Guida acquisto: il primo smartphone da comprare ai più piccoli | #backtoschool

08 Settembre 2018 739

Lo smartphone può essere utilizzato per tanti scopi come per lavoro, per svago, per rimanere in contatto con amici e parenti o, addirittura, per salvare la vita ad una persona. A prescindere da quale sia la motivazione per la quale ciascuno di noi possiede questo tipo di dispositivi, è certo che ormai sono divenuti parte integrante della vita quotidiana, un accessorio al quale è impossibile rinunciare.

Con l'avvento dei social, viviamo in un era in cui quasi tutto gira attorno a internet ed in cui i bambini con età compresa tra i 10 e i 15 anni possiedono già il loro primo smartphone personale. Benché sia uno strumento potenzialmente pericoloso, se non utilizzato con intelligenza, siamo consapevoli che anche i genitori più conservativi, prima o poi, saranno costretti a cedere e regalare ai propri figli un dispositivo mobile.

In questa guida all'acquisto vi mostreremo quali potrebbero essere gli smartphone maggiormente adatti per i più piccoli tenendo conto di alcune caratteristiche a nostro avviso importanti. Tra queste citiamo l'autonomia della batteria che garantisca al padre e alla madre di rintracciare senza problemi il proprio giovane, la robustezza della scocca, il design, le funzionalità multimediali e, ovviamente, il prezzo.

Prossimamente realizzeremo una guida contenente anche alcuni consigli utili si come rendere uno smartphone per bambini più sicuro e protetto, siam certi che verrà apprezzata. 

La guida fa riferimento a device usciti nel mercato Italiano e non tiene conto di eventuali proposte disponibili fuori UE o di smartphone asiatici importati in italia. Dunque solo dispositivi realmente acquistabili sul nostro territorio e garantiti nel paese dai principali produttori. In questa selezione potranno essere considerati anche smartphone con garanzia Europa ma comunque con garanzia ufficiale.

I migliori smartphone da compare a vostro figlio/a

Motorola Moto E5 / E5 Plus / Moto G6 Play

Motorola ha realizzato tre smartphone economici molto interessanti che differiscono tra loro per il processore, il quantitativo di RAM, la batteria e la fotocamera frontale. Il Moto E5 è il più economico e meno performante con un SoC Snapdragon 425 e 2GB di RAM. Il Moto G6 Play offre uno Snapdragon 430 con 3GB di RAM e 32GB di memoria interna espandibile (solo 16GB nell'E5). Hanno entrambi il medesimo design iconico Motorola con sensore d'immagine posteriore (13MP) inserito in una corona circolare, display in 18:9 da 5.7 pollici HD, batteria da ben 4.000 mAh . Il terzo, il Moto E5 Plus, assomiglia al suo fratello (Moto E5) ma implementa uno schermo più grande da 5.99 pollici ed una batteria ancora più capiende (5.000 mAh). Consigliamo questi Motorola per il rivestimento idrorepellente che rende la scocca sicuramente più resistente, per l'elevata autonomia garantita e per la buona fluidità del sistema operativo, complice anche la versione stock di Android.

IN SINTESI:

  • Android simil stock sempre fluido
  • G6 Play ha 3GB di RAM e 32GB di memoria interna
  • Batteri molto capienti
  • Display in 18:9 e dimensioni ottimizzate
7.1 Hardware
7.2 Qualità Prezzo

Motorola Moto E5

Compara Avviso di prezzo
7.2 Hardware
6.8 Qualità Prezzo

Motorola Moto E5 Plus

Compara Avviso di prezzo
7.3 Hardware
6.8 Qualità Prezzo

Motorola Moto G6 Play

Compara Avviso di prezzo
Wiko View 2 / View 2 Pro

Wiko ha aggiornato la gamma View con smartphone dal design decisamente attuale e prezzo contenuto. Il View 2 è il più economico ed è caratterizzato da un display HD da 6 pollici con aspect ratio pari a 19:9, notch superiore circolare e dimensioni molto ottimizzate. E' mosso da uno Snapdragon 435 con 3GB di RAM, 32GB di memoria interna espandibile e con una batteria da 3.000 mAh. Il comparto fotografico è composto da un sensore principale posteriore da 13MP e da uno anteriore da 16MP, perfetto per scattare selfie. Il secondo modello si chiama View 2 Pro, integra un processore più potente, 4GB di RAM e un'ottima dual cam posteriore con sensori da 16 e 2 MP. Oltre ai modelli più recenti, rimangono tutt'ora validi anche i View, View XL e View Prime, presentati nel 2017. Sono tutti accomunati da un'estetica giovanile e caratteristiche che faranno la felicità dei più giovani.

