Recensione Kobo forma: sfacciato a metà

20 Ottobre 2018 270

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

A quei pochi che hanno deciso di leggere il testo dopo aver guardato il video; a chi è in attesa di guardarlo dopo, da casa; a chi ha dimenticato gli auricolari e senza audio non s'avventura - oppure a chi dà ancora più importanza alla forma scritta, alla pittura del pensiero, alla solitudine del leggere e all'imbarazzo di scoprirla familiare, io, a loro, dedico queste quattro righe. Tanto gli altri, a questo punto della recensione, avranno già scrollato verso le conclusioni.

Kobo forma è un ebook reader più grande della media ed è uno dei modelli più evoluti della categoria. Usa uno schermo da 8 pollici di tipo E-Ink Carta HD abbinato ad E-Ink Mobius per una migliore resistenza a cadute e colpi accidentali. Questo metodo di assemblaggio (Mobius, appunto) viene chiamato anche E-Ink Flex, perché, di fatto, è questo che permette di fare: sostituisce la comune lastra di vetro degli altri pannelli con una di plastica, più leggera (-15%, a parità di fattori) e flessibile quanto basta ad assorbire un urto. È una conquista per gli eReader perché i danni al display sono il motivo principale per cui si cambia dispositivo.

Notare la forma dei tasti di cambio pagina. Il dito li riconosce subito.

Inoltre Kobo forma (la f è volutamente minuscola perché è così che si chiama il lettore; Kobo fa un po' di confusione nel manuale tecnico e nei comunicati stampa, ma il suffisso corretto è forma, non Forma) usa uno scheletro in lega metallica con struttura a nido d'ape (ve lo faccio sentire al minuto 3:30 della videorecensione) così da assecondare questa flessibilità. E aggiunge della plastica per tutto il resto. Questo approccio ha un altro vantaggio: riduce il peso. Con 197 grammi, questo è l'ebook reader di grande formato più leggero della categoria. Ed è un carico distribuito così bene sui 17 x 16 cm del telaio da renderlo bilanciato e comodo da tenere in ogni posizione. Un Kindle Oasis 2017 pesa 4 grammi in meno, eppure il suo corpo in alluminio e vetro, una volta preso in mano, dà una sensazione molto diversa.

Pollici Risoluzione Dimensioni Peso
Kobo forma 8 1920 x 1440 160 x 178 x 8.5 197
Kindle Oasis 2017 7 1680 x 1264 159 x 141 x 8.3 194
Kobo Aura One 7.8 1872 x 1404 195 x 138.5 x 6.9 230
Tolino Epos 7.8 1872 x 1404 209 x 140 x 8.2 260
Kobo Aura H2O Edition 2 6.8 1430 x 1080 172 x 129 x 8.8 207
Tolino Vision 4 HD 6 1448 x 1072 163 x 114 x 8.1 175
Kindle Oasis* 6 1448 x 1072 143 x 122 x 8.5 131
Kindle Voyage 6 1448 x 1072 162 x 115 x 7.6 180
Kindle Paperwhite 3 6 1448 x 1072 169 x 117 x 9.1 205

*: peso senza custodia. Con custodia si arriva a 282 grammi.

Anche questo aspetto è studiato - ed è un bene che sia così perché gli ebook reader si tengono in mano per ore in mobilità, in posti sempre diversi, una volta con una mano, una volta con due mani, una volta appoggiati sul piano, sdraiati, o di traverso su qualcosa. Il rivestimento posteriore è morbido e antiscivolo con trama a pallini, quello frontale accanto ai tasti di cambio pagina è liscio effetto seta. Inoltre i due pulsanti usano switch dedicati, non ricavati da un unico bilanciere. Richiedono un po' di forza ma rispondono con un click preciso. Rispetto ai piccoli pulsanti smussati di Kindle Oasis, si trovano meglio.

È incredibile come cresca il numero di scritte e certificazioni di anno in anno.


