Google Drive, in test la funzione d'apprendimento automatico "Priorità"

21 Settembre 2018 3

Google sta attualmente testando una funzione beta di Google Drive disponibile solo per alcuni utenti G Suite chiamata "Priorità", che presto potrebbe diventare disponibile per tutti. Anche in questo caso la feature si basa sull'utilizzo dell'apprendimento automatico, l'obbiettivo è fornire uno strumento utile a identificare i file o contenuti più necessari, basandosi sulla raccolta di informazioni inerenti le nostre preferenze.

Come visibile nell'immagine in testata, la funzione Priorità è identificabile nel menù principale di navigazione in alto a sinistra, alcuni accenni erano già stati identificati dal teardown di APK precedenti, inoltre Google ne aveva già parlato durante la più recente conferenza dedicata agli sviluppatori, come visibile al trentacinquesimo minuto del video proposto a seguire.

Priorità consentirà di organizzare al meglio l'area di lavoro, suggerendo opzioni di organizzazione avanzate, anche senza dover necessariamente spostare i file da una cartelle all'altra. Per coloro che volessero testare in anteprima la funzionalità, sarà necessario registrarsi al programma beta di G Suite creato appositamente, il numero di partecipanti è limitato, pertanto dovrete attendere l'eventuale approvazione.

Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Tigershopit a 764 euro oppure da ePrice a 959 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mako

Eh...

VaDetto

Seriamente chiudono inbox?

Mako

Quella che c'è su inbox e che funzionava in modo molto preciso, e che su Gmail non c'è, ma chiudono comunque inbox

Android

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

Android

Honor View 20 ufficiale: display con foro e foto a 48MP | Video

I migliori smartphone sotto l'albero: Guida all'acquisto di Natale 2018

Android

Recensione Oppo RX17 Pro: ricarica lampo e super foto notturne