Amazon, trovato l'accordo coi lavoratori per il centro logistico di Piacenza

23 Maggio 2018 93

Amazon e i sindacati hanno trovato un accordo per i dipendenti del centro di Piacenza, che scioperarono lo scorso Black Friday. Le condizioni del nuovo contratto sono state sottoposte all'opinione dei dipendenti stessi in assemblea, e hanno ricevuto più del 68 per cento di consenso.

L'accordo sarà attivato dal 17 giugno in forma sperimentale per un anno, poi se ne giudicheranno i risultati. Ogni settimana i dipendenti alterneranno il turno della mattina (dalle 7 alle 15) e quello del pomeriggio (dalle 15:30 alle 23:30). Il turno notturno (da mezzanotte alle 4 da gennaio ad agosto; dalle 23:30 alle 7:30 da settembre a dicembre) sarà fisso su base volontaria, con maggiorazione della paga del 25 per cento (prima era del 15 per cento). Se non si troveranno abbastanza dipendenti volontari per il turno notturno, si implementerà la rotazione su tre turni.

Weekend - In un periodo di otto settimane, i dipendenti lavoreranno almeno un weekend intero (sabato e domenica), due weekend solo il sabato e un weekend solo la domenica. Gli altri quattro, consecutivi, saranno di riposo completo e saranno "lunghi" (tre giorni consecutivi).

Per i sindacati coinvolti si tratta di un risultato "storico"; dice Francesca Benedetti di Fisascat CISL:

Il nuovo modello turni garantisce nei vari reparti del sito di Castel San Giovanni la job rotation omogenea nelle mansioni e nei carichi di lavoro eliminando di fatto i turni imposti unilateralmente da Amazon che apre finalmente le porte alla volontarietà della prestazione notturna riconoscendo anche un ristoro economico per chi svolge i turni disagiati, con un importante incremento economico mensile, stimato da 70€ a 97€ a seconda del periodo lavorato.

Per Amazon, tuttavia, il dialogo con i lavoratori è la prassi:

Non si tratta di un precedente. In ogni Paese in cui siamo presenti dialoghiamo con le rappresentanze dei lavoratori. Riteniamo fermamente che il dialogo e il rapporto diretto con i lavoratori sia il modo più efficace per rispondere alle loro esigenze.

Schermo Oled da 6 pollici in dimensioni contenute? LG V30, in offerta oggi da Tiger Shop a 347 euro oppure da ePrice a 410 euro.

93

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Neutron

e infatti nessuno ti obbliga a farlo.

Ivan

Non é che puoi scegliere... La notte la devi fare punto! .. te lo dicono prima se sei disposto a fare la notte... Per quelli che ci lavorano, la fanno tutti non c'è bisogno di cercare il volontario!! Finalmente due che capiscono!! ...

massimiliano lilli

Bravo finalmente qualcuno che capisce

matteventu

Vai a fare richiesta per il reddito di cittadinanza, va.

CastSimone

La storia del braccialetto io la vedo come una cosa positiva, va più a penalizzare i fannulloni che la gente che realmente lavora, lo farei volentieri mettere dove lavoro io a certi elementi che prendono quanto me per stare "fermi".
Comunque si, se si parla in generale fa abbastanza schifo come situazione, è assurdo che un lavoro del genere sia considerato una buona opportunità lavorativa, il fatto è che stiamo pian piano abbassando anche i nostri standard. Qualche mese fa ho fatto un workshop in Germania e mi sono reso conto della differenza abissale che c'è nel loro mondo lavorativo, loro possono permettersi di rifiutare offerte lavorative che in Italia puoi solo sognarti, noi spesso con la scusa dello stage aggratis daremmo anche il c**o pur di lavorare in un determinato posto, solo perché fa curriculum. E mi ci metto in mezzo pure io, che sto pensando di fare uno di quei tirocini a pagamento mascherati da "master" tutti nostrani.

Body123

Più soldi ma vita di m****, lasciamelo dire. In quel periodo che hai il turno notturno praticamente non hai vita sociale, quando gli altri dormono tu sei sveglio e lavori, quando gli altri sono svegli e "vivono", tu stai dormendo per riposarti per la notte successiva in cui dovrai di nuovo lavorare. Oltre al fatto che dormire di giorno non è granché bello, fra rumori della città, chi ti suona al citofono, telefono che squilla ecc. e se hai una famiglia con bambini anche peggio.

matteo

Per me è così da qualche mese. Ho fatto prime esclusivamente per ricevere un prodotto in un giorno e ce ne sono voluti 3. Per altri ordini successivi di poche settimane lo stesso. Per non parlare delle attese bibliche con l'altro account (senza prime) dove è quasi nella norma ritardare e a volte dopo giorni/settimane senza notizie se ne escono che hanno avuto un problema e devo attaccarmi perché non hanno il prodotto. Servizio molto peggiorato negli ultimi tempi. Ora è qualche settimana che non faccio ordini

Gupi

Ma son d’accordo con te, di questi tempi fare l’operaio è diventato un lusso, io parlavo in senso assoluto, il discorso poi è da ribaltare sulle varie realtà locali etc..

