Recensione Reolink Argus Pro: videocamera wireless con pannello solare

15 Ottobre 2018 54

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Dieci anni fa installai un impianto di videosorveglianza metà cablato e metà wireless per controllare gli uffici dell’agenzia pubblicitaria di cui gestivo la rete. Non era un impianto davvero professionale ma costava due o tremila euro, usava videocamere HD con sensore IR, e permetteva una regolazione accurata del motion detection, con zone di diversa sensibilità, avvisi SMS e tante altre cose. Di contro, convogliava tutti i cavi in una o più schede PCI installate su un PC Windows che doveva essere dedicato e abbastanza potente, nonché configurato per accettare connessioni in ingresso e, quindi, per forza di cose, fuori dalla LAN.

Il tutto funzionava - ma era un inferno. Ai tempi, era difficile avere una connessione ad internet decente senza pagare per una HDSL quindi serviva una strategia per il salvataggio locale delle registrazioni anziché remota. Controllare una decina di camere, assicurarsi che gli avvisi fossero dei falsi positivi, e che il PC Windows “esposto” non fosse stato violato, richiedeva manutenzione giornaliera. Diciamo che non era meno dispendioso del verificare, la mattina presto, i log di IPTABLES. Però era divertente avere un paio di monitor dedicati alle riprese, stile casottino del vigilantes, con tutta la spocchia verso i colleghi di chi, conoscendo i modi di accesso, disponeva della loro privacy.

Adesso è tutto diverso. Ci sono videocamere wireless a meno di 50 euro, ci sono modelli a batteria con mesi di autonomia, salvataggi automatici su cloud, notifiche per ogni necessità, certificati di resistenza ai temporali, integrazioni con altre tipologie di sensori (ad esempio, attiva gli allarmi solo quando sono fuori casa) e procedure di configurazione comprensibili anche a ne sente parlare per la prima volta. È più complicato gestire una pagina Facebook o pubblicare una storia di Instagram del collegare una camera di sicurezza alla rete Wi-Fi di casa e seguire le indicazioni dell’app.

Di recente ho soddisfatto la mia voglia di birdwatching con una Reolink Argus Pro abbinata al suo pannello solare. È una videocamera wireless 1080p con 130° di visuale e audio a due vie (riceve e invia, riproduce e registra), alimentata da una batteria sostituibile con ricarica via microUSB. È progettata per essere montata in esterna, ed ha un pannello solare tra gli accessori compatibili che può ricaricare la sua batteria di continuo, senza richiedere il nostro intervento. Non è la migliore sul mercato perché costa circa 100 euro (144€ su Amazon Italia mentre scrivo - 29€ il pannello solare - ma il suo prezzo migliore è un po' più basso) ma è del tipo di cui ti dimentichi una volta installata.



Dicevo, birdwatching - ma forse è esagerato definirlo così. Cercavo un modo per riprendere la coppia di storni che sta fuori dalla mia stanza, in una casetta che ho inchiodato qualche anno fa sperando in una nidiata di pappagallini. Questi storni tornano due volte l'anno, la occupano per un paio di mesi per poi sparire, genitori e figlioletti di tre settimane inclusi.

Gli storni sono degli uccelli problematici per tanti motivi (in città come in campagna, basta una ricerca su Google per approfondire) ma per me sono animali da compagnia. Dormono la notte e iniziano a canticchiare alle prime luci dell'alba, ed hanno una varietà di suoni alla quale devi assistere per crederci veramente. Una volta fatto il nido, il maschio cerca di attrarre una femmina con movimenti veloci delle ali, millemila rumori e cinguettii, e una specie di danza che dura, ogni volta, minuti. Quindi li sento al mattino presto quando mi preparo per andare a correre e li sento durante il giorno perché fanno il nido dietro la mia finestra. Tra l'altro ho imparato a "sentirli" anche in mezzo al fastidio della città, tant'è che mi sono trovato spesso all'estero (a Las Vegas, ma anche a Berlino, a Barcellona, a Budapest) a guardare gli alberi per cercare di individuarne uno.

Lo storno sfuggente catturato dal sensore di movimento.

Fatto sta che quest'anno mi son messo in testa di riprendere la costruzione del nido, le danze, le uova e poi le prime uscite della prole. Avrei voluto installare una microcamera dentro la casetta ma ho perso tempo e, alla fine, uno storno è già diventato padrone di casa. Quindi niente riprese interne ma soltanto da fuori, approfittando appunto della Reolink Argus Pro con pannello solare e la consequente batteria infinita.

Scheda tecnica Reolink Argus Pro

  • Qualità video: 2 Megapixels 1080p (1920x1080 px) @ 15fps
  • Ottica fissa da 3.26 mm f/2.2 con filtro IR-CUT
  • Ampiezza inquadratura: 130°
  • Audio: 2 vie (riproduzione e registrazione)
  • Rete: Wi-Fi n 2.4 GHz / P2P e QR Code
  • Archiviazione: fino a 64 GB su scheda SD (da acquistare)
  • Telaio: certificazione IP65 / Peso: 250 grammi
  • Compatibile con iOS / Android / Windows / Mac
  • Batteria sostituibile e ricaricabile con microUSB (5V 2A)
  • Contenuto della confezione: Reolink Argus Pro / Batteria ricaricabile / Staffa per installazione in esterna / Cappuccio in silicone / Cavo microUSB / Spilla per reset / Adesivo di segnalazione sorveglianza / Viti e tasselli per l'installazione a muro

Ho scelto questo modello anche perché volevo qualcosa da tenere a casa mentre sono fuori. Quando serve la svito e la metto dentro casa. Non devo preoccuparmi della batteria perché può durare 180 giorni con uso basilare; devo solo ricordarmi di attivare il PIR dall'app (il riconoscimento del movimento) ma posso farlo anche da remoto.

Cosa intendo per uso basilare? Il lasciare la camera lì com'è, guardando il live streaming di tanto in tanto, senza registrare filmati o attivare il PIR. Non so ancora darvi un'indicazione precisa ma, dopo tre settimane di uso in Wi-Fi, con tutti gli esperimenti necessari a questa recensione - e il sensore di movimento attivo il 90% del tempo per beccare lo storno in casetta, ho ancora la batteria all'81%. Ho collegato il pannello solare soltanto per qualche ora quindi credo che questo -20% in 20 giorni sia un consumo intenso credibile. E, dato che, una volta installata e posizionata le interazioni saranno meno frequenti, posso considerare i 6 mesi di autonomia stimati dall'azienda un valore veritiero.

Schermate da Reolink App (iOS e Android)

Non ho visto differenze tra l'app Reolink per Android e quella per iOS; anche i client per macOS e Windows hanno la stessa funzione e offrono medesime opzioni. Segnalo come l'app per Android sia funzionante anche su Chrome OS con Play Store attivo.

C'è quel che ci si aspetta di trovare in una camera per la videosorveglianza non professionale: gestione degli OSD (le informazioni stampate a schermo), scelta della qualità di streaming (bitrate, risoluzione, framerate - con due preset), durata delle registrazioni dopo il rilevamento del movimento, password di accesso, password globale dell'app, impostazioni email SMTP per l'invio di notifiche (con o senza screenshot), attivazione del push, data e ora, aggiornamento firmware, gestione dei LED (il blu per segnalare il funzionamento e i LED rossi IR per illuminare soggetti al buio), e altri dettagli. La visione notturna resta nitida fino a 10 metri ma bisogna stare attenti a non attivare i LED rossi IR se il soggetto da riprendere potrebbe essere troppo vicino; in questo caso si avrebbe un'immagine (un volto, ad esempio) bruciato.

Non manca la programmazione del sensore di movimento PIR: giornaliera, settimanale, di ora in ora o sempre attiva. È importante cambiare la sensibilità del sensore quando si usa la camera in esterna: qui Reolink consiglia il valore "basso" ma da quel che ho visto potrebbe essere poco "attento": un soggetto dovrebbe trovarsi molto vicino alla camera per far scattare l'allarme. Questa parte del menù permette anche di far suonare la sirena o lanciare un suono registrato con il microfono dello smartphone. A proposito di audio, c'è un sistema a due vie per inviare e ricevere il segnale. Utile quando si vuole parlare a distanza (ammetto, una volta, di aver fatto spaventare gli storni!) o ascoltare.

Dall'app si può formattare l'eventuale scheda microSD e controllare lo spazio a disposizione, ma non si possono vedere le registrazioni. Registrazioni interne salvate sia in Full HD sia in bassa risoluzione (la modalità "Fluido" dell'app) con un framerate massimo di 15 fps. Reolink Argus Pro supporta schede fino a 64 GB. Dovrebbero bastare per mesi di registrazioni: i file sono degli H.264 High Profile con audio mono.



Certi limiti di Reolink Argus Pro vengono fuori quando si cerca una implementazione più raffinata. La videocamera non può collaborare con altri sensori o strumenti di domotica, e non si può comandare con Alexa, Siri o Google Assistant. La semplicità di installazione è il suo punto forte, ma questo la rende un dispositivo a sé. L'app Reolink fa comunque controllare più camere della linea Argus, e questo può essere un vantaggio per chi ha bisogno di più angoli di ripresa. È molto semplice anche la condivisione dello streaming (basta fornire il codice QR o il codice univoco) e la registrazione dello stesso in diretta, al volo, sfruttando la memoria del telefono.

Dal lato tecnico, non ha una Wi-Fi Dual Band ma una buona ricezione wireless permette di tenerla molto lontana dall'access point: la mia Vodafone Station riesce a ricevere il suo segnale anche a 20 metri di distanza (sul balcone esterno). Il pannello solare riesce solo a ricaricare la batteria interna dopo ore di esposizione al sole diretto ma questo valore, il più delle volte, servirà solo a non farla scaricare. Tutto normale per uno strumento da 29 euro e 5 watt teorici, ma è per farvi capire che non potete usarlo come battery bank su uno smartphone o su una Rapsberry Pi ambulante.



Ancora, come accennato nel video, il sistema di aggancio della piastrina metallica che sta alla base della sua staffa potrebbe perdere resistenza dopo un certo numero di attacca e stacca; se la vostra installazione prevede questo, vi consiglio di sfruttare l'attacco a vite 1/4 di pollice (quello delle macchine fotografiche, per dire) per montarla sulla staffa più adatta al contesto - oppure, alla vecchia maniera, potete fare dei buchi sullo stesso supporto e bypassare la piastrina di Reolink. Nella confezione trovate anche i tasselli e la mascherina guida per fare i buchi. Infine, in Italia, non salva su cloud; l'azienda mi conferma i problemi legali legati a queste cose, e non sa darmi una tempistica o una buona prospettiva. Ad oggi, le registrazioni della Argus Pro non escono dalla scheda microSD.

Nella fascia dei 150 euro, con il suo pannello solare abbinato, è una videocamera wireless che vi consiglio. Risolve il problema dell'autonomia e della manutenzione, ha una luminosità adeguata ad ogni ambiente, tante opzioni, un corpo resistente e, credo, un aspetto giocoso, per niente autoritario. Non è la videocamera da comprare quando avete una casa connessa, apparati di domotica, sensori alle tapparelle e luci regolate da una fotocellula esterna; sarebbe un peccato, a quel punto, non installare un impianto di videosorveglianza a regola d'arte. Soprattutto adesso che non serve più tenere acceso un PC Windows per farlo nel modo corretto. Trovate altri dettagli - e le altre camera della linea Argus - sul sito reolink.com.

Video recensione Reolink Argus Pro

Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8 è in offerta oggi su a 479 euro oppure da Amazon a 539 euro.

54

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Francesco Baldassarri

un'alternativa per una telecamera (magari a batteria come questa) e compatibile con google home?

Garrett

C'è qualcosa che possa monitorare aree esterne, con zoom ottico controllabile da remoto, in luoghi dove non è possibile cablare e che registri in continuo?

Aster

A ok uguale come una ip cam wifi

LucaP

Povero cucciolo

jonname84

Diciamo che se usi l'applicazione del NAS hai tutto centralizzato in un unico punto (se è simile a Synology, ma credo di sì). Puoi impostare eventi, definire aree sensibili, vedere più flussi video contemporaneamente, decidere quante ore di filmato tenere, ecc.
È un sistema quasi professionale della gestione delle registrazioni, cosa molto difficile se hai marche o modelli diversi di telecamere. Ad esempio io ho un vecchio modello di D-Link, anche se dovessi comprarne una della stessa marca sicuramente dovrei avere 2 app per gestire le 2 telecamere dal telefono perché quella vecchia non è più supportata.

ramones1985

Si può montare anche un mitra per i piccioni?!?!?

Riccardo P

L'azienda mi dice (ottimo, leggono i nostri commenti) che ci sarebbe questa: https://reolink.com/product...

Riccardo P

Sì. https://reolink.com/product...

Riccardo P

Puoi staccare la rete una volta configurata la camera, ma per controllarla con l'app da remoto ti serve un access point, non puoi farlo direttamente punto-a-punto.

~benzo

Ho un QNAP ma non uso la surveillance station, gestisco tutto dalle cam, ho impostato registrazione e screenshot su ftp della nas più ovviamente alert email.

Kamgusta

Con 70 euro mi prendo una videocamera 720p wifi che registra anche su sd e... magia... anche lei ha batteria infinita... bastano due fili per la corrente :-)

Faber

Ne esistono così? Cioè con batteria a lunga durata (min 3 mesi) e 4G integrato? Mi serve per una casa al mare.

Rik Riker

Dopo 1 anno ho cambiato le batterie originali dopo 6 mesi, adesso ho su le prime che ho cambiato e sono una al 50% e un'altra al 70% con circa 5 o 6 rilevamenti al giorno per telecamera poi dipende magari anche 10 o più video.
Mi trovo bene con il Cloud e il sistema di notifica, comunque le 4 batterie che ci vanno le avevo pagate circa 12 euro, non tanto. Personalmente te le consiglio, mi ci trovo bene

pisqua187

a batteri come stai? perché l 80% di quelli che c'è l hanno si lamentano che dopo3/4 mesi bisogna cambiare le batterie

Aster

Meglio i storni che i pappagallini per il rumore,volevo sapere se la videocamera funziona senza acceso internet sulla rete locale(router pc ,smartphone)o serve per forza la rete.

page92

Ot: cosa ne pensate di un portatile asus con i5 8300hq, 8gb di ram ddr4, gtx 1060 da 3gb, ssd128 + hdd 1thdd? Costo 999€

Rik Riker

Da 1 anno ho le Netgear Arlo e il servizio Cloud fino a una settimana gratis, fa la differenza e sono ben fatte

Tiwi

ha un po di limitazioni..però non sembra male

Marco

Sono passato all'ssd circa cinque anni fa sul fisso (con un Samsung 830 pro da 128 GB) ed ancora oggi sull'uso generale è una scheggia!

francesco bianchi

consigliate Blink XT (amazon) oppure Reolink? Ho due terrazzi da 14 metri che vorrei tenere sotto controllo (sono venuti i ladri ieri sopra di me e si sono buttati giu nel mio giardino a 3 metri da me). Vorrei prendere dunque delle precauzioni, oltre ad un allarme perimetrale.
Grazie

jonname84

Eh bella domanda...io ho un modello D-Link compatibile e non ho problemi di sorta.
Se non mi ricordo male accetta anche modelli "generici" dalla Surveillance Station vedi e controlli la telecamera e definisci da lì le aree sensibili. Le notifiche ti arriveranno quindi dal NAS e non dalla IPcam.

Diego Zanette

Sarei interessato a capire prorpio se c'è questa possibilità. Dal sito synology non risulta compatibile, esiste qualche trucco?

KenZen

Volevo trovare un'alternativa valida (ma più economica) alla mia Circle 2 (Logitech).
Avendola tenuta per un paio di giorni, la batteria era l'ultimo dei problemi.
Non mi ha soddisfatto l'angolo di visione (mi serve più ampio dato che non è motorizzata).
Saluti

EmanueleHD

Non ti sei trovato bene?
Io tutto sommato per il poco che l'ho messa su, non posso dirne male.
Si collega subito e il playback anche da 4g è ottimo.
Problema era batteria?

Marco

Yi Camera + powerbank, te la puoi cavare con 30/40€

KenZen

E' praticamente la stessa cam con un nome differente. Avviene spesso con prodotti tipo Foscam.
Ho preso (e poi reso) la Nilox ad 80 euro il mese scorso da eu...cs.
Saluti

TomTorino

Prendine una da esterno e la usi con un power bank, finito il lavoro te la rivendi.

TomTorino

Non sono all'altezza di darti una risposta tranne che ti consiglio di farlo subito. Avendo cambiato pc ho preso un modello ideapad con ssd ed è un passo avanti non da poco rispetto al disco.

jonname84

Se hai un NAS synology puoi utilizzare la survelliance station (credo anche anche QNAP abbia una cosa simile), bisognerebbe vedere però se la telecamera è compatibile.

Marco

OT: vorrei aggiungere un SSD al mio asus Vivobook S15, un Samsung 860 Evo m.2 da 250 GB a 65€. Problemi che affliggono questa unità di cui dovrei preoccuparmi?

Celletti81

Cercavo qualcosa del genere, devo trovare chi mi lascia la spazzatura sotto casa la notte. certo che buttare 100 euro per trovare un maleducato... Attendo il black friday?

