NASA: rimandate le date di lancio per i veicoli Boeing e SpaceX

05 Ottobre 2018 22

Il primo test di volo senza equipaggio della capsula Dragon di SpaceX, pensata per collegare la Terra con la ISS, è stato rimandato a gennaio 2019, mentre l'analogo test della CST-100 Starliner della Boeing si terrà a marzo 2019, dopo essere già stato rimandato. Ad annunciarlo, nella giornata di ieri, è stata la stessa NASA tramite un comunicato ufficiale comparso sul sito internet della missione, specificando che gli aggiornamenti futuri avranno cadenza regolare, probabilmente mensile.

Slittano anche le date dei primi voli con persone a bordo: quello di SpaceX, che vedrà partire gli astronauti Bob Behnken e Douglas Hurley, è programmato per giugno, mentre quello di Boeing - con a bordo il vicepresidente della compagnia Chris Ferguson e gli astronauti Eric Boe e Nicole Mann - è previsto per agosto.

Una rappresentazione della capsula Dragon di SpaceX

Se le scadenze fossero confermate, a partire da agosto la NASA potrebbe iniziare a mandare regolarmente quattro astronauti alla volta sulla Stazione Spaziale Internazionale, aumentando il numero di persone a bordo; finirebbe così il "monopolio" del veicolo spaziale russo Soyuz per quanto riguarda gli spostamenti degli astronauti da e per la ISS. Come spiegato nel comunicato ufficiale NASA:

"La prossima generazione di razzi e veicoli spaziali americani che lanceranno gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale è agli ultimi stadi di sviluppo e prova. [...] Per rispondere adeguatamente ai requisiti di sicurezza della NASA, i partner commerciali devono dimostrare che i loro sistemi sono pronti a iniziare una routine di voli regolari verso la stazione spaziale. Due di queste dimostrazioni sono test di volo senza passeggeri: quello di Boeing si chiamerà "Orbital Flight Test" e quello di SpaceX "Demo-1". In seguito a questi primi voli, entrambe le compagnie eseguiranno un test di volo con equipaggio per ricevere il via libera della NASA".

Una rappresentazione di CST-100 Starliner di Boeing

I referenti di SpaceX hanno tenuto a specificare che il razzo Falcon 9 e la capsula Dragon saranno comunque pronti a dicembre, ma che la NASA ha preferito spostare la data a gennaio per adeguarsi alle necessità della ISS:

"Avendo completato una serie di tappe aggiuntive, tra cui un allenamento considerevole, numerose simulazioni di missione, checkout completi della capsula, revisioni complete del veicolo Falcon 9 e l'installazione di una passerella di accesso per l'equipaggio sulla piattaforma di lancio, SpaceX sarà pronta a dicembre".

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Clicksmart a 469 euro oppure da Amazon a 549 euro.

22

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Marco Maroni
Marco

Quand è che andiamo su marte?

Aster

Tranquillo noi che paghiamo le tasse in america non ci lamentiamo

kust0r

fagocitava capitali

Nico Ds

Dopo il ritiro dello Shuttle i costi delle Soyuz si sono moltiplicati, quindi nonostante ancora non sia stata decisa la proroga alla vita utile della ISS non è difficile capire perché la NASA stia spendendo cifre enormi in appalti privati di questo tipo per collegarsi a una stazione che, al momento, dovrebbe avere una vita residua molto corta. In ogni caso se avessero successo aumenterebbe molto la probabilità di prorogare l'operatività almeno al 2026

Tom Smith

Un progetto sicurissimo però. Che si è evoluto dagli anni 60 migliorandosi di volta in volta. Gli americani ogni volta che avevano un progetto buono lo buttavano per ricominciare da capo.

Everything in its right place.

Proprio lui

Adriano

Lo

steek

Semplicemente i requisiti di sicurezza richiesti a space x e Boeing sono particolarmente stringenti... Cosa che la soyouz in confronto è la bara della morte.
P. S:i russi viaggiano ancora su un progetto degli anni 90 in attesa di vedere la prossima capsula federation attorno al 2025.

Alessio Ferri

Il Senate Launch System intendi?

Aster

Cosi dicono

GioGio89

Veramente era una biro

Tom Smith

Riusciranno i burocrati all'interno della NASA a ritardare i voli fino al primo volo di SLS?

Garrett

Ma va? L'avevo detto.
E qualcuno aveva anche replicato avendo da ridire.....

Everything in its right place.

Che poi, a dirla tutta, è il dramma della NASA post Shuttle. Sempre a inseguire sto cacchio di superlanciatore e non investire in vettori più piccoli proprietari per rifornire la ISS.

Top Cat

Non si va più su Namec.

Aster

Non so se ti ricordi la battuta dei soldi spesi per la penna che doveva scrivere sullo spazio e che i russi hanno risolto con una semplice matita :)

Aster

e il shuttle cosa faceva negli ultimi anni?

Alessio Ferri

Economico & Americano non possono andare nella stessa frase se di mezzo c'è il governo. Nella 2° guerra mondiale erano campioni di logistica e bassi costi con la produzione in serie e i piedi saldi a terra. Andando avanti con gli anni l'apparato militare si è sviluppato ed è stato foraggiato da politici amici delle aziende fornitrici.
Per poterci mangiare sopra il più possibile hanno spinto con il nazionalismo così da richiedere costantemente di avere un oggetto migliore in tutte le caratteristiche rispetto alla concorrenza a qualunque costo, anche se perfettamente inutili

sempre quello è, possibile che non sono stati capaci di fare qualcosa di altrettanto sicuro ed "economico" come hanno fatto i russi? mi sembra difficile da credere che i russi ci sono riusciti e gli americani no.

Alessio Ferri

Qui hai detto una vaccata, gli americani avevano già veicoli in grado di portare gli astronauti sulla iss, ma visto il costo quando li hanno dimessi hanno deciso di non costruirne altri (erano gli shuttle).
Informati meglio la prossima volta.

incredibile come si siano voluti anni agli usa per fare un proprio veicolo per portare gli astronauti sulla iss.

Android

Recensione OPPO AX7: ottima batteria ed un hardware sufficiente

HDMotori.it

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Microsoft

Microsoft Surface Studio 2 è il top per la creatività: la nostra prova

Hardware

Recensione Asus ZenBook Pro 14 UX480, unico nel suo genere