Oumuamua, l'oggetto interstellare forse è artificiale secondo uno studio di Harvard

06 Novembre 2018 155

Sin dal primo avvistamento avvenuto nel 2017, l'oggetto interstellare battezzato con il nome Oumuamua, ha confuso scienziati ed astronomi per via delle sue caratteristiche fisiche e per il modo in cui ha attraversato il sistema solare. Il primo avvistamento è avvenuto poco più di un anno fa, nell'ottobre del 2017, ad opera del telescopio
Pan-STARRS 1 operante nella Hawaii. Nella lingua locale, Oumuamua significa "un messaggero che di protende dal lontano passato", ed un nuovo studio realizzato da due scienziati dell'Università di Harvard, fornisce una spiegazione tanto esotica quanto inquietante alla sua possibile origine.

Cosa sia realmente Oumuamua non risulta ad oggi chiaro, sappiamo però che si tratta del primo oggetto individuato dall'uomo ad arrivare da un luogo esterno al sistema solare, che dopo aver effettuato un passaggio nelle vicinanze del sole, sta continuando il suo percorso allontanandosi verso lo spazio profondo.

Inizialmente si pensò potesse trattarsi di una cometa, successivamente venne classificato come un asteroide, dalle informazioni diramate dalla NASA sapiamo trattarsi di un oggetto di forma stranamente allungata che misura circa 400 mt, mentre in larghezza circa 40 mt. Presenta una colorazione rossastra e sembra avere alcune caratteristiche degli asteroidi ed altre delle comete.

Un oggetto simile attirò immediatamente l'attenzione a livello globale, tanto di spingere il SETI, il centro per la ricerca di segnali extraterrestri, a provare a sondarlo, senza trovare però nessun segnale.

Un'altra caratteristica "strana" che siamo stati in grado di notare è l'aumento di velocità osservato dopo il superamento del Sole, un comportamento simile a quello delle comete, peccato che Oumuamua non presenti la tipica coda che deriva dall'evaporazione del ghiaccio in seguito al riscaldamento.

Arriviamo quindi alla teoria più recente, che come vi abbiamo anticipato in apertura, proviene da uno studio condotto da due astronomi dell'Harvard Smithsonian Center for Astrophysics. Il documento afferma che Oumuamua mostra "deviazioni da un'orbita kepleriana ad alto significato statistico", confermando che nulla del genere sia mai stato osservato con comete e asteroidi. Si cerca poi di dare una spiegazione a questa caratteristica, tirando in ballo una possibile pressione da parte delle radiazioni solari, ma non viene esclusa una possibile origine artificiale dell'oggetto celeste. La studio afferma inoltre che, per spiegare l'eccesso di accelerazione misurata, l'oggetto dovrebbe essere estremamente sottile, con uno spessore dell'ordine di poche decine di millimetri, ma diverse decine di metri di dimensioni, in modo tale che la superficie possa agire da come una leggera vela.

"Se la pressione radiante è la forza accelerante, allora Oumuamua rappresenta una nuova classe di materiale interstellare, che potrebbe essere prodotta naturalmente, attraverso un processo ancora sconosciuto nello spazio interstellare o nei dischi proto-planetari, o di origine artificiale"

La documentazione si concentra poi sulla ventilata "origine artificiale", esplorando alcune ipotesi decisamente fantascientifiche, che però non stupisce vengano prese in considerazione in funzione dell'unicità di Oumuamua. I due scienziati affermano ad esempio, che potrebbe trattarsi di una parte distaccata di una sonda aliena abbandonata nello spazio interstellare, o addirittura una navicella completamente operativa inviata intenzionalmente da una civiltà aliena.

Va specificato, che il documento è stato scritto dal Professor Abraham Loeb, direttore presso il Centro di Harvard per l'Istituto di Astrofisica di teoria e calcolo, e Shmuel Bialy, un ricercatore post-dottorato. I risultati dettagliati dello studio sono pubblicati su The Astronomical Journal.

I due scienziati affermano poi, che ormai è troppo tardi per confermare queste teorie inviando sonde o utilizzando i nostri telescopi, l'unica speranza sarebbe quella di individuare un altro oggetto simile ed operare tempestivamente con tutti i mezzi a disposizione.

Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da ASUS eShop a 499 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

155

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Frank lipp

E un astronave aliena, anche la Russia la detto, e io li credo xche nn mentono su queste cose come fa la Nasa

tommaso

a senza H

Dwarven Defender

https://uploads.disquscdn.c...

TheDukeMB

Se per questo possiamo anche tirare in basso un propulsore che interagisce con le onde gravitazionali che accorcia lo spazio tempo davanti alla navicella e lo allunga dietro (motore a curvatura, Star Trek Cit) ma si tratta di cercare di dare una spiegazione plausibile con i dati a disposizione e infatti sono giunti alla teoria dell'effetto vela, il discorso sulla astronave/sonda lo fa come ipotesi che non può essere discussa in termini scientifici ma non può neanche essere esclusa a priori.
Però la tua teoria è affascinante :)

TheDukeMB

No perché non è passata abbastanza vicino al sole per subire questo effetto ed in ogni caso l'accelerazione è stata più elevata.

Rozzo
SLM

Fionda gravitazionale?

Dwarven Defender

?????

Dwarven Defender

Erano tutt’altra cultura per avanzamento tecnologico e civile

Maurizio Mugelli

se vogliamo trattarlo come un racconto di fantascienza l'accelerazione dell'asteroide potrebbe anche essere l'effetto di qualcosa che ci si e' sganciato ed ha usato la massa dell'asteroide per accelerare in direzione opposta e quindi frenare rispetto al sistema solare immettendosi sul piano dell'eclittica...

Maurizio Mugelli

questa e' la traiettoria che sta seguendo (la curva gialla) :
https://uploads.disquscdn.c...

abbastanza chiaro che e' gia' ampiamente fuori dalla nostra portata.

ZioGrimmy

"è troppo tardi per confermare queste teorie inviando sonde o utilizzando i nostri telescopi" <--- WTF?!??! Cioè siano in grado di mandare sonde, lander, robot su comete lontanissime da noi e non siamo in grado di farlo con questo? Qui qualcosa bolle in pentola, queste scuse da mentecatti ritardati che non si può più far niente non le bevo proprio!

Rozzo

Il 90 % della cultura ebraica è di origine mesopotamica quindi, forse a pappagallo, ma il tutto parte da civilizzazioni che sapevano perfino calcolare le orbite dei pianeti in modo molto accurato.

Rozzo

I testi semitici parlano di progenitori che favorirono il processo di ominazione, quindi questo non esclude altre alternative, ma è solo una Delle tante possibilità.

Alessio B.

Mi raccomando domenica mattina vai alla messa

Dwarven Defender

non condivido, la vita può essersi tranquillamente sviluppata parallelamente in più parti nell'universo (ma anche nella nostra galassia)... non escludo che ci sia vita anche nel nostro sistema solare (non vita intelligente ma microbica o giù di li si) ma non dobbiamo per forza essere imparentati con "gli alieni"

PassPar2_

Sei un caso perso come quelli che seguono sti ciarlatani.

Alessio B.

Sisi verissimo, io vedo le conferenze xchè mi piace come espone il "problema" bibbia con tutti i suoi se e ma, poi certo quando parte per la tangente anche lui esagera. In quello che dice c'è sempre una base di scritture antiche ma spesso diventa fantascienza..

Il problema di Biglino (secondo me) è che se si fermasse a criticare le traduzioni e proporre le sue interpretazioni basate sui suoi studi, nessuno penso avrebbe da ridire nulla...ma invece va oltre e dietro i "ma facciamo finta che..." ti propina anche la sua teoria e di conseguenza ti vende i suoi libri.....i suoi discorsi nelle conferenze sono anche interessanti, ma giusto come curiosità...perchè se lui stesso dice che la Bibbia è passata in talmente tante mani, traduzioni e modifiche, anche la sua stessa interpretazione perde di qualsiasi credibilità, interessante o meno che sia

ilmondobrucia

Un materiale invisibile e sovrapponibile alla nostra materia senza che ci si accorga della loro presenza

Alessio B.

