Pixel Slate ufficiale: ChromeOS è il cuore del tablet premium di Google

09 Ottobre 2018 193

Pixel Slate è stato ufficializzato da Google nel corso dell'evento Made by Google 2018. Si tratta del nuovo tablet della famiglia Pixel che segna il definitivo abbandono di Android - l'ultima volta lo avevamo visto su Pixel C - per ufficializzare la transizione verso ChromeOS anche per questa categoria di dispositivo.

Poche le novità rispetto a quanto emerso dai leak pubblicati nel corso delle ultime settimane, almeno dal punto di vista estetico. Pixel Slate si presenta come un tablet estremamente sottile in alluminio, dotato di due potenti speaker frontali e un ampio Molecular Display LCD 3000 x 2000 da ben 293 ppi in 12,3" e 400 nits, per una definizione totale di 6 megapixel.

Una risoluzione così elevata può essere raggiunta solo grazie all'integrazione di un controller proprietario integrato da Google, mentre Big G si è dimenticata di introdurre il jack audio da 3,5mm, anche se sono presenti 2 USB Type-C. Sotto la scocca troviamo i processori Core Intel di ottava generazione sino a i7, con sino a 16GB di RAM e 256GB di storage SSD, mentre la configurazione base offre un Intel Celeron, 4GB di RAM e 32GB di memoria interna.


La nuova interfaccia di ChromeOS che debutta su Pixel Slate è pensata per l'utilizzo con il touchscreen e offre un nuovo layout per il launcher - il quale sfrutta anche gli algoritmi di Machine Learning -, ma che allo stesso tempo riesce ad offrire tutta la potenza di ChromeOS in versione desktop una volta che viene collegata la nuova tastiera Pixel Slate Keyboard.

Il comparto fotografico è affidato a due unità da 8 MegaPixel, una frontale e una posteriore, entrambe in grado di effettuare scatti in modalità ritratto. Presente anche un sensore di impronte digitali collocato nel tasto di accensione/spegnimento, WiFi MIMO 2x2, Bluetooth 4.2 e una batteria da 48Wh.

Pixel Slate ha dimensioni pari a 290,9 x 202,2 x 7 mm e un peso di 721 grammi senza tastiera e sarà disponibile in 7 diverse configurazioni (non in Italia) a partire da 599 dollari. La nuova tastiera Pixel Keyboard viene proposta a 199 dollari, mentre la Pixelbook Pen mantiene il solito prezzo di 99$. Per la versione top, quindi quella descritta nell'articolo, si parla di 1599 dollari, ai quali vanno aggiunti il costo di tastiera e penna.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla.it a 539 euro oppure da ePrice a 607 euro.

193

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Bruce Wayne

Pochissima gente ha bisogno del support Linux. Nelle scuola va perché costa due lire ed é affidabile. Se voglio usare le app queste girano meglio su Android e iOS. Se mi serve un ambiente Linux , dovendo spendere 1000€, prendo un ultrabook qualunque con Windows che ha ormai un ambiente Linux integrato dopo gli ultimi aggiornamenti o al massimo ci installo proprio Linux.
Il gioco é fatto.
Non è su chrome OS il problema. Il problema é su questo specifico.

Ema

ios nn da paragonare. wm10 non è un OS da 2 in 1

Federico

Basta guardare il mio profilo.
Ho già scritto l'articolo introduttivo

Riccardo

Linkami il tuo sito se puoi:)!

Federico

Ho installato la nuova versione di Chrome OS per PC, Fyde OS, che ora supporta l'internazionalizzazione!
Devo dire che è perfetta dei sistemi touchscreen, probabilmente più pratica di Phoenix OS che però resta superiore per le macchine fisse.
In effetti non c'è grande differenza perchè a uel che vedo Google non ha modificato Chrome OS ma lo ha dotati in parallelo di un Android ed un Linux completi.
presto scriverò un articolo per l'installazione e prima configurazione perchè adesso merita veramente.

Riccardo

decente, non posso neanche sostituirla che è praticamente saldata-.-

mauro morichetta

Concordo ma facciamo il punto della situazione qui in Italia, non esistono punti di vendita che mostrino qualunque forma di Chrome Os, insisto perché avendo usato il sistema operativo di Google per un lungo periodo di tempo, posso affermare con cognizione di causa, che sono stato molto più produttivo del solito, non dovendo fare slcun tipo di manutenzione ho avuto più tempo e risorse da impiegare nel creare i miei contenuti, aggiungo anche che la sincronizzazione con il cloud è senza rivali, tutti i miei file sono stati salvati senza problemi sorta anche in lovale non ho mai avuto problemi. Questo sistema operativo mi ha dato una marcia in più ed una praticità che non ho riscontrato in nessun'altro sistema, devo ammettere che mi manca nel vero senso della parola, peccato che il mio chromebook abbia un grosso difetto alla barra spaziatrice che ne ha compromesso la portabilità, un elemento fondamentale per la mia utenza. Devo aggiungere che non ho trovato una macchina adatta alle mie esigenze e che potesse ampliare le capacità del mio vecchio Chromebook, così ho dovuto ripiegare su un HP di fascia media che purtroppo non fa il boot con Cloud ready, altrimenti non avrei fatto nemmeno la configurazione iniziale di Windows. Per concludere trovo che si sia passati troppo in fretta da una macchina entry level ad una top di gamma, senza avere una via di mezzo che possa aver attirato la mia attenzione, per questo motivo mi sento di criticare ancor di più l'ultimo nato della famiglia Google.

