Google+: chiusura anticipata ad aprile 2019, esposti i dati di 52,5 mln di utenti

11 Dicembre 2018 78

Google ha comunicato nelle scorse ore la scelta di anticipare la chiusura del canale consumer di Google+, spostandola da agosto ad aprile 2019. La decisione è stata adottata dopo la scoperta di una nuova vulnerabilità nelle API di Google+ che ha esposto i dati personali di 52,5 milioni di utenti della piattaforma - si tratta di un numero ancor più elevato rispetto ai 500.000 utenti interessati dalla vulnerabilità corretta a marzo 2018.

A scanso di equivoci, l'esposizione dei dati personali non è stata causata da un attacco hacker - non si è verificata alcuna violazione dei sistemi informatici di Google - ma è legata ad un bug delle API di Google+. In sintesi, anche se l'utente aveva scelto di non rendere pubbliche le informazioni personali del suo profilo Google+, app di terze parti sarebbero comunque state in grado di accedervi a causa della vulnerabilità. Le informazioni personali comprendono, tra le altre, nome, indirizzo e-mail, occupazione ed età.

Il bug è emerso a seguito di un aggiornamento software introdotto a novembre ed a Google è servita una settimana per scoprire e chiudere la falla. Anche se non ci sono prove che gli sviluppatori di app che hanno inavvertitamente avuto accesso a tale dati ne siano stati consapevoli o li abbiano usati in maniera impropria, Google ha comunque deciso per la chiusura di tute le API Google+ e di anticipare lo stop del canale consumer di quattro mesi:

Con la scoperta di questo nuovo bug, abbiamo deciso di accelerare la chiusura di tutte le API di Google+, ciò avverrà entro i prossimi 90 giorni. Inoltre, abbiamo anche deciso di anticipare la fine del canale consumer di Google+, da agosto 2019 ad aprile 2019. Anche se riconosciamo che ci sono delle conseguenze per gli sviluppatori, vogliamo garantire la protezione dei nostri utenti.


78

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Martina

A me piaceva, incredibile non siano riusciti a renderlo un successo, proprio loro che fanno lezione di marketing online ai blogger. Dovrebbero far diventare il codice sorgente open source per creare micro social tematici. Continuerò a postarci articoli fino ad Aprile 2019.

Tetsuro P12

G+ è molto più giovane, avranno avuto modo di studiarlo meglio.

Max Tek

Potete dire quello che volete , ma a me mancherà tantissimo , ci ho passato tanti anni sulla piattaforma , e ho bellissimi ricordi della stessa , peccato , speravo in una patch , ma è chiaro che a loro non interessa , in quanto per loro , contano solo i ricavi che non hanno ,io la vedo un po' come , una scusa , visto che hanno intenzione di targhettizzarlo alle sole aziende , lo squallido potere dei soldi è sempre dietro l'angolo . È inevitabile

vento di parole

Un vero peccato un social per pochi ben strutturato certo ha le sue difficoltà come credo facebook e Twitter si spera sempre trovino almeno un alternativa perché tutto si può sistemare ma perdere di botto come un interruttore di certo dispiace

Max

No.

babudoiu993

Google plus su certe cose é 10 spanne sopra facebook. Peccato sia rimasto poco utilizzato. Io sono uno di quelli che lo usa parecchio ancora oggi. Soprattutto per le community

Cerbero

Santo Cielo ma quand'e' che la mandano in bancarotta a forza di cause per violazione della privacy?!
ma insomma e' vergognoso vedere con quanta arroganza pretendono i tuoi dati e poi non li sanno gestire!

Pensare che hanno anche la faccia tosta di mandarti le mail per ricordarti di disattivare l'accesso "non sicuro" a gmail da parte di client di posta terzi!!!
Appena posso me ne vado altrove,razza di cialtroni!!!

Rapture

Si ma Alexa è super limitata rispetto ad assistant... Basta farle qualche domanda per rendersene conto... Poi penso che assistant e quindi Google home non verranno mai dismessi... Ma magari sono io l'illuso.

ghost

Ma certo mi fanno ridere quelli che usano google senza account, non gli fanno un dispetto perché comunque anche se non sa chi sei con nome e cognome sa tutto il resto grazie al punto in cui ti connetti facendo una statistica sulle tue ricerche. Anche se anonime qualche soldo lo guadagna di contro non hai un servizio personalizzato. Google vince senpre.

