Facebook, mail interne mostrano strategie di crescita aggressive

06 Dicembre 2018 38

Il governo britannico ha reso pubbliche le mail interne sequestrate a Facebook nell'ambito dell'indagine sulle pratiche di gestione dei dati personali degli utenti. Sono organizzate in un unico documento PDF da 250 pagine, che si può leggere per intero cliccando sul link FONTE in fondo a questo articolo. Le mail sono state scritte tra il 2012 e il 2015, periodo in cui il primo obiettivo di Facebook era la crescita a tutti i costi.

Emergono dei comportamenti piuttosto aggressivi, e poco edificanti per l'immagine pubblica sia di Facebook che di Mark Zuckerberg stesso. Per esempio, si scopre che nel 2013 ad alcune società, come Airbnb, Lyft e Netflix, veniva concesso un accesso privilegiato ai dati degli utenti, mentre la dirigenza si attivava (con il nulla osta di Zuckerberg) per bloccare servizi potenzialmente concorrenti, come Vine di Twitter.

  • Justin Osofsky (VP di Facebook): Se nessuno obietta, chiudiamo il loro [Vine] accesso all'API Friends oggi. Abbiamo preparato comunicati PR di risposta
  • Zuckerberg: Ok, procedi pure.

Sempre riguardo all'interazione con gli sviluppatori di terze parti, Zuckerberg osservava nel 2012 come un'app o un social esterno a Facebook diventasse utile solo nel momento in cui questo permetteva di incrementare le cose condivise dagli utenti su Facebook stesso:

  • Zuckerberg: Ogni tanto il modo migliore per permettere alle persone di condividere qualcosa è che uno sviluppatore costruisca un'app specifica o una rete per quel tipo di contenuto e rendere quell'app social integrandoci Facebook. Tuttavia, questa soluzione può essere buona per il mondo ma non buona per noi a meno che gli utenti facciano condivisioni anche su Facebook e quel contenuto incrementi il valore del nostro network.

Nel 2012, Mark Zuckerberg sembrava anche non considerare concreta la possibilità di violazione di privacy nel passaggio di dati tra uno sviluppatore terzo e un altro - scenario che poi si è avverato con la vicenda Cambridge Analytica. Il fondatore di Facebook scriveva all'allora responsabile dei prodotti Sam Lessin:

  • Zuckerberg: Posso immaginare che i dati trapelino agli sviluppatori a causa nostra, ma non riesco proprio a pensare a nessun caso in cui i dati sono trapelati a causa di un altro sviluppatore e hanno causato problemi reali per noi. Hai degli esempi?

Sempre in quel periodo, la dirigenza vagliava l'idea di vendere i dati degli utenti agli sviluppatori - anche se poi non è stata messa in pratica. La proposta era di fornire l'accesso all'API "Login with Facebook" gratuitamente, mentre per elaborare dati come le liste di amici si sarebbero dovuti pagare 10 centesimi l'anno per ogni utente.

In un'altra comunicazione tra due dirigenti risalenti al 2015, Facebook parlava di bypassare il sistema di permessi di Android e sincronizzare con i server della società il registro chiamate degli smartphone equipaggiati con quell'OS.

  • 1: Come sapete, il team dedicato alla crescita conta di distribuire un aggiornamento dei permessi su Android verso fine mese. Intendono includere anche il permesso "registro chiamate", il che attiverà il pop-up di accettazione dei nuovi permessi durante l'aggiornamento. Sarà poi proposta una funzione facoltativa che permette di caricare continuamente SMS e cronologia chiamate a Facebook per migliorare aspetti come PYMK [People You May Know, l'algoritmo che suggerisce gli amici], il ranking del feed etc. È una cosa piuttosto rischiosa da fare da un punto di vista dell'immagine pubblica ma pare che il team intenda farlo lo stesso.
  • 2: Il team dedicato alla crescita sta esplorando la possibilità di richiedere solo il permesso del registro chiamate, e sospendere la richiesta di nuovi permessi per ora. Basandosi su test preliminari, pare che ciò ci permetterà di aggiornare l'applicazione senza mostrare agli utenti la finestra di dialogo dei permessi di Android.

