AGCOM multa TIM e Wind Tre. Sanzioni da 87 mila e 348 mila euro

05 Ottobre 2018 88

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, AGCOM, ha pubblicato, in data 4 ottobre 2018, due nuove ordinanze di ingiunzione nei confronti delle rispettive Società Wind Tre S.p.A e Tim S.p.A.

Per entrambe le società - annuncia l'AGCOM - sono emerse alcune problematiche relative alla "trasparenza tariffaria" delle offerte a marchio "WIND", marchio "3" e marchio "TIM".

Wind

Scendendo nei dettagli, nella pagina di trasparenza tariffaria del brand Wind è risultato:

  • Omesso l’elenco delle offerte vigenti non più sottoscrivibili
  • Assenti i prospetti informazioni di tutte le opzioni e promozioni indicate
  • I costi di disattivazione/recesso delle offerte da rete fissa non sono risultati di facile consultazione
  • I costi di attivazione e di disattivazione/recesso delle offerte da linea mobile destinate a utenti privati e professionisti, nonché delle offerte (fisso e mobile) destinate all’utenza business, erano presenti unicamente all’interno dei singoli schemi grafici di ciascuna offerta
  • Del tutto omessa la descrizione sintetica delle modalità di calcolo dei costi in argomento e di tutti gli elementi che li compongono
  • Assenza del collegamento ipertestuale dedicata all'utenza business
Tre Italia

Per quanto riguarda il brand Tre, invece, dalle verifiche di ufficio svolte mediante la consultazione della relativa pagina di "Trasparenza tariffaria" è emerso che:

  • La pagina “Trasparenza tariffaria” non è risultata immediatamente accessibile dalla home page del sito web www.tre.it
  • Le informazioni presenti alla pagina “Trasparenza tariffaria” risultavano incomplete
  • Non erano presenti gli schemi grafici tabellari delle offerte di rete mobile sottoscrivibili dai professionisti
  • Le informazioni sull’esistenza di costi di attivazione e di disattivazione/recesso risultavano visualizzabili solo consultando, per ciascuna offerta, lo schema grafico tabellare contenente il dettaglio delle condizioni economiche e, comunque, difettavano della necessaria chiarezza


Per tali motivi, dunque, AGCOM ha ritenuto necessario dover determinare una sanzione pecuniaria pari a euro 348.000 (complessivamente ai due brand, che come noto, operano tramite un'unica società)

TIM

Dall'esame delle informazioni presenti alle pagine del sito web di TIM e della rispettiva pagina "Trasparenza tariffari" è stato appurato che:

  • Il collegamento “trasparenza tariffaria” presente in calce alla home page riconduce ad una pagina di raccordo https://www.tim.it/assistenza/per-iconsumatori/trasparenza-tariffaria recante il collegamento alla pagina dedicata alle “offerte di linea fissa” e il collegamento alla pagina dedicata alle “offerte di linea mobile”
  • Alla pagina dedicata alle “offerte di linea fissa” e alla pagina dedicata alle “offerte di linea mobile”, risultava presente l’elenco delle offerte vigenti, sottoscrivibili e non sottoscrivibili e, per ciascuna offerta, i collegamenti ai relativi schemi grafici tabellari contenenti il dettaglio delle condizioni economiche di ciascuna offerta. In ordine alle informazioni contenute all’interno di ciascuno schema grafico, in corrispondenza della voce “se opzione, piani base compatibili”, risultavano in molti casi riportati dei codici alfanumerci, piuttosto che un elenco, separato da virgole, dei nomi commerciali delle offerte compatibili con l’opzione descritta nel prospetto
  • Non sempre le offerte di linea mobile che prevedono, per la navigazione internet, un determinato quantitativo di giga, riportavano, nemmeno nelle note degli schemi grafici, il costo del traffico internet extra soglia
  • Le informazioni sulle condizioni contrattuali applicabili e il collegamento alle informazioni di cui all’allegato 5 del Codice risultavano omessi alla pagina dedicata alle “offerte di linea fissa”
  • sia per le offerte di linea fissa che per quelle di linea mobile, le informazioni sull’esistenza di costi di attivazione e di disattivazione/recesso erano visualizzabili solo consultando, per ciascuna offerta, lo schema grafico tabellare contenente il dettaglio delle condizioni economiche di ciascuna offerta.


Per queste ed altre ragioni elencante nella Delibera n. 450/18/CONS, AGCOM ha ritenuto necessario disporre una sanzione pecuniaria per un totale di euro 87.000,00.

Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 514 euro oppure da ePrice a 578 euro.

88

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Carlo

Prego

Allan

Grazie Carlo per l'ottimo consiglio.

Carlo

Quando arriverà la prossima bolletta non la pagherai, eventualmente revocherai il rid per tempo. Puoi scrivere una pec a telcomitalia@pec.telecomitalia.it ed una raccomandata con ric di rit. con autocertificazione dove chiedi fattura del router in tuo possesso (indicando il cod ed NMU), il disconoscimento dell'addebito del secondo router (se non l'hai mai richiesto e non è mai rientrato in alcuna manovra di adeguamento tecnico (tipo passaggio da 100M a 300M) e richiesta normalizzazione addebiti bolletta di chiusura. A quel punto fin quando non li paghi avranno tutto l'interesse di sistemare le cose...

Allan

Quindi quando mi arriverà la bolletta di chiusura, che tra l'altro hanno fatto casino perché mi hanno addebitato addirittura 2 modem (Tim HUB mai consegnato) , chiederò che mi mandino la fattura di vendita dello stesso.

Carlo

Purtroppo il router è in ventita rateale. https://uploads.disquscdn.c...

Allan

Tim Smart Fibra +

Carlo

Come ti spunta in bolleta il nome dell'offerta?

Peppe Black

Multare di 87mila euro un'azienda con utili da oltre 1miliardo l'anno. Ok.

Allan

Qui sta il poblema e cioè che non esiste nessuna fattura ma ti fanno pagare il modem a rate anche se il contratto non lo prevede.

Carlo

Quindi non paghi i costi di disattivazione del servizio. Il router se hai aderito ad un'offerta che prevedeva il noleggio o il comodato d'uso: puoi restituirlo recendoti presso un centro Tim autorizzato al ritiro.
Se hai aderito ad un'offerta che prevedeva il router in vendita per 48 mesi (hai la fattura per la vendita rateale) devi pagare le rate perché lo hai acquistato e ne sei proprietario

Allan

Yes!

Carlo

Tu hai mandato la disdetta entro i termini dettati dal gestore?

Enrico Podda

Tanto se fate qst multe ridicole, fanno un'altra rimodulazione così in pochi secondi aumentano il. Fatturato

Allan

Ho disdetto per le modifiche delle condizioni contrattuali, per legge non sei tenuto a pagare le penali.

delpinsky
Enrico Piazza

Accidenti che multona! Ahahah

Enrico Piazza

Accidenti.. che multona!! È come se a me facessero una multa di qualche centesimo di euro...capirai

Alexv

Non serve neanche.

Upaolo

Al call center tim ti raccontano quello che vogliono. Corecom e soltanto Corecom!

Sergio_fi

Bloccando la pubblicità in televisione penalizzi anche l'operatore televisivo e non mi sembra giusto. Sarebbe invece interessante obbligarli a fare uno spot facendogli confessare cosa hanno combinato

Markk

Certo, la linea non te la puoi attaccare da solo

Davide Nobili

I problemi di questi giorni sono diversi da quelli segnalati in passato, molto più estesi e durano da 48 ore adesso. Un conto è preventivare di avere poco campo in alcune zone, un conto è stare per giorni senza servizio.

Cloud387

Nulla che una rimodulazione non possa sistemare!

Walter Antolini

Dimenticavi che dopo rimodulazioni, questi operatori non pagheranno mai la multa...

8riga9

è dal primo giorno che è attiva iliad che si parla di problemi o che ce ne sarebbero stati, a causa del fatto che si aggancia alle reti wind.. eppure l'avete fatto lo stesso

8riga9

si può tranquillamente gestire tramite reclamo al call center tim

8riga9

chiama il 187 e apri reclamo per mancata consegna elenco con richiesta di rimborso, poi richiama dopo 7-10gg per sapere l'esito. PS: ho lavorato come operatore call center x tim

IceMen

Ma perché? Le multe le pagano gli utenti. Invece dovrebbero multarli in altro modo. Esempio bloccandogli l'uso Di un tot di frequenze concesse dallo stato. Oppure il blocco di ogni tipo di pubblicità veicolata in televisione. Oppure lo svincolo di ogni contratto per i clienti ecc. Ma i soldi li mettono i clienti e non è coerente! Cornuti e mazziati no!

IceMen

Rimodulazione a novembre tre 3, 2, 1

Carlo

Saranno anche i primi (oramai non direi) ma sono sicuramente anche i più poveri

Carlo

Scusa ma la giusta causa che giustifica la restituzione qual è?

Allan

Io ci vado a muso duro. Ho fatto disdetta entro il 30/06 e ho inviato documento in cui nel contratto si parla di restituzione o pagamento di max 25€ nel caso di recessoanticioato per giusta causa. Se mi addebitano le restanti rate vado dal giudice di oche che mi costa di meno.

Francesco

Ma tim expert è obbligatorio?

Daniel Abbate

Ma per la questione sui modem? tim non ha ancora comunicato nulla?

Francesco

Perché forse (e dico forse) queste due forze politiche sono al governo da 4 mesi?
In ogni caso è stato approvato ieri alla Camera il nuovo provvedimento che va a riformare l'istituto dell'azione di classe (class action). Un argomento trattato dal M5S da anni.
Magari informarsi prima di scrivere...

Markk

19,90 diventa -> 24,90 + 6,90(tim expert) + 5 (per la fibra!!!) = quasi 38€ al mese!!!!! Da 20€ si passa a 38, se non è truffa questa!

johnpetru92

Il giorno che leggerò una vera multa a 6 zeri stapperò una bottiglia!

77fabio

Le multe purtroppo sono basse perchè per LEGGE è vietato infliggere multe superiori a predertminate percentuali (ridicole) di fatturato annuo. Ora mi domando... Ma questo governo del popolo che ha abolito la povertà in 15 giorni, perchè non si occupa anche di tutti questi sotterfugi che pongono il consumatore alla stregua di un panno da strizzare? Forse non farebbe abbastanza notizia? Sento tanto chiasso su vaccini e guadagni delle big Pharma e poi queste lobbi degli operatori (energetici, comunicazioni ecc) sono invece libere di fare quello che vogliono? Io lo trovo molto strano... Alcuni meritano di essere domonizzati altri no...

Alessio Ferri

Guarda che non sonk sciocchezze , sono gli operatori che se ne strafregano delle disposizioni di legge, dovrebbero controllare ogni giorno e ogni giorno emettere multa se le cose non sono cone dovrebbero, a 100.000€ vedrai che perdono la loro arroganza

Mike Oxlong

Che batosta! Sono vicini alla bancarotta

Fabio Biffo

340000€ ahhahahahahha
sicuro andranno in bancarotta e ci penseranno 2 volte la prossima volta
hahhahahahahhahah

Alessandro

Cifre da barzelletta.

Sterium

azzarola non lo avrei mai detto

Sterium

corecom

pastor

Guarda che vengono contestate delle sciocchezze. Dovrebbe essere agcom a mettere a confronto in modo chiaro le tariffe su un proprio sito

Davide

Almeno una multa da 15/20 milioni di euro

ilmondobrucia

E come vai ad averla gratis ? Ci sono solo le colonnine nei centri commerciali .... Potrebbero spedirla ma....

ilmondobrucia

Quello sicuro anche se poco ...non dico che sia tanto come multa ma tieni presente che siamo abituati a multe miliardarie di google o Apple ma loro fanno i miliardi di utile netto

Davide Nobili

Assurdo, non esiste che mi fai pagare per un problema tuo, fossi stato in quell'utente avrei preteso la sim gratis, non a pagamento.

Chirurgo Plastico

Ragazzi, a un mio familiare è arrivata, a distanza di un mese la bolletta di pagamento per gli elenchi telefonici da Tim, anche se è passato a luglio a infostrada.
Cosa dite di fare?

I migliori smartphone sotto l'albero: Guida all'acquisto di Natale 2018

Android

Recensione Oppo RX17 Pro: ricarica lampo e super foto notturne

Samsung

Recensione Samsung Galaxy A9 (2018)

LG

LG G7 ThinQ 6 mesi dopo: ottima scelta, anche nel prezzo | Riprova