Evernote in possibili difficoltà: dirigenti top in fuga e Premium in saldo

05 Settembre 2018 204

Sembra che le cose non stiano andando molto bene in casa Evernote. Techcrunch riporta che un gran numero di "top executive" si è dimesso lo scorso mese, e il prezzo dell'abbonamento premium è stato quasi dimezzato nel corso della settimana passata.

Evernote ha confermato di aver perso nel mese scorso CPO, CTO, CFO (rispettivamente i capi del settori tecnico, prodotto e finanziario) e il capo delle risorse umane. La società non ha spiegato le motivazioni, ma è opportuno osservare che è il secondo grosso avvicendamento nel giro di poco più di due anni - l'ultimo era occorso nel 2016. È degno di nota il dettaglio che i posti vacanti saranno occupati da attuali dipendenti che verranno promossi/trasferiti, e non assunti dall'esterno.

La tempistica è cruciale: sempre secondo Techcrunch, Evernote sta cercando di assicurarsi un nuovo round di finanziamenti. Il precedente, avvenuto qualche anno fa ormai, aveva stimato il valore della società a 1,2 miliardi di dollari. Oggi è possibile che questo valore sia inferiore, e non di poco.

Fino a qualche anno fa, Evernote era una delle app essenziali per la produttività personale, e tra le migliori nello specifico compito di scrivere note e appunti sul proprio dispositivo mobile. Era sempre ai vertici delle classifiche di download e valutazioni nei negozi digitali di applicazioni, ma ora la concorrenza è spietata - anche perché gli stessi produttori dei sistemi operativi hanno sviluppato la loro alternativa, generalmente del tutto gratis (pensiamo a Google Keep, Apple Note, Microsoft OneNote). Le statistiche di App Annie dicono che è al 55° posto nella categoria produttività, e non produce abbastanza download per comparire nelle classifiche globali.

Il profilo che dipinge la fonte (anonima) che ha contattato la testata è piuttosto pessimista sul futuro della società. Dice che la crescita degli utenti paganti è stata praticamente inesistente negli ultimi sei anni, e sia il tentativo di espandersi nel mondo business sia quello di differenziare l'offerta di app non hanno avuto molto successo.

In mezzo a tutto questo, The Verge ha osservato la riduzione di prezzi citata in apertura: il prezzo dell'abbonamento annuale è sceso da 70 a 42 dollari - almeno negli Stati Uniti. Una riduzione simile (del 40 per cento) c'era stata anche in Italia a inizio anno, ma per ora non è stata replicata.

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T è in offerta oggi su a 479 euro.

204

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alessio Furlan

Notion è molto interessante ma ha ancora molti limiti che mi hanno fatto desistere e rinnovare con Evernote. Quando miglioreranno Notion allora ne possiamo parlare. Ecco le cose che mancano in notion:
- applicazione "privata" su smartphone in modo da accedere con password e/o impronta digitale.
- note "offline" in modo da accedere a documenti e note anche quando non si ha copertura
- possiblità di fare un "copia-incolla" dei testi da NOTION a WORD senza che venga copiato ed incollato in "markdown", quindi con la necessità di riformattare tutto.

Poi tanti trascurano un aspetto fondamentale. Con Evernote puoi usarlo a pagamento, caricare giga e giga di dati.... e quando decidi di passare alla versione "free" ti rimane tutto li, non perdi nulla. Notion ti tiene i dati fintanto che paghi.... appena smetti di pagare ti tiene solo 5mb di dati e un certo numero di note... le altre ciao!

Evernote da più garanzie.

Alessio Furlan

Confermo. OneNote se tenti di importare pacchi di note si pianta.

L'unico che importa correttamente è "NOTION" ma non importa le immagini... quindi funziona a "metà".

