Battlefield V: la nostra recensione del controverso shooter di DICE

18 Dicembre 2018 39

Battlefield V è senza ombra di dubbio un titolo controverso e quindi - come accaduto per FIFA 19 (Link alla recensione) - abbiamo optato per una recensione "a sangue freddo", aspettando anche l'uscita del primo e "corposo" aggiornamento, Venti di Guerra.

Il nuovo episodio dello shooter di DICE sotto certi aspetti infatti stupisce ed entusiasma proponendo, ad esempio, un gameplay profondo, articolato e dotato di una forte personalità che però rende Battlefield V uno sparatutto indubbiamente meno "user friendly", votato rigorosamente al gioco di squadra.

Anche sul fronte contenuti il prodotto di DICE soffre di alti e bassi, proponendo - almeno inizialmente - un ventaglio di modalità e mappe poco corposo e una campagna single player ridotta al minimo sindacale. Nel corso dei mesi, tuttavia, una serie di aggiornamenti gratuiti dovrebbe ampliare l'intera esperienza di gioco, come svelato dalla "roadmap" dei contenuti post lancio pubblicata da DICE.

Testato su Xbox One X e Xbox One (disponibile anche su PlayStation 4 e PC tramite Origin)


UNA CAMPAGNA SINGLE PLAYER CHE NON ENTUSIASMA

Per quanto l'esperienza di Battlefield sia focalizzata sul comparto multigiocatore, DICE ha comunque deciso di non dimenticarsi degli appassionati di single player, proponendo una campagna in stile Battlefield 1 suddivisa in episodi auto-conclusivi di breve durata (circa 2 ore ciascuno).

Nordlys, Sotto nessuna bandiera, Tirailleur, L'ultimo Tiger e persino il prologo, sono episodi coinvolgenti, in parte capaci di suscitare forti emozioni. DICE ha infatti voluto raccontare gli orrori, i drammi umani e le atrocità della Seconda Guerra Mondiale proponendo "Storie" mai raccontate, ispirate ad eventi realmente accaduti.

Si visiteranno quindi le fredde terre della Norvegia, vestendo i panni di una giovane partigiana che tenterà in tutti i modi di sabotare i piani dei Nazisti. Si conoscerà Billy Bridger e l'unità di forze speciali del Naval Service inglese (nota con il nome di Special Boat Service) dove in prima linea combattevano teppisti e delinquenti a cui era stata "offerta" la possibilità di redimersi, mettendo a rischio però la loro stessa vita. Si andrà a combattere impersonando il soldato Deme Cisse, costretto a soprusi di ogni tipo dalle forza naziste, e in Ultimo Tiger si "vivrà" il dramma dell'equipaggio di un solitario carro armato tedesco.

Nonostante sia apprezzabile la volontà di non abbandonare il comparto single player, le War Stories per vari motivi non riescono a "spiccare il volo" e spesso si ha la sensazione di giocare ad un lungo, corposo e poco originale tutorial per scendere successivamente sui campi di battaglia del multiplayer.

I livelli di regia, recitazione, assieme a narrativa e sonoro, si attestano sicuramente su buoni livelli ma non raggiungono mai l'eccellenza. I personaggi principali potevano essere maggiormente approfonditi e, nonostante le ambientazioni siano varie, ampie e alcuni scorci travolgenti, si percepisce una scarsa varietà di obiettivi e missioni accompagnata da una struttura tendenzialmente lineare.

La missione Ultimo Tiger, implementata con il recente aggiornamento (Venti di Guerra), è a nostro avviso la meno riuscita. La storia narrata non riesce a coinvolgere a sufficienza, senza considerare che compiti ed azioni da svolgere sono di fatto un "già visto e già giocato": essendo l'episodio conclusivo delle "War Stories", da Ultimo Tiger ci saremmo aspettati qualcosa di più.

UN GAMEPLAY DOTATO DI FORTE PERSONALITÀ

Battlefield V in single player non riesce quindi ad emerge ma nell'online è tutt'altra "storia".Nonostante abbia deciso di proporre al lancio un ventaglio di modalità legato alla tradizione, DICE ha apportato una serie di miglioramenti che non passano inosservati e donano maggiore personalità al gameplay che si differenzia in modo netto da quello proposto in altri shooter.

