Bang & Olufsen: diffusori Beolab 50 e TV Beovision Eclipse in versione Piano Black

30 Novembre 2018 19

Bang & Olufsen ha lanciato la versione Piano Black dei diffusori acustici Beolab 50 e dei TV Beovision Eclipse. Il colore scelto è nero lucido. I Beolab 50 sfoggiano un lato frontale caratterizzato da centinaia di particelle in alluminio lucido. Questi elementi sono stati inseriti per generare effetti ottici particolari. B&O sostiene che le forme dei diffusori acquisiscono profondità e sembrano fluttuare nell'aria.

La nuova collezione Piano Black è disponibile con i seguenti prezzi:

  • Beolab 50: 17.500 Euro al pezzo
  • Beovision Eclipse 55 e telecomando Beoremote One: 9.500 Euro
  • Beovision Eclipse 65 e telecomando Beoremote One: 13.500 Euro
  • Stand a pavimento motorizzato di Beovision Eclipse: 1.455 Euro
  • Stand a pavimento: 800 Euro

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MarcoP

Ho avuto il P2, che dire, suono pazzesco, rapportato alle dimensioni è un qualcosa di incredibile, credo migliore dei Bose. Però 2 su 2 mi sono arrivati difettosi e dopo un paio di mesi entrambi non davano più segni di vita. Cercando su internet non mi è sembrato un problema isolato.

storenews

Se spendo 10.000€ ne guadagno in triplo al mese

storenews

A Milano è facile vedere case arredate con 100.000 euro, solo la cucina di design in acciaio vanno vis 30k o il bagno con il lavabo in marmo con rubinetteria 18k

Babi

* se assumi lsd vedrai le casse con codesto design fluttuare in aria veramente!!!

Talos
Fabio

Ok, continua a spendere 10 mila euro di casse e sentirti intelligente perché puoi.

Alla ricerca del tempo perduto

di certo non vivono nelle 167

realist

stavo pensando se acquistare queste casse, o cambiare auto.

Squak9000
ciro mito

Per affiancarci roba del genere in casa devi avere un arredamento da almeno 300k €

Kevin

Ho il Beolit 17 e che dire ... semplicemente fantastico, se proprio devo trovarli un difetto in certe situazioni ha tendenza a voler far vedere fino a quanto può spingersi nei bassi anche se non necessario in quel momento. (Esempio che mi viene in mente "Californication" dove quelle lunghe note basse di sottofondo vengono ulteriormente abbassate e aumentate in volume andando a coprire in parte il resto). Ma stiamo comunque parlando di dettagli se trovi delle buone offerte e se le dimensioni/peso non sono un problema per l'utilizzo che vuoi farne, posso solo consigliartelo

Kevin

Ho il Beolit 17 e che dire ... semplicemente fantastico, se proprio devo trovarli un difetto in certe situazioni ha tendenza a voler far vedere fino a quanto può spingersi nei bassi anche se non necessario in quel momento. (Esempio che mi viene in mente "Californication" dove quelle lunghe note basse di sottofondo vengono ulteriormente abbassate e aumentate in volume andando a coprire in parte il resto). Ma stiamo comunque parlando di dettagli se trovi delle buone offerte e se le dimensioni/peso non sono un problema per l'utilizzo che vuoi farne, posso solo consigliarlo

Fabio
Squak9000
fabiman92

Ho conosciuto meglio questo marchio recentemente, e ne ho sentito parlare strabene.
Io ho due casse bluetooth il sound color 2 e il micro della bose.
Suonano ma ho notato che il suono non è perfetto omogeneo come piacerebbe a me.
Ho visto il p2 e A 1 della Bang & Olufsen e dalle recensioni sembra che hanno un suono che a me potrebbe far impazzire semplicemente equilibrato e puro.
Quindi appena potrò li comprero ma nel frattempo c'è qualcuno che ha qualcosa di questo marchio? Perché se è come è prenderò solo tale marchio se in confronto la bose è un giocattolo.

uncletoma

B&O fu la prima a coniugare l'estetica (molto particolare) o,. meglio, il design, alla riproduzione musicale.
Dal giradischi tangenziale Beogram 3000 agli all-in-one come il Beosound Century HP ai mitici Beosystem 3500/4500.
Unico difetto, prezzo astronomico a parte, era la qualità del suono rapportata al prezzo richiesto.
Belli, bellissimi, ma da ricchi.
I mortali andavano di componenti giapponesi o inglesi o americani (le diatribe east cosat vs west coast, al cui confronto mods vs rockers sembrava una rappresentazione dell'asilo nido)

Fabio

Chi sono i polli che li comprano?

matteventu

Di questo colore, a me non fanno impazzire.

Colorazione standard invece li trovo davvero un bel pezzo di design.

Per la TV invece ho sentimenti contrastanti...

saetta

solo io li vedo orrendi?

Bonus TV 2019: guida agli incentivi per passare al DVB-T2

Recensione Huawei Freebuds 3: ho sostituito le Airpods dopo 2 anni

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi