Google Assistant su 1 miliardo di dispositivi entro fine gennaio

07 Gennaio 2019 57

Google Assistant arriverà su un miliardo di dispositivi entro fine mese: è la previsione ufficiale del colosso di Mountain View, condivisa con il pubblico in occasione del CES 2019 di Las Vegas.

L'assistente virtuale della società ha poco più di due anni, ma la sua ascesa sembra inarrestabile: nel giro di qualche mese si è passati da un numero limitato di smartphone Android agli altoparlanti, passando per smart TV, smartwatch, cuffie e auricolari, display smart e addirittura i device della concorrenza, gli Apple iPhone e iPad (anche se l'integrazione è molto più limitata rispetto a quanto accade su Android). Notevole osservare che, in occasione del CES dell'anno scorso, Google prevedeva di essere presente su 400 milioni di dispositivi.

Il problema è che, partendo da questo dato, è difficile farsi un'idea di quanti siano gli utenti attivi effettivi. Il software è preinstallato su un gran numero di dispositivi, ma non è detto che tutti li usino; per contro, alcuni dispositivi come TV, speaker e display smart sono pensati per essere usati da più utenti in contemporanea. Dal canto suo, Google dice che gli utenti attivi sono quadruplicati rispetto all'anno scorso - che è senza dubbio un dato positivo, ma non sappiamo la cifra di partenza.

Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 629 euro oppure da ePrice a 768 euro.

57

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Andrea1234567

Ma io non devo e non mi interessa perdere tempo per mostrarti nulla. Se veramente ti interessa, informati cercando sul motore di ricerca della tua azienda beniamina. Altrimenti vivi pure nella tua bolla che qua purtroppo siamo lungi dal parlare di complottismo.

Andrea1234567

Chi se ne frega di casa mia? Te hai messo in mezzo che a te non importa, io ti ho solamente risposto.
Sei te che stai rispondendo a ogni commento per come un funboy per far capire quanto tu sia pro a sta cosa. A me sembra sia tu a non accettare la nostra opinione.
Se veramente non credi che Google possa registrare quello che dici durantea giornata sei veramente illuso.

Andrea1234567

Se a te piace che Google guadagni sulla tua vita ben per te. A me e a molti altri no, quindi quei così per il momento non supereranno la soglia di casa mia.

Andrea1234567

Prova personale, alcune vengono salvate anche sul tuo account Google, la vidi ancora 3/4 anni fa. Non so se quella sezione esiste ancora. Se non ricordo male era attraverso il vecchio Google now che oltre a registrare quando premevi l assistente, avevo registrazioni durante la giornata a caso (e no, non sono registrazioni dovute a tocchi involontari).

Google, per fare pubblicità mirata, ha sempre spiato e sempre lo farà, vive di questo

Andrea1234567

Questa cosa la fa anche lo smartphone e purtroppo è vera.

Teresa1kiss

E' indubbio che per chi è impossibilitato nel muoversi, questa cosa è una manna!
Ti dirò di più, al momento ho una cassa audio Samsung con microfono che tengo in cucina per ascoltare i podcast mentre cucino collegato al cellulare: è scomodo perchè devo accendere la cassa e poi far partire lo streaming del canale che voglio ma questo step non mi spinge a passare ad un Google Home pur portandomi altri vantaggi. Per lo meno al momento non vedo veramente delle killer features tali da dirmi "vai! compra!"

Tra l'altro sono una capra perchè non riesco ad usare Autovoice per dare dei comandi senza dover prima dire qualcosa tipo "ok google, chiedi ad Autovoice [aspetto] avanza velocemente" anzichè dire banalmente "ok google avanza velocemente". Segno che il mio ruolo nel mondo dell'informatica deve essere di banale spettatrice :(

Andrea1234567

Possono ascoltarti quando vogliono, anzi più che possono, lo fanno e basta.

Andrea1234567

Prima di lavorare sull’intelligenza artificiale, perché non facciamo qualcosa per la stupidità naturale? (Sempre per rimanere nelle citazioni a caxxo dato che siamo in tema)

Andrea1234567

Prima di lavorare sull’intelligenza artificiale, perché non facciamo qualcosa per la stupidità naturale?

mitrez21

Io non credo che sia cambiata la privacy, semplicemente l'utente ha più o meno consapevolmente abbassato l'asticella su iniziativa del fornitore di servizi. Il problema è che non c'è stata trasparenza su cosa questo comporta e fin dove si abbassa l'asticella.
Le alternative ci sono, si, al livello di servizi soprattutto. Ma al livello di hardware, almeno nel mobile, non c'è praticamente niente.

ermo87

Tom Clancy sei tu?

losteagle17

Beh almeno non caga.... per ora!

ale

Perché sai per cosa li usano? Dal momento che raccolgono i tuoi dati possono usarli per tutto quello che gli viene in mente, e poi intanto li raccolgono, magari fra 10 anni gli viene in mente qualche modo furbo di usarli o non so che.

Per di più non parliamo solo di Google, è ovvio che la cosa preoccupante per la privacy è che a questi dati ha accesso la NSA o qualsiasi altra agenzia governativa americana ma forse anche di altri paesi che ne richiede l'accesso, che non sappiamo con quale fine li potrà utilizzare, magari in futuro diventi capo di un partito politico che non piace agli americani e tirano fuori questi dati per creare uno scandalo che ti mette fuori gioco, insomma tutte ipotesi ma questi dati che hanno sono pericolosi.

Fabios112

Se sono trattati sotto la GDPR devono essere anonimizzati e usati per scopi di marketing/ricerca di mercato/ cose legali. Sicuramente non possono usarli per sapere cose su di te.

Baronz

Io lo trovo molto comodo, ma se abbinato a un numero sufficiente di altri dispositivi, luci, interruttori e chromecast.
I comandi vocali per Netflix e chromecast li utilizzo sempre per esempio.

Marco Seregni

dipende se sei in piedi vicino all'interruttore o nel letto o sul divano o se stai cucinando con le mani unte

Teresa1kiss

E' probabile che per il natale 2019 lancino una versione nuova di questi oggetti e possibilmente con una batteria ricaricabile così da poter tenerlo scollegato qualche ora.
E anche in quel caso mi chiederò se veramente ha senso che me ne prenda uno se alla fine ci metto di meno a usare il dito per accendere la luce, che non il tempo di pronunciare:
"hey google [wait] accendi la luce [wait] frase di conferma"

ghost

Mi preoccupa non tanto per la privacy ma per la sicurezza perchè nello scenario peggiore un hacker ti comanda casa come in mr. robot e in futuro non vedo perchè non dovrebbero esserci i buchi della serratura smart

Tizio Caio

Si ma qui non si parla di telefoni, i dispositivi con assistant integrato sono altri: cuffie, casse, soundbar, tv ecc dispositivi in cui non si possono installare a posteriori

Tiwi

si, io intendevo nel senso generale della cosa, cioè, l'assistente di fatto è un applicativo
forse ho scritto male il primo commento

Tiwi

senza aprire discussioni esagerate..google, facebook etc vivono di pubblicità e info sull'utente..diciamo che oggi non esiste più la privacy intesa come 20-30 anni fa
google assistant, che sia su google home, o sul telefono, viene cmq usato per conoscerti
per la domotica, non poteva essere diverso, tuttavia, abbiano anche la possibilità di scegliere se utilizzare o meno queste cose

Tizio Caio

No, l'applicazione google assistant serve solo per cliccare e far partire l'assistente in alternativa alla pressione del tasto home

Tizio Caio

Penso che questa sensazione l'abbiano avuta tutti, per essere veramente comodo e pratico hai bisogno di più dispositivi e più oggetti connessi. Quando puoi comandare condizionatore, tv, luci, termostato ecc semplicemente con la voce inizia a essere comodo. Usarlo solo per cambiare le canzoni di spotify sotto la doccia beh.. si è carino ma non ne vale la spesa ;)

Tizio Caio

Ma quale umidità, cosa hai una sauna in bagno?? :D un po' di vapore non gli fa nulla

Tiwi

anche google assistant è un applicazione

Tizio Caio

Finché usano questi dati per fare pubblicità mirata mi sta bene, basta essere consapevoli di cosa si condivide e usare la testa senza farsi abbindolare dalla pubblicità...