IN SINTESI:

  • Design attuale e giovanile
  • Comparti fotografici perfetti per selfie e bokeh
  • Modalità Super Pixel Mode
  • Ottima autonomia
  • Display grandi e dimensioni ottimizzate
7.3 Hardware
6.9 Qualità Prezzo

Wiko View 2

Compara Avviso di prezzo
7.6 Hardware
6 Qualità Prezzo

Wiko View 2 Pro

Compara Avviso di prezzo
Xiaomi Redmi Note 5

Se le dimensioni non sono un problema, Xiaomi Redmin Note 5 è forse il miglior prodotto per questa guida insieme al Mi A2 Lite. Display ottimo da 5.99 pollici Full HD+, batteria da ben 4000mAh, ottimo software e una processore moderno, lo Snapdragon 636, fanno di Redmi Note 5 il prodotto potenzialmente perfetto. Robusto, ha 3GB di RAM e ben 64GB di memoria interna espandibile. Bene anche la fotocamera dopoia da 12+5MP e il design piacevole chiude il cerchio.

IN SINTESI:

  • Autonomia ottima
  • Dimensioni importanti
  • Ottime foto 
  • Buona memoria
  • Display ampio
8.3 Hardware
8.5 Qualità Prezzo

Xiaomi Redmi Note 5

Compara Avviso di prezzo
Nokia 3.1

Nokia 3.1 è uno smartphone compatto, economico e caratterizzato da un'estetica piacevole e scocca piuttosto robusta. Tra i pro di questo terminale, inseriamo sicuramente il marchio che gode di un buon appeal e un display HD+ da 5.2 pollici. Buono anche il comparto fotografico con un sensore posteriore da 13MP ed uno anteriore da 8MP capaci di realizzare foto e video discreti. La batteria è da 2.990 mAh, risulta essere leggermente inferiore rispetto ai diretti competitor. La reattività generale è buona e riesce a garantire usabilità decente per la fascia di appartenenza anche grazie a pochissime personalizzazioni software. Processore Mediatek e 2/16GB di memoria esapndibili sono il minimo indispensabile per avere un'esperienza giornaliera buona. 

IN SINTESI:

  • Compatto
  • Comparto fotografico discreto
  • Buona ergonomia e design
  • Autonomia sotto tono
6.6 Hardware

Nokia 3.1

Compara Avviso di prezzo
Huawei P Smart / Honor 9 Lite

Honor e Huawei hanno portato anche in Italia i due medio di gamma P Smart e 9 Lite, accomunati tra loro da moltissime specifiche tecniche. Partiamo dal SoC, un HiSilicon Kirin 659 con 3GB di RAM e 32/64GB di memoria interna espandibile, per poi passare alla batteria da 3.000 mAh e arrivare al bel display da 5.65 pollici con risoluzione FullHD+ e aspect ratio a 18:9. Le prestazioni generali, in entrambi i device, sono ottime e quasi paragonabili ai più blasonati top di gamma, complice anche l'ottima personalizzazione software EMUI 8.0 basata su Android Oreo. Si differenziano, invece, per il design, decisamente più curato e giovanile nell'Honor 9 Lite con vetro posteriore e profilo laterale in metallo, e per il comparto fotografico. Benché implementino la medesima dual cam principale con sensori da 13+2 MP, nella parte frontale il Huawei P Smart dispone di una fotocamera da 8MP abbastanza deludente, mentre il 9 Lite ha un'altra dual cam con flash LED sempre da 13+2 MP. Quest'ultimo può vantare, inoltre, un modulo NFC ma perde la connettività 4G+ disponibile esclusivamente sul cugino Huawei. Come avrete intuito, i due smartphone hanno i loro pro e contro ma troviamo più appropriato per questa guida l'Honor 9 Lite. Trovate maggiori informazioni nelle recensioni complete.