I click accidentali al tasto di accensione installato sul lato lungo del telaio (un po' spostato verso la scritta Kobo) potevano essere un problema. In effetti c'è il rischio, ma l'azienda ha trovato una buona soluzione di design per aggirare l'imprevisto. Il bordo del lettore non è piatto ma irregolare. Il profilo ha una forma a cuneo per proteggere il pulsante da una pressione involontaria. Kobo forma si può appoggiare sul lato lungo senza rischiare di metterlo in standby. Magari il problema diventa un altro: scivola, quando messo in questo modo, perché ha una plastica liscia. Dove si sarebbe potuto mettere? Sul retro, come su Aura H2O, oppure sullo stesso lembo dei cambia pagina, sempre a filo col telaio. Ma non va dimenticata la disposizione dei componenti interni, il buon bilanciamento del peso dovuto proprio al modo in cui viene installata la scheda madre e la batteria. Spostare i moduli di espansioni non è mai una cosa banale.

Ad ogni modo, questo non è un problema. Kobo forma è progettato e realizzato bene. Un altro esempio è il lembo "in su". A differenza di quello "in giù" di Oasis (il continuo confronto con il modello Amazon è obbligatorio perché è stato il suo successo ad ispirare Kobo - per quanto non sia stato il primo in assoluto ad usare una forma così; vedi Pocketbook InkPad del 2014), non balla quando è appoggiato su un piano e si prende meglio dal tavolo. Guardate la foto a seguire per capire cosa intendo.


Sopra Kobo, sotto Kindle. L'ergonomia del primo è migliore.

La modalità orizzontale, diciamo quella inusuale per gli ebook reader, è facilitata un sistema automatico di rotazione dell'interfaccia di lettura. Si può disattivare dal suo menù. Questo è un punto a favore di forma nel confronto con Oasis. Attenzione: la schermata HOME e tutte quelle di gestione (le impostazioni, la libreria, il Kobo Store) restano sempre in verticale. Solo l'ebook, il PDF o, insomma, il documento in lettura si può adattare in orizzontale. La velocità di rotazione non è fulminea quanto quella dell'ultimo Amazon Dual Core (come, del resto, tutto l'ebook reader) ma resta adeguata. L'orizzontale fa leggere meglio PDF e certi fumetti perché lo spazio in più allarga la pagina e richiede meno ingrandimenti. Unito alla diagonale grossa, è un altro stratagemma di Kobo a favore della lettura extra-ebook.

Il resto dell'hardware è identico agli ultimi lettori Kobo. L'illuminazione ComfortLight Pro con 17 LED (8 RGB e 9 bianchi) e sensore per la regolazione automatica dell'intensità è, ancora un volta, la migliore della categoria. No userete mai la "modalità arancione" dell'ultima foto qua sotto, ma troverete di sicuro la taratura più adatta alla vostra camera da letto o al vostro salotto. Continua ad essere molto comoda la possibilità di decidere l'ora in cui attivare la transizione verso la luce calda. Ma, ripeto, non vedo grosse differenze rispetto ad Aura H2O Edition 2 (e, forse, solo un po' più di omogeneità dal vecchio Aura One - dopo tutto sono passati due anni e quella fu la prima implementazione).


La cattiva notizia è che non cambiano nemmeno il processore, la memoria RAM e la memoria di archiviazione. Kobo avrebbe potuto inserire il SoC Dual Core di Oasis 2017 (NXP i.MX7D a 1 GHz), o qualcosa di più recente vista l'uscita del 2015. La differenza si sarebbe vista in ogni operazione fatta sul dispositivo, dalle cose che vanno comunque bene (cambio pagina, note, sottolineatura, spostamenti tra menù) a quello che sono lente e impacciate. Diciamo che Kobo forma non migliora le prestazioni della categoria, ed è un peccato per un top di gamma gagliardo così.