Alessandro

Non e' detto. Gli utenti google sono intorno ai due miliardi.

Ikaro

Ahahaha di tutta la frase una cosa giusta l'hai detta, Saluti
PS: ti consiglio di smetterla sei già troppo ridicolo così ;)

KenZen

La mia logica (parole tue) (facepalm)
Saluti

Tizio Caio

Allora comprendi che è inutile dire "pazzi quelli che usano le carte con Google" se tanto anche gli altri fanno le stesse cose ;)

WilliamsL

Nome, occupazione, età ed email.
Tutte informazioni che puoi ottenere dalla maggior parte dei profili facebook, in quanto pubbliche di default.

Inoltre si tratta di una "falla" che sarebbe potuta essere utilizzata solo da chi usava le API di G+... quindi quasi nessuno.

Ciò non li giustifica, e infatti hanno fatto bene a reagire subito, però non è gravissimo.
A me preoccupava molto di più ciò che faceva Yahoo! per anni, perdeva dati, anche sensibili, e non lo diceva a nessuno.

Ikaro

Appunto torniamo sempre al solito siete due hater terrapiattisti... Quale logica ahaahah falla finita...

WilliamsL

Tutta l'interfaccia di facebook sarebbe da rifare, per non parlare del fatto che la bacheca non è centrata bene per colpa della sezione messenger a destra.

Flavio
Flavio

Se hai un account google hai anche google+

Aster

A parlo di quello che conosco :)il massimo sono gli architetti con iphone da 1000€ e pc con dual core e nvidia 960M

Nalin

Slegato dalla piattaforma intendo i vari os visto che è utilizzabile senza limitazioni su ognuno di essi.
Sia home pod che google assistant sono legati a doppio filo con le rispettive aziende e integrati al meglio con i propri os.
Alexa da questo punto di vista è neutrale.

KenZen

La logica mi impone di usare Apple Pay su iPhone al posto di qualsiasi altra cosa, per il semplice motivo che ritengo Apple infinitamente più attenta alla sicurezza rispetto a Google, Samsung, Huawei e compagnia cantando.
La logica mi impone anche di non suggerire agli altri cosa fare... ergo, per quanto mi riguarda, puoi "farti" ciò che ti pare.
NB: non ho mai detto che Google prende i tuoi dati con G-Pay ma solo che, dati i precedenti, non si sa mai. Io, se permetti, non mi fido.
Saluti

Carlo

Perché di commercialisti e notai con server in casa e neanche uno straccio di firewall ne vogliamo parlare? Dei veri e propri delinquenti incompetenti, poi però piangono quando gli chiedono 15k euro per rendere di nuovo accessibili i file che gli hanno criptato....

Ikaro

Se non sai leggere i contratti son problemi tuoi ;) è molto semplice io che uso Android secondo la tua logica e quella di max, quindi dovrei farmi un iPhone solo per Apple pay, visto che con carta do i dati al esercente, con g pay li do a Google (vostra personale teoria priva di fondamento)
Saluti saluti ma mica te ne vai ahahaha

Nick126

52,5 milioni di utenti esposti? Non pensavo ci fosse così tanta gente su G+...

KenZen

Cosa c'entra la carta al posto del G-Pay?
Concordo con Max a non usare G-Pay. Google ha sempre fatto tutto a norma? ahahahahhahahaha
Saluti

Orgath

Guarda che Echo è direttamente prodotto da Amazon, immerso nel sistema Amazon...

Ikaro

Aggeniuss, I dati li prendono se preferisci la carta a Google pay (facepalm)... Google ha sempre fatto tutto a norma di contratto, i dati che si prende sono chiaramente detti sul contratto, nel caso di g pay non prende alcun dato... Poi se uno è complottaro terrapiattista son problemi suoi
Salutami la famiglia

Nalin

Io ho preso l'echo anche per questo motivo. Ho preferito acquistare qualcosa di indipendente dalle piattaforme esistenti sul mercato per non legarmi a nessuna.