L'ufficio stampa di Facebook ha commentato queste informazioni dicendo che primo, le informazioni presentate in questo modo sono molto fuorvianti e raccontano solo parte di una storia; e secondo, che come in ogni azienda si fanno discussioni interne su come costruire un modello di business sostenibile per il futuro, ma in ultimo sono i fatti a parlare: in particolare, Facebook evidenzia che nel 2015 si è deciso di impedire la condivisione dei dati degli amici di un utente con sviluppatori terzi, e che in ultimo i dati degli utenti non sono mai stati venduti.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 415 euro oppure da Trony a 670 euro.

38

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nanocryptuz

Morti i quarantenni di oggi e ciaone a FB. Tempo 50 anni..

Österreicher

Successo anche a me e pure a mia moglie. Abbiamo solo parlato di un ristorante e poi e´ uscita esattamente la pubblicita´ del ristorante in questione. MAI era uscita pubblicita´ di questo ristorante anche perche´ vivo a 200 km di distanza quindi non avrebbe avuto senso mostrarmela. Tra le altre cose non capisco come puo´ essere che ricerco sull app di amazon una cosa e poi ho la pubblicita´ sull app di instagram

mruser2
Matteo

Ma chi ti vuole! LOL

losteagle17

Business is business.

MatitaNera

ma tanto i ragazzi non usano Facebook

Raphael DeLaghetto

Dalle mie parti solo lucciole

Paul

Cambiare sito desktop con material design niente? La grafica desktop la trovo veramente orrenda.

takaya todoroki

e per via dello hackeraggio mirato, non per via delle app installate, LOL

takaya todoroki

Non ho detto che è completamente per caso. L'esempio del numero casuale era "per estremizzare" (parole esatte usate)

Manco alla seconda lettura sei riuscito a capire l'italiano? LOL
Dritto nel filtro, che di gente come te non ne ho bisogno.

Massi91

Esattamente.. da fb mi sono tolto nel lontano 2013 nonostante fosse nel suo boom di iscrizioni e solo l'anno scorso mi sono iscritto a instagram ma metto principalmente foto di posti in cui vado o cibo.
Ovvio che però se si tratta di profili aperti, in cui decidi tu liberamente che la tua privacy è pari a 0, metti foto tue personali, poi non puoi lamentarti, il discorso è diverso se uno usa un profilo privato e poi si trova queste sorprese.

Almeno, secondo me è così. Poi ci sarà sempre il genio di turno che mi dirà che non è così.

Agostino D'Auria

perfino zuck copre il microfono e la fotocamera del suo portatile... https://uploads.disquscdn.c...

Matteo

Eh beh certo Facebook vive di hackeraggi di conti correnti infatti

Matteo

Ps: metti anche sia un caso, non mi pare di aver scritto proprio una puttªnata visto il mood dei contenuti dell'articolo qui sopra

Matteo
Ulster

E allora è stata una casualità. O hai dimenticato di averle fatte. Se qualcuno ti spiasse fino a quel punto di sicuro non lo farebbe per inviarti della pubblicità, avrebbe ben altri obiettivi

takaya todoroki

mi sa che non hai nemmeno provato a leggere (figuriamo a capire) quello che ti ho scritto.

Frazzngarth

quindi i miei dati valgono 10 centesimi l'anno...

io e mia moglie intanto abbiamo aderito alla class action contro questi filibustieri... speriamo vada in porto.

takaya todoroki

1) chiedi a chi si è iscritto, io non lo sono
2) l'eventuale "disclaimer" non è una scusante bensì un'aggravante, visto che in pratica è un'ammissione di quello che volevano fare

gin0

Io mi sono scritto con mia cugina riguardo a un ristorante dove lei voleva andare. Non mi aveva ancora mandato link ne io lo avevo cercato (aspettavo il suo link) e gia ero tempestato di pubblicitá di quel posto (non di recente apertura e a MOLTI kilometri da casa mia o sua). In quel caso non era solo voce ma era solo un messaggio whatsapp.

gin0

Tu accetti un disclaimer e POI ti lamenti che non ti piace quel che non avevi letto??