Rick

Un convertibile come il vecchio Pixelbook sarebbe stato ancora più interessante sicuramente, probabilmente la scelta di puntare su un tablet è legata forse ad una questione di immagine..della serie “i tablet non sono morti e non esistono solo le patacche da 100€”

La questione principale rimane ancora il prezzo comunque..è un device per pochi e per chi effettivamente sa cosa compra, non certo per attirare nuovi utenti verso ChromeOS , a quello ci possono pensare gli OEM

Federico

Non è che sia il massimo per farci funzionare sopra Phoenix OS.
Sulla emmc la velocità è accettabile?

Riccardo

Più che altro le prove fatte sono su di una macchian con soli 32gb di emmc, nn espandibili per di più. Ecco perché sono orientato più verso un single bot!

loscalpello

Per adesso non si percepisce ancora il valore aggiunto di questa piattaforma rispetto alle altre ,iOSe Windows 10 in primis .
Non discuto della qualità del prodotto , lato hardware , ma ( ribadisco : per adesso ) non c'è " sostanza " lato software , perché Chrome OS e/o Android (e ci aggiunegerei anche Linux ecc.ecc. ) possano essere seriamente presi in considerazione per la maggior parte degli ambiti lavorativi .
Se poi aggiungiamo i prezzi previsti al lancio , si può prevedere un probabile insuccesso sul lato commerciale .
Lieto di essere smentito ( ma non ci credo ;-) )
Saluti da Campobasso .

Federico

Nessuna perché non mi ci sono mai dedicato all'installazione single boot, e non mi ci sono mai dedicato perchè completamente inutile.
Il limite dei 32 GB può essere ampliato, ma anche qui l'utilità è veramente bassa, tanto più per un sistema fisso che per sua natura è permanente connesso al Cloud ed in aggiunta ha la possibilità di montare un disco meccanico come Storage ad elevata capacità.
Tieni sull'SSD tutto ciò che riguarda L'OS e le applicazioni e sposta sul disco meccanico le directory operative (Download, Immagini, Documenti, lavoro etc etc) tramite Link simbolico.

Nuwanda

Infatti mi sembrano bei prodotti completamente fuori dal mercato.

Riccardo

Ok ok, vorrei poter eliminare completamente wind10 ma con Phoenix ho il limite dei 32gb (ovviabile da app ma sempre Windows serve-.-). Hai qualche dritta per un single boot funzionale?

Federico

Si, quello

Riccardo

Sarà mica Phoenix RoC per caso?

300$ per tastiera e penna, che affare!!!

klau1987

Vabbè io intendevo con i prezzi... Speriamo che cmq ci riescano ma con una fionda invece del fucile la vedo dura. Io ci spero comunque

Federico
Federico
klau1987

No vabbè io criticavo proprio il modo di affrontare. Sarebbe stato meglio partire dal basso huaway style per poi risalire la china. Ma vabbè vedremo. Figo é figo... sull'usabilità vedremo se ci sarà possibilità concreta di utilizzo qui da noi :)

Federico

Se si vuole sfidare Apple anche il prezzo deve essere allineato, ci si rivolge ad un bacino di clientela abituato a guardare dall'alto in basso i dispositivi di basso prezzo.
Naturalmente al prezzo devono corrispondere sia contenuto tecnologico che qualitativo, contenuti che sembrerebbero esserci (vengono riportate piccole magagne sul sistema con cui è costruita la base della tastiera ma il tablet in sé è superbo).
Pure io la vedo dura visto che Google si è scelta come avversaria l'unica azienda in grado di vendere questo genere di oggetti in un momento in cui il loro mercato scende.

Angelo Mantellini

Non sostituisce il mac.
Assolutamente. Ti ci vedo a scrivere per ore su quella tastiera.
Comunque sono dispositivi leggeri e consumano poca batteria.
Comunque puoi avere applicazioni native (nacl).
Che sia costoso....hai ragione

Stech1987

Di Maio scorre potente in te

daniele

Scusa se lasci attaccato l'adattatore alle tue cuffie che differenza c'è? Nn stiamo parlando di un device con una sola presa tipo C che è demenziale ma di 2 prese, nn c'è nessun problema

ZioRob

Che c'entra? Un cavo type-c costa 1-2€ e non è qualcosa che va secondo gradimento come un paio di cuffie. Io non abbandonerei mai le mie attuali cuffie con jack da 3.5mm, ma di certo non vorrei neanche la scomodità di utilizzare un adattatore.

morris

Ma che bellezza...mancava G a sfornare prodotti da 1600$ + accessori! La cosa bella é che poi in G usano i Mac di Apple come emerso da varie interviste e documentari. Cmq io non capirò mai il senso di questi dispositivi visto che tutto quello che fanno si può fare direttamente da Chrome !