Tizio Caio

e cosa c'entra con google assistant??

Tiwi

ci credo che le app google hanno tutte superato il miliardo di installazioni..sono preinstallate su tutti i prodotti..

Fabios112

Anche quella di raccogliere tantissimi dati su di te da rivendere.

PeachGem

Che cane di assistente

Gaetano Traina

ei google...BIP...metti trenino bob su tv samsung.....OK....e lui fa partire da youtube il trenino bob sulla tv del divano tramite chromecast in circa 4 secondi!!!Non ha prezzo e mia figlia di 10 mesi ringrazia!!

losteagle17

Moltissimo dipende da che vita fai e quanto ti può essere utile un assistente mentre fai altro.

Andrea1234567

L'unica utilità reale che ho trovato per questi assistant (se così si può definire) è quella di accendere una lampadina senza alzarmi.
Totalità delle volte usata questa funzione: 2 (di cui una di prova).

daniele

Hanno davvero fatto centro con i vari home, e la strada è aperta, i partner infiniti, la concorrenza tanta. Ottimo

Pip

Io ho comprato due Google home mini a 20 euro e li uso sempre per musica, timer, Netflix e sveglie.
Anche per qualche informazione al volo tipo il tempo per andare in qualche luogo con i mezzi pubblici e simili.
Per quello che li ho pagati sono estremamente soddisfatto...

mitrez21

Beh cambia la tipologia di utilizzo: l'Home mini ti evita di avere sempre il telefono in tasca o in mano quando sei in casa, cosa che ritengo comoda. Il fatto è che è un primo passo: i prossimi saranno dispositivi con display e camera (già esistenti) che avranno la possibilità di registrare video e audio continuamente. E Google queste cose le fa. Insomma, aiuta in tante cose ma mi preoccupa avere telecamere e microfoni in casa, soprattutto se non le gestisco io.

Bestmark 3.0

Ci sarebbe il problema dell'alimentazione e soprattutto dell'umidità

Bestmark 3.0

Da possessore di un echo e avendo un telefono Android, non ho ancora capito a cosa possono servire nel concreto e nella quotidianità questi assistenti vocali. Echo è stato un regalo, quindi a caval donato non si guarda in bocca; Assistant l'ho mandato a c#gare e ho rimesso il caro e utile now on tap (per chi volesse rimetterlo, basta selezionare come lingua Italiano San Marino)

makeka94

Con la differenza che il primo quando lo chiamo dal terrazzo viene di corsa sbattendo contro il vetro, il secondo quando lo chiamo mi risponde sempre dalla stanza sbagliata xD ma così è le vita

GianTT

Ma non è in programma un device che unica Chromecast e Assistant?

alexhdkn

Esatto, ma va bene a tutti, un po’ di comodità qui, un po’ di comodità la.. poi ti fottono

ghost

A me preoccupa molto ma dato che per ora gli assistenti sono abbastanza inutili visto che fanno le stesse cose del cellulare non me ne preoccupo

alexhdkn

Della privacy

sopaug

Anche, ma è molto più comodo e funzionale uno speaker a parte

finestre

in pratica hai due cani

sagitt

se hai solo quelle...

Matteo

Rotolo

mitrez21

Verissimo!

Max Dembo

Sei un fanboy di qualche tipo!

massimo musella

Non condivido, ma non vuol dire che il tuo ragionamento sia fuori luogo...

Sony

Recensione Sony Xperia 10 Plus: il display 21:9 non basta

HDMotori.it

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Alta definizione

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Samsung

Recensione Samsung Galaxy S10e: ecco perchè lo preferisco ad altri