Amazon Go aprirà anche a New York

10 Settembre 2018 97

Amazon Go arriva a New York: la società aprirà uno dei suoi supermercati senza casse nella Grande Mela. A scoprirlo è stata la testata The Information, che per prima ha intercettato una serie di annunci lavorativi pubblicati su internet: posizioni aperte per "uno store manager, un assistant store manager, un learning e development manager e un training lead associate" da inserire in un Amazon Go di prossima apertura nella zona di New York.

È seguita poi la conferma da parte di un portavoce di Amazon interpellato da TechCrunch, ma non sono state fornite ulteriori informazioni, né sulla data di apertura né sul luogo esatto. La notizia arriva a pochi giorni di distanza dall'annuncio dell'apertura di un secondo e di un terzo supermercato Amazon Go a Seattle, e conferma la volontà di espandersi a ritmi serrati anche al di fuori della città natale.

Com'è noto, questi punti vendita fisici sono una sorta di esperimento per Amazon ma anche per i clienti, che si ritrovano ad affrontare un nuovo modo di fare acquisti: per fare la spesa negli Amazon Go infatti basta scansionare il codice QR univoco creato dall'apposita app per accedere ai tornelli in vetro, e poi prendere dagli scaffali gli articoli desiderati. Lasciato il punto vendita senza passare da alcuna cassa, il conto verrà addebitato automaticamente sulla carta di credito legata all'account grazie a un sistema basato su fotocamere, sensori e algoritmi di machine learning che permette di determinare ciò che è stato acquistato.

Il TOP di gamma più piccolo? Samsung Galaxy S21, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 698 euro oppure da ePrice a 762 euro.

97

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
PassPar2_

Ti ringrazio per la spiegazione super esaustiva. Prezzi veramente assurdi!

Matt Ds

si, infatti, sapevo che con le mancie guadagnano parecchio, per quello ne lascio sempre di misere.

Giacomo

ah io non ci volevo credere... praticamente è tutto mancia

Matt Ds

riguardo gli affitti, ci sono sostanziali differenze in base a dove vivi, manhattan e' il borough piu' costoso, seguito da brooklyn, ma sono anche gli unici dove vale la pena vivere, statenisland e' deprimente a lontano da tutto, e poi e' un island per l'appunto ed i nemici degli avengers spesso attaccano il traghetto che porta a manhattan, come si sa; queens fanno schif0 ovunque, tranne pochi luoghi che pero' costano praticamente come manhattan. una media senza alcun valore: monolocale (studio si chiama), 1500 con cadaveri nei muri - 2000 pulito e bello - 2500 manhattan luxury; mini appartamento (one-bedroom si chiama, cucina+bagno+stanza da letto) 1800 tra le pallottole vaganti 2200 per non morire troppo giovane e senza infestazioni 3000 minimo una cosa vagamente luxury in zone belle; da qui in poi si perde ogni senso di decenza. considera che qui le stanze sono minuscole, non hai spazio per tenere tutte le tue cose ed abiti, quindi dovrai pagare una storage room esterna se vivi in uno studio, o se sei una coppia e vivi in un one-bedroom. per non parlare di auto e parcheggio, dicono che l'auto non serva a nyc, lo dicono solo perche' non possono permettersela e passano la vita nel loro block fingendo che sia il piu' bello del mondo. sugli stipendi non so cosa dirti, non conosco nessuno che faccia quei lavori, diciamo che uno stipendio medio-buono (al netto di tasse ed assicurazione sanitaria) e' sui 3000 $, ci vivi comodo ovunque tranne nello stato di NY, dove sei povero.

Matt Ds

si guadagna bene a fare i camerieri illegalmente, quasi quasi mi licenzio =D

Giacomo

Si effettivamente convive pagando sui 900 dollari mensili a fronte di uno stipendio 4 volte tanto

PassPar2_

Posso farti delle domande specifiche? Per curiosità quanto costano: una stanza singola, un mini appartamento, e un 50 mq? E quanto prendono relativamente: un cameriere, un elettricista, un insegnante di scuola superiore, un infermiere, un impiegato di banca/poste medio?

ilmondobrucia
Matt Ds

se vive con altri, allora l'affitto diventa sopportabile, ma non e' una vita decente quella vissuta con coinquilini senza una casa e spazi propri; e sicuramente senza macchina: dopo un po', newyork diventa una prigione e muoversi solo con la schifosa metro frustante, ed uber troppo costoso per usarlo tutti i giorni. also, brooklyn non e' manhattan, e ci sono zone di brooklyn in cui gli affitti non sono esagerati (lo sono cmq, se rapportati ad italia ed europa, ma sono quasi "normali" per NY).

Giacomo

Nonostante sia d'accordo con te: un mio amico è attualmente la da un anno come studente e lavoratore in nero . Facendo il cameriere e vivendo a broklyn in una stanza singola rimangono i soldi per divertirsi e fare qualche uscita nei weekend. Ogni volta mi stupisco di come riesca a sopravvivere vedendo i prezzi e volendo ripetere la sua esperienza

Samuele Capacci

Quello l'ho sempre fatto

ilmondobrucia

Potresti già iniziare basta che controlli almeno la provenienza quando vai a fare la spesa.

Davide

la gnoccolona è già stata rimpiazzata dall'app dell'agenzia, eppure tu continui ad andarci e lei non ha perso il lavoro. Sai perchè? Perchè non è detto che l'automazione sia un plus ovunque. Tra l'altro ci sono lavori non rimpiazzabili. Ci hanno provato con le cassiere dei supermercati (io vado sempre dalla cassiera) ma alla fine le hanno reintrodotte perchè sono molto più veloci degli utenti nel battere gli acquisti quindi fanno guadagnare tempo e denaro. Tu andresti in un supermercato dove sai di dover fare 20 minuti di coda alla cassa automatica perchè la gente è lenta a battere le cose? NO.

Samuele Capacci

Ok mi hai convinto. In un eventuale futuro in cui il mio budget per gli acquisti di prima necessità sarà superiore all'attuale prenderò seriamente in considerazione l'idea di comprare alla coop, o comunque a prezzo maggiorato.

ilmondobrucia

Perdonami non voglio insegnarti nulla.
Ma guarda da dove proviene il cibo.
Per esempio un pollo allevato da persone che non gli danno nulla da antibiotici e mangimi sarà molto più secco e insapore ma sicuramente più salutare .

più buono al sapore non significa nulla , anche alla coop ci può essere carne che viene fa chissà dove bisogna saper scegliere .

Noi siamo ciò che mangiamo , se alla auto a benzina ci metti il disel si rombe la stessa casa vale per noi solo che ci vuole un po più di tempo .

Samuele Capacci

Tsk, mangio la loro roba da che son nato e mi è sempre parso tutto buono, la frutta viene dalla Sicilia o al massimo dalla Spagna quanto è proprio fuori stagione. Mia nonna che ha i soldi, compra alla coop e mi pare che tutto abbia lo stesso sapore. Anzi la carne dell'eurospin (o dell'ld) spesso è più buona (ma è anche vero che costa quanto quella della coop)

ilmondobrucia

Basso cosa il prezzo ? Hai letto che ti ho scritto ?

ilmondobrucia

Ma é rumenta . Le cose biologiche provengono da ucraina o chissà dove . Insomma se costa poco un motivo ci sarà

Samuele Capacci

La coop costa un occhio della testa. I prezzi sono molto più abbordabili all'eurospin, o all'LD

alexhdkn

Se posso comprare in negozio perché no? Tu invece compri dove è più basso sempre, giusto?

Tony bresaola
TLC 2.0
ilmondobrucia

Ma bottega cosa venderebbe di qualità ?...

Se sai scegliere alla all ipercoop compri cose di media qualità che poi sarebbe di altissima qualità rispetto a chi compra patatine fritte cocacola, nutella, latte a lunga conservazione, pizze surgelate ecc

Alla ipercoop c'è il miele toscano, uova biologiche, verdura e mele toscana .
Acqua panna toscana, birra della zona , farro non precotto bio e camut, miglio .
Naturalmente non mangiamo cibi spazzatura.

Vino Elia

Se vuole la qualità si, va alla bottega
Se vuole la porcata della multinazionale a basso costo va al supermercato
Contento?

apps accaunt

scusa...è che il mio cervello manco concepisce una roba cosi

Emanuele

Per la prima domanda la risposta credo siano tutti i lavori "creativi"/di intrattenimento(attori, comici cantanti, giornalisti, scrittori, yuotuber, ecc...) e quelli che hanno a che fare con le persone(medici, insegnanti/istruttori, badanti, psicologi, pr0stitute/i). Anche gli sportivi professionisti. Questo, secondo me, se succederà sarà minimo tra 40 anni.

Per il resto non credo che sarà un problema che affronterà la nostra generazione, sarà un processo lento, non è che da un giorno all'altro ci sveglieremo e saremo sostituiti da milioni di androidi. Anzi prima dovremo risolvere il problema del sovrappopolamento mondiale/ottenere le risorse per tutti/ridurre l'inquinamento/costruire un modello di economia non basato sulla continua crescita di domanda

ilmondobrucia

Quindi te continui a fare la spesa alla bottega ?

alexhdkn

Dipende chi paga le tasse e chi no.

ilmondobrucia

Faceva sconti su libri anche del 35% ti faceva schifo ?
Fammi capire se al supermercato pago la frutto 1 euro al kg sarebbe giusto paga 3 al kg alla bottega sotto casa perché poverina altrimenti chiude ?

PassPar2_

Bene che va qualche cavolata esoterica religiosa, il resto delle cose importanti le abbiamo inventate in occidente: metodo scientifico, organizzazione statale democratica e cosa più importante il concetto di individuo con diritti, diverso dalla moltitudine, molto cara in cina.

Matt Ds

a meno di non accettare edifici fatiscenti con zombie dentro, devi sacrificare quasi tutto il tuo stipendio per un appartamente minuscolo, e quello che resta lo spendi per uno storage dove mettere tutto cio' che non entra in casa, cioe' quasi tutto. il resto, devi rinunciare a quasi tutto. la citta' e' morta o quasi, molto velocemente tramutata in trappola per turisti e noiosissimo gioco per ultraricchi.

Giacomo

infatti in centro dovrebbero farci tutte le aziende.. La vera new york è in periferia adesso

Desmond Hume

È anche assurdo avere la pretesa di vivere tutti in centro.

Giacomo

gli affitti hanno raggiunto prezzi asurdi, ormai è impossibile viverci

Matt Ds

un altro passo verso la morte di manhattan, ormai i negozi piacevoli stanno chiudendo tutti, uccisi dal ridicolo prezzo degli affitti, sostituiti solo squallide catene e starbucks ovunque. anche i residenti non esistono quasi piu', cacciati prima a brooklyn e queens, e presto pure da la', in favore di multimiliardari delle etnie piu' in voga. alla fine qui resteranno bezos ed i cinesi, e le boutique luxury di soho che venderanno abiti italiani ai robot.

Desmond Hume

Riformulo la domanda: quali impieghi non saranno rimpiazzabili dalle macchine e a quale punto dovremmo fermarci?

asd555

Eh va be', io sono siculo, pensa un po'... Il discorso può essere esteso tranquillamente a tutti gli italiani.

Jezuuz

Ah questi luoghi comuni.

Desmond Hume

Vedrai che troveranno il modo di rimpiazzare pure quello con pelli sintetiche e AI che ti simulano la ragazza vogliosa.

TLC 2.0

il pelo femminile, se di buona qualità, è difficilmente rimpiazzabile :)

alexhdkn

Quell'amazon che ha distrutto l'editoria?

Desmond Hume

Mah non ne sarei così sicuro. La "manovalanza" di basso livello c'è dappertutto: ristorazione, produzione, grande distribuzione e perfino i servizi.
Si perché perfino la gnoccolona dell'agenzia viaggi qui vicono potrebbe essere rimpiazzata da un bot/AI con accesso all'infrastuttura di booking/volare/expedia.
Se andiamo a vedere il numero di impieghi sostituibili dalle macchine se ne salverebbero molto pochi. Quindi di cosa campano?

Maru

Non mi ricordo dove ma recentemente ho letto un articolo a riguardo e di fatto oggi avere o non avere la laurea non fa differenza, si parte tutti dallo stesso livello. Il trend è quello di prendere ragazzi giovani da formare internamente con corsi specifici perché l'istruzione universitaria è troppo generica.
Per l'area medica mi viene da pensare questa cosa non valga perché devi avere una preparazione solida e ampia, che solo l'università ti può dare.

Top Cat
Davide

La manovalanza di basso livello è una percentuale ininfluente sul totale degli impieghi

Davide

In realtà sono negozi nuovi che aprono, non c'è nessun lavoratore a perdere il posto, anzi, devono assumere il manager.

Aster

Perché la schermatura dicono aiuti a selezionare i migliori.Ma tranquillo se non vinci fai un semestre in Albania,Romania o altro e torna qui se hai voglia di diventare medico.Anche i corsi di laurea alla facolta di matematica e scienze aono richiesti e senza nr chiuso ma non vedo le file in segreteria.Il problema per ora non e il nr chiuso ma la percentuale di laureati,la più bassa in UE

Davide

Le facoltà a numero chiuso hanno generalmente un certo livello di qualità da dover mantenere o una certa reputazione.
Il ranking universitario conta molto quando si tratta di attirare studenti dall'estero o di dover ricevere fondi.
Le facoltà a numero aperto in università di prestigio inferiore non hanno nulla da perdere e lasciare l'ingresso libero aiuta a raccogliere studenti senza porre barriere all'ingresso.
C'è anche da dire che se si eliminano le barriere all'ingresso per attirare più studenti, lo si fa perchè il corso non raccoglie abbastanza interesse o non offre prospettive.

Federico

Cultura dalla quale faremmo bene a trarre un sacco di insegnamenti

PassPar2_

Lo stato delle cose apre alla possibilità di indebitarsi con qualcuno di diverso dai cinesi. Popolo non prevedibile da qui a 30 anni. Cultura troppo diversa dalla nostra.

Android

La street photography con lo smartphone: 5 consigli utili | Video

Android

Recensione vivo V21 5G: probabilmente è il miglior selfie phone sul mercato

Android

Recensione Xiaomi 11T Pro, ricarica a 120W alla portata di tutti!

Tecnologia

Inspiration4 è la missione spaziale dei record | Come seguirla e perché