Google Home Mini come cassa Bluetooth portatile a batteria con KIWI | Recensione

27 Novembre 2018 149


È stato un prodotto che vi abbiamo segnalato durante la Black Week e da ieri lo stiamo provando. Si tratta del ​KIWI Design Base, una basetta che trasforma il Google Home Mini un una vera e propria cassa portatile. Il funzionamento è molto semplice, quasi banale.


Il KIWI non è altro che un contenitore in silicone semi rigido, fammo molto bene e rifinito altrettanto bene, che ha al suo interno una batteria da 7800mAh e un alloggiamento perfetto per il Google Home Mini.



Il tutto corredato da un cavetto microUSB integrato, alloggiamenti e fori adattai al dispositivo Google e una precisione nei tagli che permette di alloggiare perfettamente il Mini all'interno di questo accessorio.


Come detto la qualità costruttiva è ottima e il case molto robusto tanto che è dotato anche di un laccetto che permette di appendere la cassa ovunque.

Il Kiwi è dotato anche di un tasto accensione e spegnimento che permette di spegnere facilmente il Google Home, o meglio, togliere l'alimentazione allo stesso e quindi spegnerlo. Ovviamente il Google Home funzionerà in modo perfetto come se lo aveste collegato alla corrente, cosa tra l'altro possibile anche con il case visto che può essere tranquillamente alimentato sempre tramite MicroUSB. 3 LED indicano anche lo stato della carica della batteria da 7800mAH integrata.

GOOGLE HOME MINI COME CASSA BLUETOOTH

La domanda che sorge ora è:

ma se mi porto il Google Home Mini in giro, questo non è più connesso alla rete wi-fi, quindi come lo utilizzo?

La risposta ovvia sarebbe, connettetelo a internet usando il telefono come HotSpot. In realtà questa operazione, possibile, non è molto pratica in quanto dovrete comunque ogni volta cambiare impostazioni e riconetterlo alla vostra rete di casa tutte le volte che cambiate linea wi-fi.


Il consiglio che vi diamo, che è anche l'utilizzo per cui è stato ideato questo Kiwi, è quello di rendere il Google Home Mini una cassa bluetooth esterna quando ve lo portate fuori casa. Per farlo vi basterà andare nelle impostazioni dell'applicazione Google Home, scaricabile per iOS e Android, andare nelle opzioni del Google Home e attivare il pairing bluetooth.

A questo punto sarà sufficiente cercarlo nelle opzioni bluetooth del vostro smartphone e associarlo come un qualsiasi prodotto audio.

Cosi facendo non solo potrete usarlo come e quando vorrete come un dispositivo smarthome in casa, e quindi riprodurre la musica anche senza smartphone collegandolo a Spotify per esempio, ma potrete sfruttarlo in bluetooth semplicemente cliccandolo come dispositivo di output audio sul vostro dispositivo mobile dal programma di rispoduzione musica o dalle impostazioni bluetooth senza dover ripetere la configurazione ogni volta.

La qualità dello speaker non sarà ovviamente al pari di quella di casse bluetooth da circa 60€, ma se avete comprato un Mini a 19€, ecco che con 25€ circa avrete un prodotto multifunzionale che potrà essere utilizzato anche in mobilità.

Utile? Difficile dirlo ma sicuramente un gadget nerd e simpatico, oltre che ben realizzato.


ACQUISTO

Nota: nelle prossime ore aggiungendolo al carrello il prezzo sarà di 24.79€ ma non sappiamo quando l'offerta terminerà.

Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Tigershopit a 775 euro oppure da ePrice a 949 euro.

149

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
uncletoma

Il fatto è che io vorrei collegarla a un monitor nell'ottica del programma "la tv mai più" :)
(aka: dato xhe non guardo mai, o quasi, programmi tv, e che la uso come se fosse un monitor per vedere DVD e BR... ^^ )

pirata_1985

Collegarsi direttamente alla TV con una chiavetta jack bluetooth?

uncletoma

No, al momento ho la Chromecast e cuffie e speaker BT.
Speravo fosse possibile collegare direttamente (indirettamente lo so) la CC a device BT, ma così non è, e la trovo una grossa limitazione

pollopopo

prova meglio google home, al netto di due bischerate è molto più pratico e meno chiuso di quello che sembra, inoltre l'app è anni luce avanti :)

mmhoppure

si..30 so troppi

Nino

perchè penzolante? basta una piccola e con i cavi corti...cmq avevo detto estetica a parte.....ma 30 euro sono troppi per questo tipo di utilizzo....almeno secondo me :)

mmhoppure

vabè la powerbank penzolante..

Nino

al tuo assistente chiedi di farti un panino? o di farti un PO***NO? da un assistente vocale?? .....ahahahah PS: da uno bravo, ma bravo bravo!

TomTorino

Ok google fammi un panino....cerco su internet
Ok google fammi un Po@@@no....cerco su internet.
Ok google, spegniti pure non servi a un .....

Nino

li ho entrambi e non c'è paragone, google molto piu avanti...certo se lo usi per fare 2 chiacchiere, non servono a niente entrambi! :D

Nino

mmmm a parte l'estetica se devi usarlo a casa, basta mettere un power bank tra la corrente elettrica e google home e lo sposti senza spegnerlo.... e spendi 10 euro :)

Nino

però non puoi paragonare l'assistente del telefono con un google home...certo se devi fare ricerche su internet è ridicolo, ma se hai una casa domotica, qualche chromecast in giro ect, è fondamentale averlo....esigenze diverse, bisogni diversi...no?

Nino

non mi toccare il Trap, è un grande allenatore!!
(battutona per evitare di parlare di quel rumore chiamato musica......)

pirata_1985

se hai un home mini lof puoi accoppiare alle cuffie bluetooth

makeka94

=)

sagitt

provato

per ora google home per me rimane inferiore come logica anche se ovviamente come comprendonio è migliore

ma sinceramente google è molto più meschina e chiede di sfruttare i suoi servizi per gestire al meglio le cose

quindi per me, per ora, è alexa

pollopopo

scusa ho mischiato un post di cell e il tuo che si parlava di echo :P :P :P

rimanendo in tema, non è "fare le cose" ma come vengono fatte, prova google home e poi se ne riparla, al netto dell'hardware che si vede che è meno recente,il nome per chiamarlo che è da idi@ti usare 2 parole, e per le risposte troppo lunghe (se la notte dico spegni luci non voglio sentire tutta la menata di cosa spegne e non spegne :P ) per il resto è migliore :)

Stavo per scrivere la stessa cosa, mi sembra la cosa più ovvia da fare per evitare di riconfigurarlo ogni volta.

sardanus

beh considerando che questo coso è fatto per una mera questione estetica, direi di si

uncletoma

Appena la scontano la compro :)
Però in G potevano mettere nella Chromecast un chip BT, in maniera da poterlo collegare a device (speaker o cuffie) BT, no? :)

pirata_1985

Insieme alla Chromecast è una figata prova :)

sagitt

Ehhhh?

pollopopo

come tutti i telefono da 50 a 1500 euro..

sagitt

Bhe le cose principli le fa tutte

pollopopo

a me serve ora un assistente non fra 6 anni...ti ricordo che se pur lo sviluppo non è lentissimo non è nemmeno molto veloce, parlo dell'italia...

spino1970

Ovviamente, a parità di prezzo :)

TomTorino

Si, ti do ragione. Ovvio che parliamo a parità di prezzo. Tra le mie cose ho anche una cuffia da 20 euro che uso in spiaggia con grande soddisfazione....Ma a casa c'è spazio e l'assistente è già nel cellulare, sempre che uno lo voglia.

sardanus

si ma poi dovresti ugualmente ricordarti di abilitare l'hotspot dal tuo cellulare

spino1970

Dipende sempre da quanto la cosa sia importante per te... ascoltare della buona musica non significa necessariamente essere audiofili. Altrimenti l'unico modo per apprezzare Michelangelo sarebbe visitare le opere originali, e non tutti possono permetterselo. magari anche una buona stampa aiuta.

uncletoma

Ho inteso che puoi collegare più mini tra di loro :)

MJ

Ma far creare al telefono una rete wifi con stesso SSID e password? Come quando cambi router e ricrei la stessa rete di prima per non riconfigurare tutta la casa..

pirata_1985

E io che ho detto .. puoi abbinare tutti i mini che vuoi con la Chromecast , cavolo lavoro per Google

TomTorino

I contenuti possono essere uguali ma la musica richiede apparecchi adatti. Se piace per i servizi che da non ho niente da ridire ma per ascoltare musica è la cosa meno adatta che si possa immaginare.

pollopopo

non usare quei dispositivi come riproduttori per la TV, hanno un audio a 360 gradi che non ha senso per l'uso TV...

sagitt

io ho preso 4 echo in offerta e per ora mi baso su quelli, si è vero le skill sono un pò meno integrate ma anche più pratiche ed anche alexa può migliorare :)

makeka94

Usare un powerbank pare brutto?

