Recensione Zebra TC25: rugged tuttofare per le aziende

31 Maggio 2018 103

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Smartphone borderless, con notch, con tre fotocamere, in vetro, super sottili, da gaming, ormai ne abbiamo per tutti i gusti e in tutte le forme, anzi quelle no, si assomigliano di più di giorno in giorno. Questa volta ne ho provato uno diverso, non tanto per caratteristiche quanto per funzionalità; Zebra mi ha proposto il nuovo arrivo TC25 e, a dispetto del mio iniziale scetticismo, ho deciso di sedermi con loro a far due chiacchiere.

Ho così scoperto un mondo a me praticamente sconosciuto, anche se, più volte, sarà capitato a tutti noi di imbatterci in una situazione dove un simile terminale sarebbe stato utile. Uso il condizionale perchè, nella realtà dei fatti, c'è ancora un uso considerevole degli smartphone "consumer" anche in ambiti a loro inadeguati.

L'IMPORTANZA DI UNO STRUMENTO SIMILE PER LAVORARE

Pensiamo ad un negozio di vestiti, magari una delle catene che spesso frequentiamo. In mano ai dipendenti potete spesso notare dei comuni smartphone (poco importa il brand) che loro utilizzano per individuare pezzi in magazzino, effettuare la scansione di codici a barre lontani dalle casse e magari dialogare con i colleghi tramite i classici canali IM (WhatsApp, Telegram, Skype etc...).

I problemi legati a questo tipo di utilizzo sono molteplici e devo ammettere che non ci avevo mai riflettuto tanto. Con un terminale realizzato ad hoc come il TC25 che ho avuto in prova, si possono infatti ottenere risultati ben più significativi senza molti sforzi. Partiamo dallo scan dei codici a barre; invece di attivare la fotocamera (e relativi consumi energetici) e attendere la messa a fuoco si può utilizzare un sistema dedicato con luce a infrarossi e puntamento che in un istante riconosce qualsivoglia codice, anche a 50-60 cm di distanza.

Nella parte alta del TC25 c'è una cosiddetta "Imager Window" e di lato trova posto un tasto dedicato per la scansione, attivabile tramite apposita applicazione. Si può anche effettuare usando il display come tasto per la scansione, ma i punti più importanti rimangono: velocità (guardate il video per rendervene conto), precisione e bassissimo consumo energetico.

APPLICAZIONI PREINSTALLATE CHE FANNO LA DIFFERENZA

Stiamo parlando di uno smartphone Android a tutti gli effetti, quindi sistema basato su Nougat 7.0 e hardware da medio gamma dello scorso anno: Snapdragon 430, 2GB di RAM e 16GB di storage espandibili tramite microSD fino a 128GB. Ma non voglio focalizzarmi sulle specifiche, non è quello il focus. Il TC25 ha poi un comparto connettività più che completo (io sto provando la versione migliore, c'è anche quella con il solo Wi-Fi), quindi navigazione 4G LTE, Bluetooth 4.2 BLE, Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac/d/r/h/i IPv4 e IPv6.

C'è ovviamente il Play Store e la possibilità di installare App come su qualsiasi modello Android, solo che qui, dalla prima accensione, abbiamo un insieme di software dedicati che fanno la differenza. Ne prendo tre per darvi un'idea delle funzionalità.

PTT Express o Push-to-talk - una vera e propria applicazione in stile walkie talkie con tanto di tasto fisico dedicato (sulla sinistra). Semplicissimo da usare, basta attivarlo con una spunta e scegliere il canale tra i 32 a disposizione, basta poi esser sotto la medesima rete Wi-Fi per dialogare con gli altri Zebra e colleghi che lo portano con sé. Altro che WhatsApp.