Collaborazione, tattica, rispetto dei ruoli, strategia e lavoro di squadra tra i membri del team sono sempre stati aspetti di primaria importanza e in questo episodio sono stati enfatizzati ancora di più. Le classi (Ricognitore, Supporto, Assalto e Medico) restano di fatto le stesse di quelle viste nei precedenti capitoli ma l'implementazione delle sotto-classi (Ruoli) permette una personalizzazione nettamente superiore.

Gli utenti potranno quindi specializzarsi, utilizzare equipaggiamenti ed abilità mirate al proprio stile di gioco e al ruolo che vogliono intraprendere all'interno della squadra. La classe del Medico, ad esempio, avrà di fatto due specializzazioni: "Medico da Campo" (Bonus Punti Requisizione e maggiore rapidità nel raggiungere un alleato a terra) e "Medico da Battaglia" (più abile nel corpo a corpo e si scatterà più velocemente). Vestendo i panni del Geniere invece si potrà optare per il ruolo base o per quello del Mitragliere e cosi via.


La possibilità di costruire - in specifici punti della mappa - barricate e fortificazioni, così come la creazione di armi da postazione (azione riservata al solo geniere), aumenta di molto l'aspetto strategico delle battaglie mentre la riduzione delle munizioni esalta in modo più marcato la classe del Supporto (geniere) che dovrà - in modo costante e ragionato - rifornire i propri compagni.

DICE ha inoltre deciso di limitare la rigenerazione della salute permettendo però a qualunque giocatore - a prescindere dalla classe - di rianimare i compagni a terra, fermo restando che il Medico sarà comunque quello più idoneo e rapido nell'eseguire il soccorso.

Nelle battaglie online di Battlefield V non emergerà quindi il singolo giocatore ma l'intera squadra e la collaborazione tra i membri sarà fondamentale ai fini delle vittoria. Eseguire più "kill" possibili o attivare obiettivi - come in ogni sparatutto che si rispetti - sono sicuramente azioni importanti ma è anche indispensabile avere un team eterogeneo in cui ogni giocatore rispetti il suo ruolo, sappia sfruttare al meglio il proprio equipaggiamento e le abilità di classe, mettendo il tutto a disposizione della squadra.

Battlefield V diventa quindi un titolo meno "user-friendly" con meccaniche di gioco più stratificate e un sistema di controllo abbastanza complesso. Giocare online con utenti sconosciuti non sempre sarà appagante e per i neofiti di Battlelfield sarà necessario del tempo per entrare in confidenza con l'intero gameplay.


Novità anche sul fronte sistema di progressione: oltre ad un livello di esperienza complessivo, gli utenti possono far progredire in modo autonomo le singole classi, i veicoli e le armi, dotate anche di un albero di abilità suddiviso in rami. Non mancherà inoltre un sistema di personalizzazione a livello estetico anche per armi e veicoli.

Nel complesso il gameplay di Battlefield V si poggia su quanto proposto nel capitolo precedente, di conseguenza i veterani ritroveranno un sistema di combattimento - sia a terra che a bordo dei veicoli - appagante e coinvolgente, un gunplay che lascia poco spazio alle critiche, una fisica dei colpi davvero credibile, hitbox precise, mezzi in abbondanza e un'arsenale di tutto rispetto. Ogni arma, oltre a poter essere personalizzata sia a livello estetico che con accessori extra, restituirà inoltre un ottimo feeling e avrà caratteristiche ben precise. Impossibile non menzionare il meteo dinamico e l'ottimo sistema di distruttibilità ambientale che renderà ogni battaglia sempre differente con scenari che cambieranno in base alle azioni compiute dai giocatori.

Qualche incertezza invece sul sistema di respawn che, con l'ultimo aggiornamento, è stato in parte sistemato con la rimozione dello spawn automatico che creava qualche problema di troppo, impedendo di fatto l'eventuale cambio di ruolo. Il bilanciamento di classi, ruoli e veicoli soffre ancora di alcune imprecisioni che comunque non intaccano l'esperienza di gioco complessiva, sebbene permangano bug e glitch grafici anche dopo il recente aggiornamento.

Segnaliamo inoltre che con l'ultima patch è stato modificato il Time to Kill (TTK) riducendo il danno inflitto dalla maggior parte delle armi e la modifica, allo stato attuale, ha creato alcuni problemi a livello di bilanciamento nelle armi; speriamo che DICE ritorni sui suoi passi.