Scheda tecnica Kobo forma

  • Schermo: E-Ink Carta HD e E-Ink Mobius da 8" / 300 ppi 1440 x 1920 px / Touch IR
  • CPU Freescale IMX6 Solo Lite 1 GHz / 512 MB RAM
  • Memoria: 8 GB di spazio interno, 6.9 GB disponibili (fino a 6.000 ebook)
  • Luce frontale: ComfortLight PRO / 9 LED bianchi + 8 LED RGB
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 b/g/n, Micro USB / Tasto On-Off / Tasti cambio pagina
  • Funzionalità: impermeabile HZO IPX8 / Fino a 60 minuti in 2 metri d’acqua / Batteria 1500 mAh
  • Formati supportati: EPUB, EPUB3, PDF, MOBI, JPEG, GIF, PNG, BMP, TIFF, TXT, HTML, RTF, CBZ, CBR

Tradotto, significa avere le pessime prestazioni in pinch-to-zoom e in apertura di documenti grandi (PDF, archivi CBZ e CBR) ma anche poca fluidità nelle interazioni a scorrimento, negli slider - ad esempio. Anche Oasis 2 non è un tablet, ma la differenza è molto evidente. Ripeto: peccato. In mezzo a tante cose buone e rischiose, Kobo non ha voluto svecchiare una piattaforma hardware inadeguata per l'utenza premium a cui si rivolte il lettore, modificando, di fatto, solo lo schermo. Spero in un firmware più maturo e meglio ottimizzato per le prestazioni (da quel che so potrebbe anche girare a basso regime per consumare meno) anche perché ci sono dei bug, degli impicci, delle cosette da migliorare. Spero, dicevo, in un firmware risolutivo; dopotutto, mentre scrivo, l'ebook reader non è ancora in vendita.

A proposito di ottimizzazione, c'è una citazione famosa di Donald Knuth, autore di Computer Programming as an Art, una delle cose da leggere prima di morire (dopo Moby Dick, in lingua originale).

Programmers waste enormous amounts of time thinking about, or worrying about, the speed of noncritical parts of their programs, and these attempts at efficiency actually have a strong negative impact when debugging and maintenance are considered. We should forget about small efficiencies, say about 97% of the time: premature optimization is the root of all evil.




Prima di andare avanti serve una precisazione. Kobo forma non è lento; nella gestione di libri, fumetti, articoli Pocket, e nello sfogliare il Kobo Store, ha un'esperienza adeguata e gradevole. Nel 98% dei casi non si fa altro con un ebook reader. La critica è all'occasione persa. Con questo schermo e questo formato, con la flessibilità software di cui sono capaci i Kobo (dai formati supportati alle personalizzazioni dell'interfaccia fino agli hacks, ai plugin, alle modifiche della comunità), e con il prezzo più alto della concorrenza, una piattaforma hardware più potente avrebbe contribuito a creare un ebook reader difficile da superare.

Così, resta da 8 in pagella per chi non è ancora passato al grande formato, ma esce dagli interessi di chi ha già un Aura One - e forse anche un Aura H2O Edition 2. Anche perché non migliora l'autonomia di questi modelli. I primi due giorni di utilizzo, stressanti e poco credibili perché la prima configurazione richiede il download di libri e articoli Pocket, e nei quali, per di più, si prova ogni impostazione, si usa la luce al massimo e, in breve, non si va mai a regime; in questi primi due giorni, dicevo, ho perso il 30% di carica. Significa chiudere la settimana ma non superarla. Credo che una stima più credibile sia di tre settimane per chi legge un'ora al giorno con luce quando serve ma Wi-Fi spento (per impostazione predefinita, i contenuti si sincronizzano la notte). E via via a scendere.

Siamo ancora nella fascia di settimane di autonomia ma non c'è più la sicurezza degli eReader di un tempo, dei modelli pre-illuminazione. Eppure Kindle Paperwhite ed Oasis 2017 riescono ad essere ancora vicini alle vecchie autonomie. Kobo dovrebbe usare batterie più grandi sui modelli sopra i 7 pollici e i 17 LED, perché tutti avremmo voluto un ebook reader da 220 grammi anziché 197, ma con 7 giorni in più. E su forma, credo, ci sono problemi nella gestione energetica del Wi-Fi. In tutto questo arriva una buona notizia: la ricarica è molto veloce; circa un'ora per superare il 90%. E si può fare con un battery bank qualsiasi.

Chiudiamo così, alla svelta: Kobo forma non vale l'upgrade da Aura One ma è migliore dei modelli più piccoli, ha un'ergonomia riuscita e una portabilità senza pari da quanto è leggero e pratico. Kindle Oasis 2017 resta un bel po' più veloce in tutto, ma chi vuole leggere fumetti dovrebbe preferire questo Kobo. Difetti? L'autonomia. Pregi? Lo schermo. Prezzo? 279 euro, dal 23 ottobre, online su kobo.com e nelle librerie Feltrinelli, Mondadori e MediaWorld, così potete vederlo dal vivo e farvi un'idea.

Kobo Forma: pregi e difetti

Leggero e sempre comodo da tenere in mano.Ha il miglior sistema di illuminazione regolabile della categoria.Touchscreen IR, si può usare con i guanti o una matita/penna.Il formato grande aiuta con PDF e (soprattutto) fumetti.Impermeabile e più resistente agli urti sul display.
Stessa CPU e stessa RAM di sempre, niente Bluetooth per audiolibri.Esperienza software meno piacevole rispetto alla migliore concorrenza (anche per i motivi sopra).Autonomia ridotta con Wi-Fi attivo.


270

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Scegghy

Grazie mille! Io avevo un kobo aura one e lo amavo ma una volta la batteria è morta e quando me l'hanno sostituito me ne hanno dato uno con un problema di illuminazione. Purtroppo ora è defunto e volevo prendere il Forma ma sono scoraggiato per tutte le lamentele che leggo. Ora leggo anche che la luce sfarfalla (ma si vede solo con una telecamera) e non capisco se effettivamente affatichi gli occhi oppure no. Uff...doveva essere un e-reader innovativo...speriamo bene!

Kratos

La risposta del profilo Facebook di Kobo è la seguente:

"Ci dispiace che stia avendo problemi con lo schermo del suo nuovo Kobo Forma ma siamo lieti di poterla aiutare.
L'illuminazione prodotta dalle luci anteriori sugli eReader Forma può talvolta variare da un'unità all'altra. Detto questo, vogliamo che sia completamente soddisfatto del suo nuovo prodotto."

279 euro e "può talvolta cambiare". No comment. L'assistenza mi dice semplicemente che ho diritto alla sostituzione e ha avviato la procedura di ritiro e consegna del nuovo dispositivo. Vediamo cosa arriva e come si comporta. Trovo inaccettabile che l'illuminazione possa variare. C'è addirittura chi si trova la comfort light che vira fino all'arancio e chi invece -come il mio- raggiunge al massimo un giallo pallido. Sono proprio curioso di vedere come saranno questi led sul nuovo ereader. Ti farò sapere quanto prima. Considera che tra mandare il vecchio e rispedire il nuovo passeranno come minimo due settimane.

Scegghy

Grazie, tienici aggiornati!

Kratos

Sì, aspetta, è meglio. Io ho contattato Kobo e ho mandato loro le foto del difetto riscontrato e mi hanno risposto che provvederanno alla sostituzione tramite corriere, a carico loro. Ne deduco che sia un problema a loro noto. Vediamo come va col prossimo dispositivo e ti saprò dire. Ti allego la foto. E' decisamente più evidente dal vivo che in foto. https://uploads.disquscdn.c...

