NASA: la sonda Parker Solar Probe è stata lanciata verso il Sole

13 Agosto 2018 61

Dopo anni di preparativi, il gran giorno è arrivato: la Parker Solar Probe è partita alla volta del Sole. Il lancio, per la precisione, è avvenuto domenica 12 agosto 2018 dal Launch Complex 37 di Cape Canaveral, in Florida, alle ore 3:31 del mattino (EDT), corrispondenti alle ore 9:31 italiane. Ecco il video:

La sonda, dalle dimensioni di una piccola automobile, è stata lanciata grazie a un razzo United Launch Alliance Delta IV Heavy, da cui si è successivamente separata. A seguire tutte le fasi, col naso all'insù e il fiato sospeso, anche il dottor Eugene Parker, pioniere nel campo dell'eliofisica (nel 1958 teorizzò l'esistenza del vento solare) a cui la sonda è intitolata: la Parker Solar Probe è infatti la prima missione della NASA dedicata a una persona vivente.

Il dottor Parker assiste al lancio del veicolo spaziale che porta il suo nome. Credit: NASA

Come è noto, la Parker Solar Probe si appresta ad affrontare una missione storica, senza precedenti: "sfiorerà" il Sole arrivando a una distanza record di 6 milioni di chilometri dalla nostra stella e ne studierà la parte più esterna dell'atmosfera, chiamata corona solare, e le tempeste magnetiche, per meglio comprenderne le conseguenze relative alle attività sulla Terra e alle missioni spaziali.

Ma non è tutto: il veicolo spaziale, realizzato dal laboratorio di fisica applicata della Johns Hopkins University a Laurel, nel Maryland, viaggerà nello spazio lungo un'orbita fortemente ellittica e diventerà il manufatto umano più veloce della storia, raggiungendo una velocità di 600.000 chilometri orari. Dopo aver sfruttato l'attrazione gravitazionale di Venere per avvicinarsi alla nostra stella, la sonda completerà 24 orbite intorno al Sole sfidando, grazie al proprio scudo termico, temperature oltre i 1.300°C.

La missione durerà sette anni, ma la Parker Solar Probe inizierà a trasmettere le prime osservazioni scientifiche nel mese di dicembre, aprendo nuovi orizzonti di conoscenza per quanto riguarda la stella che rende possibile la vita sulla Terra. Come ha spiegato all'ANSA l'astrofisico italiano Marco Velli, che lavora al Jet Propulsion Laboratory (Jpl) della Nasa e ha seguito le fasi del lancio dalla base di Cape Canaveral:

"Il lancio è stato molto emozionante: superata la tensione iniziale, si presenteranno rischi relativamente inferiori. Dovranno essere messe in funzione le antenne radio (elettromagnetiche), che al lancio sono ripiegate dietro la sonda, e poi dovranno essere messi in funzione gli strumenti, uno ad uno: dai magnetometri ai tre sensori di plasma, ai rivelatori di particelle energetiche fino al piccolo coronografo che usa lo scudo termico come occultatore del disco del Sole. I primi dati arriveranno a dicembre e ci daranno i risultati del primo approccio al Sole: ci aspettiamo da subito novità sulla struttura del vento solare e le origini dei vari tipi di getti supersonici, che viaggiano a velocità tra i 300 e gli 800 chilometri al secondo."

Direttamente dalla sala di controllo: la tensione dipinta sui volti dei tecnici durante una delicata fase di separazione della sonda


61

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vincenzo Siesto da Pomigliano

Se la comunità scientifica pensa di evitare all'Umanità la catastrofe con la tecnologia "contaminata" allora si che è in preda al "delirio d'onnipotenza…. Ormai siamo impelagati in un disastroso processo con retroazione (feedback) positiva che si può fermare in un solo modo: non interferire nei processi naturali, doloroso o meno che ciò possa essere (per la mentalità individualistica)….

Vincenzo Siesto da Pomigliano
Giuseppe Ferrara

È la stessa definizione da te data di “Delirio di Onnipotenza” che non risulta applicabile al lancio di questa sonda, alla NASA o a tutta la scienza per esteso. Dovresti ben sapere che la scienza nasce non da un singolo uomo, ma da una rete di individui che si sostengono a vicenda in modi diversi e a diverse distanze. Nessuno, inoltre, ricerca l’onniscienza o l’onnipotenza. Anzi, quante volte sarà stato detto che ad una risposta( che potrà sempre essere successivamente rivalutata o completamente rifiutata a favore di una nuova risposta corroborata da nuove scoperte) seguono sempre nuove e molteplici domande?
Già questo dovrebbe essere sufficiente a farti capire che nessuno vuole divenire superiore agli altri, ma al contrario si lavora costantemente -nonostante gli ostacoli economici e sopratutto politici- ad aiutare l’Umanità.
Non ti illudere che “zappare la terra” non abbia legami con la scienza e le tecnologie( basta qualche veloce ricerca sulla storia delle tecniche in agricoltura per dimostrare ciò).
Siamo tutti pieni fino all’orlo di difetti; facciamo costantemente errori individuali e collettivi, ma forse in tutto ciò la comunità scientifica è la migliore espressione del nostro essere umani.

Za Warudo

Senti, torna su facebook o su what's app a scrivere ste frasi fatte che non vogliono dire nulla.
Con gente come te è inutile discutere: mentalità retrograda medioevale.

Vincenzo Siesto da Pomigliano

Bravo! Concentrati su di questo!

Magari è quello che faccio, ne sai qualcosa?

Ciao Vincenzino.

Vincenzo Siesto da Pomigliano

E' fondamentale per cosa? Ci estingueremo molto prima di scoprire qualcosa di buono se gli scienziati, i politici e la criminale élite al potere non curano prima il loro infantile "delirio d'onnipotenza.
Il Delirio di Onnipotenza è uno stato patologico in cui il soggetto è convinto di poter esercitare un enorme potere sul mondo circostante, di essere capace di tutto, onnipotente appunto e di poter ottenere ogni cosa, poco importa se con mezzi leciti o meno.
Nasce dall’esigenza del soggetto di sentirsi del tutto autosufficiente, senza alcun bisogno e sostegno degli altri, è dotato di un infinito valore autoreferenziale e di sublimazione del sè, col costante bisogno di sottolineare la massimo grado la superiorità del proprio valore rispetto alla gente comune.
Il delirio di onnipotenza è spesso la conseguenza di una infanzia fatta di disagi e frustrazioni a cui il soggetto reagisce negando se stesso e la propria fragilità ma sentendosi superiore, eccelso e diverso dagli altri, proprio per evitare paragoni e non vedere la propria reale condizione, è costantemente rabbioso ed in lotta con gli altri, anche se alcuni riescono a nascondere questo odio profondo verso il mondo e verso tutti.
Chi patisce tale patologia, non essendo malato ed anzi assolutamente abile alle sue funzioni, di solito si tratta di persone molto dotate, capaci ma eccessivamente ambiziose ed arriviste, hanno come reazione verso i soprusi e le sofferenze patite in giovane età quello di vendicarsi con atteggiamenti ostili e deleteri per chiunque abbia a che fare con loro.

Vincenzo Siesto da Pomigliano

Un consiglio: munitevi di una zappa e andate a lavorare nei campi se davvero volete fare qualcosa per l'Umanità…..

Vincenzo Siesto da Pomigliano

Un consiglio: munitevi di una zappa e andate a lavorare nei campi se davvero volete fare qualcosa per l'Umanità….. Se no spiegami come mai l'Umanità non è mai stata sull'orlo di una catastrofe come lo è adesso, nonostante tutta la tecnologia messa in campo…..

IgliD

perche il numero 6 .... e un numero magico. resisterà e fara parlare ancora molto di se LOL

Za Warudo

Informati sulle ricadute tecnologiche della ricerca spaziale cosí magari in futuro non scriverai queste frasi fatte da quattro soldi.

Curati. Da uno bravo.

Vash

Appunto., É come lanciare una GoPro dentro un vulcano attivo...

Giuseppe Ferrara

20miliardi di dollari l'anno per studiare l'universo, espandere i nostri territori, progettare materiali nuovi e tecnologie UTILIZZATE ANCHE PER SFAMARE E CURARE i disagiati sono anche pochi.
Piuttosto, pensa ai 200miliardi di dollari annuali in spese militari, i 20miliardi di dollari l'anno di fast food e i 120miliardi di dollari in sigarette (e solo in america)...

P.S. se non vuoi che la nostra specie si estingua, l'esplorazione spaziale è fondamentale.

Vincenzo Siesto da Pomigliano

Ma ve ne accorgete che è tutta una presa per i fondelli? Con l'umanità sull'orlo dell'estinzione quei soldi buttati al vento (solare) servirebbero a ben altre cose, come sfamare i bambini che muoiono di fame e fare tanto altro ancora di buono! Sono solo soldi spesi per "foraggiare" una classe di paranoici maniaci, gli stessi che nel loro infantile "delirio d'onnipotenza" hanno portato l'Umanità alla catastrofe ambientale!

Matteo

Tu credi davvero che non sia possibile ricreare quelle temperature sulla Terra? Che temperature credi raggiungano i reattori nucleari? È possibile testare gli scudi termici in ambienti contenuti entro potentissimi campi elettromagnetici.

peyotefree

Quanto sei sveglio

Marco Cerasoli

5cm di carbonio non lo chiamerei carta velina

deepdark

Infatti ho usato il voi. Cos'è, coda di paglia?

Steve

quindi anche te o sei disoccupato o lavi i cessi ( che poi anche se fosse, chi butta via un lavoro da 6,50€ orari al giorno d'oggi )

deepdark

È ovvio che non mi riferisco a tutti ma a tutti quelli come lui, cioè una bella fetta.

Tom Smith

Perché Ula ha già siglato contratti di delta IV heavy fino al 2022 per 8 lanci.

Giovanni Vaccaro

Perché non hanno scelto SpaceX per lanciare la sonda?

