Qualcomm e Oppo effettuano la prima video chiamata 3D in 5G

11 Maggio 2018 13

Il 5G rappresenta una delle novità più importanti che coinvolgeranno il mondo delle telecomunicazioni nei prossimi anni. Tuttavia, sino ad oggi, ciò che viene prospettato da tutti i principali attori in scena non è altro che una versione migliorata e più veloce di quanto già possibile con le tecnologie attuali. Download più veloci, streaming più definiti e connettività estesa ad un sempre più ampio numero di dispositivi; questi sono solo una piccola parte dei benefici che verranno introdotti dal 5G.

Qualcomm e Oppo, invece, hanno scelto di andare oltre gli schemi convenzionali e, nel corso della giornata di ieri a Shenzen, hanno effettuato la prima dimostrazione di un qualcosa di totalmente nuovo: si tratta della prima video chiamata 3D su rete 5G. Grazie all'utilizzo di fotocamere particolari e sensori di profondità, abbinati alla bassissima latenza e alla velocità delle rete di nuova generazione, è stato possibile effettuare una video chiamata in tempo reale in 3D, offrendo quindi la possibilità di vedere il soggetto e l'ambiente circostante sotto diversi punti di vista.


Oppo ha affermato che questa tecnologia potrà essere disponibile pubblicamente in appena 6 mesi. L'esperimento è stato svolto utilizzando un Oppo R11s opportunamente modificato, grazie all'inclusione di una fotocamera frontale 3D in grado di catturare sia i dati relativi ai colori che alla profondità del soggetto. Tutte le informazioni sono state trasmesse su rete 5G ad un tablet che ha mostrato il volto dell'utente in 3D.

La società cinese ha affermato che questo è un primo passo verso il supporto all'UR ovvero la Realtà Ubiqua, che permetterà di creare modelli 3D che - applicati alla Realtà Aumentata - garantiranno un livello di telepresenza mai sperimentato prima. Oppo potrebbe integrare questo genere di fotocamera sul suo primo top di gamma dotato di connettività 5G, atteso per i primi mesi del 2019.


13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
wanax

Davvero, che operatore? Io a Venessia con Wind avevo anche 4g, ovvio non era la rete migliore del mondo (comunque c'erano dei punti ciechi), ma al di fuori degli edifici no problemi

Alex4nder

L'unica applicazione utile per le videochiamate 3D è per gli ologrammi in stile Star Wars

ydlale

Solo sperimentazione al momento io a Venezia centro storico il gsm è la rete da me più utilizzata x le chiamate

Fede64

Io non ne capisco molto, ma se quello che scrivi è vero mi sembra un utopia parlare di copertura nazionale

Michele Toni

Idem Modena e provincia

Simone BB

le celle 5g hanno una copertura di un centinaio di metri, quindi la
copertura 5G sarà molto scarsa nei primi anni.. in periferia poi non
parliamone.

trhistan

Credo dipenda tutto dalle zone che frequenti abitualmente.
A Reggio Emilia dubito che prima del 202X sia disponibile questo tipo di copertura; in più dubito sia utile prima di 3/4 anni successivi alla copertura.

emmeking

*kinect

istin

Fotocamera 3D ovvero er Kinetic

Fede64

Si possono fare solo pronostici, fatto sta che, vista la stagnazione dei mercati, il 5g sarebbe la scossa per ridare vigore alle vendite, percui potrebbero essere più veloci del previsto

Tx888

pero voglio piani con almeno 500GB e latenza sotto 5ms

Michealknight

si, il 5g cosi come l'implementazione effettiva non si vedrá prima di 2 anni, e questa é una data per le grandi cittá ,il resto chissá.

Fede64

Ma se corrono cosi veloci per implementare il 5g, vale la pena di cambiare telefono quest' anno?
Mi sa che l'anno prossimo i telefoni 4g saranno poco più che carta straccia, commercialmente parlando, ovvio

Huawei Watch GT 2 Pro: titanio e vetro zaffiro per diventare elegantissimo

La pandemia ha incentivato i pagamenti digitali: è la fine del contante?

Recensione Nubia Watch: molta forma, poca sostanza

Amazon Fire TV Stick e Cube, guida all'acquisto: modelli, differenze e prezzo