MODALITÀ LEGATE ALLA TRADIZIONE

Oltre alle War Stories e alle più tradizionali modalità online (Deathmatch, Dominio e Conquista, Prima Linea), nel multiplayer troviamo Sfondamento (una variante di Corsa con 2/3 obiettivi da conquistare contemporaneamente), Forze Aeree (incentrata sui paracadutisti) e le immancabili Operazioni su Vasta Scala che - rispetto a quanto proposto in Battlefield 1 - garantiscono un'esperienza di gioco più dinamica e variegata.

Le battaglie "campali", oltre ad essere caratterizzate da un filone narrativo, si svilupperanno nel corso di "giorni" fittizi (generalmente tre). Si dovranno quindi affrontare vari round in differenti modalità e mappe e le azioni compiute dai team, in un determinato giorno, avranno ripercussioni ed influenzeranno narrazione e gameplay in quelli successivi. Successi e fallimenti determineranno inoltre l'attivazione del Momento Decisivo (in caso di parità), uno scontro "all'ultimo sangue" per decretare il vincitore assoluto in cui si avrà un'unica vita e le munizioni disponibili varieranno, ad esempio, in base ai risultati conseguiti nei "match" precedenti: gioco di squadra e rispetto dei ruoli di appartenenza sarà quindi fondamentale per portare a casa la pelle.

Il recente aggiornamento, ha inoltre ampliato la proposta di contenuti implementando il "Campo di Addestramento", una modalità in cui è possibile prendere dimestichezza con armi e veicoli anche in compagnia di amici. La mappa di gioco è suddivisa in tre macro-aree (Prova di Tiro, Prova di Guida e Campo Aperto) in cui è possibile, tramite una serie di sfide e mini-giochi, migliorare mira, riflessi, entrare in confidenza con le varie armi e testare mezzi di terra e di aria.

Sono nove le mappe destinate all'online disponibili al momento grazie alla recente aggiunta di Panzerstorm, incentrata principalmente sugli scontri a bordo dei potenti mezzi cingolati. Nel complesso le varie ambientazioni sono vaste, ben caratterizzate, incentivano il gioco di squadra e si sposano a perfezione con il gameplay, tuttavia qualche mappa in più sarebbe stata sicuramente gradita.

Segnaliamo inoltre la recente aggiunta del sistema di Sfide, studiato appositamente per mantenere vivo l'interesse dei giocatori con un meccanismo che garantisce esclusive ricompense portando a termine una serie di compiti.

TECNICA

Fatta eccezione per la presenza di alcuni bug, il comparto tecnico di Battlefield V su Xbox One X lascia poco spazio alle critiche, con un comparto visivo ricco di dettagli, un ottimo sistema di illuminazione e di effetti, una buona profondità di campo, un sonoro praticamente ineccepibile e un frame rate che non mostra incertezze.

La risoluzione è comunque dinamica e nelle sessioni più frenetiche inevitabilmente scende per garantire un'azione sempre fluida ed appagante con un risultato comunque ottimale. Molto meno entusiasmante, invece, l'esperienza di gioco sul modello tradizionale di Xbox One che soffre sia visivamente che in ambito fluidità. Sul fronte caricamenti l'attesa sarà abbastanza lunga praticamente su tutte le versionei di Xbox One.

Nulla da segnalare sulla varietà dei scenari proposti che, nonostante non abbondino in termini di quantità, garantiscono ambientazioni realistiche, travolgenti, evocative con un buon numero di elementi di contorno, edifici ed un level design studiato appositamente per esaltare il gameplay. Di ottima fattura anche i modelli di personaggi, armi, veicoli ed equipaggiamento generale.

Poco entusiasmante invece la sezione dedicata al single player con un comparto narrativo che non riesce a decollare, episodi eccessivamente brevi e una struttura - sotto certi aspetti - troppo lineare, ancorata al passato con obiettivi di missione molto simili tra loro che inevitabilmente donano una sensazione di "già visto e già giocato".

CONCLUSIONE

Battlefield V offre senza dubbio il miglior comparto multiplayer della serie, dotato di grande personalità a livello di gameplay che si differenzia in modo netto dalla concorrenza. Le battaglie dello sparatutto di DICE però non sono adatte ai "lupi solitari": il gioco di squadra sarà fondamentale, i ruoli dovranno essere rispettati e di conseguenza sarà basilare avere un team eterogeneo ed affiatato.