Purtroppo spesso vengono evidenziati solo macrocasi come questo di Amazon, dimenticandosi della percentuale maggiore di lavoratori schiavizzati (senso del mio primo post).

Pensa che per la storia del braccialetto si è alzato un polverone, quando in realtà, lo vedo già applicato Da un paio d’anni negli stessi settori o in mansioni simili. Qualcuno ha mai detto nulla??

CastSimone

Appunto, e allora dopo aver letto gli "scandali" che sono usciti fuori, con titoli allarmistici verso la tutela del lavoratore, non ti sei fatto una sonora risata confrontando il lavoro in amazon rispetto a quello che hai fatto? Non so tu, ma mediamente in una giornata lavorativa un cameriere li fa i suoi 20 km e non lavora di certo solo 40 ore settimanali, ma ne fa anche il doppio e senza giorni di riposo per mesi, con una paga che se suddivisa per le ore lavorative è simile a quella di un cinese. DI queste realtà ne esistono a migliaia in Italia, in ogni città e ci andiamo a scandalizzare per Amazon?
Che poi ti ripeto, non sono di certo i lavori più logoranti, quindi fare l'operaio ad amazon si, è un ottima opportunità. Non può essere di certo considerato il lavoro della vita, ma di questi tempi io ci metterei subito la firma.

The_Th

ci sono tantissime aziende che lavorano su 3 turni, e tante che lavorano a ciclo continuo...alcune di queste aziende non possono mai fermarsi...
se non vuoi fare la notte lavori in un altro posto...

fress93

io provincia di Roma e uguale, quasi mai spedizione 1 giorno e peggio ancora ultimamente usano sempre le poste italiane invece dei corrieri, che mi causano ritardi di consegna in continuazione e anche se mi sono lamentato varie volte ho solo ottenuto infinite mail di scuse e 2 mesi extra di Prime, con cui ci faccio poco ormai.

The_Th

ho avuto a che fare con vari magazzini di logistica, e quelli dove si sta bene sono 1 su 1000...
e sono stato molto ottimista...

il 99% di quelli che conosco fanno statistiche giornaliere sull'efficienza, basate sulle righe evase per ora lavorata...tanto per dire una delle cose tanto criticate ad amazon...

Marco Fantin

È dall'alba dei tempi che si dei

Gianni Papera

La differenza sta pure nelle responsabilità che uno si assume con tutto il rispetto.

Un operaio quando stacca stacca.

densou

lascia perdere i trolloni o i "compagni di merende", io non son del Sud eppure {nato & cresciuto} in questo capoluogo il metodo "clientelare" + "nepotismo" son sempre stati i padroni [e la rovina di persone come il sottoscritto, NON disposte a piegarsi a certe metodologie]

Senza andar troppo oltre, la semplifico con: "lettera di presentazione", "referenze", altre righe formali SEMPRE ESPRESSAMENTE RICHIESTE all'estero perché semplice loro prassi, finché non ho varcato il confine e visto/toccato con mano, mi parevano arcane stregonerie siccome QUI non ce ne era bisogno.

Danny #

Per quale motivo dovrei inventare una storia del genere? Per due Like virtuali a un nickname? Dai su, il nickname mi permette solo di parlare liberamente o dire le cose come stanno mantenendo la privacy, se mettessi il mio nome chi mi conosce saprebbe a cosa è a chi mi riferisco.
Nell'azienda in questione gli informatici non servono granché, ne sono consapevole, ma perché non dare ruoli di responsabilità o anche solo più gradevoli a loro e scegliere invece altri? Informatici ma anche le altre lauree eh, chi ha fatto un certo percorso di studi ha per forza di cose determinate competenze che altri non hanno, anche solo una mente più raffinata.
Non invento niente io, mai.

ilcrudoeilcotto

Ma a voi prime funziona come prima? Io sono a Roma e ormai da almeno 3 o 4 settimane le spedizioni anche con prime sono diventate molte volte di 3 o 5 giorni, e diventato raro trovare prodotti 1 giorno mentre prima era la normalità. Sta capitando anche a voi? La situazione e diventata talmente lenta rispetto a prima che sto pensando di disdire prime tento a questo punto non mi sta dando nessun vantaggio

Luigi

A me sembra una storia inventata ... gli informatici sono cercati con il lumicino

Neutron

a) turno di notte= più soldi, nelle aziende dove lavoravo io c'era davvero la fila per farli , soprattutto tra i giovani.
b) discorso condivisibile il tuo, ma allora il problema non è amazon, è il capitalismo

Neutron

"far fuori" amazon è una parola grossa.
ma basta poco per rendere poco vantaggioso investire in italia.
e sarebbe un male davvero per tutti

capitanouncino

Capisco il velo di ironia nel tuo messaggio, ma se anche fosse io sarei ben felice di pagare 39€ all'anno un servizio del genere quantomeno per una buona causa.

