Cina invia rover e lander verso il lato nascosto della Luna

08 Dicembre 2018 99

La Cina ha dato il via ad una missione che ha l'obbiettivo di atterrare sul lato nascosto della Luna, il primo tentativo di esplorazione della porzione del satellite che dalla Terra non risulta mai visibile. Sappiamo infatti che la sua rotazione risulta bloccata con quella della Terra, pertanto non siamo mai stati in grado di vedere come è fatta dall'altro lato fino al 1959, quando la cosmonave sovietica chiamata Luna 3, eseguì la prima fotografia durante un passaggio orbitale.

Il via alla missione cinese "Chang'e 4" è avvenuto il 7 dicembre dal centro di lancio satellitare di Xichang con il lancio della navicella, l'obbiettivo è essere i primi a livello globale a riuscire nell'impresa di atterrare sul lato nascosto della Luna. La Cina ha già lanciato il suo satellite Queqiao all'inizio di quest'anno, servirà a rendere possibili le comunicazioni con il lander e il rover.

Modellino del moon lander cinese

La missione esplorerà la composizione del più grande cratere da impatto della Luna, chiamato il cratere Von Kármán, che misura circa 186 chilometri di diametro, a tal proposito, saranno utilizzati uno spettrometro e un radar per monitorare l'area di contatto. L'idea di base della missione è monitorare le onde radio del lato nascosto per valutare una potenziale posizione per un radio telescopio, il rumore radio proveniente dalla Terra risulta infatti bloccato in questa porzione del satellite.

La sonda cinese dovrebbe impiegare circa 27 giorni per arrivare a destinazione, seguiremo gli sviluppi aggiornandovi sulle novità.

Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 619 euro oppure da ePrice a 793 euro.

99

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tetsuro P12

Rocket Ranger è un videogioco degli anni ottanta, ma scommetto che c'è tutta una letteratura antecedente.

Max
Daniele Gigantino

-1. Ai terrapiattisti non piace questo elemento

Trhistan

Sicuro??? Perché secondo me i campi ancora non li coltivava, ma il punto è: “scriveva già ?”

Boronius

Avere gente strana che ti osserva sulla Luna non è bello...

Boronius

Si ma è di un frastagliato molto piatto....

Boronius

Tutto piatto....

Boronius

Sono curioso di vedere se la sonda arriverà intera sulla superficie

Kevinacho Murillo

I Pink Floyd non sono entusiasti al riguardo.

77fabio

Era solo ironia sul terrapiattismo rilanciata verso il lunapiattismo...

Philip

Il Molise ed il pandoro non esistono

GTX88

La base c'è nel film iron sky ma ci sono dei malati che credono davvero che i nazisti siano andati sulla luna

Mao Tze

Questa mi manca, da dove è uscita fuori questa storia della base nazista?

jose manu

Il lato nascosto è la parte dietro della luna piatta

delpinsky

Speriamo che ci sia lei...

https://uploads.disquscdn.c...

Rieducational Channel

Furbi, così nessuno potrà sapere che non ci sono stati veramente.

Body123

Adoro quel film, insieme al primo il migliore della saga.

Body123

Pure io sto aspettando quel servizio ahahahah

DefinitelyNotBruceWayne

Difenderlo da chi? USA, Russia e Cina penso che abbiano altro in mente per il proprio esercito.

G486

Chissà se troveranno la base segreta nazista...

Cave Johnson

Semplicemente perché i soldi, soprattutto se sono tanti, si spendono là dove c'è più interesse a spenderli. La guerra fredda ha diretto enormi quantità di denaro verso questioni politiche e nazionalistiche. Le missioni lunari rientravano a pieno in quelle questioni. Dopo di allora i soldi sono stati spesi in missioni evidentemente ritenute più interessanti dal punto di vista scientifico.

The_Th

la sonda cinese avrà la banda 20?
sennò scaffale..