KenZen

Si, in teoria dovrebbe essere così ma con Google, m'insegni, che non si sa mai.
Sei cmq tu che hai parlato di dati (facepalm)
Saluti

Fabian Mas

Una cosa di google+ mi piace/piaceva. Il layout ha più colonne. Cribbio ho un monitor ultrawide e facebook continua a star su una sola colonna!!. So che ci sono hack per aggirar l ostacolo ma la trovo una scelta ridicola. Se c'è un setting che mi sono lisciato...felice di venirne a conoscenza.

Nalin

"Io i dati preferisco darli a queste multinazionali che almeno sanno come proteggerli"
Cit. utente povero p1rla che non si rende conto che se non è zuppa è pan bagnato.

Ikaro

Stessa cosa con qualsiasi tipo di pagamento via nfc
Salutame a soreta ahaah

ErCipolla

Non capisco perché un'azienda che dismette servizi ben funzionanti e collaudati (vedi i loro infiniti client di messaggistica) ne tenga invece aperto uno che era già morto da anni.

KenZen

Quali dati?
Con i pagamenti tipo Apple Pay, l'esercente non riceve alcun dato bancario (E' ovvio che la banca li abbia ma non vedo il problema).
Saluti

ghost

È ovvio che lo fanno, l'hanno sempre fatto. Se esisti sei in un database punto

KenZen

Per quanto mi riguarda, l'importante è che Google fornisca il motore di ricerca e gli aggiornamenti del termostato Nest. Per il resto... faccia pure in chiul. :D
Saluti

I<3Nutella

Bhe, fanno tutti così

Ikaro

Veramente chiunque, dalla banca che esegue la transazione, al esercente che la riceve, può accedere a quei dati, la differenza è che da contratto non li possono usare per fini commerciali... Non a caso esistono le varie carte fedeltà ;)
Sul contratto di Google pay non mi sembra esistano queste condizioni... Quindi la sua è semplice diffamazione da hater, come sempre

paul
Ikaro

Adesso non esageriamo...

Tiwi

era ora, basta, non se ne può più, chiudetelo e fine

Scemo

Preoccupante

Matteo

Nokia 3310 a 15€

Scemo

Statti buono e continua a ciucciarti il tuo iPhone, forse non tutti sono disposti a usare un os chiuso come iOS, non tutti hanno bisogno un telefono tanto costoso, non tutti hanno miglia di euro da buttare in smartphone, quindi tu compra pure quello che vuoi e rispetta le scelte altrui

PeachGem

5s a 100 euro

Dryblow

Io anticiperei a gennaio per evitare altri danni.

Tizio Caio

A sto punto aspetterei la chiusura, tanto saranno loro a separare i servizi

Tizio Caio

Allo è nato dopo la fallita acquisizione di whatsapp.. e per me sarebbe stato meglio in mano a google piuttosto che a facebook ;)
diciamo che l'idea di fare un IM c'era già nell'aria, fallito quello si è passati al piano B

losteagle17

Siamo putt@ane che giornalmente diamo i nostri dati a cani e porci tramite social, applicazioni, device ed altro, dove sarebbe la novità ?? Che qui hanno preso quello che inzuppava il biscotto ? Bisogna essere disillusi a pensare che tutta la mole di dati che noi giornalmente forniamo consciamente o inconsciamente non sia frutto di utilizzo da parte di terzi, ovviamente a fine di profitto.
E' sbagliato questo ? Certamente, ma è quasi impossibile oggi ottenere servizi specifici senza dare nulla in cambio.

Tizio Caio

Parlo anche delle aziende, chi lo dice che i tuoi dati non vengano usati per profilarti? Anche se non te lo dicono non vuol dire che non possano farlo internamente

Recensione Rowenta Body Partner: bilancia smart con misuratore Bluetooth

HDMotori.it

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO

Android

Recensione Xiaomi Mi Mix 3: difficile chiedere di più a 500 euro

Sondaggio | Smartphone perfetto? Come dovrebbe essere per gli utenti di HDblog?