Kratos

Per me influisce parecchio. Ebbi lo stesso problema con il primo Kobo Glo e ne chiesi la sostituzione. Credo che farò lo stesso con il forma, ma devo in effetti capire se riguarda tutti i dispositivi o solo alcuni. Se è un difetto congenito al modello, chiederò il rimborso. La prima partita coi Kobo mi ha sempre dato problemi: ho sostituito 2 Glo, 1 Aura, 2 Aura One, per difetti di vario tipo. Devo dire, però, che l'assistenza post-vendita è stata sempre all'altezza.

Kratos

Si nota decisamente di più la larghezza che la lunghezza della pagina.

Scegghy

Ciao, quanto incide la striscia di luce non omogenea? Leggo nel web di persone che stanno chiedendo rimborsi perché è fastidiosa.

saifer

ma sbaglio o questo Kobo Forma ha un aspect ratio diverso rispetto l'Aura One? Perchè le dimensioni mi sembrano troppo diverse per avere solo 0,2" in più sul Forma, anche con la barra laterale con i pulsanti.

Lorenzo

secondo me il sistema migliore di illuminazione che ho visto in giro è quello del pocketbook inkpad 3 .... che ne dite ?

Kratos

No, di suo non lo fa. Credo si possa fare tramite modifica dello script di configurazione (io l'ho fatto, ma per riempire la pagina intera, senza le odiose intestazione e piè di pagina di Kobo). In pratica, però, lo devi connettere al computer, cambiare lo script, espellere e riavviarlo. A quel punto, vedi tutto a colori invertiti, ma devi rifare la procedura per tornare alla versione normale. Era più comodo poter cambiare tramite il tasto di illuminazione, presente sui Kobo di prima. In sintesi: no. Confido nel fatto che i feedback degli utenti portino Rakuten ad implementarlo. La tecnologia c'è.

fradei

Ciao a tutti! da profano mi chiedevo se il firmware supporta l'inversione del colore, quindi bianco su nero... grazie!

Veronica Giuffré

Da utente che ti legge fino all'ultima riga e che non salta neppure le didascalie delle foto, ti ringrazio per la dedica e per la recensione, sempre chiarissima e persino divertente – che, quando ci si appassiona a cose del genere, è assai raro.

Raffaele Falvo

piccolo o.t.: quali sono i mercatini di roma che consigliate di visitare?

Sir Lethamaius

io son passato al kobo proprio dell'oasis ( sia la prima edizione che la seconda) e posso dire che MAI E POI MAI tornerei ad amazon anche perché con quella cifra offrono un prodotto d'elite senza la temperatura all'illuminazione ( io la uso e la trovo fondamentale )e una batteria dalla durata ridicola. Qualità di lettura? uguale al paperwhite ultima edizione.
Con questo non dico che l'oasis sia un prodotto scadente ma a quella cifra DOVEVANO fare moltp di meglio.
( aggiungo vari bug alla ricezione 3g del prodotto amazon anche dopo un aggiornamento )

Valeria Morrone

é della tua risposta che non capisco il senso e del perché continui ad intervenire dato che continui a non aggiungere alcuna informazione.
Ho chiesto qui in attesa di poter andare a valutare dal vivo, ma se lo chiedo evidentemente, qualche utilità la avrà questa informazione. Non è che sonno tenuta a spiegare a te o a chi capita del perché ho questa necessità, se sai rispondi, se no passa avanti.

Luca Bastianello

É un travaso così violento? comunque si può accedere con più account contemporaneamente? es, kobo, google, etc, o bisogna passare sall'uno all'altro ogni volta?

Spider

nessuno infatti ti ha risposto perché si chiede anche il senso della domanda.
Se già l'ingrandimento massimo prevedeva pochissimi dettagli per schermata, che senso avrebbe un'ulteriore incremento?

Buona giornata

Valeria Morrone

Dato che qui testano un sacco di eReader ho fatto una domanda specifica, cioè ho chiesto se l'ingrandimento massimo è aumentato rispetto ad un Paperwhite 6 pollici.
Lascia perdere. Grazie lo stesso.