DataWedge - è l'applicazione che permette la scansione dei codici a barre, si può associare ad altri software così da esser ancor più funzionale, si può ad esempio associare il magazzino o accelerare le operazioni d'inventario. Lettura dei codici a barre o QR code istantanea e dati pronti ad esser elaborati a seconda delle esigenze, se dovessimo usare la fotocamera di un comune smartphone sciuperemmo di certo secondi preziosi.

StageNow - il più complesso dei tre ma, probabilmente, il più importante. Zebra ha sviluppato questo software per la gestione dei terminali in remoto, quindi la possibilità di stabilire dei limiti, effettuare delle installazioni o aggiornamenti senza avere il singolo terminale davanti. Pensiamo ad un'azienda con 100 dipendenti che portano in tasca 100 diversi smartphone aziendali consumer, nel caso si debbano installare delle applicazioni ad hoc, impostare delle barriere (per i social network?) o simili operazioni, il dipartimento IT è costretto a rivederli uno ad uno.

Con StageNow Zebra ha risolto il problema, dopo una prima associazione la piattaforma è in grado di dialogare dal PC di controllo con tutti i terminali registrati, così da eseguire le operazioni sopra citate in un colpo solo. Pensiamo agli aggiornamenti di sicurezza, oppure al controllo dei terminali per eventuale manutenzione (ritorno su questo punto fra un attimo). Insomma, in un ambiente di lavoro è palesemente meglio avere uno strumento realizzato a tale scopo.

GARANZIA, AUTONOMIA E BATTERIA SMART

Altro punto importante riguarda il supporto. Una volta "entrato" in questo mondo ho voluto vederci chiaro e così ho chiesto lumi ai ragazzi di Zebra. Perchè mai un'azienda dovrebbe usare uno smartphone consumer in un simile ambiente? La risposta è stata duplice: la disinformazione in primis, molti magari ignorano la presenza di terminali dedicati come il TC25, e poi ci sono gli operatori telefonici, che in mezzo ai lauti contratti business propongono smartphone a go-go.

Il problema con i terminali consumer sono molteplici, dalla fragilità intrinseca - se non si parla di un rugged - agli aggiornamenti legati al produttore e spesso garantiti per soli due anni. L'impossibilità di controllo dei terminali, se non tramite applicazioni terze, e l'eventuale discontinuità del prodotto nel tempo, con lo stesso operatore telefonico che al primo guasto magari propone un'alternativa aggiornata del dispositivo, favorendo così la frammentazione.


Ci sono davvero un'infinità di motivi per cui, a conti fatti, non conviene ad un'azienda usare sul "terreno" degli smartphone comuni, tra questi ci metto anche l'autonomia e il controllo diretto delle batterie. L'unità montata sul TC25, ad esempio, ha un chip dedicato che può dialogare con il sistema centrale di controllo e riferire sul suo stato di carica ed eventuali problemi, uno strumento utile che potrebbe ritornare utile anche in altri ambiti.

Sono poi rimasto piacevolmente sorpreso dall'autonomia di questo modello, mi ero lasciato ingannare dal solo numero "3.000mAh" e mi sono dovuto ricredere. Il SoC non è certo il massimo della potenza, la risoluzione bassa del piccolo display e tutti gli altri accorgimenti fanno si che si possa affrontare senza problemi una giornata di lavoro. Se usato come un comune smartphone vi permetterà anche di arrivare a sera con un buon 30% residuo.

CONCLUSIONI

Sono curioso di provare altri modelli dedicati a questo settore, d'altronde offrono qualcosa di diverso e puntano a render più facile la vita di tanti lavoratori, toccando pochi ma semplici punti. Questo Zebra TC25 costa circa 420€ + IVA, ma sono previste diverse varianti più economiche che sacrificano un po' di RAM, la connessione mobile o altro.

Vi ho riassunto in breve la mia esperienza, ma ovviamente ci sono tanti altri dettagli su questo terminale e sulla categoria in generale, in questa pagina trovate tantissimi dettagli in più.

Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 270 euro oppure da Media World a 329 euro.