Danny #

Grazie cosa?

Gupi

Ho anche quello nel curriculum, so di cosa parli

John

Lavorare in un magazzino (che oltre tutto è rinfrescato d'estate e riscaldato d'inverno e qui in Italia non ne ho ancora visti di questo tipo) non è paragonabile ad una cucina

CastSimone

Hai mai lavorato in qualsiasi struttura ricettiva italiana? Hotel, chalet, ristorante?
No perché nel caso tu non ci abbia mai messo piede capisco perché consideri "logorante" il lavoro ad amazon.

CastSimone

Amazon sembra un posto d'oro perché il resto fa ca**re. Anche nello settore logistico ne avrei di storie da raccontare di aziende italiane che trattano realmente gli operai come schiavi.
Onestamente dei servizi che spesso si sono visti in tv, che cercavano di mettere in cattiva luce la realtà di amazon, ho sempre constatato che la gente vive in un mondo parallelo, perché in quello che vivo io tutti i giorni un lavoro come quello offerto da Amazon è veramente oro colato (triste dirlo ma è la pura verità).
Per non parlare poi del settore agricolo nel profondo sud.

luigiesse21

Si certo, su base volontaria MA con la clausola che se non si dovessero trovare lavoratori notturni ruoterebbero tutti su 3 turni. Me la immagino la fila per il turno di notte in magazzino. Risultato rotazione su 3 turni compresa la notte. Se non ci fossero volontari notturni si dovrebbe CHIUDERE il magazzino. I beni acquistati online non vengono prima del benessere psicofisico del più inutile dei lavoratori. Ricordiamoci sempre che si tratta di PROFITTO PRIVATO. Arricchimento di un'azienda, poco importa se negozietto o multinazionale. Siamo noi che gestiamo l'economia, non dev'essere l'economia a gestire noi. E così dovrebbe essere in tutte le aziende del settore al di fuori della sanità d'urgenza e delle forze dell'ordine.

maset

Ecco il perché di prime a 39 euro.

luigiesse21

Ma dove vivi? In una grande azienda senza la laurea magistrale attinente al settore lavorativo ormai non puoi lavorare neanche come segretario, figuriamoci come funzionario o dirigente. I laureati che fanno gli operai sono quelli magari che dal sud non si sono voluti/potuti spostare o che hanno una laurea triennale o non attinente. Forse tu vuoi dire in una grande azienda a conduzione familiare. E grazie...

Mistizio

Fai prima a elencare i settori vigilati per davvero...

alexanyone

La differenza sta nel guadagno economico. In 5 anni un manager guadagna ben più di un operaio e se riesce a gestire bene i suoi guadagni può fare anche altro nella vita. Allo stesso modo, se un operaio riesce a gestire bene la sua salute, può fare quel lavoro per anni felicemente. Tutto dipende dall'ambiente in cui si lavora. Se vengono rispettate le norme di legge, e non vengono considerate impicci al lavoro sia dai proprietari che soprattutto dai lavoratori, che molto spesso non le rispettano coscientemente, il lavoro per quanto logorante può essere gestito felicemente. Condizioni sine qua non è che il posto sia sicuro e con una paga dignitosa,relazionata alle responsabilità e al carico di stress psicofisico sopportato.

Ratchet

Ma non dovrebbe essere la normalità?

Randolph Carter

La contrattazione decentrata fermo restando le norme nazionali? Sì, sei furbo proprio, eh

Danny #

È il motivo per cui abbiamo una delle peggiori classi politiche dell'Occidente?

Danny #

Chi più e chi meno e il tipo di logorio è ugualmente diverso.

Danny #

Non immagini neanche quante persone conosco che hanno come desiderio quello di fare l'operaio :)

The Dark Master

Funziona più o meno così anche a Cuba, sotto la dittatura Comunista.

