Volkswagen T-Cross: ufficiale il SUV compatto tecnologico e versatile

25 Ottobre 2018 179

Volkswagen T-Cross: foto e info ufficiali del primo B-SUV di Volkswagen, un modello che entra nel segmento più affollato, quello dei crossover di segmento B. T-Cross nasce per soddisfare un'innarrestabile richiesta di SUV e crossover da parte degli automobilisti di tutto il mondo: del resto è la stessa VW a prevedere che, entro il 2025, la metà delle proprie vendite di veicoli passeggeri sarà proprio costituita dai SUV.

Riuscirà T-Cross a spiccare nei confronti di Renault Captur, Peugeot 2008, Citroen C3 Aircross, Kia Stonic e tanti altri? In attesa di poterlo provare, conosciamolo nel dettaglio.

Volkswagen T-Cross: design robusto e super personalizzabile

Il look è fondamentale per un modello destinato ad un pubblico più ampio possibile, per questo in Volkswagen hanno lavorato molto - più che su qualsiasi altro modello oggi in gamma - per rendere T-Cross fresco e giovane, colorato e accattivante, tanto dentro quanto fuori.

Esteriormente, T-Cross vanta linee nette e precise come ogni Volkswagen, ma qui i designer sono intervenuti per ottenere un effetto più robusto e "mascolino". A dominare la personalità del modello è il frontale, con cofano piatto rinforzato da due profonde nervature, gruppi ottici full LED squadrati (con firma luminosa a L) integrati nella calandra, un elemento cromato orizzontale per sottolineare il logo Volkswagen e una forma quadrangolare stondata (dettaglio ripreso da T-Roc) per l'alloggiamento dei fendinebbia.

Robusta e proporzionata è anche la vista laterale, dove la linea di cintura rimane parallela al terreno per poi risalire leggermente in direzione dello spesso montante C, una soluzione simile a quella iconica di Golf. In questo caso, però, le linee esaltano la "spalla" della vettura, così come i parafanghi. Prevista la possibilità di avere una carrozzeria bi-colore, esattamente come accade su T-Roc, per un totale di 12 tinte. Alcuni dettagli sono poi personalizzabili con un elemento colorato: è il caso dei cerchi in lega.

Infine, il posteriore è caratterizzato fanali dalle forme regolari e massicce, composti da un unico pezzo (come su Polo) e uniti da un elemento nero che contiene un catarifrangente rosso in grado di proseguire idealmente la grafica a LED dei fanali: un elemento di tendenza ma allo stesso tempo originale.

Volkswagen T-Cross: spazio e flessibilità

Compatto fuori (con una lunghezza di 4,10 metri, poco più di una Polo), il futuro crossover promette uno spazio interno ai vertici della categoria.

Grazie alla piattaforma modulare MQB A0 - accorciata rispetto alla più grande Volkswagen T-Roc ma sempre molto efficiente nello sfruttamento dello spazio a bordo - la Volkswagen T-Cross vanta un passo più lungo della media, a causa della posizione avanzata dell'asse anteriore. Questo si traduce in una maggiore cubatura per passeggeri e bagagli.

A questo si aggiunge il divano posteriore scorrevole (di serie), che permette di variare la capacità di carico del bagagliaio da un minimo di 385 litri ad un massimo di 455 litri, il più alto valore nel segmento. Il divanetto, frazionabile 60/40, può anche essere abbattuto completamente, e questo libera uno volume di 1.281 litri.

T-Cross è più pratico della Polo di derivazione, in quanto presenta un'altezza della seduta di 597 mm davanti e 652 mm dietro, che migliora la visibilità e agevola l'accessibilità a bordo.

Colore e personalizzazione sono uno degli aspetti dominanti degli interni, che spazzano via l'austerità delle Volkswagen "tradizionali" grazie ad una plancia interamente colorata (a seconda dell'allestimento) e un ambiente informale, disegnato attorno all'Active Info Display (la strumentazione digitale configurabile da 10,25 pollici) e allo schermo dell'infotainment da 8 pollici, entrambi sullo stesso livello. Completa l'atmosfera dello spazioso abitacolo il sistema audio firmato Beats.

T-Cross ha compito di far debuttare un volante dal design tutto nuovo, destinato alle future Volkswagen: oltre ad una corona dal diametro sensibilmente inferiore, troviamo un nuovo inserto cromo-satinato che racchiude l'alloggiamento del clacson e la razza centrale, mentre spariscono gli elementi in nero lucido che racchiudevano i pulsanti sulle razze laterali.

Volkswagen T-Cross: motori e tecnologia

T-Cross offre tre motori, tutti con trazione anteriore, e un range di potenza per tutti i gusti: si parte dal diesel 1.6 TDI da 95 CV e 250 Nm di coppia, passando per i benzina tre cilindri 1.0 TSI da 95 e 115 CV, con una coppia rispettiva di 175 e 200 Nm, oltre al 1.5 TSI da 150 CV (non disponibile in Italia). Le trasmissioni disponibili sono quelle a 5 (1.0 TSI 95 CV e 1.6 TDI) e 6 rapporti (1.0 TSI 115 CV), oppure DSG a 7 rapporti (1.0 TSI 115 CV e 1.6 TDI). Tutte le unità rispettano le normative Euro 6D TEMP.

Tra gli aspetti vincenti di questo modello c'è la tecnologia di bordo, per l'infotainment e la sicurezza. La postazione di comando digitale (optional) prevede un touch screen da 8 pollici al centro della plancia, affiancato da una strumentazione con display da 10,25 pollici TFT (Active Info Display) con contenuto personalizzabile e diverse grafiche tra cui scegliere.

Si segnalano inoltre quattro prese USB (due davanti e due dietro) e la ricarica wireless per gli smartphone compatibili, oltre all'accesso Keyless. La sicurezza merita invece un capitolo a parte.

Volkswagen T-Cross: gli ADAS

Tutte le versioni di T-Cross includono, di serie, il City Emergency Braking System, la frenata automatica di emergenza con sistema di riconoscimento dei pedoni Pedestrian Monitoring, il Front Assist (sistema di monitoraggio frontale) e il Lane Assist, ovvero il sistema che mantiene la vettura all'interno delle linee di demarcazione.

La lista degli ADAS prosegue poi con numerosi optional, tra cui il Blind Spot Sensor (sensore che rileva la presenza di veicoli nell'angolo cieco), il Rear Traffic Alert (avvisa dell'arrivo di veicoli dai lati quando si è in retromarcia), l'Adaptive Cruise Control (ACC, mantiene la distanza di sicurezza dal veicolo che precede regolando la velocità grazie ad un radar anteriore), il sistema proattivo di protezione degli occupanti (chiudendo finestrini e tettuccio, pretensionando le cinture e massimizzando la pressione sul freno in caso di incidente) e il sistema Park assist per il parcheggio automatico.

Come di consueto attendiamo di poterla avere in prova per testare accuratamente gli ADAS con le nostre Pagelle della Guida Autonoma.

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T è in offerta oggi su a 479 euro.

179

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mytom

Generalmente sono più corte di una station vagon, e grazie anche alla seduta rialzata le parcheggi meglio (o ti danno l'illusione di farlo). Quelle poche volte che ti capita di andare off road (e qui in Sardegna da me ti capita, perché alcune delle spiagge più belle le raggiungi con strade non asfaltate), ti consentono un minimo di libertà in più.
In oltre, vengono percepite come più "robuste" di una berlina.

The_Th

pratiche su cosa di preciso?
sulla comodità forse perchè sono più alte, ma io che faccio molta strada preferisco una vettura bassa per la stablità migliore...

mytom

Sintetizzando: sono più comode e pratiche.

mytom

Anch'io. Non so come sia a livello di qualità, ma come estetica è la migliore della categoria.

mytom

Mi sembra offra un design ormai superato.

efremis

Molto carina

Gabriele

La qualità ci sarà,ma di design non mi piace proprio

DDCossessionatodaDDCfatti1Vita

posso solo ignorarti, non meriti risposta

polakko

ma vattene aff4ncul0!! La più scema delle full elettriche costa 30k... e ti devi fermare ogni tanto se no resti a piedi. Vendimi la stessa a < 15k con autonomia decente e sarò il primo a comprarla. Id1ota!!!

DDCossessionatodaDDCfatti1Vita

perché tu vivi su un altro pianeta? L Ambiente è la cosa più vitale che l uomo dovrebbe preservare, IPOCEFALO polakko

polakko

e certo, finchè quelli full electric costeranno una fucilata chissene dell'ambiente.

FCava

La gente vuole quello che gli viene dato. Una volta scrissi a Toyota Italia chiedendo come mai non importava o in Italia colori come il rosso, il verde (esisteva. .), il grigio titanio (al posto del grigio topo) ed il blu elettrico che vendevano in Germania e Svizzera. Mi hanno risposto che erano colori che da noi non avrebbero venduto e quindi non li importava o. La risposta mi è sembrata un po' una presa per i fondelli

David Lo Pan
derapage

Non le fanno perché la gente ha smesso di comprarli in favore dei SUV e quindi la gamma e cambiata sostituendo gli NPC con i SUV...

AGV983

quelli non si chiamano poveri, si chiamano sfigati... :)

Matteo795

oddio Stramaccioni almeno era simpatico e qualche partita importante la vinceva....vabbè che poi prendemmo il peggior risultato in classifica dal 1994...

Daniele Davide

credo sia quello in bagno d'olio

Domenico Belfiore

Non centra il problema che potenza elevata su un motore del genere comporta una veloce usura (e purtroppo la mancanza del quarto cilindro lo fa ballare pure troppo )

Gunny35

Stanno tornando le linee anni 90. Anche il posteriore dell'ultima Fiesta ê piuttosto retrò

Alucard

La nuova Civic ne sviluppa 127 con un 1000 tre cilindri, il 1500 benzina na fá quasi 170

Ratchet

Che schifo.

FCava

A parte che tante soddisfano già la euro6d, il gruppo vw ibridizzerà i suoi modelli dal 2019...

FCava

io spero tornino i monovolume...

FCava

se è il 7 marce a secco, meglio girare al largo...

FCava

Ti dirò.... Ho avuto la Corolla Verso E12 (la prima) ed ora la Altea XL... Brutte sono brutte, ma ci abbiamo fatto un mezzo trasloco. Sono andato a prendere materiale al brico (assi di legno varie) e ci sono state dentro senza problemi. Sulla Corolla ho caricato all'interno 2 bici + 3 borse + gatto + roba del gatto + non ricordo cos'altro... Ora deve arrivare la station (308) che ha meno flessibilità, secondo me, ma più bella (sotto certi aspetti)

FCava

I monovolume sono diminuiti parecchio. Alcune case (vedi toyota) purtroppo non le fanno più

FCava

Di solito, accesso ai posti alto, guindi comodo. Spaziose a livello passeggeri (più di una station) ma con un baule un po' più piccolo (sempre della station) e sviluppato in altezza. Essendo anche più corte delle sw della "stessa" fascia, sono (a volte) più comode da posteggiare

Fabios112

Era la 1.0 turbo 95cv con opzione tech pack e cerchi in lega.

FCava

devi permetterti la manutenzione ordinaria e straordinaria però

Nummepija

Si in effetti 80 euro per impianti con bombola nel bagagliaio.
Magari potessimo copiare e incollare la normativa tedesca in merito

Aster

seat arona,hyndai kona

Desmond Hume

sono esileranti, io valuterei solo i km0.

Sbrillo

suvswagen. t-roc, t-cross, tiguan, tiguan XL, touareg. Polo cross?... Insomma coprono tutte le fasce, siamo sicuri che la t-cross non vada a danneggiare le vendite di t-roc e viceversa?

David Lo Pan

Beh, beh, beh........ Bugatti. Non è proprio il massimo (avrei preferito una Lambo con la omonima nipote maialä seduta a fianco), ma...... Dai. Sepofffà! No a Gasperini, ok, ma Stramaccioni ha quasi firmato. E Spalletti non lo sa, perché distratto dalle telecamere.

andrea55

Dipende tutto dalla manutenzione, che sia euro 3 o euro 5 con manutenzione blanda l'inquinamento è assicurato.
Le auto vecchie dipende se sono i 2000 benzina che tiravano fuori i cavalli abbondando di benzina (quindi consumi altissimi) non c'è nulla da fare ma se sono auto piccole con motori efficienti le emissioni sono buone e producono anche meno particolato rispetto ai moderni motori ultrapompati.
Per le stufe a pellet e camini dipende dalla qualità della stufa e soprattutto dalla qualità e umidità del combustibile

Ngamer

conosco persone cheusano l ibrido ma non le ho mai sentite lamentarsi per manutenzione

Desmond Hume

Si ma come dicevo ancora nessuno ha speficato le tempistiche per la revisione visto il nuovo tipo di bombola e i costi. Poi fare la revisione non costa lo stesso per tutte le auto, in alcune auto rimuoverle comporta più tempo di manodopera rispetto ad altre quindi i costi salgono.
Per quanto riguarda il rifornimento ad esempio in tutta Genova ci sono 2 soli distributori di metano segnalati sull'app prezzi benzina.

ligeiro

la capienza del portabagagli non mi sembra grande quanto un cross over...anzi

Matteo795

Posso pure regalarti una bugatti, basta che non torna Gasperini.

David Lo Pan

Come vuoi. Tra non molto ti spunterà la gobba, tratto tipico distintivo dei tuoi acerrimi nemici. E questo è solo l'inizio. Dopodiché, inizierai a "smarrire" il portafoglio ogni 3x2. Infine, per il prossimo Natale vorrai a tutti i costi regalarmi il Samsung Galaxy Note 9. Ed io non opporrò alcuna resistenza.

Il "Paradosso di Elkann", come puoi notare, non è proprio il massimo per un tifoso interista. Ma libero di fare le tue scelte.

Youngstown

Oh no ora ho un nuovo obiettivo/sogno automobilistico! Scalza la T Roc

DDCossessionatodaDDCfatti1Vita

ancora coi motori termici? ma perfavore

an-cic

il metano è sicuramente la scelta più conveniente, devi però valutare gli altri fattori

Alessandro

la polo se la fanno strapagare.. è un peccato perché è carina, ma acquistabile solo se fortemente scontata

Alessandro

Sono i comuni che al posto di bloccare i diesel euro 5/6 dovrebbero bloccare i benzina fino agli euro 3 (si vedono certe macchine -a benzina- che avranno 15/20 anni.
Fumano tutti i colori dell'arcobaleno e, se te li trovi davanti, ti impuzzolentiscono che senza ricircolo moriresti).
Dovrebbero aggiornare i bus (diesel euro3?), dovrebbero fermare le stufette e i caminetti che scaricano senza filtri, dovrebbero arrestare gli zingari che per tutto l'inverno bruciano qualsiasi cosa a cielo aperto per scaldarsi....1 giorno di fuochi a cielo aperto inquina quando un euro4+FAP che circola per 1 anno.

Comunque i controlli delle emissioni dovrebbero essere più restrittivi perché io ho cambiato il serie1 del 2008 euro4 (con FAP) perché non potevo più girare in torino, poi vedi certi mezzi che indipendentemente dall'"euro" fanno schifo.

Io ho un caminetto in casa ma.... si accende 1 volta all'anno per far scena (magari sotto le feste). C'è gente che si scalda tutto l'anno con stufe e caminetti...

CapitanoFindus

Se sei povero puoi pagare il telefono da 1000 euro a rate, puoi comprare una mercedes usata, e via dicendo.
Io conosco chi si è comprato addirittura una porsche usata perchè alla morosa dell'epoca piacevano tanto.... e faceva lo spazzino nella ditta del comune... soprannominato da tutti i colleghi "il mona"

Matteo795

Vabbè dai, resto nel paradosso che mi sa che faccio prima

David Lo Pan
Nummepija

Si, non si discute, parlavo a favore del metano (a patto che sia comodo il rifornimento) rispetto al gpl

Matteo795

Questa mi ha fatto ridere.
Il che e un paradosso considerando che essendo interista non posso ridere.
Come esco da questo paradosso?

Android

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

Android

Honor View 20 ufficiale: display con foro e foto a 48MP | Video

I migliori smartphone sotto l'albero: Guida all'acquisto di Natale 2018

Android

Recensione Oppo RX17 Pro: ricarica lampo e super foto notturne