IN SINTESI:

  • Eccellenti prestazioni e bei display
  • Wi-Fi Bridge e connettività 4G+ (P Smart)
  • Modulo NFC e dual cam frontale ( 9 Lite)
  • Design accattivante ma delicato ( 9 Lite)
  • Autonomia sotto la media e porta ancora micro USB
8.2 Hardware

Honor 9 Lite

Compara Avviso di prezzo
8.2 Hardware
8 Qualità Prezzo

Huawei P smart

Compara Avviso di prezzo
Xiaomi Mi A2 / Mi A2 Lite

Xiaomi ha recentemente commercializzato il Mi A2, il successore del suo primo smartphone con Android One, quindi con sistema operativo praticamente stock. Questo modello ha un design aggiornato con dimensioni più ottimizzate, scocca resistente e cornici frontali ridotte. Il display è in formato 18:9, ha una risoluzione FullHD+ e una diagonale pari a 5.99 pollici. La qualità di quest'ultimo è molto buona, peccato, però, che abbia qualche problema con gli occhiali polarizzati. Il device è mosso da un SoC Snapdragon 660 con 4/6 GB di RAM e 32/64/128 GB di memoria interna non espandibile. Tra le altre caratteristiche troviamo un comodo sensore ad infrarossi, una porta USB Type-C, un lettore per le impronte digitali molto veloce e una batteria da 3.010 mAh che garantisce una autonomia nella media. Tra gli aspetti più interessanti del device troviamo la fluidità generale ai massimi livelli in qualunque contesto d'utilizzo e il comparto fotografico. Esso è composto da una fotocamera frontale da 20MP e da una dual cam posteriore con sensore d'immagine principale da 12MP e secondario da 20MP utilizzabile per catturare più luce ambientale negli scatti in notturna. Nel complesso, Xiaomi Mi A2 offre una qualità elevata ed è perfetto per ogni tipologia di utente. Nel caso vogliate spendere meno potreste optare per il bellissimo Mi A2 Lite, un prodotto sulla carta inferiore che, però, garantisce prestazione di pari livello, una autonomia superiore e offre una scocca più compatta e ancora più gradevole. Trovate maggiori informazioni nelle nostre recensioni complete.

IN SINTESI:

  • Sistema operativo Android One sempre fluido
  • Ottimo comparto fotografico
  • Autonomia non eccellente
  • Sensore ad infrarossi
  • Display in 18:9
8.4 Hardware
8.8 Qualità Prezzo

Xiaomi Mi A2 Lite

Compara Avviso di prezzo
8.6 Hardware
8.4 Qualità Prezzo

Xiaomi Mi A2

Compara Avviso di prezzo

Se il mondo Xiaomi vi interessa, vi suggeriamo anche di controllare il Mi A1, smartphone di precedente generazione ma davvero molto interessante ancora oggi e in grado di offrire la stessa esperienza del Mi A2 in generale. Noi comunque, per questa guida, riteniamo più calzante il Mi A2 Lite.

Più notizie
Samsung Galaxy A6 / A6 Plus

Samsung ha recentemente aggiornato le proposte di fascia media con i nuovi Galaxy A6 e A6 Plus, due device interessanti sotto molti punti di vista. Entrambi hanno un design sobrio e al passo con i tempi, leggermente differente rispetto al resto dei modelli della gamma A, realizzato con ottimi materiali (scocca interamente in alluminio) e ben assemblati. Nella parte frontale troviamo display Super AMOLED in 18:9, rispettivamente da 5.6 in HD+ e 6 pollici in Full HD+, contornati da cornici abbastanza ottimizzate. La qualità dei pannelli è molto alta con luminosità e contrasto elevatissimi. Nonostante i diversi processori le prestazioni sono pressoché identiche. L'A6 è mosso da un SoC Exynos 7870 mentre l'A6 Plus da uno Snapdragon 450. Il comparto fotografico è sicuramente uno dei punti di forza di questi smartphone, soprattutto  quello della versione Plus dotata di un modulo dual cam posteriore (16 e 5 MP) e di un sensore d'immagine frontale da 24MP con flash LED. Gli scatti sono molto buoni di giorno e anche con scarsa luminosità il risultato è più che sufficiente. Tra le altre caratteristiche troviamo lo slot separato per le due SIM, una porta purtroppo ancora micro USB, un buon comparto audio e batterie capaci di garantire una adeguata autonomia. Consigliamo questi smartphone principalmente a coloro che preferiscono puntare sull'affidabilità del marchio numero uno del mercato degli smartphone. Nel caso cerchiate un prodotto simile ma impermeabile, potete valutare il Galaxy A5 2017, non recentissimo ma comunque valido.