Alessio Furlan

Di alterantive che fanno quello che c'è in Evernote non ce ne sono in realtà. Ci sono tanti servizi che fanno "parte" delle cose che fa Evernote, quindi se ad una persona sono sufficienti ovviamente va bene, ma ad esempio il noto "notion" che tanti segnalano come alternativa, non permette nemmeno di fare un "copia-incolla" delle note dall'interfaccia desktop (si... lo fa... ma in markdown... decisamente "comodo" per copiare i testi in word.... hahahah) e sopratutto non permette di avere il blocco password/improntadigitale all'apertura. Lo sapete inoltre che Evernote riesce a fare la ricerca del testo all'interno dei testi PDF in esso archiviati? Ottimo quindi per la ricerca di una citazione o documento che non sai dove è stato annotato/archiviato, ed è una cosa che fa praticamente solo Evernote.

Ovvio quindi che se uno lo usa per fare la lista della spesa non ha senso un abbonamento "Evernote".

Leonardo

Hai ragione però rimane che molta gente dice che sono uguali e fa ridere ciò.

Lillo il commentatore®

UPA

Hereticus

E' da anni che lo faccio (con il mio abbonamento Premium)...!

Alessandro Riperi

Certo che hai visto il mio CV, perché io ce la metto la faccia sulle cose che scrivo, non come te che nascondi le tue stronzate dietro un nome finto (e ci credo che lo fai, mi vergognerei anche io...). Ciao ciao c0gli0ne.

Name

"Ma questo è un c0glion3!" cit. Rupert Sciamenna

Dove ho scritto che google NON c'entra con android? Ho pure detto che il marchio ed il nome sono proprietà di google ma che lo ha presentato con la OPEN HANDSET ALLIANCE IN CUI GOOGLE E' SIA TRA I FONDATORI, SIA QUELLA CHE LA "GESTISCE", per così dire.

Se cinque persone fanno un'organizzazione ed una di queste dice "ci penso io all'amministrazione, la gestisco io, in cambio io metto meno fondi/forza lavoro/altro e mi occupo della gestione e voi mettete i soldi come soci e prendete la vostra parte". La medesima cosa avviene qui, google per non fare tutto da se ha deciso di farsi un OS open per poter ottenere aiuto gratuito in più formare un'alleanza, il tutto perchè è buona? No, per veicolare i propri servizi relegati su pc anche al mondo smartphone!

E così appena tu accendi un android ti chiederà un account fatto con gmail, ci troverai tutti i servizi di google e così via.

Il c0glion3 sei tu che pensi che android debba essere di google perchè "il codice lo scrive google" - falso, ti ho citato appunto Nokia e nello stesso link che hai dato tu c'è scritto apertamente che android aosp, quindi privato delle gapps, è scritto da chiunque! - "i tool li scrive google, la documentazione la scrive google, le conferenze le organizza google, il training lo gestisce google" - fonti? A parte te visto che il tuo cv l'ho già letto, ma altre fonti che sia TUTTO fatto da google? Un esempio è Tizen, il cui sviluppo viene portato avanti da un team composto da Samsung e Intel. Tu non sai se di facciata c'è google ma un 10-20-30-40% del lavoro finale non proviene in parte da motorola, in parte da samsung, in parte da verizon, in parte da vodafone. Ti è chiaro il concetto? - "le certificazioni le rilascia google" - e ci credo, è la medesima che si è inventata che deve esserci una certificazione e questo l'ha fatto per impedire che si vendano android senza i suoi servizi a cui successivamente venga messo senza alcun problema il play store! - "google abbia qualcosa a che fare con android? Ah no, è di Motorola e Vodafone!" C0GLIONAZZ0 :D cito da wikipedia "Nello stesso giorno dell'annuncio della formazione dell'Open Handset Alliance il 5 novembre, 2007, l'OHA ha anche presentato Android."
Sempre da wikipedia si legge alla voce android "Sviluppatore: Google, OHA", io ho detto "android è open source, google ha formato ed è in prima fila la OHA che sviluppa android, di google è il marchio" il c0glion3 risponde "no google sviluppa questo e quello" gli si fa notare la str0nzata con l'esempio del datore di lavoro ed ora fa anche il buffone.
Che povero mentecatto :)
Ti blocco che mi hai stracciato i c0glion1 comunque.

Alessandro Riperi

E a te non è venuto il dubbio che se il codice lo scrive Google, i tool li scrive Google, la documentazione la scrive Google, le conferenze le organizza Google, il training lo gestisce Google, le certificazioni le rilascia Google... Google abbia qualcosa a che fare con Android? Ah no, è di Motorola e Vodafone! Ahahah LOL tu non sei un fanboy, sei proprio in malafede!

Name

O evidentemente è piuttosto ovvio che in un documento simile non si leggerà che google pagava mazzette ai produttori per far preinstallare i propri servizi, cosa sulla quale Motorola e non solo hanno preferito rispondere con un bel no comment.
E' piuttosto ovvio che il p1rla fanb0y si legge i documentini scritti da google per spiegare quanto sia bella e brava google, e li riporta anche come prova, io no :)

Alessandro Riperi

Evidentemente non era così semplice... asd

Name

No, non ci arrivo, non vedo proprio come sapere che AOSP intenda le persone, i processi ed il codice che fanno android.
Non vedo perchè dovrebbe interessarmi il fatto che "Google ha deciso di far partire il progetto android in base all'esperienza di realizzare applicazioni" e così via. Nulla di tutto ciò risponde al fatto che android è stato presentato dalla OHA e che questa sia composta da svariate aziende.
Nulla di ciò che hai linkato mi pare che dica che google si occupa di tutto e di conseguenza google è proprietaria di android.
Tante care cose :)

Alessandro Riperi

Non ci arrivi da solo? Sembra piuttosto semplice da capire...

Name

Cosa dovrebbe dirmi questo documento, che tra l'altro sa molto di "Oste, com'è il vino?".
Illuminami

Name

No no, lo hai detto tu! Visto che c'è un "ecosistema attorno", nonostante tu non sappia se questo ecosistema è stato scritto da soli dipendenti google o da quelli google più alcuni di samsung più alcuni di verizon, allora google merita che android sia di sua proprietà nonostante sia su base open source. In più, merita anche di spadroneggiare.
Insomma, sei il un fan della peggior specie :)

Alessandro Riperi

È evidente che non sai di cosa stai parlando. Facciamo che hai ragione tu dai, ho già perso troppo tempo a rispondere a ste cretinate...

Name

Della serie Ubuntu sviluppa una propria distro su base linux che ha n-x vantaggi, ergo linux diventa automaticamente di ubuntu. Mi sembra molto logico!
Poi, ovviamente, non parliamo del fatto che, come detto, android sia stato presentato NON da google ma dalla open handset alliance che vede un insieme di aziende unite nell'intento di promuovere, sviluppare e creare standard aperti, però fortunatamente Alessandro Riperi sa che google fa il 100% del lavoro tutto da sola e quindi è tutto di google.
Speriamo tu non sia dipendente di qualcuno, se no domani c'è il rischio che tu vada a lavoro e dica al tuo datore di lavoro che la sua attività è tua perchè mentre lui si limita all'amministrazione sei tu quello che fa il grosso del lavoro quindi ti appartiene di diritto Riperino.

Alessandro Riperi

E tutto l'ecosistema che c'è attorno? L'SDK? L'NDK? Android Studio? Oppure le app si sviluppano da sole? Spero di non aver usato termini troppo difficili...

Name

Cos'abbia a che fare la tecnologia con le quote di mercato lo sai solo tu eh!
Poi che il codice di android sia open source (tanto che anni fa quando Nokia lavorava su MeeGo per un periodo fu la prima azienda che sviluppava android, perchè il codice era condiviso! Questo la dice lunga) è un dato di fatto.
In più in realtà android è sviluppato dalla "open handset alliance" di cui google è capofila, ma inutile che dica ste cose ad un esemplare di fan simile :)

Alessandro Riperi

Tranquillo che è reciproca la cosa...

Name

No figurati, sono io che non voglio discutere con un irriducibile che vuole essere soggiogato :D

Name

A me sinceramente sembra tu abbia qualche problema :/

Alessandro Riperi

No, è che proprio quello che dici non ha alcun senso.

Alessandro Riperi

Secondo te dovrei perdere tempo a discutere con uno che pensa che sia figo scrivere gugol?

Alessandro Riperi

Ok ok, vedo che sei un grande esperto di tecnologia...

Name

"Ti ricordi com'è prima [...]? Non mi pare che ci siano pochi motivi per apprezzare il lavoro di gugol".
Certamente se non consideriamo che android è open source e solo una parte di codice è di gugol, oltre al marchio "android" col robottino verde, il resto è open ma ciò nonostante "android stock" = android di gugol, android = di gugol, ed essendo "di gugol" allora è giusto che ci siano tutti i servizi gugol preinstallati e non eliminabili.
Così come è giusto che esista la "certificazione di gugol" per i dispositivi android, per averla bisogna mettere le gapps e tutte non solo quelle di reale interesse come lo store o youtube, questo non è ovviamente spingere i propri servizi no no.
Allora io personalmente preferisco usare solo gmail e youtube (android non lo conto visto che è praticamente obbligatorio) ed augurarmi che gugol venga limitata e multata come meriti e che le aziende le compri qualcun altro che non abbia lo strapotere gugol :)
Il resto è fuffa da fan

Alessandro Riperi

Trovami dove ho detto che non ha mai fatto cose negative... se non è troppo difficile per te eh...

Name

Non sai, ma parli e fai il simpaticone! Grandissimo! :)

Name

Ah, ecco un altro esempio di fan gugol!
Critichi cose oggettive? Parte il pipp0ne "ti ricordi com'era la vita pre gugol? Dì grazie a gugol! Prostrati a gugol! E se vuole abusare della sua posizione, controllare tutto, stalkerarti, rubarti ogni dato, glielo devi lasciar fare!".
Che pazzi! Alla luce di ciò: sì, confermo, MOLTO meglio i fan apple, almeno apple se ne resta nel suo e non rompe agli altri :)

Alessandro Riperi

Ti ricordi com'era cercare qualcosa in rete prima di Google? O com'erano i client web di mail prima di Gmail? Quanto spazio offrivano? Vogliamo parlare di Maps, Street View, Earth? È scomodo Drive? Android, pur con tutti i suoi difetti, fa così schifo? Non mi pare che ci siano pochi motivi per apprezzare il lavoro di Google...

Alessandro Riperi

Ti ricordi com'era cercare qualcosa in rete prima di Google? O com'erano i client web di mail prima di Gmail? Quanto spazio offrivano? Vogliamo parlare di Maps, Street View, Earth? È scomodo Drive? Android, pur con tutti i suoi difetti, fa così schifo?

Alessandro Riperi

Boh, non so di cosa tu stia parlando.

Name

Forse volevi dire confuso, comunque no non mi pare affatto. Vuoi negare che per il fanboy gugol qualsiasi servizio gugol è meglio della concorrenza anche solo perchè by gugol?
Che neghino l'esistenza dell'abuso di posizione dominante, anzi negano addirittura la posizione dominante nonostante android abbia l'80% di mercato, o youtube?
A me non sembra proprio :)

Alessandro Riperi

Hai confrontato hater Apple con fanboy Google... apples to oranges insomma... booohhhh

Name

C'è una gran differenza a livello di "sensazioni", o almeno a leggere qui e tra gli "esperti": Apple brutta cattiva si fa strapagare e ti lega ai suoi servizi ed i cui fan sono equivalenti a degli ossessi a cui è stato fatto il lavaggio del cervello appartenenti ad una setta; gugol è la "don't be evil", quella che offre i servizi gratis, sviluppa android gratis, fa tutto gratis e va ringraziata per questo e mai criticata, che qualsiasi prodotto gugol dai nexus ai pixel ai servizi è di base già in partenza migliore rispetto alla concorrenza, a priori, ed i cui fan sono persone che ne capiscono, sono oggettive e fanno anche bene a prendere per il cul0 i fan Apple.
Direi che tra le due, i meno peggio sono i fan Apple appunto :)

Iliado

Ti devo ringraziare. E' fikissimo. Un po' lento ma fikissimo.
Lo sto usando su android e windows.
Mi piace!