Carlo92

6 milioni di chilometri dal sole è molto vicino, ricordo che si era disintegrata una cometa qualche anno fà a circa quella distanza, speriamo resista

il Gorilla con gli Occhiali

Se faranno esplodere il Sole sono guai per tutti.

Tito73

Sei proprio de coccio, se non interessa a te l’universo ed i suoi misteri per fortuna interessa, ma mai abbastanza, a molti altri e a chi conta soprattutto!!!

Tito73

Tagliare armamenti ed aumentare budget x programmi spaziali, in primis i probes x Europa ed Encelado con sgancio sonda subacquea x analizzare e riprendere gli oceani sottostanti!!!

Vash

mi pare se non sbaglio che sul sito nasa nella sezione divulgazioni scientifiche, che stimano 6500 gradi celsius a circa 40 milioni di kilometri, na roba cosi...

SteDS

Non mi riferivo a quello ma al "voi utenti di hdblog che sapete tutto ecc. ecc." Mica spariamo tutti c*g*te, puliamo WC o siamo disoccupati, anche perchè tu stesso sei un utente di hdblog

deepdark

Scusami, dov'è che ho detto che non può commentare o qualcosa di simile?

faber80_

cosa? cosa?
pure wikipedia tra poco va offline per protesta.
Cortesemente su, ho sentito abbastanza castronerie per oggi.
adios.

Vash

veramente si estende per piu milioni di kilometri….. tutti in vacanza sul sole immagino...

faber80_

forse hai pure problemi a leggere.
a 5 milioni di km di distanza ci sono milioni di gradi?
Studia.

E K

sssshh troppe informazioni, vuoi che gli scoppi il cranio per il troppo lavoro?

Vash

sarebbe? guarda che la corona solare è molto piu calda della superficie del sole.. si parla di una media di 1 milione di gradi kelvin….

faber80_

dopo la stravaccata delle corone solari, hai perso diritto di parola.

Vash

ha fatto test QUI SULLA TERRA, o è andato qualcuno vicino al sole con uno spiedino per rosolare wurstell per vedere quando scaldava?

Vash

non metto in dubbio i calcoli, le prove le stime e quant'altro, ma le forze che governano il sole sono innumerovolmente superiori alla nostra comprensione, figurarsi, non teniamo botta ad 1 bomba atomica e mandiamo un coso protetto da una carta velina davanti ad un forno nucleare di quelle dimensioni… è una prova, e come tale deve essere presa… tutti i sapientoni qua dentro dovrebbero ricordarsi che basta uno starnuto del sole per rosolarci noi e tutto il pianeta in un attimo…. ma pare che lapidare sia lo sport nazionale

SteDS

*Volevo rispondergli

(o semplicemente volevo rispondere)

non odiarmi ma davvero ma non si può vedere "risponderlo" :)

sudo apt-get install humor ®

Ci vorrebbe una sonda con pilota a bordo... io propongo te come candidato

Maurizio Mugelli

piantala troll.

faber80_

ossignur.. ad ogni post peggiori.
le corone di solito non superano il milione di km di ampiezza.
la sonda starà a oltre 6 milioni di km di distanza quindi di che stai parlando?
torna a minecraft su su....

Vash

1300 gradi? contro i miglioni di gradi della corona solare? scherzi? anche mettendo in conto l'assoluta certezza che non ci sia una eruzione solare mentre passa la sonda, il sole se lo mangia a colazione quel satellite li.. ma figurati, te l'ho detto se passa i 20 secondi è davvero tanto

Nalin

Ti sfugge che non deve atterrare, ma stare alla distanza più vicina possibile che le nostre tecnologie consentono attualmente.

SteDS

Calcola che non deve avvicinarsi "troppo" al sole per raccogliere informazioni, rimarrà a 6,3 milioni di km, noi non possiamo stimare la resistenza dello scudo a quella distanza ma chi ci ha lavorato credo abbia fatto i dovuti calcoli. Poi certo, gli imprevisti sono sempre in agguato ma è un'altra storia

Mario Marchese

C'è anche il mio nome in qualche chip nella navicella, in bocca al lupo.

faber80_

forse non ti rendi conto che quello scudo termico ha fatto innumerevoli test, come regola vuole.
Ma capisco che per alcuni vale più un rutto eloquente di un team di fisici.

Vash

no… ma è come andare con un cerino avvolto nella carta stagnola vicino ad un fornello acceso…. il tempo dira' chi ha ragione… sempre se beccano venere dal verso giusto...

Worst Viking

ha stravinto!

Mario Marchese

Volevo risponderlo, poi ho letto il tuo commento, e credo non ci sia bisogno di aggiungere altro, hai vinto.

Recensione

Recensione MSI RTX 3090 Gaming X Trio 24G, semplicemente ESAGERATA!

Mobile

Garmin Venu Sq ufficiale: cambia la forma, non la sostanza | Video

Android

Samsung Galaxy S20 FE è ufficiale: 5G con Snapdragon 865 a 769 euro

Alta definizione

Recensione Huawei Freebuds Pro: belle, comode e funzionali