The_Th

sulla qualità della trasmissione ultimamente crollata ne possiamo parlare...
ma sui terrapiattisti è praticamente una comica, con il pesce che non parte a camminare da solo a lato del laghetto di pesca...

ilmondobrucia

Quello che facciamo adesso... Coltivare i campi e ammazzare animali per mangiarli

Raffaele Perrotta

Ricerche per costruire un lunal pak cinese

Matteo

?? La parte visibile ha crateri e aree piatte dette mari. Il tutto visibile ad occhio nudo. La parte nascosto e molto più frastagliata

Rozzo

Leggendo in giro pare che la terra senza luna possa comunque sopravvivere, dopo un periodo di assestamento:

Indubbiamente, la manifestazione più tangibile dell’influenza della Luna è data dal fenomeno delle maree, che in alcune zone del globo possono raggiungere e superare addirittura dislivelli di 10 metri. Se la Luna non ci fosse più, tutta l’acqua dei mari e degli oceani verrebbe ridistribuita, andando in parte a migrare dalle regioni equatoriali a quelle polari. Verrebbero così a ridursi o interrompersi anche alcune importanti correnti oceaniche che regolano la formazione delle nubi e quindi la circolazione atmosferica su scala globale, con ripercussioni non facilmente prevedibili ma sicuramente importanti sul clima.

Un altro fondamentale ruolo che da sempre la Luna esercita sul nostro pianeta è quello di stabilizzarne la direzione dell’asse di rotazione. Attualmente il valore medio dell’inclinazione di questo asse rispetto al piano dell’eclittica è di 23 gradi e mezzo, e questo valore oscilla sì ma in un intervallo di meno di due gradi e mezzo nell’arco di circa 41.000 anni. Se non avessimo la Luna ad orbitarci attorno, questa forbice sarebbe molto più elevata, fino a raggiungere valori prossimi a 90 gradi. In pratica, significherebbe che, seppure nel corso di milioni di anni, le calotte polari potrebbero migrare fino in prossimità dell’equatore! Un po’ quello che accade su Marte, che appunto è sostanzialmente privo di satelliti naturali di dimensioni ragguardevoli. Phobos e Deimos, che orbitano attorno al Pianeta rosso, possono essere infatti considerati poco più che grandi ‘sassi’ spaziali, con un diametro che per entrambi non supera i 25 chilometri.

Insomma, la Luna ci dirà un giorno, seppur molto lontano, goodbye? Luis Barbier, astrofisico del Goddard Space Flight Center della NASA, è convinto di no. Secondo le sue stime, questo processo di allontanamento continuerà, ma solo fino a quando l’orbita della Luna raggiungerà un’ampiezza maggiore del 50 per cento di quella attuale. Con la conseguenza che un mese durerà 50 giorni. Ma forse a quell’epoca – tra alcuni miliardi di anni – il genere umano non avrà certo questa come principale preoccupazione. Ci sarà infatti da fronteggiare il destino di un Sole morente, prossimo ad espandersi inesorabilmente, trasformando il nostro pianeta in una sterile e inabitabile distesa infuocata. Ma questa è un’altra storia…

L'uomo moderno ha quasi 200.000 anni, per me è impossibile che abbiamo iniziato a costruire città ed insediamenti stabili solo da 8000 anni. Per la mitologia indiana le civilizzazioni sono state ad oggi 5, delle prime 3 probabilmente non vi è traccia, della quarta rimane poco, c'è la grande piramide e la sfinge in terra d'egitto e qualche opera megalitica in america, qui ci sono riferimenti ad un periodo precedente senza la luna...leggende? Chissà, il clima è cambiato molto in quel periodo. Sarà stata la Luna?

malapropysm

che cosa sarebbero le civilizzazioni pre diluvio?

Max

Poi ci mandi gli astronauti a difendere il paese

Ikaro

Col tempo si è guardato più al concreto, le varie missioni lunari avevano più una valenza mediatica che scientifica, diciamo che marte o una galassia "lontana lontana" sono più affascinanti di un "ammasso di pietre", statisticamente è difficile che nel lato oscuro della luna ci sia qualcosa di tanto diverso dal lato visibile... Solo ora sta riacquistando valenza scientifica ma più che altro come area di test o di lancio per altre missioni...

Trhistan

Hanno visto che c’era poca f1g4.

Trhistan

Scusate l’ignoranza, ma che faceva l’uomo 40.000 anni fa?

loscalpello
Ikaro

Al tempo era più una guerra di celodurismo tra stati uniti e Russia, con la fine delle schermaglie a parte la notevole riduzione dei budget si è più al concreto, e le missioni hanno raggiunto più una valenza scientifica che mediatica, in questo senso tornare sulla luna fino ad ora aveva poco senso, e anche la missione della Cina sembra più un modo per dire "ci sono anche io

danieleg1

Sul lato nascosto ci sono i nazisti!!

danieleg1

Se solo togliessero un po' di soldi agli eserciti e li dessero alle agenzie spaziali, si potrebbe tornare molto presto.