~benzo

Si, intendevo la registrazione degli eventi tramite motion detection. Cmq grazie per la risposta e peccato, cercavo una cam aggiuntiva con batteria integrata, ma questa ha troppe limitazioni.

Riccardo P

Gli eventi del sensore di movimento? No, microSD. Dall'app, in diretta, registri sul dispositivo.

~benzo

Ciao riccardo, ma non è possibile nemmeno registrare su FTP o Nas casalinga?

Riccardo P

Grazie.

Riccardo P

Ad arrivarci a 70 anni!

quando avrò 70 anni ci metterò la reolink e li sorveglio a distanza

Massimo

batterypack con due uscite usb ricaricato dal pannello solare reolink...top XD

Massimo

io ho la 2, dovrebbe avere un sensore migliorato per la visione notturna, avevo visto una comparazione su youtube...comunque nulla di clamoroso come miglioria, l'avevo presa sul sito ufficiale a 150 incluso il pannello solare vista la poca differenza rispetto alla pro venduta su amazon.

Ngamer

peccato che non salva in cloud , ma in una vpn casalinga penso si possa fare

acca

Ne ho tre, due le devo riconfigurare perché perdono il wi-fi e no registrano, il pannello solare fa pietà, non ricarica praticamente niente, consiglio di attaccare un'energy bank o qualcosa del genere per garantire la ricarica completa in ogni condizione per lungo tempo. Il servizio reolink risponde ma non contribuiscono a sostituirti nulla, in parole povere ti arrangi.

Alessio Alessio

Sbaglio o a 100 Euro rimane quella più economica con questo tipo di funzionalità e durata batteria? Di "cinesi" simili non riesco a trovarne....

Ignazio Giurdanella

Che differenza c'è tra questa Argus Pro e quella che sul loro sito chiamano Argus 2??

Fiore97

Ora fai birdwatching a 70 anni vai a guardare i cantieri

acitre

Niente male, soprattutto per la possibilità di metterla in modalità full wireless anche dal punto di vista dell'alimentazione. Io non mi trovo male con una Foscam FI9900P ma proprio ora volevo metterne altre e forse avere la possibilità di alimentarla con il pannello può tornarmi utile.

LaVeraVerità

Con il modem 4g integrato e una delle nuove sim low cost ad alto gigabaggio sarebbe perfetta.

Kabura83

A proposito di sorveglianza. Utilizzo il sistema di domotica Xiami con videocamere, sensori a porte e finestre, rilevatori di movimento, termometro, etc.. tutto integrato, ne sono veramente soddisfato.
Tuttavia mi piacerebbe sapere se esiste qualcosa di simile di aziende europee o Usa, perchè a volte non tutto è ben tradotto dal cinese, nonostante passi da gigante rispetto agli anni scorsi.
Qualcuno conosce prodotti simili ?

Mauro B

Acquista una ciabatta con UPS integrato.... https://www.amazon. it/APC-Back-UPS-325-continuit%C3%A0-BE325/dp/B0009HMYKS/ref=sr_1_5?ie=UTF8&qid=1539597188&sr=8-5&keywords=ups+multipresa

Così facendo quando ci sono i cali di tensione non devi aspettare il riavvio del modem.

Mattia Petrelli

Al di là del costo presumibilmente maggiore, forse la scelta del Wi-Fi "solo" n è proprio legata al voler assicurare maggiore copertura spaziale possibile? Il 5 GHz dovrebbe decadere molto più rapidamente, soprattutto in presenza di ostacoli.
In ogni caso bella rece di un prodotto molto particolare :)

EmanueleHD

Un po' presto per potertelo dire....sulla carta 180 giorni e tiene conto di 10 attivazioni per il pir quotidiane. Credo che condivida molto di questa camera e non posso che confermare la bontà del prodotto.
C'è da dire che costo della batterie è molto basso (si trovano a 1,5 e se servono 4) ma anche costo in se del prodotto è quasi un terzo del listino (basta cercare bene)

Apple

Recensione Apple iPad Pro 12.9 (2018): può essere il tuo computer?

Asus

4 chiacchiere con 16 smartphone MEDIO DI GAMMA 2018 | Oggi ore 14.00

Amazon

Come ottenere buoni Amazon fino a 23€ per il Black Friday

Android

Google Pixel 3: live batteria (2915 mAh) | Fine 18.55