Nulla di strano o semplicemente la TV sul piedistallo soprammobile e a TV vorrei abbinare una sorta di mini impianto che può essere una soundbar che però voglio che sia attaccata fisicamente la TV con delle staffe esistono anche quelle Samsung ad esempio oppure se si può vorrei fare un salto a di home theater con Google home Mini

pollopopo

non capisco come hai gestito la situazione ma puoi usare gli attacchi della TV posteriore per fare una staffa a cui poi attaccare la sound bar le quali solitamente hanno la possibilità di essere attaccate ;)

Eh lo so, pero io la tv non ce lho appesa al muro e dovrei trovare qualcosa che si possa attaccare proprio fisicamente alla tv

pollopopo

ci sono sound bar (anzi le più sono così) che si fissano al muro se uno vuole... ci sono impianti della sony e non solo di ottima fattura (non certo per audiofili ma non suonano male) sia come soundbar che come satelliti tutti via wireless (ovviamente un cavo di alimentazione ci vuole)....

alexa va bene per sentire la musica in bagno, in cucina, in una camertetta ecc.... per tutto il resto ci vogliono prodotti seri...

comunque con home e alexa e dei dispositivi si può programmare delle "scene"...te chiedi (riproduci della musica in camera) e tramite una scena/routine configurata si può far partire l'amplificatore, cambiare la sorgente se serve e il volume ecc....tutto in automatico ;)

serve pazienza ma è una figata....

l'unica cosa che trovo ancora un po' pallosetta è che se salta il router salta mezza casa :P

pollopopo

l'educazione è una virtù che purtroppo manca a vecchi e giovani....

pollopopo

le skill di echo sono pagliacciate di cui bisogna pure ricordarsi il nome a meno di non essere molto ben integrate (pochissime lo sono).... a livello audio, hardware e di riconoscimento alexa è avanti anni luce... a livello di integrazione, funzionalità e gestione google non ha rivali in italia, quello che va con alexa va con home a meno di non prendere la sottomarca delle sottomarche cinesi e va anche di molto bene con una flessibilità linguistica molto maggiore....

avevo 2 echo e un plus e sono passato a 3 mini e un home con molta soddisfazione....ha solo dei mini difetti google che sono sicuro che con un minimo di pazienza scompariranno... a google piace l'assistente e ci sta lavorando molto sopra quindi a breve vedrai una integrazione che alexa si sogna per ovvi motivi con il tuo cell android (che in america già parzialmente c'è) ;) ..migliorassero i microfoni però non sarebbe male, alexa sentiva i bisbigli (in particolare il plus), home bisogna parlarci "chiaro" in particolare se non c'è silenzio.....

Ma un 2.1 wireless intendo totale, un una soundbar che si possa attaccare sotto la tv non riesco a trovarli... Hai qualche consiglio?

pollopopo

il problema che conviene portarsi una cassa BT in generale, alexa dot supera la decenza (voci un po' chiuse ma almeno i bassi hanno una presenza), google home mini è buono sulle voci ma per tutto il resto a livello riproduttivo fa c@gare...comunque in generale nessun dei due è buono come cassa BT.....

pollopopo

meglio alexa per fare quello che pensi anche se economicamente parlando un buon 2.1 o soundbar fa un lavoro di molto superiore e comunque puoi collegare un assistente via blutette .

faccio una domanda agli esperti, ma è possibile collegare home mini ad una tv, nella fattispecie samsung ks8000, ed utilizzarlo come cassa wireless? o magari anche più di uno per ricreare una sorta di ht?

spino1970

Anche no.

spino1970

Un po' come leggere le notizie da un blog invece che da un giornale cartaceo....

apps accaunt

prodotto buono (presi 2 al black friday), gusti musicali vostri pessimi

apps accaunt

soprattutto quando sei al parco o in terrazzo o chissa dove............

I migliori smartphone sotto l'albero: Guida all'acquisto di Natale 2018

Android

Recensione Oppo RX17 Pro: ricarica lampo e super foto notturne

Samsung

Recensione Samsung Galaxy A9 (2018)

LG

LG G7 ThinQ 6 mesi dopo: ottima scelta, anche nel prezzo | Riprova