Klipsch: nuove soundbar con Google Assistant, Alexa, Dolby Atmos e DTS:X

04 Gennaio 2019 9

Klipsch annuncerà cinque nuove soundbar al CES 2019 che aprirà il battenti la settimana prossima a Las Vegas: BAR 40, BAR 40G, BAR 48, BAR 48W e BAR 54A. Tutti i modelli sono abbinati a subwoofer esterni. Le versioni più complete offrono il pieno supporto agli assistenti vocali Google Assistant e Alexa di Amazon. Si inizia con BAR 40G, provvista di Google Assistant, capace di gestire tracce in Dolby Digital e dotata di connettività HDMI e Bluetooth. La BAR 40 è invece una versione semplificata priva di assistente vocale.

Klipsch BAR 40G

BAR 48 supporta il DTS Virtual:X, una tecnologia per il surround virtuale. Chi desidera un vero suono avvolgente può acquistare gli speaker surround compatibili e comporre un impianto multi-canale. Il modello BAR 48W aggiunge Google Assistant, Alexa ed AirPlay 2.

Klipsch BAR 48W

BAR 54A è il prodotto di fascia più alta. Si tratta di una soundbar compatibile con Dolby Atmos e DTS:X. La dotazione comprende anche il supporto a Google Assistant, Alexa ed Airplay 2, oltre alla connettività Bluetooth e HDMI. Prezzi e caratteristiche saranno comunicati la prossima settimana al CES.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Gaming Pro a 649 euro oppure da ePrice a 709 euro.

9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
pollopopo

ho comprato un sintoampli proprio pochi giorni fa, usato... dovevo scegliere fra mille formati o mille seghine più utili nell'immediato (microfono per le regolazioni veloci, più uscite, miglior libertà di pilotaggio ecc..)... ho scelto la seconda... tanto i formati tipo atmos et similar richiedono prima cosa una "vera" sala di ascolto e poi si trovano male in particolare se non vai a comprare i blu ray...

Nix87

Non tutti hanno lo spazio per mettere un impianto 5.1, io ad esempio a casa mia non potrei. Ben vengano soluzioni del genere per migliorare l audio delle casse della TV, che sappiamo bene tutti fanno pietà.

limada

Praticamente uno deve essere in trance, perfetto.

Luigi Duchi

Magari anche qualche contenuto in italiano con atmos o DTS X non guasterebbe...siamo fermi al DTS hd master audio in italia e tra l'altro lo ha un film su 100 il resto DTS o addirittura Dolby digital

sopaug

li senti, ma solo se assumi determinate sostanze non in bundle.

limada

La mia era una provocazione, certo, ho un impianto dedicato Dolby Atmos compreso, e mi sembra inverosimile, ma so per certo che si sente, come non so, una soundbar, per questo dico "infatuazione", poi certo uno si accontenta, vuoi lo spazio, vuoi la consorte restia a casse davanti, retro, ampli che non si abbina con l'arredamento e quant'altro, ma fra sentire il suono, e percepire gli effetti di una colonna sonora Dolby Atmos ne passa.

Xylitolo

Personalmente ritengo che un produttore di diffusori non debba mai proporre certi prodotti. La qualità, se mai ci fosse dei loro diffusori, proponendo prodotti simili mi spinge a scartare qualsiasi altro loro prodotto. Per gli effetti serve impianto dedicato, non di certo una soundbar.

sagitt

voglio vedere quando alexa supporterà il multi room tramite speaker di terzi.....

limada

Una domanda sorge spontanea, gli effetti si sentono, o è semplice infatuazione?

Recensione Huawei Freebuds 3: ho sostituito le Airpods dopo 2 anni

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Canon PowerShot G7 X Mark III: come va la compattina per gli YouTuber | Recensione