103

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Claudio M.

Scusami se rispondo con notevole ritardo. Lavoro in una "delivery station", quella che riceve i pacchi dalle filiali (quando, nel tracking, vedi Amazon logistics siamo noi) che li distribuiscono (quelle nel mirino della stampa, di cui non posso dire niente, perchè non ci lavoro) e devo dire di trovarmi davvero bene: assunto direttamente da loro dopo solo 7 mesi di interinale (sono stato fortunato e mi do anche da fare), acqua e macchinetta del caffè gratis, musica durante il lavoro, sala relax con calcetto balilla e tv, stipendio decente, forse un po' basso per la notte fissa, spesso organizzano tornei di calcetto balilla, bowling, serate in maschera. Dopo anni nei corrieri espressi nelle cooperative, posso dire di aver trovato l'America :D

Spero tu sia un troll o pagato.
Fai veramente ridere.

Marco Revello

Sentito il fenomeno?
Dice che 420 euro + iva sono troppi ma vuole mettere ripetitori wireless per tutto il magazzino.

Riccardo

Non puoi interfacciare il lettore con il pc scaricando la memoria del lettore o con un protocollo wireless?

Riccardo

Mi spiace per te, ci ho lavorato a Manhattan... dipende da cosa fai, è molto specifico l'utilizzo di questo prodotto mentre tu parli di logistica come se tutto fosse legato a un dispositivo come questo. Ti do ragione se proprio vuoi. Io ho solo detto la mia

sopaug

no perchè lui vive nel suo universo dove il telefono deve far girare i giochini e partire facebook 1ms più veloce. Sprechi tempo :) Se vai avanti tra un po' ti suggerisce di installare una custom rom per qualche motivo vedrai

gamem

Io questo pagliaccio (che a quanto pare fa cose strane con siri) lo blocco.

Marco Revello

Cosa sarebbe in grado di fare con quella configurazione che non è in grado con snap 430 2-16 GB espandibili a 128?
Oltre a non poter installare giochi, off course.
P.S. é un dispositivo da magazzino, IP 65, non da cantiere IP 68
P.P.S. calcola che nel prezzo c'è anche il software specifico per la gestione del magazzino

Tiwi

snap 600 con 3-32gb di memoria- android 8 - IP68 display da 5 pollici

Marco Revello

Sul lavoro, il terminale è sempre sull'impugnatura.

0x1d3

Normalmente un terminale per il nostro magazzino lo paghiamo 3 volte quel prezzo ;)

Marco Revello

Secondo me non ha mai lavorato.

Marco Revello

Un lettore di codice a barre con schermo SENZA walkie talkie e connessione 4G (zebra mc 330) costa 900 euro, basta cercarlo su internet.
Dov'è che spendi meno?

Marco Revello

Cosa preferiresti sentirti dire?
I miei fornitori DEVONO avere a catalogo ma soprattutto a pronta consegna alcune migliaia di articoli diversi, fatti da produttori diversi e con tempi di consegna diversi.
Non utilizzassero una gestione del magazzino studiata da prima di iniziare a costruire il capannone rimarrebbero piccoli fornitori di provincia. Questo terminale, oltre ad avere un lettore di codice a barre a un walkie talkie, come dici tu, ha un lettore always on (non devi ogni volta accendere la fotocamera, ma ha anche una serie di software integrati tra terminale e computer fisso per tenere il conto di quanto materiale ci sia ancora in magazzino, dove fisicamente si trovi questo materiale, quando si arriva pericolosamente alla rottura dello stock, quando ordinare in maniera che se c'è rottura dello stock questo avvenga al massimo una volta l'anno, la stampa delle bolle accompagnatorie e, a fine anno, quali articoli sostituire lasciando andare a esaurimento il materiale disponibile passando al nuovo articolo.
Tanto per renderti l'idea, per fare una finestra, il fornitore di ferramenta deve fornire 15 articoli diversi, ognuno col suo codice specifico.
Basta come risposta?

sopaug

vai in un negozio e chiedi di rinunciare al lettore di codice a barre, volpe.

sopaug

contando il costo dei singoli device ai quali supplisce, sì.

sopaug

" il mondo business sembra sempre più che non possa fare a meno di utilizzare iPhone"

bevi di meno.