Perfetto, o non hai idea di cosa parla oppure sei un fanatico religioso. In entrambi i casi la tua arroganza e saccenza è completamente fuori luogo. Tu quanti libri hai scritto? Quante lingue moderne e antiche conosci?! Rispetto amico mio, nella vita serve rispetto anche per chi magari non la pensa come te. Ma no tu sai tutto e hai la scienza infusa.

Ce ne accorgeremmo perchè influenzerebbe l'orbita con la sua gravità data dalla massa...se poi vuoi con la fantasia puoi togliere anche la massa per non aver alcun effetto, e allora tiriamo fuori anche la marmotta e la cioccolata

Davil Solit

Non avendo nessuna foto e nessun'altra prova concreta, la più plausibile è che sia una delle tante invenzioni NASA, come al solito!

ilmondobrucia

Non lo sapevo. Che la forza sia con te :)

Rozzo

Piu che la ragazza nel cortile di casa sarebbero i genitori seduti nel giardino di casa, perché noi saremmo un loro retaggio (fatti a loro immagine). Quindi nemmeno la statistica sarebbe compromessa, il ramo del frutto parte da un posto solo e poi semina dove può.

Celestial Knight

Non volevo contrariarti, è che spaziando di fantasia tutto potrebbe essere fattibile. Il mio discorso era una citazione al concetto di antiterra ripreso più volte in fantascienza e che trae origine dalla cosmologia pitagorica. Ciao :)

ilmondobrucia
Rozzo

Lui non porta prove, ma dati da testi antichi, qui dovrebbero essere i targumìm. Se uno si fa Delle domande su chi siamo ecc.. lui ricorda che ci sono fonti letterarie interessanti, dicendo spesso, che facendo finta che sia vero il quadro che ne emerge è molto coerente. Ma non manca di dire che non pretende di fornire nessuna verità.

Questo oggetto si sposa bene con questa visione dell'esplosione spaziale, nessun salto fantasmagorico in tunnel spaziali ma tanto tempo per l'esplorazione ... La cosa incredibile è la biologia di questi elohim che vivono 35.000 anni, che gli permette anche se a costo di un grosso sacrificio il viaggio interstellare.

PassPar2_

E' uno dei tanti che spara fregnacce, più o meno con convinzione, per vendere libri, fare conferenze ed abbindolare l'abbondante massa di gente che e' influenzabile da queste caxxate, non avendo istruzione sufficiente a contrastare un concetto. Eppure la scuola dovrebbe essere obbligatoria per tutti, ed a scuola si insegna fisica, biologia, storia, matematica, filosofia. Materie che anche con un 6 in pagella ti permettono di rifiutare certe caxxate ridicole.

PassPar2_

Non si può escludere certo, questo si può dire in ogni caso e di ogni oggetto che viaggia nello spazio. E' interessante invece la parte dove dicono che in base ai modelli attuali non è prevedibile un'accelerazione di quel tipo per quella massa.

Matteo Ronchi

https://uploads.disquscdn.c...
e se lo dice anche il corriere...beh, allora è tutto vero

Dwarven Defender

Si parla di esseri senzienti che possono viaggiare per anni luce... Europa è abbastanza esclusa, te che dici ?

TheDukeMB

No non sono del settore, solo molto appassionato, quindi non riesco a descriverti matematicamente i calcoli effettuati, quello che posso dire è che lo studio appunto analizza questa anomalia dovuta al fatto che una volta "superato" il sole l'oggetto in questione abbia accelerato, lo studio si concentra sulla più plausibile delle teorie con i dati che abbiamo, che riguarda appunto l'effetto vela, con una trattazione matematica che supporta teoricamente questo evento singolare, nel documento si ipotizza comunque che non si possa escludere che invece questo corpo celeste possa essere una navicella dotata di un suo sistema propulsivo.

Alessio B.
Alessio B.

Emh. Mi sembra di aver scritto "Bibbia" non stelle o anni luce. Ma tant'è, l'italiano è difficile da comprendere capisco

PassPar2_

Condoglianze per la tua Ragione, ormai è andata. Potresti recuperare studiando scienza e filosofia, volendo..

PassPar2_

L'importante è che i calcoli sull'energia radiante siano ammessi. Si parlava invece di eventi fuori dal comune, vuol dire che i calcoli non tornano? Se sei del campo puoi spiegare?

PassPar2_

Ma chi quello che non sa nemmeno quante stelle ci sono a 10 anni luce dalla terra? Ma di che stiamo parlando..

Boronius

Magari è una sonda aliena che si camuffa da asteroide. Geniale

TheDukeMB

Nel documento nel link, viene data come plausibile la possibilità che la forma particolare dell'oggetto che offre una sezione piatta importante, abbia funto da vela sfruttando l'energia radiante del Sole.
Ovviamente, come giustamente sostieni, potrebbe anche essere un astronave con un suo sistema propulsivo, perché no, ma sforiamo nel campo della fantascienza in quanto non possiamo saperlo.
Concordo che sarebbe stato interessantissimo avere avuto modo di studiarlo da vicino.

GianlucaA

Mi spiace è un blog di nerd

ilmondobrucia

Non devi vedere quello che fanno i ragazzi perché loro prendo d'esempio la tv... È dalla tv e film che il messaggio deve partire...

MatitaNera

"si trattasse" / "si tratti"

Robinson

Bene, vedo che stai iniziando a capire il concetto di fantasia. Possiamo dire tutto e il contrario di tutto, ma alla fine restiamo sul confine della fantasia. Non posso dire cosa è impossibile, al massimo posso dire cosa è improbabile, ma la verità dei fatti è che non avendo nessun modo di verificare, restano solo idee. Ovviamente i pareri scientifici di professionisti ha ben altro peso, ma paradossalmente anche li restiamo nel limbo di idee e possibilità più o meno ragionate

Ungarus

E io che credevo di trovarci una fi*a all'apertura della pic

Ungarus

Una volta feci saltare un sasso a filo d'aqua cosí forte che mi chiedo se sia l'oggetto in questione

ilmondobrucia

Te che ne sai che io sono un alieno e riconosco a distanza chi dice una stron@t@?

sassi

https://uploads.disquscdn.c...

Robinson

Certo, tutti. D'altra parte te che ne sai che io non sono un esploratore spaziale?

Mario Marchese

Per quanto ne sappiamo potremmo trovare la vita anche all'interno del nostro sistema solare, basta pensare alle lune di Giove, in particolare la luna Europa, al di sotto dei ghiacci sappiamo che c'è un oceano, il problema è che non sappiamo nemmeno come si è sviluppata la vita sulla terra, quindi possiamo solo fare delle teorie al momento, anche la vita su marte ancora non è del tutto esclusa, se non lo si esplora per bene, naturalmente stiamo parlando di microorganismi, basterebbe trovarne prova nel nostro sistema solare, e si dovrebbero riscrivere molti libri, per le forme intelligenti per il momento abbiamo solo l'equazione di drake:
La formula dell’equazione di Drake è la seguente:

N = R * Fp * Ne * Fl * Fi * L

N è il numero di civiltà extraterrestri presenti oggi nella nostra Galassia con le quali si può pensare di stabilire una comunicazione;

R è il tasso medio annuo con cui si formano nuove stelle nella Via Lattea;

fp è la frazione di stelle che possiedono pianeti;

ne è il numero medio di pianeti per sistema planetario in condizione di ospitare forme di vita;

fl è la frazione dei pianeti ne su cui si è effettivamente sviluppata la vita;

fi è la frazione dei pianeti fl su cui si sono evoluti esseri intelligenti;

fc è la frazione di civiltà extraterrestri in grado di comunicare;

L è la stima della durata di queste civiltà evolute.

Tutto molto affascinante ^_^

Games

Recensione Nintendo Switch Lite: la console che mancava | Pregi e Difetti

Android

Top 6 smartphone stressati con 30 minuti di Call of Duty: consumi e vantaggi | Video

Android

Recensione OnePlus 7T Pro, lo Snapdragon 855+ non basta a fare la differenza

Asus

Asus Rog Phone 2: tutto su accessori ed esperienza gaming | Video Recensione