Opera Touch (Android), arriva il tema scuro

24 Settembre 2018 4

Opera Touch per Android ora supporta il tema scuro: l'aggiornamento è in distribuzione sul Play Store da questo weekend. Per attivarlo, è sufficiente entrare nelle impostazioni dal menu in alto a destra e trovare la relativa opzione. Ecco una rapidissima comparazione tra le due modalità.


Il numero della nuova versione è 1.10.13, e il changelog ufficiale non elenca molte altre novità - fatto salvo, naturalmente, per gli immancabili "bug fix e miglioramenti della stabilità".

Opera Touch è un nuovo concetto di browser, pensato prima di tutto per il mobile: l'interfaccia è ottimizzata per l'uso a una mano e con orientamento in verticale - tipico, insomma, degli smartphone di oggi. È in circolazione da qualche mese per Android, mentre per iOS è in dirittura d'arrivo: le prime beta dovrebbero arrivare a inizio ottobre. Le iscrizioni, per chi fosse interessato, sono aperte già ora.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Clicksmart a 588 euro oppure da ePrice a 735 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabrizio Degni

Come browser consiglio di testare Via e di iscriceiscal gruppo Telegram relativo. E davvero superbo

AL1979

Provato beta Opera Touch su iOS. È sparito il compressore di immagini. L’adblock integrato funziona molto bene (anche su HDblog). Molto veloce e molto comode le gesture per passare da una pagina all’altra

OlioDiCozza

Oh bene, molto meglio col tema scuro, opera touch non è male ma ha bisogno ancora di qualche ritocco, tipo il poter condividere un'immagine con un tocco, cosa già possibile su Opera normale

gioboni

Un tempo era il mio browser preferito su tutte le piattaforme ma poi l'ho abbandonato per Firefox. Ma ci sono ancora n-mila versioni diverse? Non era certo una bella presentazione all'utente tutta quella diversificazione.

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video

Motorola Razr 2019: un tuffo nel passato e uno sguardo al futuro | Anteprima Video

Recensione Google Pixel 4 e confronto con iPhone 11 Pro

Xiaomi Mi Note 10: live batteria (5260 mAh) | Fine ore 22:45 con il 14% rimanente