Matteo

Guarda, ripeto che son stati discorsi fatti solo ed esclusivamente a voce, al massimo ne ho parlato al telefono con mia mamma. Ma di scritto nulla di nulla...

Matteo

Non son cretìno, so che facendo ricerche è normale che escano gli annunci relativi. Si è parlato dell'idraulico SOLO a voce. No sms no messaggistica generale

ijskdldsad

Hai mai dato il permesso a instagram o whatsapp di usare il tuo microfono? Ecco come fanno

Andrej Peribar

Eh, vabbhè i pervertiti pagano.
Mi sembra comprensibile.

Ho visto di peggio, vendere dati dei dissidenti a tiranni di mezzo mondo o la posizione di focolai di resistenza a guerrafondai di mezzo mondo.

Da buon benaltrista a tutto ciò che mi condiziona contrappongo all'interlocutore "ben altri" problemi.

csharpino

Esatto.. Ti sei mai chiesto perchè ogni anno prima di natale si è invasi dalle cimici???

Ulster

Sicuramente in quei giorni avrai fatto ricerche su internet relative al tema. Pensare che Facebook ascoltasse in tempo reale la tua conversazione per poi inviarti della pubblicità è illogico

takaya todoroki

non funziona (ancora) così.

L'analisi dei dati è in grado talvolta di anticipare le esigenze e, nel mucchio, c'è sempre qualcuno che si sorprende.

Per estremizzare, se FB dicesse ad ogni utente di pensare un numero a 8 cifre e solo dopo ne estraesse uno, ci sarebbero ottime probabilità che un utente (o più) si ritrovasse convinto che "mi ha letto nel pensiero!"

takaya todoroki

ah beh, allora se domani si metterà a vendere i profili dei minori ai pervertiti, non ci scriveremo neanche un articolo a riguardo.
Tanto "mi sembra ovvio che li usi per il suo bene e non per nostro" (cit.)

O forse è meglio pubblicare ogni loro malefatta nella (forse vana) speranza che qualcuno in più capisca che in quel letamaio è meglio non starci?

Francesco

con le cimici, gli amazon echo, i google home, eccc...

Andrej Peribar

Loro contano sul fatto che l'opinione pubblica abbia ormai dimenticato la differenza tra

Capire e Giustificare
Ipotizzare e Sapere

È quella sfumatura che ti fa non iscrivere o disiscriverti da questi servizi.

Sei in buona compagnia.

mruser2

Cioè? Come fanno?

ghost

Anch'io non vedo questo grande scandalo quando ci si registra si fb è scritti chiaramente che i dati che inserisci vengono usati da fb per fare soldi e mi sembra ovvio che li usi per il suo bene e non per nostro

sgarbateLLo

anche io ho vissuto episodi simili

Massi91

Mah, non ci vedo nulla di strano, cose normalissime di un'azienda gigante in cui le persone esprimono i loro commenti.. 256 pagine di pdf?? ma siamo seri? che corrispondenza è? mezza giornata? Solo io per esempio a lavoro leggo un centinaio di email al giorno. Zuckemberg mi sà che 100 le riceve in 10 min

Fiore97

Insomma stanno facendo una bella figura de merd peggio di Bethesda con f76

Matteo

Ecco spiegato perché ho avuto pubblicità di idraulici proprio nei giorni in cui io e i miei coinquilini discutevamo (a voce, di persona) sul chiamarne uno per la revisione della caldaia.

DefinitelyNotBruceWayne

Roba che succede in qualsiasi azienda alla fine dei conti. Ho visto di peggio.

Android

Honor View 20 ufficiale: display con foro e foto a 48MP | Video

I migliori smartphone sotto l'albero: Guida all'acquisto di Natale 2018

Android

Recensione Oppo RX17 Pro: ricarica lampo e super foto notturne

Samsung

Recensione Samsung Galaxy A9 (2018)