Google Project Dragonfly non s'ha da fare: lettera aperta dei dipendenti

27 Novembre 2018 33

Un gruppo di dipendenti Google ha scritto una lettera aperta alla società chiedendo la chiusura o l'abbandono di Project Dragonfly, tramite il quale il colosso di Mountain View sta cercando di rientrare in Cina con il suo motore di ricerca. La lettera era inizialmente firmata da 11 dipendenti e dirigenti (tra cui alcuni di coloro che hanno organizzato il walkout per i casi di molestie sessuali); dopo qualche ora dalla pubblicazione, le firme ammontano già a 90.

L'argomento è spinoso e controverso: Google Search è stato bandito dalla Cina nel 2010, perché la società si è rifiutata di trasformarlo in strumento governativo di sorveglianza e censura. Nel corso degli anni sono state tentate varie strade per rientrarci, ma finora senza successo. Google è comunque presente in Cina con altri servizi e prodotti

Di Dragonfly si parla da qualche tempo come una versione censurata di Google Search; poco tempo fa Sundar Pichai è intervenuto dichiarando che lo scopo del progetto è fondamentalmente simulare come sarebbe ora il volto di Google qualora i suoi servizi avessero avuto modo di restare in Cina per gli ultimi 8 anni. Google ha precisato a Reuters che si tratta di un esperimento puramente conoscitivo, e che non c'è nessun prodotto in procinto di essere rilasciato.

La missione di Google è di fornire libero accesso alle informazioni al maggior numero possibile di persone; la Cina include circa il 20 per cento dell'intera popolazione umana, e quindi non può essere ignorata. Tuttavia, Google si è costruita negli anni una reputazione di società per certi versi idealista, dalla parte della libertà di informazione e di espressione. L'esistenza del progetto ha attirato le critiche di molti attivisti e associazioni per i diritti umani. Anche Amnesty International, poche ore fa, ha lanciato la sua petizione (occhio che la grafica della pagina iniziale ricorda volutamente un messaggio di errore di Google).

I dipendenti di Google sono già riusciti, in passato, a far cambiare idee ai dirigenti, ottenendo la cessazione del contratto con il Pentagono per lo sviluppo di intelligenza artificiale militare.

L'unico vero Note.? Samsung Galaxy Note 9 è in offerta oggi su a 648 euro oppure da ePrice a 737 euro.

33

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
boosook

Sì sì, questo è vero.

dario

no vabbè è che come tutte le petizioni lascia il tempo che trova e sicuramente ha una funzione da "not in my name" per mondarsi la coscienza con il minimo sforzo.
però, non avendo ancora preso le proprie decisioni riguardo al da farsi, non è nè ipocrita nè completamente inutile l'azione.
non scordare che si tratta pur sempre di dipendenti che dall'aver messo una firma potrebbero andare incontro a conseguenze spiacevoli, come mobbing, essere presi di mira per licenziamento al primo errore e cose simili... c'è comunque del coraggio.

broncos7

mi sembra un ottimo servizio...
la gente dovrebbe sapere che esistono varie culture nel mondo e ognuna progredisce a suo modo...
una società privata di una nazione che si definisce libera mica deve per forza portare in tutto il mondo il modo di vivere che c'è a casa sua...

comunque 90 dipendendi, ma anche fossero 9000 mica pensano che il loro volere possa decidere se e cosa possono usare 1,5 miliardi di persone...

boosook

Eh appunto... scusa ma continua a sembrarmi un po' ipocrita... magari sono io, eh.

csharpino

Addirittura 90 dipendenti?!?!?!? Cifre da record...

Matteo

"Tuttavia, Google si è costruita negli anni una reputazione di società per certi versi idealista, dalla parte della libertà di informazione e di espressione" questa è la maschera, i loro interessi son ben altri

Gark121

Lo stesso di ogni altra azienda : fare soldi

sagitt

Quello sì

sagitt

Tanto lo fanno già con o senza google

dario

a me sembra che sia tutto entro canoni molto ragionevoli di civiltà e rispetto.
prendo 150k l'anno, lavoro alla tua simulazione, sottoscrivo una petizione che ti chiede di non trasformarla in un rientro censurato nel mercato cinese.
che c'è di male? non hanno fatto scioperi, boicottaggi o qualcosa di dannoso, hanno solo manifestato alla loro proprietà la loro posizione, con la speranza che venga tenuta da conto.

Bastian Contrario

Va contro quello che Google, come azienda occidentale, rappresenta. Compromesso inaccettabile.

massimo mondelli

È merito di altri

Porco Zio

Beh alla fine hanno firmato una petizione che vale come carta da cul00 .... quindi più di tanto non l’hanno rotto

Porco Zio

Come fa un’altra nazione .....o altre

boosook

Perché Google non si può permettere di star fuori dalla Cina, è utopia pensare che il fatto di non volersi adattare alle norme cinesi possa cambiare qualcosa, come se in Cina gliene fregasse qualcosa se Google c'è o meno. Google è un'azienda. Tu ci lavori, prendi 150k dollari l'anno, fai il tuo lavoro. Fino a un certo punto, ovvio. Io non lavorerei in un'azienda di armi. Ma appunto, io non ci lavorerei. Vuoi fare il programmatore etico? Lascia Google e collabora al free software. Ma no, perché i 150k l'anno gli fanno gola, e allora per mettersi a posto la coscienza...

boosook

In effetti non sono stato chiaro, ma parlo dei dipendenti.

Cave Johnson

E beh certo, se vogliono aggiungere un potente strumento come Google alle loro armi per controllare e censurare un quinto della popolazione mondiale qual è il problema? L'importante è che non tocchino il mio paesello.

sagitt

No, se la censura e controllo rimane in cina per i cinesi

sagitt

Visione sbagliata per me, se quello che vuole la cina rimane in cina, chissene.

L’importante è che la cina non abbia il controllo su paesi esterni e dati di persone non cinesi

sagitt

Dai qui non è colpa loro

Mario

Be Evil.

Bastian Contrario

Rendere tutte le informazioni di internet facilmente raggiungibili e fare i soldi tracciandoti.

StriderWhite

Tu invece manco idee... :D

StriderWhite

Mmm, ma qual era la mission di Google fin dall'inizio?

Hal2001

Poche idee ma confuse.

Bastian Contrario

Il che è il minore dei due mali, se permetti.

Depas

Ennesimo progetto fallito da google

scasti

Guarda che google si é rifiutata di trasformare Search in uno strumento governativo di sorveglianza e censura solo perché lo vuole mantenere come strumento di sorveglianza e censura privato

...core value...

Bastian Contrario

Bravi tutti quelli che hanno firmato. Un'azienda seria non cambia la propria mission per compiacere un paese. Non devono ripetere l'errore di altre aziende che come delle putt-ne hanno abbracciato la Cina sacrificando il loro core value.

Andee Kcapp

Questi chi?

Bastia Javi

Perché!?

boosook

Hanno un po' rotto il caxxo questi, eh...

Andhaka

Uhm.. Posti liberi in Google a breve... Meglio aggiornare il curriculum. :D

Cheers

Microsoft

Microsoft Surface Studio 2 è il top per la creatività: la nostra prova

Hardware

Recensione Asus ZenBook Pro 14 UX480, unico nel suo genere

Motorola

Motorola resta in Italia: ecco Moto G7 Plus | Prezzi e Anteprima

Recensione Canon EOS R: foto da campione e video da migliorare