Scoperti 4 pianeti delle dimensioni di Giove e Saturno intorno a una giovane stella

17 Ottobre 2018 34

I ricercatori dell'Università di Cambridge hanno scoperto una giovane stella attorno alla quale orbitano quattro pianeti delle dimensioni di Giove e Saturno. È la prima volta che un numero così elevato di pianeti dalla massa tanto imponente viene avvistato in un sistema così giovane, senza contare l'ampiezza record delle orbite di tali pianeti: quello più esterno ha una distanza mille volte maggiore dalla stella attorno a cui orbita rispetto a quello più interno.

Queste caratteristiche danno adito a parecchi dubbi circa la formazione di questo sistema: la stella al centro ha "solo" due milioni di anni, ed è circondata da un gigantesco disco protoplanetario di polvere e ghiaccio dove nascono pianeti, lune e asteroidi. Nonostante la sua giovane età inoltre, tra gli oggetti astronomici che le orbitano intorno è presente anche un pianeta gioviano caldo, ovvero un pianeta extrasolare con massa pari o superiore a quella di Giove che orbita a distanza molto ravvicinata rispetto alla propria stella.

La rappresentazione artistica dei quattro pianeti in orbita attorno alla giovane stella CI Tau

E proprio la presenza del pianeta gioviano caldo - la cui massa suggerisce che non si sia formato in situ - ha suscitato la curiosità degli studiosi, che si sono serviti dell'Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA) per osservare meglio la situazione. L'indagine ha rivelato la presenza di tre "buchi" nel disco protoplanetario, i quali - secondo i loro modelli teorici - segnalano la presenza di altri tre pianeti giganti gassosi.

I quattro pianeti in orbita attorno a CI Tau - questo il nome della stella - differiscono di molto per quanto riguarda le orbite: il più vicino, ovvero il pianeta gioviano caldo, ha un'orbita equivalente a quella di Mercurio, mentre il pianeta più lontano viaggia a una distanza pari a tre volte quella di Nettuno nel Sistema Solare. Anche la massa differisce: i due pianeti più esterni hanno una massa simile a quella di Saturno, mentre i due più interni hanno massa pari rispettivamente a una e dieci volte quella di Giove.


La scoperta, come anticipato, solleva diverse domande. Solo l'1% delle stelle presenta dei pianeti gioviani caldi, e la maggior parte di loro sono centinaia di volte più vecchi rispetto a CI Tau. Come ha osservato la professoressa Cathie Clarke, autrice dello studio:

"Al momento è impossibile dire se l'architettura planetaria estrema riscontrata in CI Tau sia comune nei sistemi che contengono pianeti gioviani caldi, perché il metodo utilizzato per trovare gli altri pianeti gassosi in orbita intorno alla stella - ovvero attraverso il loro effetto sul disco protoplanetario - non funzionerebbe in sistemi più antichi che non hanno più un disco protoplanetario".


Allo stesso modo, non è chiaro se la presenza degli altri pianeti gassosi abbia giocato un ruolo nel determinare l'orbita molto piccola del pianeta gioviano caldo, e se tale meccanismo sia comune a tutti i pianeti siffatti. Un altro dubbio riguarda poi la formazione dei due pianeti più esterni, così distanti dalla giovane CI Tau: i modelli di formazione dei pianeti attualmente in uso faticano a spiegare come si siano potuti formare due pianeti di quella massa a una distanza così elevata dalla stella.

L'obiettivo è studiare questo misterioso sistema a diverse lunghezze d'onda, per ricavarne ulteriori dettagli circa le caratteristiche del disco e dei suoi pianeti, in attesa che ALMA - il primo telescopio in grado di rivelare i pianeti in formazione - sveli nuovi sorprendenti informazioni riguardo la formazione dei sistemi planetari.

L'unico vero Note.? Samsung Galaxy Note 9 è in offerta oggi su a 599 euro oppure da ePrice a 737 euro.

34

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Frankbel

Ahahah

Jacopo Quaresima

Accidenti parlavo di infinito con una persona che è limitata... niente buona giornata, torno ai porno e a cliccare su tutti i banner che vedo ;)

Frankbel

Continuo a ripeterle che Google è tuo amico, io stesso trovo spunti interessanti quando mi servono. Basta usare le parole chiave corrette. Internet non è solo porno o pubblicità, ma è pieno di informazioni, spesso sensazionalistiche e faziose, ma per chi sa cercare, l'oro si trova.
Se non le faccio una lezione via commenti, non vuol dire che non abbia ragione o che non conosca l'argomento.
Quanto alla sua supposizione che sia un docente di scuola: ha sbagliato anche su quello.

Jacopo Quaresima

non ha dato spunti, ha solo sparato una frase fatta da libro, continuo a ribadire, che la cultura non rende intelligenti e mi dispiace se si sente toccato dalle mie parole, ma ribadisco, ogni persona ha il proprio bagaglio culturale compreso in esso lacune per argomenti a cui non è stato istruito oppure interessato, nel primo caso nessuna colpa ovviamente.
Detto ciò io non la trattengo, mai richiesto, le ho fatto notare un qualcosa e non ho ricevuto una risposta comprensibile dalla plebe, ma sinceramente di persone come me, che amano condividere la propria conoscenza con il resto del genere umano ne è pieno il mondo e non si sente il bisogno di riceverla da lei, anche perchè non si offenda ma dato l'atteggiamento sarebbe proprio uno di quei "professori" che rovinano la scuola. L'unica cosa che è riuscito a confermare è la mia prima tesi, siamo su un sito di caproni, nulla mi dice che chi ho iniziato a difendere non lo sia, ma rimane il fatto che ha tenuto un atteggiamento di superiorità che non credo sia consono a questo ambiente.

Frankbel

Se invece di inveire, cercasse di capire gli spunti di riflessione che le ho dato, avrebbe letto e capito che l'infinito sia logico che "materiale" (lol) sono intimamente collegati e differenti aspetti della medesima medaglia. D'altra parte, la fisica e la matematica sono intimamente collegati.
Perdonami se non mi trattengo ulteriormente, ma ribadisco che non posso colmare un ritardo scolastico importante in pochi commenti e se vuole approfondire l'argomento sull'infinito in matematica e fisica, googol, pardon, google è tuo amico.

Jacopo Quaresima

L'umiltà verso chi conosce meno di noi è dovuta e rispettosa, nessuno ha costruito un altarino tutto per lei e se lo faccia dire, se leggo bene il suo profilo, mai ne avrà uno, magari mi sbaglio e domani leggerò il suo nome al fianco dei grandi matematici del passato, ma ripeto questo è tutto da vedere e dimostrare e fino a quel momento l'unica strada che si adatta è quella dell'umiltà nello spiegare a chi ha meno conoscenza di lei e di argomentare il tutto. Quindi qualche (ergo superiore a uno) millennio fa , il popolo era istruito a riconoscere un qualche tipo di infinito (numerico, materiale o che sia), stupido io, mi ricordavo che a quell'epoca Keplero non era manco nato e la terra era il centro dell'universo, un universo che sapevano essere infinito eh!
Qui si sbaglia, forse è bravo a fare 2x2 ed è giusto che sia così, pensi io mi guadagno da vivere avendo studiato per fare il macchinista navale (stupido e becero popolano), ma allo stesso tempo ho avuto modo di capire (ovviamente avendolo scritto, ma era molto chiaro) il mio commento e l'articolo, qui non si parla di un numero primo, ma di materia fisica infinita, di spazio infinito, inteso come distanza e se lo faccia dire, lei non ha argomentato nulla, se non la sua pochezza di pensiero :)

Frankbel

Ho sempre ritenuto l'umiltà una qualità dei deboli. Lol.
Ti ho brevemente spiegato che il concetto di infinito ha diverse declinazioni e che già qualche millennio fa si riusciva perfino a distinguere tra varie classi di infinito. Non pretendo che sia abbia conoscenza di Anassagora, ma, probabilmente, il nome Aristotele potrebbe dirti qualcosa, me lo auguro.
In effetti, Einstein diceva "Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi".
Non so che scuola tu abbia frequentato, ma dalle tesi che porti avanti, non ti devi essere applicato molto.

Jacopo Quaresima

Pensa, la scuola dovrebbe insegnare anche l'umiltà ma a volte fallisce anche in questo, fortunatamente i miei insegnanti hanno avuto la stoffa in questo. Detto ciò no, sono convinto che tu non possa quantificare o spiegare l'infinito, perchè appunto è un concetto astratto fuori dagli schemi umani. Ripeto, anche chi non ha studi alle spalle può dire "l'infinito è una cosa che non finisce" bene, spiegala, fammi capire come tu potresti spiegare l'infinito con qualcosa di umano e concreto...

Non sono gentilissimo.

Frankbel

Se non riesci a immaginare l'infinito hai diversi problemi. Non pretendo che uno conosca la differenza tra infinito numerabile e potenza del continuo, ma almeno la percezione tra finito e infinito... roba che è stata ben assiomatizzata più di 2000 anni fa.

Purtroppo la scuola è diventata nozionistica e non insegna più a pensare.
Ed ecco che poi ci tocca leggere di gente che si meraviglia di cose che nel XXI secolo dovrebbero far parte del bagaglio culturale di un ragazzino.

br11

Le vaccate (?) studiate a scuola sono come una porta che viene socchiusa, sta a noi poter aprirla o chiuderla definitivamente come ha fatto lei gentilissima persona Palux

Jacopo Quaresima

nessuno può avere la percezione di come sia vasto l'universo, la mente umana lavora con percezioni finite, spazi, tempi e la stessa vita sono cose infinite, il solo pensare a una cosa infinita è impossibile perchè non abbiamo esempi con cui poter fare una comparazione spaziale.
Detto ciò apprezzo sempre una persona che si appassiona di un argomento e fare le colpe per la mentalità che avevamo da ragazzetti mi sembra fuori luogo. Inoltre vorrei tenere a precisare, che spocchiosità escludendo il nostro amico palux ha ammesso di aver studiato quelle 3 cose a scuola, mentre tu continui a dirgli che ha sbagliato perchè non le ha studiate, a questo punto mi domando se magari e dico magari, prima di concentrarsi sull'universo esplorabile sia meglio concentrarsi sull'esporazione di lettura applicata.

Living Multiversity

Ho dato un'occhiata a BOINC...Non mi convince per niente, "unico" permesso richiesto dall' app quando si scarica è poter vedere che app e pagine sono aperte sul mio cellulare. In poche parole invadono completamente la mia privacy....... e con il proposito di ????

gian luca Tagliarini

Scusate, qualcuno sa di che classe sia la stella intorno alla quale i 4 orbitano?

Alessio Susi

Io intanto continuo ad aiutare questo tipo di ricerche con l'app BOINC. Mi piace da matti l'idea di essere d'aiuto nell'ambito di astrofisica.

Frankbel

Mi sono limitato a commentare il tuo post. Non sono io quello che ha detto che ha studiato "tre vaccata".
E ribadisco che rimanere affascinato da questa notizia non può destare sorpresa in coloro che hanno una -vaga- percezione di quanto sia vasto l'universo.
Quindi, se hai qualcuno da biasimare, quello è te stesso. E probabilmente avresti dovuto studiare di più. Lol.

Tu chi saresti?
Per caso puoi sindacare su cosa posso trovare affascinante e cosa no? No.
Ho per caso detto che NON ho studiato quelle tre vaccate? No.

Vedi di non arrogarti il diritto di poter dire agli altri per cosa affascinarsi e per cosa no, oltre al non dover dire cosa ho fatto o cosa non ho fatto, visto che io non l'ho minimamente detto di non aver studiato quelle 3 "vaccate". Non sai nemmeno quali 3 vaccate ho studiato. Però parli senza sapere, sindacando ed anche non sapendo se le ho studiate o meno.

Rimani nel tuo, perché del mio post non hai capito proprio nulla.

Fly down.

Frankbel

Fascino che non avresti provato se all'epoca avessi studiato quelle tre vaccata a scuola.
Con miliardi di galassie, ogni situazione apparentemente particolare, non lo è. E' più affascinante sapere che sono riusciti ad individuare qualcosa più che la cosa individuata.

DjL4S3r

ahahahahah XD

DjL4S3r

LooooooooL XD

Top Cat
Top Cat

Già fatto e anche tanta!

Top Cat

Si, ma quanto?

Top Cat
Garrett

[Modalità Supercazz0la:ON]

Gerry

Che al mercato mio padre comprò

Ma va a defecare. :)

Che mondo affascinante.
Mai studiate queste cose, se non quelle tre vaccata durante il periodo scolastico, ma rimango ogni volta affascinato da notizie del genere.

[francesco]
bruno

Parole sante.

Top Cat

Pianeti cosi grandi determinano l'accentuazione dell'effetto di slittamento temporale perfezionato dal contributo di conoscenza proveniente dalla ricerca spaziale purche' non si dimentichi il principio di sovrapposizione vale a dire tenendo ben presenti le difficolta' del caso, ma, nello stesso tempo, le possibili semplificazioni privilegia un'impostazione che faccia riferimento ad una metodologia differenziata e un'adeguata valutazione del peso da attribuire alla presenza dei neutrini assai spesso chiamati in causa dagli sviluppi teorici piu' avanzati.

ijskdldsad

Bell'articolo!

AldOne

hanno il notch? se si, scaffale111!!11!

sarà passata la leotta.

Android

Recensione OPPO AX7: ottima batteria ed un hardware sufficiente

HDMotori.it

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Microsoft

Microsoft Surface Studio 2 è il top per la creatività: la nostra prova

Hardware

Recensione Asus ZenBook Pro 14 UX480, unico nel suo genere