IN SINTESI:

  • Buon comparto fotografico
  • Display Super AMOLED
  • Design sobrio e ben realizzato
  • Video solo FullHD
  • Specifiche tecniche sotto la media
  • Porta ancora microUSB
7.3 Hardware
6.1 Qualità Prezzo

Samsung Galaxy A6

Compara Avviso di prezzo
8.4 Hardware
7.2 Qualità Prezzo

Samsung Galaxy A6 Plus

Compara Avviso di prezzo
Sony Xperia XA2

Se cercare uno smartphone concreto che si comporti bene in qualunque contesto, il Sony Xperia XA2 potrebbe essere la scelta più consigliata. Al suo interno troviamo uno Snapdragon 630 accompagnato da 3GB di RAM, da 32GB di memoria interna e da una batteria da 3.300 mAh capace di garantire una autonomia eccellente e superiore alla media. Le dimensioni sono abbastanza ottimizzate complici le cornici frontali ridotte e il display da 5.2 pollici con risoluzione Full HD. Quest'ultimo offre una luminosità davvero elevata e una buona fedeltà cromatica. Per quanto riguarda il comparto fotografico troviamo un sensore d'immagine frontale da 8MP con lente grandangolare ed uno principale posteriore da 23MP in grado di registrare video in slow motion e in risoluzione 4K. La qualità delle foto è decisamente interessante, soprattutto utilizzando la modalità PRO. Oltre a tutto ciò, il device ha altri due aspetti positivi: il primo è il design curato con profili arrotondati in metallo che permettono una impugnatura solida e mai scivolosa. Il secondo è il sistema operativo Android che, grazie alla ben realizzata interfaccia grafica Sony, risulta essere sempre fluido, reattivo e personalizzabile al punto giusto. Peccato per l'assenza di una qualunque protezione contro i liquidi che avrebbe reso questo XA2 ancora più resistente e consigliabile. Trovate maggiori informazioni nella recensione completa realizzata da Riccardo.

IN SINTESI:

  • Design curato ed ergonomico
  • Android con poche ma utili personalizzazioni
  • Display luminosissimo
  • Buona qualità generale
  • Reparto fotografico di qualità
8.7 Hardware
8 Qualità Prezzo

Sony Xperia XA2

Compara Avviso di prezzo
Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X è in offerta oggi su a 800 euro oppure da ePrice a 919 euro.

739

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ferragno

ma possibile, che su ebay, non c'è un venditore che vende il mi max 3 con il codice sconto, che c'è in questo periodo

Max

Regalato a mia figlia 11 anni Honor 9 Lite, che gestiamo io e mia moglie con Family Link di Google. Eccezionale. Passa tutto da noi: approvazione app, tempo di utilizzo, quali app usa e per quanto tempo, filtri Internet e quant'altro. Puoi impostare il tempo di utilizzo per giorno della settimana e orari in cui non può usarlo: alle 21,00 si spegne ad esempio...

Body123

Ho vent'anni pure io, e lo considero enormemente più dispendioso in termini di tempo e di soldi.

Con internet puoi trovare un hotel a due stelle ma che sono comunque buoni confrontandoli con siti di recensioni ecc. e al miglior prezzo (trivago e simili), passandoci davanti uno vale l'altro non credi? Rischi belle fre*@t*re.

di1188

Il risvolto negativo è che se ti abitui così non sai più fare nemmeno una stradina semplice dietro casa senza avere assistenza.
Io ho girato gran parte dell'europa in moto quando si viaggiava con la cartina, e le pensioncine e gli hotel una stella li trovavi passandoci davanti e non con booking o airbnb... e sarà che avevo vent'anni, sarà quel che sarà, però era un viaggiare enormemente più divertente e gustoso...

C.

Classica sentenza da blog.

FreeEnd

Si ok ma non tutta la trap è "brutta" come dice PassPar

Damiano

Ti ricordo che quelle persone hanno 10-14 anni, non 25. La mente e la psiche è diversa sai, soprattutto molto più condizionabile

marcoar

L'ho letto. Dopo aver letto qualche abominio nei commenti sono tornato di corsa sul tuo :D

Bello l'excursus, uguale al mio in pratica (ho iniziato però con motorola v51, poi il nokia 6600 e il 5800) almeno fino al nexus 5 :D

marcoar

Leggendo i commenti rimango allibito. Ma mi spiego anche perchè tante cose riescono ad attecchire in fretta.
Non sono genitore, ma ringrazio i miei per avermi dato l'educazione che mi hanno dato. Il divieto a priori non è praticamente mai esistito. Si istruiva, si faceva capire, si cercava di fartici arrivare.
Oggi è semplicemente "no".
Ho seriamente paura per questi genitori (e per i figli che verranno)

marcoar

A limite, si insegna come utilizzare lo strumento, non se ne vieta a prescindere l'utilizzo.
Si stimola a crearsi altri interessi, che possano essere prevalenti allo stare ore attaccati allo smartphone (5/6 anni fa il problema erano le consolle).
Ma questo comporta un lavoro difficile, faticoso e molto impegnativo da parte dei genitori.
Si sceglie, ovviamente, la strada più facile del vietare a prescindere.
In tutta sincerità, leggendo alcuni commenti, ho paura del tipo di genitori che traspaiono da questi. E per chi non lo è già, ho paura di come potrebbe essere

matteventu
LowRangeMan

Ma infatti... A me pare una cosa così semplice. A quanto pare per molti non lo è.

Srnicek
marcoar

Orca zozza, quanto hai scritto? :O

(così, almeno ho una notifica e posso leggerlo a puntate)

marcoar

Per tantissimi è meglio vietare piuttosto che educare.
In tal modo si evita la fatica normale che ci vuole nel ruolo dell'educatore.

Il problema, come sempre, non sono i bambini ma i genitori

giangio87

Per me in questa lista, gli unici da scegliere sono redmi note5 e nokia 3.1

Rob
Lorenzo Diana

TI ringrazio davvero per la tua opinione e per i tuoi consigli. Apprezzo sempre questo genere di commenti e ne terrò conto. :-)

Yellowt

è bellissimo vedere i bambini rin*****niti davanti a tablet e telefoni in ristoranti, bar e in ogni dove.

Cellulari per bambini, bah... Tralaltro con genitori che al 90% non hanno idea di cosa sia il controllo parentale e a 10-11-12 anni beccano i figli su youp*rn.
Sarà una generazione fantastica.

Body123

Emh.. Io ho fatto 18 anni che facevo il quarto anno ed ero in regola. E così altri miei amici.

Tu puoi pure spiegargliele ma se vorrà fumare lo farà comunque. Se non glielo lasci fare fuori in cortile lo farà in bagno.

Body123

Si stava bene lo stesso ok, dipende in base all'epoca in cui vivi. Anche i nostri genitori dicono "si stava bene anche senza internet" e i nostri nonni "si stava bene anche senza tv".

Tu oggi rinunceresti ad internet? Io no, mai. Anche solo per Maps, in città prima come ci si muoveva? Sul serio, non me ne capacito. Devi andare a fare una visita in uno studio medico privato a Roma, via Giulio Cesare 12 (nome inventato, ipotizziamo sia una via non famosa). Non sei di Roma (ma pure se lo fossi cambia poco). Come la trovi?! Come ci arrivi con i mezzi?! Ci metteresti una giornata intera per arrivare in quella via quando con Maps ci metteresti massimo 1 ora probabilmente.