Danny #

Esempio problema italiano: grossa azienda, una delle principali in Italia.
Nuovi assunti in posti dirigenziali e/o di ufficio: un diplomato con 60 e a seguito di una bocciatura. Un altro diplomato con 64 perennemente a rischio bocciatura. Un terzo diplomato con 70.
Tutti con forti raccomandazioni, quasi sempre politiche.
Posti da operaio nella catena di montaggio: due laureati in informatica, uno in scienze della formazione e un altro in lettere.
Tutti con raccomandazione privata: il padre lavora come operaio nella stessa azienda.
Un altro ha conseguito la laurea durante il lavoro almeno per poter scalare e diventare caporeparto ma è stato preferito un diplomato con 65, sempre sotto raccomandazione.
Ovviamente, tutti questi laureati hanno avuto voti al diploma da 80 a 100 e lode e tutti hanno sempre lavorato al meglio, pur nella catena di montaggio.
A un diplomato con 100 ma senza raccomandazione alcuna hanno offerto, come posto di lavoro, le pulizie.
Stiamo parlando di una delle principali aziende del Sud Italia.
Questo è il Bel Paese, questo è il Sud e qualcuno osa ancora dire che un Movimento come i 5 Stelle è stato eletto per il "reddito di cittadinanza" e non perché c'è tanto di quel marcio da vomitare per ore?
Le grandi multinazionali almeno sono, in genere, un filo più meritocratiche. Giusto il tempo di imparare gli usi e i costumi di questo "bel paese" (soprattutto al Sud).

Word_Life

E se io avessi parlato con diversi lavorati per Amazon che si ritengono soddisfatti del proprio lavoro?
Ci sono sicuramente stati dei casi di lavorstori di determinati magazzini sfruttati, ma nella maggiorparte dei casi è un lavoro come un altro (indubbiamente logorante, eh).

I media ovviamente vanno a nozze con queste cose

DeeoK

Più che moralisti, sarebbe ora che in Italia si smettesse di puntare continuamente al ribasso su tutto.

Gupi

Dipende da cosa intendi, operaio = lavoro con cui ci puoi campare una famiglia e vivere dignitosamente? Si

Operaio = lavoro che tutti da piccoli sognano di fare? No

Danny #

Da quando l'operaio non è il posto della vita?

Danny #

A me sembra tutto normale, cioè questa è la condizione standard del lavoro operaio in ogni azienda decente.
Io avevo il turno spostato un'ora prima ma vabbè, forse è anche meglio così che non dover iniziare alle 6.
Spero però che inizino anche ad assumere a tempo indeterminato perché di precariato si muore e fancul0 alla legge Biagi e tutte le successive.

OnePlus 6

Basta vedere negli USA con Trump e le poste... Hai perfettamente ragione

Gianni Papera

Ho visto General Manager logorarsi più di un manovale nel giro di 5 anni, sembrava che per loro fossero passati 20 anni.

Ogni lavoro se troppo intenso ti mangia dentro, c'è poco da fare.

Andate a vedere come stanno di cervello le persone che hanno fatto lavori di responsabilità per 30 - 40 anni, sono degli ebeti.

DeeoK

E' un discorso privo di senso e piuttosto banale, in realtà.
Non c'entra una mazza il discorso di far festa e uscire, è slegato dal mondo del lavoro (almeno per come l'hai considerato tu).
Il punto è che ognuno è portato per cose diverse e sono altrettanto diverse le necessità del mercato. Per farla semplice, non puoi fare l'amministratore se non hai persone da amministrare.

Presupporre che uno solo perché operaio abbia passato la giovinezza ad ubriacarsi invece che studiare fisica delle particelle è ridicolo e supponente ed è altrettanto ridicolo che visto che non ha fatto l'università si meriti un contesto lavorativo privo di sicurezze e dignità.
Così come ci sono svariati percorsi di laurea che possono portarti ad essere disoccupato o a dover ripiegare su altro (e senza nemmeno tirar fuori Scienze della Pace e roba simile).
Se in Italia non cambierà il mercato del lavoro a breve nemmeno tu potrai scegliere granché senza espatriare perché qualunque contesto lavorativo è la composizione di una grande quantità di diverse mansioni ed è il loro insieme che garantisce il mercato.

Certe banalità me le aspetto da un 18enne al massimo o da qualcuno che voglia giustificare una giovinezza di mer*a con un presunto piano per il futuro.

Ricordati: la tua attuale occupazione potrebbe diventare il bidello del domani.

ReArciù

io invece sto dicendo che mentre vengono completamente ignorati

Gupi

Appunto, è più facile trovare qualcuno di realizzato fuori dalle linee di montaggio. Fare l’operaio in catena è logorante non solo per legge, ma anche per definizione (o viceversa)

andrewcai

L’importante è fare quello che ti piace e trovare la propria dimensione, così non si vive per lavorare ma lavorare per vivere

DeeoK

E' una visione estremamente semplicistica della cosa.

Apple

Recensione Apple iPad Pro 12.9 (2018): può essere il tuo computer?

Asus

4 chiacchiere con 16 smartphone MEDIO DI GAMMA 2018 | Oggi ore 14.00

Amazon

Come ottenere buoni Amazon fino a 23€ per il Black Friday

Android

Google Pixel 3: live batteria (2915 mAh) | Fine 18.55