Lunar Prospector, il piccolo rover per l'esplorazione lunare

19 Novembre 2018 20

La società di tecnologia spaziale, Lunar Outpost, ha svelato il suo nuovo progetto di rover pensato per prendere impiego nelle future missioni di esplorazione lunare. Visibile in testata, si chiamerà Lunar Prospector e consentirà di raccogliere e analizzare campioni di terreno lunare, eseguendo piccole perforazioni sula crosta del satellite. Non ancora realizzato, il piccolo rover è stato mostrato in una simulazione, presso la Colorado School of Mines.

Lunar Prospector peserà circa 10 kg, di questi la metà sarà impiegata dalle apparecchiature di bordo, utili per effettuare analisi e muoversi nelle aree. Vanterà l'uso della tecnologia LIDAR per rilevare con correttezza le distanze da bersagli ed oggetti davanti a lui, sarà nel contempo in grado di realizzare mappature della superficie raggiungendo risoluzioni di gran lunga superiori a quelle che normalmente produce un orbiter, scendendo a dettagli dell'ordine dei centimetri.


Azionabili a distanza, questi piccoli rover fanno parte di una proposta che la NASA potrebbe prendere in considerazione per la futura Lunar Orbital Platform-Gateway (LOP-G), come mezzo ausiliario di esplorazione in grado di coadiuvare le operazioni. Per quanto riguarda il controllo, un singolo operatore potrebbe supervisionare da solo uno sciame di robot, i compiti saranno svolti in modo automatico sfruttando un algoritmo di intelligenza artificiale e decisionale. Ciò significa che un eventuale gruppo di questi rover potrebbe svolgere una serie di missioni anche mentre il sorvegliante umano riposa o dorme.

L'obbiettivo principe dei rover Lunar Prospector sarà quello di rilevare la presenza di risorse utili e rare sulla Terra, come ad esempio l'elio 3 un combustibile utile per la fissione nucleare e raro sul nostro pianeta. La società produttrice Lunar Outpost, ha in programma di annunciare le prime missioni di utilizzo del rover, già durante il 2019.


20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Maurizio Milazzo

No....non hai capito niente!
Prima ancora che nascessi hanno fatto un grosso planetario della volta celeste (come quello della Clementoni) ma più grande...e adesso tu vedi quelle cose....incredibile vero??

RIC 5 stelle

Sono cose con costi non paragonabili. Il Rover costa un centesimo o meno, di una base lunare. La ricerca non è mai inutile, ogni piccolo passo avvicina al traguardo. La vera perdita di tempo è stata il programma shuttle, scelto da quell'imbecille di Nixon al posto della colonizzazione della luna.

F3NN3clol

come credi...
secondo me con quei soldi invece di inviarci robottini dovrebbero spedirci persone e strutture senza perdere ulteriore tempo, visto che la luna non è marte e le persone non dovrebbero star via per anni... in più risulterebbe più facile inviare supporto e materiale.

77fabio

Più che altro ci vogliono far credere che la luna è un satellite esplorabile e che orbita attorno alla terra quando ormai sanno tutti che la terra è piatta e che la luna è solo un disco luminoso incollato alla volta celeste assieme ai puntini che servono per formare i segni zodiacali.

Maurizio Milazzo

Un altro giocattolino per raccogliere i sassolini....
Certo che ci vogliono far credere che la tecnologia spaziale è ancora a questi punti...
Ridicoli!!!

AlphAtomix

bah

RIC 5 stelle

Sei una mente povera, non c è motivazione che ti possa far pensare meglio. Poveraccio...

Max

Se alla fine degli anni 60 fosse stata chiesta una previsione per il 2020, la popolazione si sarebbe aspettata una colonia lunare permanente...

Max

Sulla luna è stata fatta più propaganda che ricerca

Max

Risorse minerarie in esaurimento sulla terra

CavalloCrop

Noi ci siamo stati sulla luna si, ma è come se non ci fossimo stati. Le missioni Apollo erano più per la politica che per la scienza. Io penso che i risultati del programma spaziale anni 60-70 si sono visti in tantissime cose, ma assolutamente in nulla riguardante la luna (penso ai satelliti, ai telescopi, all'analisi della terra, ecc...). Noi adesso abbiamo bisogno di capire a fondo la luna: i robot descritti nell'articolo sono concepiti come facenti parte di un gruppo, come fossero uno stormo di droni, possono essere impiegati per esempio per esplorare un cratere, raccogliere campioni, misurare oscillazioni, temperature, radiazioni, ecc... E' come creare una rete di sensori intelligente gestita in parte da una IA. Se ci pensi, è proprio l'approccio che l'uomo deve avere fin da subito con l'esplorazione spaziale, perché noi siamo ancora troppo limitati; quindi tanto vale iniziare dalla luna che come ti dicevo è il nostro più grande spazio di test

F3NN3clol

ok tutto...
ma dopo che ci siamo stati umanamente per più missioni a che serve un roverino così sulla luna stra esplorata, mappata, conosciuta...?
o ci si fanno strutture e basi di lancio per espandersi in grande ed effettuare lanci o non serve a nulla a mio avviso...
neanche su marte lo lancerei...

F3NN3clol

qualcosa in più...
o sommarli per fare qualcosa in più...

+ rover e - kalashnikov

Squak9000

Aspetto il BlackFriday

Top Cat
danieleg1

Cosa vorresti fare con i soldi destinati all'esplorazione spaziale?

evariste

La ricerca spaziale ha sempre avuto ricadute sulla vita terrestre. Un sacco di tecnologia è stata inventata (o migliorata) per superare la sfida di esplorare un ambiente totalmente ostile alla vita e ai materiali comuni.
Molti di questi dispositivi, materiali e protocolli ora fanno parte del nostro vivere quotidiano in ogni campo, uno su tutti la medicina.
Praticamente è la stessa cosa che fa la guerra con la tecnologia bellica trasformata in tecnologia civile, solo che al posto di produrre morti e distruzione produce conoscenza.

CavalloCrop

Io penso che lo spazio debba essere l'obiettivo principale dell'uomo per il prossimo secolo, per una miriade di motivi. La luna in questo processo è fondamentale: è l'unica posto dove sia fattibile far partire un'astronave vera e proprio per motivi di gravità; l'elio 3 che ricopre la superficie lunare è necessario per la fusione nucleare e la creazione di carburanti liquidi; la luna è il più grande banco di prova che abbiamo a disposizione per testare le nostre tecnologie e infine il rapporto dimensionale tra il nostro satellite e la terra, la sua rotazione, il suo peso, ecc sembra siano stati assolutamente fondamentali per creare una zona favorevole alla vita. Se vogliamo trovare altra vita dobbiamo capire la luna come è nata, come si è formata, perché si comporta così, e via dicendo. Direi che la Luna è probabilmente una delle cose migliori dove spendere i soldi e stavolta con buon senso, non solo per dire di essere stati i primi ad andarci

F3NN3clol

Soldi buttati... E per chi dice il contrario aspetto buone motivazioni...

Samsung

Galaxy Fold ufficiale: inizia l'era degli smartphone-tablet pieghevoli | VIDEO

Samsung

Samsung Galaxy S10 series: le differenze nella VIDEO ANTEPRIMA

Android

Recensione OPPO AX7: ottima batteria ed un hardware sufficiente

HDMotori.it

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video