Dopo 2 anni che vivo a Torino, che è un quartiere in confronto a Roma, so muovermi nei posti che frequento spesso, ma appena devo andare in un posto nuovo senza Maps sarei totalmente perso.

Body123

Non so di che anno sei tu ma ai miei tempi (ho più di vent'anni) il primo cellulare si regalava in concomitanza della prima comunione, quarta o quinta elementare quindi. Ovviamente il telefono/smartphone cambia in base ai tempi, ai miei tempi io ho avuto un LG che faceva le foto, aveva gli infrarossi che però non sono mai riuscito a far funzionare e non aveva il Bluetooth. Se avessi fatto la comunione a maggio 2018 avrei avuto uno smartphone da 150€.

majs
efremis

Mi pare di sì!

Srnicek

È stato il mio secondo telefono, prima avevo il C25.

Srnicek

Leggendo i commenti mi sento vecchio, il mio primo telefono lo ebbi a 15-16 anni solo perché mio padre vinse un Siemens C25 (all'epoca appena uscito) e lo diede a me perché lui aveva già un altro Siemens e mia madre non lo voleva.

Damiano

Non si può interrompere la tradizione

matteventu

Un Tumblr dovrei aprire :D

Paul The Rock

O mettere anche tutti qui telefoni che permettono funzioni tipo "child mode" o possibilità di blocco di applicazioni dietro utilizzo di password o nascoste.

Dea1993

non la penso così..
considerando una famiglia media (economicamente) sono più dell'idea che alle elementari se proprio lo si deve dare, si da uno riciclato dei genitori (e fin qui ci siamo)... alle medie un telefono che può costare attorno alle 150 euro, buono, ma che non deve costare troppo... non si devono abituare a ricevere gratis telefoni costosi.
per quanto riguarda il top di gamma... assolutamente no.. un top di gamma è inutile, se lo vogliono se lo prenderanno loro con i loro soldi, alle superiori non gli serve a niente, senon per vantarsi e giocare.

MatitaNera

Scrivi un diario

matteventu

Immagino, era più uno sfogo che altro, non pretendo che qualcuno si metta a leggere i miei deliri :)

MatitaNera

Impossibile leggere tutto

MatitaNera

'registrarli' ?

Achille

Ok sei un troll capito

vincenzo francesco

Esatto! Se non sbaglio fu anche uno dei primi con il T9!

Mattexx

Il mio un A1018s della Ericsson non ci stava nemmeno in tasca avevo la custodia con la clip per appenderlo alla cintura.

efremis

Anche il mio primo! Fantastico. Mi pare fosse il primo con antenna integrata. Il successore spirituale del 5110.

Mattexx

Meglio prendergli un Pocophone F1 o Honor Play spendendo non tanto si hanno device di alto livello.

Marco Paternuosto

Non sono un cretino è la prima cosa che dice il cretino

Marco Paternuosto

Speravo di non aver capito la stupidaggine che avevi scritto...sei la prova vivente di danni da cellulare

LowRangeMan

È esattamente quello che penso io. Educare all'uso degli strumenti, non negare l'esistenza.

LowRangeMan

Ma infatti... Tutto dipende da come si viene educati all'uso degli strumenti..

utente

Ma sono comunque nei limiti.

Achille

Attualmente per lavorare devi sapere utilizzare certi dispositivi.

Al parchetto non impari nulla di tutto ciò

Il mio primo e stato il Siemens c35i che figata.. che bei ricordi

Marco Paternuosto

Non capisco il senso di questo commento onestamente...

MatitaNera

E invece no.

Achille

“Tutti quelli cresciuti nel campetto insieme a me...” fanno gli operai? xD

Achille

Pensa che invece io mi sono appassionato al mondo hardware e software.
Secondo te si diventa programmatori a 30 anni?

Android

RECENSIONE Oppo Find X Lamborghini Edition: stupendo ma non perfetto

Apple

iPhone Xs, Xs Max, Xr e Apple Watch Series 4 | Video anteprima da Cupertino

HDMotori.it

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini

Apple

Apple: arrivano i nuovi iPhone 2018 | Live blog e Streaming