Strategia e tattica saranno essenziali per sopravvivere in qualunque modalità, il sistema di controllo non sempre risulterà intuitivo e, per quanto le azioni di gioco più frenetiche non mancheranno, tendenzialmente le battaglie saranno più lente e ragionate rispetto a quanto proposto nel comparto multigiocatore di Call of Duty (Link alla recensione).

I contenuti invece non abbondano e anche il recente aggiornamento non ha stravolto a livello di quantità l'offerta iniziale. DICE ha promesso un corposo supporto post lancio, totalmente gratuito, che almeno sulla carta dovrebbe ampliare notevolmente il ventaglio di modalità.

Il comparto single player purtroppo non riesce a spiccare il volo e, nonostante sia apprezzabile la volontà di includerlo, non entusiasma in nessun modo con una narrativa a tratti deludente, un'IA poco performante, un longevità al minimo sindacale e una struttura che non coinvolge.

VOTO

CONTENUTI/MODALITÀ DI GIOCO 7

GAMEPLAY 9

TECNICA 9

MULTIPLAYER 8,5

LONGEVITÀ' 9 (solo per il multiplayer)

GLOBALE 8,5

OTTIMO GAMEPLAY DOTATO UNA FORTE PERSONALITÀ'...SUPPORTO POST LANCIO GRATUITOTECNICAMENTE TRAVOLGENTE
...NON ADATTO A CHI PREDILIGE UN'ESPERIENZA DI GIOCO PIÙ SOLITARIAI CONTENUTI DI GIOCO INIZIALI NON ABBONDANOCAMPAGNA SINGLE PLAYER: UN'EXTRA POCO ENTUSIASMANTE
Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 417 euro.

39

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabio Coimbra

Solitamente per i giochi della serie Battlefield la parte dedicata al single player e' sempre stata un "di piu'". Talvolta fatta meglio come in BadCOmpany2 o in BF3 e 4, ma mai veramente coinvolgente o complessa come nei vecchi FPS.
Battlefield e' un gioco per il multiplayer e solo per quello va comprato e valutato.
Ci sono state alcune modifiche nel gameplay, alcune risibili altre piu' significative. Il nocciolo della questione e' che al momento del rilascio e nei primi mesi si tratta di un gioco incompleto con grosse potenzialta' per il futuro.
Molto, troppo, dipendera' da quanto DICE dara' supporto al gioco con future patch ed espansioni (nuove fazioni, mappe, mezzi, armi). Storia, del resto, gia' vissuta con i Battlefield precedenti...
Il fatto che abbiano deciso di rendere free i DLC e puntare tutto sulla vendita dei gadget di cosmesi per fare il grano (seguendo la via di prodotti come fortnite) mi fa temere un po': IMHO, nessuno obbliga la DICE ad introdurre migliorie future in quanto non ha un contratto con l'utenza che la vincolava come accadeva con i precedenti pass Premium.
Quindi puo' abbandonare il supporto del gioco in ogni momento (se si accorge che le vendite non seguono l'andamento pianificato...) e rilasciare novita' con il contagocce (cosa che in ambito videoludico, sempre in rapida mutazione, potrebbe distogliere l'attenzione dei giocatori in fretta, verso altri titoli...).
Gia' adesso molti si lamentano perché ci sono solo due fazioni giocabili ed un set limitato di mappe nonostante si sia solo nei primi mesi i vita del gioco con gia' dei contenuti aggiunti (ed altri arrivano oggi...), non e' un avvio incoraggiante...

John117

Tra poco inizio BF V su PC. Non vedo l'ora :D

Maledetto

Sul 3 te la concedo, ma il 4 era orribile peggio perfino di quelle di bf1, era più o meno ufficialmente una dimostrazione del motore grafico e basta, prova bad company, quella già era decente, ma fuori da questi 3(bc1-2 e 3) tutta la saga non ha nulla da offrire per il single

red wolf

battlefield 3 e 4 mi sono piaciuti parecchio proprio per la storia in single player.

