Il nuovo Snapdragon Wear 3100 supporterà il riconoscimento degli occhi?

12 Maggio 2018 16

Sono passati oramai due anni da quando Qualcomm presentò l'attuale Snapdragon 2100, un SoC creato appositamente per indossabili e capace, almeno sulla carta, di offrire una migliore esperienza di utilizzo rispetto al vecchio e adattato Qualcomm Snapdragon 400, da cui però ne riprendeva molte specifiche. E' invece oramai notizia di qualche giorno che la stessa Qualcomm sta finalmente lavorando ad un SoC per Wearables tutto nuovo, e che forse vedremo sui primi smartwatch dal prossimo autunno: lo Snapdragon 3100.


Questa nuova piattaforma hardware creata da Qualcomm potrebbe però includere qualche inattesa feature come ad esempio quella del tracciamento degli occhi, rendendo quindi il SoC perfettamente compatibile anche con wearables AR come i Google Glass. Il 3100 dovrebbe quindi essere in grado di monitorare la posizione della pupilla e della cornea supportando fotocamere da ben 120 fotogrammi al secondo senza però riflettere troppo negativamente sulle prestazioni della batteria, utilizzando per questo task solamente a 36 MIPS (milioni di istruzioni al secondo).

Il chip sarà basato sull'architettura ARM Cortex A7 con GPU Adreno 304, ma pare possa includere anche i benefici di un nuovo gestore energetico chiamato Blackghost.

Le novità sembrano dunque essere corpose, speriamo quindi di vedere prima possibile questo nuovo SoC sul mercato.


16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Bau
Desmond Hume

Non mi sembra che quelli attuali costino poco.

Matteo Marchionne

Per mantenere i costi bassi...

Gli smartwatch devono ancora prendere seriamente piede. Se venissero proposti ad un prezzo troppo alto, senza garantirne il supporto per tanti anni, nessuno li comprerebbe

Domenico Belfiore

Concordo

x s.

Siamo nel 2018, esistono gli A35 che sono migliori e a 64 bit. Da uno smartwatch che costerà più di 350€ mi aspetto il meglio, non dei 210/212 riciclati

x s.

Gli A35 sarebbero ideali, visto che sono più piccoli ed efficienti di un A53 e rispetto ad un A7 sono a 64 bit.
Potrebbero usare un processo produttivo moderno che farebbe risparmiare wafer, ma credo che li faranno a 28nm

Orgath

Racimolare.

Domenico Belfiore

Non capisco il motivo per non utilizzare dei A53 che consumano meno di un A7 OK sono indossabili ma non devono fare schifo

Bronx

Mi pare strano ma se è così è un miracolo farci due giorni con una batteria così piccola e io con l hauwei watch sport lte li faccio sempre

Aldo Tedone

28 nanometri

ghost

Perchè sarebbe una cosa utile e pratica, non siamo più negli anni 80-90 ormai conta solo l'apparenza e l'effetto wow

trucido

Non capisco perché Google non realizzi un Android wear completo, che possa seriamente monitorare ogni sport ( ovviamente a livello amatoriale) dalla corsa al nuoto che sia in un certo senso simile all' apple watch..mah

Modho

Ot. dicono che sia in distribuzione l'OTA di Wear Os per ticwatch, qui in Italia.

Bronx

Bisogna vedere se sono a 7 costruiti con quale processo produttivo. Perché poi effettivamente un a7 se prodotto con la litografia attuale e davvero piccolo e parco nei consumi.

x s.

Perché non credono nel progetto ma lo fanno solo per raccimulare qualche soldo riciclando i vecchi 212

Leon94

Non capisco perché non vengano utilizzati gli ARM A32 o A35

Snapdragon 888 vs Exynos 2100: qual è il migliore?

Echo 4° generazione vs Nest Audio: quale scegliere? Tutte le differenze

Il confrontone 2021: Galaxy S21 Ultra vs iPhone 12 Pro Max, Find X3 Pro e Mi 11 5G

5G Standalone: cos'è e quali sono le differenze rispetto all'attuale 5G