Tito73

Tanto come per l'altro non trapelerà nulla...

fabio

Ok, ma i soldi ci sono eccome! Strano il fatto che pensiamo alle galassie più lontane, a marte ma in realtà non abbiamo immagini decenti o filmati sul lato oscuro della luna, tante zone sono pixxellate ed elaborate a pc tout court. L'ultima missione lunare risale al 1972 e non credo che nel frattempo gli Usa siano stati con le mani in mano...

Cave Johnson
Cave Johnson

Non ho detto questo.

fabio

E invece tutte le missioni discovery erano a costo zero...

Tizio Caio
Tizio Caio

È un disco piatto, che domande..

franky29

Ma non hanno visto il cartello '' attenti al cane alieno '' ?

xbukowskyx

Se non esiste un motivo economico....

Rozzo

In realtà la terra non avrebbe problemi irreversibili:

Indubbiamente, la manifestazione più tangibile dell’influenza della Luna è data dal fenomeno delle maree, che in alcune zone del globo possono raggiungere e superare addirittura dislivelli di 10 metri. Se la Luna non ci fosse più, tutta l’acqua dei mari e degli oceani verrebbe ridistribuita, andando in parte a migrare dalle regioni equatoriali a quelle polari. Verrebbero così a ridursi o interrompersi anche alcune importanti correnti oceaniche che regolano la formazione delle nubi e quindi la circolazione atmosferica su scala globale, con ripercussioni non facilmente prevedibili ma sicuramente importanti sul clima.

Un altro fondamentale ruolo che da sempre la Luna esercita sul nostro pianeta è quello di stabilizzarne la direzione dell’asse di rotazione. Attualmente il valore medio dell’inclinazione di questo asse rispetto al piano dell’eclittica è di 23 gradi e mezzo, e questo valore oscilla sì ma in un intervallo di meno di due gradi e mezzo nell’arco di circa 41.000 anni. Se non avessimo la Luna ad orbitarci attorno, questa forbice sarebbe molto più elevata, fino a raggiungere valori prossimi a 90 gradi. In pratica, significherebbe che, seppure nel corso di milioni di anni, le calotte polari potrebbero migrare fino in prossimità dell’equatore! Un po’ quello che accade su Marte, che appunto è sostanzialmente privo di satelliti naturali di dimensioni ragguardevoli. Phobos e Deimos, che orbitano attorno al Pianeta rosso, possono essere infatti considerati poco più che grandi ‘sassi’ spaziali, con un diametro che per entrambi non supera i 25 chilometri.

Insomma, la Luna ci dirà un giorno, seppur molto lontano, goodbye? Luis Barbier, astrofisico del Goddard Space Flight Center della NASA, è convinto di no. Secondo le sue stime, questo processo di allontanamento continuerà, ma solo fino a quando l’orbita della Luna raggiungerà un’ampiezza maggiore del 50 per cento di quella attuale. Con la conseguenza che un mese durerà 50 giorni. Ma forse a quell’epoca – tra alcuni miliardi di anni – il genere umano non avrà certo questa come principale preoccupazione. Ci sarà infatti da fronteggiare il destino di un Sole morente, prossimo ad espandersi inesorabilmente, trasformando il nostro pianeta in una sterile e inabitabile distesa infuocata. Ma questa è un’altra storia…

Almeno da questo articolo, pare si sopravviva.
Cercando un po' di letteratura sull'asse di rotazione terrestre, in passato pare si sia effettivamente fatto più di qualche giro, cosa che adesso con la luna non dovrebbe accadere, ma è successo... Quindi la luna è veramente arrivata dopo?

77fabio

Anche il lato nascosto della luna e' piatto? O è piatto solo il lato visibile?

77fabio

Molti fenomeni biologici sono legati alle fasi lunari. Questo da solo testimonia che la luna orbita attorno alla Terra da milioni di anni. 40000 anni non sono sufficienti per legare così tanti fenomeni biologici alla sua orbita. Senza contare le svariate prove che legano molto strettamente il nostro satellite alla terra... Lasciamo teorie cosi fantasiose ai terrapiattisti...

Mario Marchese

A me non è dispiaciuto.

Cave Johnson

Più che assurdo direi ovvio. La guerra fredda in termini economici è costata forse più della guerra mondiale.

Alta definizione

Recensione Fujinon MK 18-55 T2.9

Sony

Recensione Sony Xperia 10 Plus: il display 21:9 non basta

HDMotori.it

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Alta definizione

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli