TIDAL arriva sui device Amazon Echo; per ora, però, non in Italia

15 Novembre 2018 15

TIDAL sbarca anche sui dispositivi della gamma Amazon Echo, dopo essere arrivato sugli indossabili basati su Tizen di Samsung appena la settimana scorsa. Il servizio di streaming musicale che punta sulla qualità audio è uno dei primi a usare la nuova API Music Skill di Amazon, che permette di integrare i servizi di riproduzione musicale in Alexa senza bisogno di coinvolgere Amazon stessa - come era successo in passato con Spotify, Deezer e tutti gli altri.

Come di consueto, TIDAL si aggiunge ai propri dispositivi Echo installando l'apposita skill attraverso l'app Alexa per Android e iOS. Purtroppo, però, al momento il servizio è disponibile solo in lingua inglese americana. Tra l'altro, vale la pena osservare che gli Echo non dispongono dell'hardware necessario a decodificare i file audio ad alta risoluzione in formato HQA usati dall'abbonamento più prestigioso. Presenti, invece, le playlist curate da una redazione di esperti.

Non abbiamo dettagli sulle tempistiche di arrivo del servizio anche in Italia.


15

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sagitt

ah ok

boosook

Non si puo' nemmeno trollare un po'... :)

Sagitt

Sonos legge da apple music...

boosook

Per voi c'è solo homepod. Ah, ma vuoi mettere l'integrazione... ;)

Spyro

Ma per niente. Tranne per le playlist Tidal è meglio in tutto.

Sagitt

manca apple music
cosa aspettano?

Hazard

Non so dirti. Io più che altro uso Deezer (insieme a Spotify), e quando avevo Tidal era una cosa assurda. Boh

Tristan

quoto

gidang

Io noto che spariscono più canzoni su Spotify mentre su Tidal le trovo quasi tutte, ovviamente nella mia esperienza

Hazard
Silvio Moser

Tutti quelli che criticano Tidal non l'hanno mai usato

gidang

Guarda che anche sugli altri servizi ci sono canzoni che perdono la licenza di streaming, su Tidal anzi accade molto meno rispetto agli altri

Hazard

Mi fa ridere sentire parlare di Tidal nel 2018 ormai 2019, quando poi molte canzoni non si possono ascoltare perché “La casa discografica non consente lo streaming.”
Eh, finché non pagate.
Molto meglio Deezer/Spotify/Apple Music.

Ngamer

chi inkia è sta tidal ?

Vincenzo

La direzione TIDAL ha dichiarato "chiediamo ai nostri 27 clienti di pazientare perché cercheremo di accontentarli quanto prima"

Android

Recensione Razer Phone 2 e confronto con Rog Phone

Android

Recensione OnePlus 6T McLaren Edition

Hardware

Acer Predator Thronos arriva in Italia: un trono da 9.999 euro per videogiocatori

Android

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima