Fujifilm annuncia instax SQUARE SQ20, la instant cam con Motion Mode

25 Settembre 2018 5

Fujifilm porta a Photokina 2018 la nuova instax SQUARE SQ20, instant camera ibrida che permette di stampare immediatamente - in formato quadrato 62x62mm - le foto scattate.

Tra le novità introdotte va sicuramente menzionato il Motion Mode, tramite cui è possibile stampare “foto dinamiche” di soggetti in movimento ripresi in video di massimo 15 secondi salvati sulla microSD. In pratica, si potranno selezionare i frame preferiti del video stampandoli rapidamente.


Erede del modello SQUARE SQ10 lanciato nel 2017, SQ20 ne riprende le principali caratteristiche tecniche arricchendosi di funzionalità addizionali: Motion Mode, ad esempio, include anche il filtro Sequence per aggiungere effetti dinamici alle foto. Gli altri filtri presenti in Motion Mode sono Film Frame (per riprodurre gli effetti di una scena tratta da un film) e Retro, che aggiunge il “rumore” delle vecchie pellicole. Time Shift Collage utilizza invece quattro immagini scattate in sequenza premendo il pulsante di scatto una sola volta.


Le modalità di scatto sono diverse: Standard (con flash automatico), Bulb (per le immagini in scarsa luminosità), Doppia Esposizione (due immagini nella stessa foto), Split (divide il fotogramma in un pattern regolare scattando diverse immagini), Collage (divide il fotogramma in modo irregolare), Time Shift Collage (4 immagini in seguenza scattate ogni 0,2-2 secondi).

SQ20 è anche la prima fotocamera instantanea della serie instax ad essere dotata di zoom 4x, e non manca nemmeno uno specchio per i selfie posizionato alla destra della lente. La cam sarà disponibile nelle colorazioni matte black e beige a partire da ottobre a un prezzo non ancora rivelato.


SQ20 misura 119x127x50mm per 450 grammi, ha uno schermo LCD da 2,7” e impiega 12 secondi per stampare una foto 62x62mm. L'immagine viene scattata tramite un sensore CMOS da 1920x1920 pixel con apertura f2.4 e lunghezza focale fissa (35mm equivalenti).

Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da Monclick a 498 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
SimOOne

Ho la mini 90.
Molto divertente e vera istantanea. Anche uno scatto mosso ha il suo perché!
Ottima camera anche se spesso cattura colori troppo “piatti”, soprattutto nei panorami.

Acacino

In realtà vengono utilizzate anche da professionisti seri. Dai un'occhiata a mauriziogalimberti_artist_fuji su instagram. Tutte scattate da sq10.

Alessandro

ma queste sono fatte per il pubblico che non mastica ne fotografia, ne tanto meno fotografia istantanea... una compattina che stampa.

Se vuoi le istantanee vere c'è tutta la linea instax mini/wide/sq6. Ti posso assicurare che sono un piacere da usare.
Unica pecca secondo me? i mirini galileiani che oltre ad un errore di parallasse non indifferente non coprono il 100% dello scatto.

SimOOne

Quindi di fatto un ritorno al digitale..
Il bello delle istantanee è proprio l'istantaneità, viene bene, viene male, viene scusa o chiara, corretta o mossa.. E' quell'istante.
Così viene snaturato il senso delle istantanee. Tanto vale comprare una mini stampante a sublimazione (tipo quella della HP) da portarsi dietro e stampare le foto fatte con il telefono. LA qualità è probabilmente superiore e le possiblità di editing infinite..

stuck_788

buona evoluzione della SQ10, chissa se hanno migliorato e facilitato il trasferimento di foto da altro dispositivo (smartphone, pc, fotocamera digitale) a questa SQ20 senza dover fare mille passaggi come sulla precedente per poterla stampare

Recensione Huawei Freebuds 3: ho sostituito le Airpods dopo 2 anni

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Canon PowerShot G7 X Mark III: come va la compattina per gli YouTuber | Recensione