Maledetto

Se vuoi dedicarci tempo prendilo perché merita, gran parte dei commenti negativi provengono da giocatori che o non sono capaci o non han voglia di seguire il gioco
Il gunplay è fatto molto bene ma devi impararlo, l'ideale è se giocato in compagnia, ogni mese vengono aggiunti nuovi contenuti e quasi tutte le settimane c'è un evento o una patch, quindi per quanto sia pieno di bug gli sviluppatori sembrano essere al lavoro
Mediamente è un gioco che mi è piaciuto anche più di bf1, anche se preferisco ancora bf3 per una questione sentimentale

Maledetto

Piantatela con sta storia, bf non è mai stato un gioco singleplayer fin dal principio(fino a bad company al massimo c'era l'offline coi bot)
Se cerchi il SP la saga di bf non è mai stata per te

J.A

Se vuoi realismo e tattica è la perfezione

pax2011

Sei uno dei pochi a cui è piaciuto il cambio del ttk. Mi dispiace dirti che verrà ripristinato quello originale (per fortuna), dato che la comunità si è lamentata tantissimo. Su reddit trovi tutti gli aggiornamenti

giuseppe

ho giocato tantissimo il 3 ed il 4 , poi ho provato bf1 , che ritengo assolutamente ridicolo ( ho ancora le 10 ore di prova , ne ho giocate 3 ) se questo è peggio dell' uno nemmeno gratis

giuseppe

grazie sembra davvero bello

ghost

Al contrario il 3 nin5mi è piaciuto (arrivavo dal bellissimo bad Company 2)

J.A

Da giocatore di tutti i Battlefield questo è il peggiore di sempre
La gráficona é solo fumo negli occhi
Vi consiglio di dare un occhiata a Insurgency Sandstorm
Una vera perla uscita qualche giorno fa
Ci gioco alla beta da un mese
Impressionante

J.A

Lascia stare allora
Se vuoi qualcosa simile al 3 questo no fa al caso tuo
Ti consiglio di dare un occhio ad insurgency sandstorm
Una vera perla uscita da poco che ne parlano in pochi

red wolf

sorry ma già il precedente l'ho venduto dopo un giorno perchè il single player era quanto di meno coinvolgente avessi mai giocato....questo nemmeno lo prendo in considerazione e ringrazio il recensore per "l'avviso". Lunga vita al single player!!!

Plinky

Funziona se lo squad leader non ha assegnato ordini. Ad esempio, se ha assegnato un punto obbiettivo da catturare, questa feature non funzionerà finché l'ordine non sarà evaso (completato o fallito).

Davide

Da amante della serie battlefield, questo è Il peggior battlefield mai fatto. Ti stufa dopo neanche 30 minuti di gioco, lato gameplay è peggiorato tantissimp rispetto a BF1 che già a sua volta era peggiorato rispetto a BF4. Le vendite flop mi danno retta.

AlphAtomix

Ma io li richiedo eppure anche senza che tizio da ordini non mi viene mai data la leadership. Anche io sapevo di questa cosa ma pensavo che fosse stata tolta dato che non mi va.

MrTec

Diga di Lancang, Zavod 311, Resort Hainan, Operazione prigione... quanti feels.

Davide

BF1 l'ho pagato 9.97€ quest'estate su Origin

BuBy

ieri avevano già cambiato il ttk

Plinky

"alla fine se volevi fare un punteggio ti conveniva stare fermo ed uccidere chi si spostava o comunque strusciare per tutta la mappa"

ma neanche un po'.... proprio ieri ho fatto in modalità conquista 40 kill e 11 death stando costantemente in movimento (generalmente in quella modalità ho un Kill/Death ratio di 2.0 e non sto mai a camperare).
Devi pensare a come pensa il nemico e agire in modo imprevedibile; ad esempio lancia una granata fumogena come esca e, invece di avvicinarti ai nemici passando per il fumo, aggira tutti da una via collaterale; non ingaggiare appena vedi un nemico, ingaggia quando sei sicuro dell'ambiente circostante.
Cerca di mirare sempre alla testa, di ricaricare sotto copertura e di non fare troppo rumore nelle zone pericolose (scattare fa TANTO rumore).

BuBy

:P prima o poi pubblicheranno anche la mia risposta che è andata in moderazione :/

Luca Lindholm

Da BF3 (2011) sono cambiate tante cose, eh...

Plinky

Nella rosa degli ordini seleziona "Richiesta ordine".
Se il caposquadra non impartisce ordini entro 60 secondi circa, diventi automaticamente te il caposquadra.

ghost

Avevo smesso di comprarlo da quando col 3 avevano introdotto il season pack.
Ora chr non esiste piu sarei interessato a comprarlo; è molto diverso dal 3? Bisogna passarci molte ore o anchr giocando poco si riesce a combinare qualcosa?