The_Th

lasciatelo dire, non hai mai lavorato con la logistica...

The_Th

se metto il gestionale nel pc non me lo posso portare dietro sempre...
se lo metto su un telefono non ho lettore codici a barre nel telefono

come collego il lettore codici a barre al telefono? con un cavo otg?

The_Th

se devi girarmi il magazzino con una lista di codici prodotto da prendere dove me lo metto il gestionale? nel pc in ufficio?

The_Th

tipo? un pc in ufficio che non vedi mentre sei in magazzino?

fabbro

sta sviolinata pro apple fuori contesto a cosa serve?a parte che è piena di cose opinabili.
Di che mondo business parli?io di magazzinieri con l'iphone non ne ho ancora visti, forse parli di altri livelli aziendali che non sono quelli presi in considerazione in questo articolo

Riccardo

ok allora prendi solo il codice a barre se non ti serve il telefono, oppure prendi entrambi ma spendi molto meno

Riccardo

si, questo è vero ma anche l'impugnatura sulla quale devi montare il telefono dovresti averla appresso, altrimenti rinunci all'ergonomia di tale soluzione

Riccardo

questa si che è una risposta che non dice nulla

Riccardo

si ma a parte il discorso che hai fatto per il terminale in radiofrequenza, il software lo puoi avere su altri dispositivi mica solo su quello

Riccardo

esistono lettori wireless e il gestionale puoi farlo girare su un altro dispositivo...

Riccardo

si ma il gestionale lo puoi mettere anche su un altro dispositivo...

Riccardo

guarda che ne esistono di lettori wireless...

The_Th

peccato che il lettore di codici a barre è fisicamente legato al pc dal cavo...e se fossi wireless non vedresti il monitor a più di 3 metri...

The_Th

falso, immagina un magazzino con qualche centinaio di migliaia di pezzi, magari piccoli e simili tra loro
Ora immagina che per iniziare la produzione devi prendere dal magazzino n pezzi, ovviamente non sai dove sono a memoria, e visto che ci sono molti pezzi tra loro simili non li ricordi a memoria...
bene o parti e giri per i magazzino alla ricerca del pezzo e impieghi anche ore, o prendi un dispositivo collegato al gestionale che ti indica quali pezzi prendere (leggendo dall'ordine di produzione) e ti indica in quale punto del magazzino sono (visto che sei intelligente e hai mappato il magazzino) e quando arrivi davanti ti conferma che stai prendendo il pezzo giusto indicandoti il codice prodotto/articolo...
immagina che per la produzione ci sia anche la tracciabilità del lotto, così quando arrivi al pezzo giusto devi anche prendere quello del lotto giusto...

The_Th

ma lo vuoi capire che non è un lettore di codici a barre semplice?
integra un sistema operativo, sul quale fai girare delle applicazioni integrate al gestionale, così puoi spostarti per il magazzino e leggere i codici a barre dagli scaffali...
con un lettore di codici a barre usb non ti muovi dal pc...o hai un cavo di qualche centinaio di metri...

The_Th

evidentemente non hai idea di quanto costi un terminale in radiofrequenza utilizzato dalle aziende di mezzo mondo per la gestione del magazzino...
Non parlo dell'azienda di 5 dipendenti con il magazzino che è una stanza, parlo di aziende grandi, dove il magazzino conta centinaia di migliaia di pezzi magari simili tra loro, che non puoi ricordare a memoria...

