Particelle pre-solari nell'atmosfera della Terra: risalgono a 4,6 miliardi di anni fa

14 Giugno 2018 7

La parte superiore dell'atmosfera terrestre potrebbe portare con sé particelle interplanetarie risalenti alla formazione del Sistema Solare: è quanto ipotizzato da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Energia del Lawrence Berkeley National Laboratory, che sta portando avanti uno studio dedicato alle particelle provenienti dall'atmosfera terrestre.

Il team di lavoro internazionale, guidato da Hope Ishii, ricercatore presso l'Università delle Hawaii di Manoa, ha studiato la composizione chimica delle particelle - minuscoli granelli vetrosi chiamati Gems - utilizzando la luce a infrarossi e microscopi elettronici per analizzarne la composizione chimica su scala nanometrica (si parla di un diametro compreso fra le decine e le centinaia di nanometri, meno di un centesimo dello spessore di un capello).

Mappa degli elementi di minuscoli granelli vetrosi (blu con macchie verdi) all’interno di una particella di polvere interplanetaria di tipo cometario. Il materiale carbonioso (rosso) tiene insieme questi oggetti. Questa immagine è stata raccolta da una sezione sottile della particella utilizzando un microscopio elettronico a trasmissione. Crediti: Hope Ishii, University of Hawaii

Si è così scoperto che questi gems sono costituiti da granelli più piccoli legatisi in un ambiente diverso, precedente alla formazione della cometa, e che sono incapsulati in un carbonio di tipo differente rispetto a quello che forma la matrice che unisce insieme i gems e gli altri componenti della polvere cometaria.

Secondo quanto pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, la ricerca ha evidenziato che i solidi iniziali da cui è originato il sistema solare erano composti quasi interamente da polveri di silicati amorfi, carbonio e ghiacci. La maggior parte di questa polvere è andata distrutta e rielaborata durante i processi che hanno portato alla formazione dei pianeti, ma i campioni superstiti sono stati preservati nelle comete, corpi celesti piccoli e freddi formatisi nella nebulosa solare esterna.

Questa particella di polvere interplanetaria di tipo cometario, L2005AR7, è stata raccolta dagli aerei stratosferici della Nasa. La sua struttura aggregata porosa è evidente in questa immagine al microscopio elettronico a scansione. Crediti: Hope Ishii, University of Hawaii

E tramite le comete queste particelle di polvere pre-solare sarebbero rimaste nella parte superiore dell'atmosfera terrestre, fornendo materiale di studio inestimabile per gli scienziati. Come ha spiegato Jim Ciston della Molecular Foundry, il processo di mappatura delle particelle fornisce indizi chiave sulla loro origine:


La presenza di specifici tipi di carbonio organico nelle regioni interne ed esterne delle particelle suggerisce che il processo di formazione sia avvenuto interamente a basse temperature. Pertanto, queste particelle di polvere interplanetaria risalgono al periodo precedente alla formazione dei corpi planetari nel sistema solare, e forniscono informazioni sulla chimica di quegli antichi "mattoni".

La possibilità di studiare i materiali risalenti a 4,6 miliardi di anni fa potrebbe permettere una maggiore comprensione circa i processi di formazione di stelle e pianeti. Per questo motivo gli studiosi hanno intenzione di proseguire lo studio sulla polvere cometaria, in particolare sulle particelle che erano ben protette durante il passaggio attraverso l'atmosfera terrestre.

Schermo Oled da 6 pollici in dimensioni contenute? LG V30, in offerta oggi da Tiger Shop a 347 euro oppure da ePrice a 410 euro.

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dario Ddp

Giornalino della mia scuola ohyeah

Andhaka

Link alla pubblicazione dei tuoi studi?

Cheers

77fabio

Probabilmente su Facebook... Ma ormai quella è la fonte di informazione scientifica per più del 40% della popolazione...

TheDukeMB

Dove hai pubblicato i risultati?

Babi

Dicono che faccia male ma gira e rigira si parla sempre di polvere...

Dario Ddp

Secondo me sono di 3 miliardi di anni fa...secondo i miei studi..ora chi ha ragione?

Secondo me sono le pm10 di Volkswagen

Apple

Recensione Apple iPad Pro 12.9 (2018): può essere il tuo computer?

Asus

4 chiacchiere con 16 smartphone MEDIO DI GAMMA 2018 | Oggi ore 14.00

Amazon

Come ottenere buoni Amazon fino a 23€ per il Black Friday

Android

Google Pixel 3: live batteria (2915 mAh) | Fine 18.55