Plinky

Lo spotting è stato migliorato invece. Almeno adesso non ti ritrovi una freccia rossa sopra la testa che ti segue in tempo reale quando stai accerchiando il nemico... solo perchè un tipo a caso dall'altra parte della mappa sta spammando "Q/RB/R1".

BuBy

personalmente a volte lo trovo frustrante.. specialmente prima dell ultimo aggiornamento che ha migliorato le cose..
il ttk era veramente troppo basso e sembrava un one shot one kill ... che di per se potrebbe essere divertente ma non sempre è cosi .. alla fine se volevi fare un punteggio ti conveniva stare fermo ed uccidere chi si spostava o comunque strusciare per tutta la mappa ( giganti ! )
cosa non mi piace : troppe poche mappe, troppe poche armi, ancora da migliorare il ttk

Fabio

Lo considero migliore perchè lo trovo più divertente: dirigibili, navi, cavalli. Lo spotting è ciò che mi piace di meno, visto che è peggiorato rispetto a tutti gli altri battlefield.

AlphAtomix

A me sta piacenco un sacco, e dire che la beta mi aveva fatto parecchio schifo.
Solo non capisco perché devo dipendere dal caposquadra nell'ultima missione settimanale che deve A sapere che esiste la bomba coi punti squadra e B saper lanciare la bomba. ieri 5 partite, una sola bomba oltretutto senza colpire un cristiano.

dickfrey

Non è detto, BF1 dopo un anno venne venduto a 9.98€ da Gamestop per circa due settimane. Io lo presi un mese prima, sempre nuovo da GS, a 14.98€.

Top Cat

DICE in pratica ha DETTO molte cose.... :-) ( non mi vanno le emoticon, build dimmerda ).

Cr0oky

Adoro Bf1! Miglior capitolo fra tutto per me! Spero che questo non sia da meno!

Riky

Non scenderà mai a 10€, e se lo farà avrai server praticamente semivuoti.

Plinky

Onestamente per un casual player consiglierei BF1, il suo gunplay mette letteralmente i bastoni fra le ruote ai giocatori più esperti.
A chi di FPS ne mastica non c'è il minimo ma proprio il minimo paragone; BF5 alla grande.

Fabio

Hanno migliorato certe cose ma preferisco Battlefield 1.

Davide

Quando scenderà a 10€ lo prenderò di sicuro. Ho giocato a BF3, BF4 e adesso sto giocando a BF1, che però non mi convince molto. É un netto passo avanti lato grafica ma il gameplay mi lascia qualche dubbio.
Questo sembra più carino e sicuramente le armi saranno migliori.

PORTER_22 (Ex DDC)

Questo capitolo ha ricevuto a mio parere un'immeritata sh!tstorm ma spero che con il prossimo episodio tornino al presente, Battlefield 4 nonostante gli anni è ancora il migliore.

Plinky

Nel mio caso, basta il gunplay di questo BF ad eclissare i precedenti capitoli.
Ho provato recentemente a rigiocare a BF3/BF4/BF1 e non c'è pagarone... fra 3D spotting, spam di esplosivi, spray and pray nei corridoi, soppressione con handicap ingravescente e bullet spread... mi è venuta l'orticaria.
Essendo un ex fanatico nell'uso dell'elicottero, mi dispiace non poterne usare uno anche in questo capitolo..... però, cavolo, la gratifica che ti da lo sparare in questo gioco compensa alla grande.

Account Anniversario

https://uploads.disquscdn.c...

DICE dice che era un bell' uomo e veniva, veniva dal mare.
Aveva una pistola ma, non sapeva sparare.

E quel giorno lui prese una granata in mano,
I 3 secondi più dolci.
Prima di essere ammazzato.

E ancora adesso che gioco al PC e bevo vino
Per la gente del campo di battaglia mi chiamo, Bob Granatino.

Recensione Nintendo Switch Lite: la console che mancava | Pregi e Difetti

Asus Rog Phone 2: tutto su accessori ed esperienza gaming | Video Recensione

Nintendo Switch Lite: le nostre prime impressioni | Video Anteprima

Recensione The Dark Pictures: Man of Medan; l'atmosfera horror c'è ma non basta