The_Th

forse non hai chiaro a cosa serve...
non è il dispositivo per fare "i fighi" alle riunioni, ma un dispositivo utilizzato da chi sta in magazzino e deve leggere i barcode dagli scaffali, da un negozio che fa un inventario o vende direttamente da un palmare...
I dispositivi apple avranno delle qualità innegabili (la mela disegnata è sicuramente tra queste), ma hanno anche dei limiti...

Marco Revello

Evidentemente non hai mai visto un magazzino con alcune migliaia di articoli differenti.

Marco Revello

In tutta onestà, prima di sparare sentenze dovresti andare a vedere chi sono questi tizi di Zebra.
Non sono dei costruttori di smartphone che tirano fuori un terminale da gestione del magazzino ma costruttori di dispositivi per la gestione del magazzino che hanno aggiunto a catalogo uno smartphone che utilizza il loro software ed è integrato in un sistema di gestione di loro costruzione.
Poi se a te piace giocare con Apple fai pure ma chi lavora usa CAD che girano su Windows, usa macchinari con Windows embedded e, sinceramente, non ho mai visto in nessuna officina dispositiva Apple. Tolto naturalmente dagli uffici dirigenziali o dal settore grafico.

Marco Revello

E un telefono. Siamo già a 3 dispositivi da tenere in tasca.

Marco Revello

Un'azienda che ha bisogno di un lettore di codici a barre può prendere un redmi. Poi però deve dotarsi di un secondo dispositivo da usare come lettore di codici a barre. Tra i miei fornitori un lettore di codici a barre è la prima necessità per la gestione del magazzino.

Riccardo

mi sembra una forzatura... con un lettore di codici a barre e un walkie talkie fai la stessa cosa

Riccardo

evidentemente non capisco come si possa spendere 400 € per un lettore di codici a barre e un walkie talkie

Riccardo

bravo

Riccardo

se un'azienda spende 400 € per un walkie talkie e lettore di codice a barre allora si, ho capito tutto

Riccardo

si ma dove non sono fondamentali il lettore di codice a barre integrato nel telefono puoi farne a meno... il punto è un'azienda spenderebbe 400 € per un walkie talkie e un lettore di codici a barre?

Guccia

In tutta onestà, professionalità fa rima con Apple: sistema operativo che è una roccia grazie alla sua stabilità, alla sua sicurezza, ma anche alla sua perfezione estetica e di funzionamento, unito ad un hardware che non ha rivali in nessun altro dispositivo della concorrenza (sembra che sia scolpito da un blocco unico tanto è solido).

Insomma, il mondo business sembra sempre più che non possa fare a meno di utilizzare iPhone, che, tra le altre cose, dialoga perfettamente con tutti gli altri dispositivi Apple. E, considerata la vistosa crescita che sta interessando i Mac, MacBook e tutti gli altri gioielli cupertinesi in ambito professionale, quest'ultima voce sembra avere una rilevanza sconosciuta in passato.

angelo

Cadute comunque "normali", non più di 2 metri sicuramente

FCava

si vede che non capisci proprio niente del lavoro che fa chi usa queste apparecchiature

FCava

non hai idea di quanto costino terminalini così.... Questi sono regalati

Top Cat

Roy

sono folle lo so.. ma ho proprio una repulsione verso chi guarda lo schermo e non la camera durante un video. Sembra che stia parlando con un'altra persona.

per il resto non male questo settore ed effettivamente per chi ne fa parte, è un'ottima soluzione

Alberto

Se gli interessa mi sta arrivando un oukitel wp5000. Nuovo, chiuso e originale. pensavo di venderll sui 160€ (costa 235$ dalla cina, in italia sui 300€)

Android

RECENSIONE Oppo Find X Lamborghini Edition: stupendo ma non perfetto

Apple

iPhone Xs, Xs Max, Xr e Apple Watch Series 4 | Video anteprima da Cupertino

HDMotori.it

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini

Apple

Apple: arrivano i nuovi iPhone 2018 | Live blog e Streaming