Azoto nel nucleo terrestre? Laser ad alta potenza per ricrearne le condizioni

10 Luglio 2018 15

Il nostro pianeta è molto particolare non solamente perchè l'unico ad ospitare la vita nel sistema solare per quel che ne sappiamo, ma anche per alcune sue caratteristiche atmosferiche peculiari che lo differenziano da altri corpi celesti. Sebbene il nostro sguardo sia principalmente orientato oltre la Terra, alcuni scienziati continuano a studiare il processo di formazione che ha portato alla formazione delle condizioni attuali.

Nonostante il processo di creazione a partire dal Big Bang abbia coinvolto gli stessi elementi, la Terra è l'unico pianeta conosciuto con un'abbondante presenza di azoto nell'atmosfera, si tratta infatti dell'elemento più presente con oltre il 78%, di gran lunga superiore all'ossigeno presente quasi al 21%.

La sua provenienza potrebbe essere la chiave di differenziazione che ha permesso alla vita di svilupparsi, ed è proprio questa la base che ha ispirato la sperimentazione effettuata da un team internazionale di scienziati di Cina, Stati Uniti e dell'Università di Edimburgo.

Sappiamo che il nucleo della Terra è magnetico, molto caldo e metallico, in realtà quest'ultimo elemento lo teorizziamo solamente, se consideriamo che non siamo mai riusciti a scavare oltre i 12 km di profondità nella crosta terrestre. La sua composizione è al momento ignota, tuttavia la grande presenza di azoto atmosferico ha suggerito al team di ricercatori un esperimento.

Grazie a dei fasci laser ad alta energia ed una serie di sensori ottici, si è portato un campione di azoto a temperature sopra i 3000 gradi Celsius, con l'obbiettivo di capire come si comporterebbe nel nucleo terrestre a circa 1 milione di volte la pressione atmosferica normale. L'azoto in queste condizioni si comporta come un metallo liquido, da qui l'ipotesi di una sua forte presenza anche nel nucleo terrestre, da cui originerebbe anche la sua alta concentrazione a livello atmosferico.

Al momento solo teorie, che puntano però a capire non solo come l'evoluzione della Terra abbia portato alle condizioni attuali, ma anche come la composizione atmosferica potrebbe cambiare in futuro.


15

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dwarven Defender

Nella galassia del “Grande Forno” ! XD

finalmente qualcuno che conosce la verità!

Dwarven Defender

io sostengo e sviluppo la proposta di Sagitt su una terra "cilindrica": la terra è a forma di Cannellone ! Questa teoria ovviamente supera lo studio di questa pagina ma anche molti altri: il nucleo della terra è fatto di ricotta e spinaci e la crosta terrestre è la normale crosticina del cannellone, l' "effetto serra" non esiste (avete mai visto un cannellone in una serra ?) ma bensì l'effetto forno, essenziale proprio alla formazione sulla crosta terreste...

Dwarven Defender

io sostengo e sviluppo la proposta di Sagitt su una terra "cilindrica": la terra è a forma di Cannellone ! Questa teoria ovviamente supera lo studio di questa pagina ma anche molti altri: il nucleo della terra è fatto di ricotta e spinaci e la crosta terrestre

Dwarven Defender

io sostengo la proposta di Sagitt: la terra è a forma di Cannellone !

~benzo
~benzo

per chi dovesse leggere, stiamo scherzando, sappiamo tutti che la terra è a forma di goccia (:

Sagitt

pensa se fosse cilindrica

Opinionista

Edit post sbagliato.

~benzo

lascia stare pistacchio brutto fellone

~benzo
Sagitt

Romboidale

Opinionista

Certo che è piatta.

PassPar2

È piatta ma arrotolata su se stessa

~benzo

ma non era piatta la terra??

Games

The Game Awards 2023: tutti i vincitori, i trailer e gli annunci

HDMotori.it

MG4: prova su strada, consumi reali e quale versione scegliere | Video

Windows

Recensione Honor Magicbook X16, da prendere al giusto prezzo

Games

Fortnite, arrivano LEGO, corse in auto e Guitar Hero