernel huawei e poi ne riparliamo

Simply M

Dubito che huawei ti dica il suo compiler ed i suoi parametri, al massimo potrà dare quelli essenziali lasciando spazio all arbitrarietà per il resto e dunque ad impossibilità di comparazione...

Comunque il kernel non è l unico codice huawei sui telefonini, ci sono un bel pò di app in background con privilegi sufficienti alla raccolta dei dati che servono

Persino i chip possono contenere procedure malevole.

opt3ron

Backdoor nel hardware non nel software .

takaya todoroki

Peccato che l'audit funziona come dico io. l'oggetto compilato deve essere identico al programma distribuito.
Se questa premessa non è vera non si procede neppure con l'analisi del codice sorgente.

Sono LE BASI, eh...

Simply M

Dipende da quanta memoria serve per le customizzazioni... In realtà senza app2sd che richiede root non avrei potuto liberar spazio per launcher kwgt kwlp e simili

Alpha3288

Codici uguali possono dare senza problemi binari uguali: utilizzano stesso compilatore e stessi parametri, che come ha detto "SteDS" solitamente vengono dichiarati

Simply M

Ricorda che simile non è identico e visto che la verifica è sul file di output, codici uguali non daranno mai output identuci rendendo impossibile la verifica.

Alpha3288

I compilatori seguono comunque abbastanza fedelmente degli standard, quindi il risultato se non uguale sarà molto simile.
Inoltre "alla stessa ora" è abbastanza un'esagerazione: con gli stessi identici sorgenti posso andare a compilare software di anni fa producendo lo stesso risultato (a parità di librerie etc ovviamente).
La macchina dove viene eseguita la compilazione non influisce, tranne che il software non sia compilato specificatamente per essa.

SteDS

Se non erro, sono passati tanti anni da quando smanettavo e ricompilavo kernel, almeno su richiesta sono obbligati a fornirti informazioni su compilatore e parametri utilizzati, in modo che il compilato sia riproducibile. Avevo ricompilato il kernel del mio Defy dopo aver richiesto e ottenuto i parametri esatti dal produttore (più precisamente, nel forum per sviluppatori Motorola)

BoORD_L

Passato

Rakamor

Sanno che la EMIUI fa schifo, da possessore Huawei (tablet), a confronto ad esempio con OxygenOS, che io tengo stock perché come SO è perfetto (telefono OnePlus).

BoORD_L

App2sd si

kkk66

Ti riporto un estratto di un altro articolo: "Ricordiamo a tal proposito le parole pronunciate dal capo della Cia: “Siamo profondamente preoccupati per i rischi derivanti dal consentire a qualsiasi azienda di acquisire posizioni di potere nelle nostre reti di telecomunicazioni“. FBI, CIA e NSA hanno consigliato ai cittadini americani di non acquistare gli smartphone. Secondo loro “integrano funzioni in grado di modificare o rubare informazioni private e attuano un vero e proprio spionaggio non rilevabile all’utente“." Il governo cinese non ha neanche risposto, vedi tu..

gioboni

Modularità... questa sconosciuta ;)
Non fosse che sviluppo firmware e lo faccio continuamente.

Horatio

Non serve il root per cambiare launcher.

viktorius

Bhe, Donald Trump non è mica un genio eh!

Simply M

Cmq il vantaggio del mio huwaei è stato rootarlo e sopperire alle limitazioni hardware con app2sd e launcher diverso

Ora che sono tutti bloccati perché mai non dovrei compare un altra marca?

Simply M

Magari

Simply M

Caro troll
Non hai mai compilato niente evidentemente.
Se non usi lo stesso compiler gli stessi flag enon compili alla stessa ora e sulla stessa macchina non otterrai mai due file compilati uguali pure a parità di codice.. Bye troll arrogante

GPred

Per Mate 20 Lite si sa qualcosa?

Recensione Huawei Freebuds 3: ho sostituito le Airpods dopo 2 anni

Recensione Huawei Nova 5T: il top da 429€ euro che fa gola

24 ore con Huawei Watch GT 2: più bello e rapido

Huawei Mate 30 Pro ufficiale insieme a Mate 30: il primo arriverà in Italia | VIDEO