Bastia Javi

Si come gugol punta al settore "educational" ha fatto tre versioni
1- 599$ studente bocciato
2-999$ studente promosso
1599$ studente "asso".

klau1987

credo che il prezzo sia un po troppo altro per ciò che offre. perche si dovrebbe scegliere questo invece di un surface o un ipad pro?. la vedo dura...

DStellati

Intel CoreCazxo è spettacolare XD te la rubo questa u.u

Celeron? Ma sono impazziti!?
Avrebbero messo uno Snapdragon 845 almeno!

Bruce Wayne

Il prezzo per l’hardware che ha è giusto. Il problema è perché mai dovrei comprare un coso son un sistema di dubbia utilità quando a pari prezzo posso comprarmi o iPad Pro o una marea di ultrabook Windows 10 che fanno tutto quello che fa questo, ma meglio?

Rick Deckard®

Serve a dare la possibilità di sfruttare la potenza della macchina e non del server (dipende da come programmi). Questo in teoria.. in pratica ho lo stesso dubnio

Rick Deckard®

No questi sono per la fascia premium..

mauro morichetta

Ottime osservazioni le condivido tutte e mi pemetto di aggiungere che se avessero scelto la forma di portatile normale, al posto del 2 in 1 avrebbero, probabilmente il prezzo di partenza sarebbe stato più accettabile, non riesco a pensare ad un modello di forma di computazione che non abbia la tastiera ma spendere queste somme per il questo device mi sembra davvero eccessivo.

mauro morichetta

Sono completamente d'accordo a mio avviso per 800 euro dovevano almento mettere un processore migliore del celeron che solo a scriverlo mi lagga il Mac. Scherzi a parte a mio avviso dovrebbero costruire portatili tradizionali e non 2 in 1 per non cadere nella solita considerazione 899 euro per un giocattolo. Sono un fan di Chrome OS, l'ho usato per un lungo periodo e mi sono trovato davvero bene, avevo tutto qello che uso giornalmente ma senza gli sbattimenti di Windows e senza le complicazioni di Linux, tutto fluido veloce e sincronizzato alla perfezione, per me un S.O, tanto performante come quello non ne ho mai avuti, per molti versi versi anche meglio di Mac OSX, peccato che avere un chromebook decende in italia è quasi un miraggio. Questo dispositivo è bello ma non credo sia un device che mi interessa minimamente, non apprezzo i convertibili, per cercare di fare contenti tutti non si fa contento nessuno.

daniele

Allora devi fare lo stesso discorso xol passaggio da micro Usb a Type C...

Vespasianix

Si, in effetti il cavaliere di Andromeda aveva l'armatura rosa fucsia.

ilmondobrucia

Ne venderanno 3 .... Tanto comprano ipad o surface

riccardik

si, anche se non funziona ancora troppo bene

Riccardo

di che mod si tratta? ha anche il playstore??

ZioRob

Se non si hanno/vogliono cuffie con attacco type-c o l'ingombro di un adattatore, il problema rimane comunque....

Federico

Lo è sicuramente, così come WSL rappresenta una sinergia formidable per Windows 10.
Linux non troverà mai le forze (e soprattutto le teste) per poter emergere in ambiente Desktop, ma il suo software moltiplica a dismisura le possibilità degli ambienti proprietari.

In questi ultimi tempi sto provando una versione moddata di Phoenix OS che si scarica già pronta all'uso, cosa che mi evita due ore di spippettamento ad ogni aggiornamento del sistema. Funziona bene e va pure Google Assistant.

D.R.

continuano a dire che android è solo per i giochini assurdo sono rimasti al 4.3
p.s.s. son un ex windows 10 mobile

D.R.

Si certo spesso ti seguo.. nei vari blog ho provato anche phoenix os è solo che ogni volta tutti sparano sentenze senza nemmeno aver sfiorato il sistema... secondo me android google play + chrome os + linux secondo me è la svolta

D.R.

vedi sopra è un laptop completo ci gira playstore + linux

D.R.

vedi sopra è un pc a tutti gli effetti.

D.R.

già disponibile linux e google play sui chromebook su cloudready e versioni free già disponibilie linux svariate app con flatpack o con crostini stesso metodo di google + virtualbox se servisse windows ma non vedo perchè installarlo onestamente

Federico

Preferisco fare le stesse cose partendo da Android, ma naturalmente è puramente questione di gusti personali

Eventi

HDblog presenta in anteprima italiana gli SSD Touch T7 | Milano, 28 gennaio

Android

Recensione Samsung Galaxy A51: pronto a conquistare la fascia media

Android

MIUI 11 Launcher: l'app drawer arriva sui dispositivi Global con l'ultima alpha | APK

HDMotori.it

Porsche è sempre più Experience