Akira Koga

Ok grazie, lo usero di sicuro (sperando che funzioni)

MauRusso
MauRusso

non c'è niente da capire veramente intuitivo, versione free hai limiti sulla grandezza delle foto che posti e non puoi fare i gruppi numerosi di condivisione... Evernote oramai per me morto

Jack Captain

Io uso Evernote da 6 anni e da 2 ho deciso di pagare. Sicuramente è lo strumento più potente che c'è in commercio e come tale non ha senso usarlo semplicemente per scrivere la spesa o piccoli promemoria. Io lavoro nel campo del web ed è praticamente il mio strumento di lavoro. In azienda usano OneNote ma non c'è assolutamente paragone.
È vero che costa (e non poco) ma se lo si usa a livello professionale non ha rivali.

Simone

Dipende...
A volte una web app è ottima, meglio dell'app fisica, e in generale, averla come alternativa è comodo.

Dunque, utilizzo di internet per le app con funzionalità offline...
Per quelle molto complesse ovviamente problemi di gestione.
La velocità e reattività media...
La comodità nell'aprire e gestire il software + le potenzialità dell'OS.
(Questo per ora)

Callea

Ha senso, ha senso.
Ho usato per un periodo su Mac sia le Apple note che Keep su Chrome.
Se su mobile la differenza tra i due non è eclatante, su desktop c'è un abisso.

Prova ad esempio a paragonare Google Photo e Apple Foto sempre su un Mac.
Se su mobile sono alquanto simili e anzi Google Photo ha anche dei vantaggi, quando si passa su desktop ti rendi conto che un'app per browser sarà sempre "monnezza" rispetto ad una vera app nativa ben progettata.

Apocalysse

Eh ma l'ho fatto il tentativo per ben 3 volte a distanza di tempo, l'ultima volta sembrava fosse andato più avanti però ... Adesso aspetto un altro po' e poi riprovo !

RiccardoCh

Poco più di 2gb. Comunque è un tentativo che puoi fare. Io proverò ad usare entrambi; OneNote per le nuove note ed Evernote solo come supporto, nel caso le vecchie si siano trasferite male.

Apocalysse

Quanti GB di note hai ? Io ne ho 8 e sui forum che vogliono provare one note importando le note di evernote sono tutti nella solita barca ^^

RiccardoCh

Io non ho avuto problemi e avevo migliaia di note (con allegati, tabelle, immagini, ecc.); unico problema sono quelle crittografate, a cui giustamente non può accedere. Ma in Evernote, se cerchi "encrypted:", ti mostra tutte le note con contenuto crittografato, quindi può risultare semplice recuperarle.

DinoAla

Evernote è una semplice app di note, niente di più.
Come si fa a far pagare 84 € all'anno (7 € al mese) per un'app che ha l'unica funzione di memorizzare delle note?

Davvero vuoi paragonare la complessità di Evernote con quella di TeamViewer o Office 365?

Dropbox con 8,25 € al mese dà 1 TB di spazio. Quanto occupano in media tutte le note di ogni utente di Evernote? Se cerchi nei forum troverai che la media è 10-20 GB a utente, per i quali Evernote si fa pagare 7 € al mese.

Apocalysse

Lo sto gia facendo ^^

Apocalysse

Se hai troppe note, come me, non funziona quell'affare ... >_>

clod69

Lo sai usare? Lo sto provando anch'io,
La versione free cosa limitara?

Android

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

Android

Honor View 20 ufficiale: display con foro e foto a 48MP | Video

I migliori smartphone sotto l'albero: Guida all'acquisto di Natale 2018

Android

Recensione Oppo RX17 Pro: ricarica lampo e super foto notturne