Spider

I caratteri possono diventare così grandi che una sola parola può occupare tutto lo schermo.

ps se la domanda è chiara, nel senso che hai scritto proprio quello che pensavi, allora la mia risposta è più che pertinente.

Spider

No, non serve.

Quando ti logghi con l'account google dài praticamente il permesso a kobo di condividere gli affari del tuo mondo google. Fossi in te, lo eviterei.
Puoi comunque inserire da pc i libri acquistati su google anche se hanno il drm.

Per Feltrinelli non c'è problema, perché è stata la società stessa a fondersi con kobo e a passargli i dati. Quindi posso entrare in kobo con lo stesso account che uso per Feltrinelli, come posso usare quello proprio di kobo.

Luca Bastianello

Quindi non serve trasferire manualmente i libri del Google play books, ma si sincronizzano in automatico sull'e-reader?

ego

gentilissimo

Guccia

Sono i siti stessi a scontarli, in occasione del black friday che quest'anno sarà il 23 novembre.

ego

grazie,provo ad spettare. Ma dove li dovrei comperare per usufruire di eventuale sconto?

Guccia

Kobo Aura H20 lo trovi a circa 160 euro ed è un buon lettore. Se però riuscissi ad aspettare fino al Black Friday magari abbassano qualche prezzo, magari dell'Aura One, decisamente migliore.
Per quella somma (o meno) trovi anche dei 6 pollici, che, nonostante siano spesso bistrattati, secondo il mio modesto parere, come lettori da viaggio sono perfetti perché leggeri e poco ingombranti. Negli spostamenti urbani in metro, per dirne una, mi porto il mio fido Paperwhite 3 (che adesso sostituisco col 4) anziché l'Oasis, che utilizzo in casa sulla poltrona o nel letto.

Guccia

Francamente non l'ho mai usata né al buio né con la luce. Proverò.

Kratos

L'Oasis sembra più "lussuoso" e, per questo, anche più fragile. Dipende molto dall'uso che ne fai, dove leggi, ecc. Kobo forma ha uno schermo più grande, sembra più resistente e maneggevole e gestisce anche più formati, rispetto a Kindle. Se il budget te lo consente, vai sul forma. Non saranno 30 euro a cambiarti la vita, dato che hai già messo in preventivo di spendere per un top gamma.

paomaz

Quindi mi consigli il forma o dici che dovrei ricredermi su l'oasis?

Kratos

Se odi Amazon, ti sei risposto da solo, dato che chiedi di scegliere tra i due. A naso, tra l'altro, il forma mi pare più leggero e meno delicato, se dovesse cadere.

Kratos

Potrei scriverti di tutto di più, in realtà. Se però è la tua prima esperienza in fatto di ebook, buttati sul nuovo Kindle Paperwhite, in uscita il 7 novembre. L'ecosistema Amazon, la sua assistenza post-vendita e il suo catalogo sono perfetti per chi non ha particolari esigenze da smanettone.

ego

ciao Ric,data la tua esperienza,con 150 euro (orientativamente),cosa dovrei prendere?

ego

ciao,data la tua esperienza,con 150 euro (orientativi),cosa dovrei prendere?

ego

ciao,data la tua esperienza,con 150 euro (orientativamente),cosa dovrei prendere?

Kratos

Ci avevo fatto un pensierino anch'io, ma attendo la prossima versione, quando uscirà. Com'è la resa dei colori invertiti, al buio?

scarmic

Io tre anni fa lo cambiai con il Glo HD, in quanto avevo trovato un buon acquirente per il mio Glo, e l'upgrade in HD mi è costato solo una 50ina di euro. Anche io sto aspettando (invano) la novità tecnologica. L'unica cosa che rimpiango sono i tasti fisici perché tenendolo con una mano il touch non è il massimo...

paomaz

Salve ragazzi, ho un Sony reader prs-t1 che ormai volevo mandare in pensione, ma leggendo la recensione del kobo forma mi sono confuso molto sul modello da scegliere.
Amazon lo odio per via del suo formato che non posso leggere sul mio e-reader e per via del formato nella "loro" biblioteca... Ho bisogno di uno schermo grande, il mio ormai è piccolino... Cosa prendo? Meglio Kobo forma o kindle oasis?

jose manu

Se apro l'articolo ma vado subito nei commenti e li leggo per un po', conta come visual?

Dark!tetto

Si seguo lo sviluppo da un pezzo, li ho pure visti al CES, ma non è così semplice vederli nei notri book reader.
-Prezzo
-Autonomia
- e soprattutto il refresh di questi pannelli, è infinito al momento.
Ci spero da anni che almeno cambi il tempo di refresh, ma fatto sta che siamo ancora a mezzo minuti in pratica.

Kamgusta

Il tuo commento da consumatore appare sensato. Ma da tecnico ti dico che montare una batteria da 1500 mAh equivale a vendere un'auto a 15000 euro con i vetri di plastica "tanto fanno comunque il loro lavoro".
Purtroppo la paventata autonomia di 3 settimane la vedi con il binocolo, nell'uso reale ne fai 1.

momentarybliss

Anche un telefono ormai costa più di una TV 4K da 55 pollici, se è per quello. In ogni caso, visto che quasi quotidianamente si ricaricano telefoni, orologi e smartband, ricaricare un e-reader ogni tre settimane anziché ogni quattro non mi pare una tragedia. E comunque basta spegnere il lettore, ci mette una manciata di secondi a riavviarsi, lo stand by serve per brevi intervalli (infatti si può ritardare lo spegnimento). Se il vantaggio di una batteria più piccola è un peso inferiore, per me il gioco vale la candela

BluowingD

Perfetto, era quello che volevo sapere. Grazie davvero per la cortesia :) Buona giornata!

Riccardo P

a) sì, puoi installare nuovi dizionari su entrambi e poi scegliere il predefinito per ciascuna lingua. Per l'italiano, Kindle usa Zingarelli, Kobo usa Devoto-Oli. Se connessi alla rete, possono interrogare anche Wikipedia.

b) c) mai usati sul serio. Non vedo in Kobo qualcosa di simile a WordWise. Io lo trovo utilissimo ma, ripeto, mai usato per studiare, solo curiosare ogni tanto.

d) Su Kindle puoi selezionare frasi e paragrafi e poi tradurre tutto. Su Kobo vai parola per parola. Credo sia preferibile il primo.

Valeria Morrone

Evidentemente sì

Grazie per la risposta più inutile di sempre

Spider

Hai problemi di vista?
I caratteri li puoi ingigantire a sufficienza.

Kamgusta

Tempo di permanenza sulla pagina

Kratos

Sottoscrivo!

Kratos
Kratos

Senza polemica, ma non è che siamo un po' troppo ossessionati dalle dimensioni delle schede di memoria per via degli smartphone? Voglio dire, capisco perfettamente il suo punto di vista, ma è pur vero che in 8GB entrano quasi 6000 ebook! Non ci basta una vita a leggerli!

Kratos
Kratos

Capisco il tuo disappunto, ma paragonare un ereader a una TV (o anche a un tablet) non ha senso, perdonami. C'è gente che passa ore davanti alla TV e gente che passa ore davanti a un ebook. Tutto è relativo.

Apple

Recensione Apple iPad Pro 12.9 (2018): può essere il tuo computer?

Asus

4 chiacchiere con 16 smartphone MEDIO DI GAMMA 2018 | Oggi ore 14.00

Amazon

Come ottenere buoni Amazon fino a 23€ per il Black Friday

Android

Google Pixel 3: live batteria (2915 mAh) | Fine 18.55