Recensione Garmin Forerunner 645 Music

09 Maggio 2018 160

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Sul correre con la musica abbiamo già discorso. È l'ideale per il jogging, una buona idea nelle uscite di recupero, comodo nei lunghi ma anche sconsigliato per gli allenamenti intensi, quando sentire il proprio corpo ha la stessa importanza di un buon paio di scarpe. Considerazioni che si estendono ad altri sport e all'attività fisica in generale, ma sempre tenendo in mente che la musica ha un effetto doping, e che in gara non si può sfruttare.

Forerunner 645 Music è il primo sportwatch Garmin con memoria interna per ascoltare la musica offline, senza avere lo smartphone o una connessione ad internet. Dopo averlo visto in anteprima alla presentazione di Las Vegas, ho provato un modello con cinturino nero per due mesi con l'idea di confrontare i risultati con quelli del mio Forerunner 935 quotidiano. Così ho corso la Maratona di Padova 2018, 36 km della Maratona di Roma 2018, e diversi allenamenti con i due orologi al polso monitorando tutto il necessario per poi arrivare ad oggi, alla resa dei conti.

Nello shop ufficiale Garmin, Forerunner 645 costa 399 euro in edizione base, e 449 euro in edizione Music. È disponibile con cinturini di diverso colore, gli stessi del VivoActive 3 - ma potete anche usare dei comuni ricambi da 20 mm. I prezzi online sono più bassi, per quanto il prodotto sia ancora nuovo quindi, ancora, nell'ordine dei 400 euro.

Forerunner 645 Music per lo sport

Dicevo, la Maratona di Padova 2018. È stata la mia prima volta sotto le 3 ore; l'ho corsa in negative split (la seconda parte più veloce della prima) con arrivo al massimo sforzo proprio per restare su 2 ore e 59 minuti. Chi è interessato, trova i dettagli della gara su Strava. Una gran bella soddisfazione dopo i mesi di infortunio per una frattura da stress, a un anno esatto dall'ultima Maratona di Vienna 2017.

Così come è stata una piacevole conferma per il Forerunner 645 Music, affidabile quanto il 935 quando si tratta di GPS e di lettura cardio. Le altre prove me ne avevano anticipato l'idea, ma il riscontro in gara, in mezzo a migliaia di corridori con uno o due GPS accanto a te, ha un valore diverso dalla corsa in solitaria, nel silenzio della mattina, magari a cielo scoperto. Ecco qualche risultato per capire meglio.

FORERUNNER 645
km / passo / bpm
FORERUNNER 935
km / passo / bpm
Corsa lenta
TE anaerobico/aerobico
18,05 / 4'55'' / 152
0,6 / 4,8
18,41 / 4'54'' / 154
0,6 / 4,3
Corsa media
TE anaerobico/aerobico
26,02 / 4'25'' / 159
1,8 / 5,0
26,05 / 4'25'' / 158
1,8 / 5,0
Lunghissimo
TE anaerobico/aerobico
36,17 / 4'22'' / 155
0,1 / 5,0
36,06 / 4'23'' / 162
2,9 / 5,0
Maratona di Padova 2018
TE anaerobico/aerobico
42,48 / 4'14'' / 161
0,0 / 5,0
42,53 / 4'14'' / 162
1,8 / 5,0

D'altronde la scheda tecnica dice tutto. Garmin Forerunner 645 Music ha la stessa dotazione di sensori del 935: oltre alle cose ovvie, ci sono l'altimetro barometrico, la bussola elettronica, e il termometro. Ci sono il Wi-Fi per la sincronizzazione diretta (torni a casa, chiudi la porta, e due secondi dopo trovi la traccia già caricata su Connect - e questa caratteristica non è presente in tutti i Fenix 5), l'ANT+ per gli accessori, il Bluetooth Smart 4.0, e l'NFC per i pagamenti con Garmin Pay. Ci sono sia le metriche più moderne come lo Stress Score, il Performance Condition, la stima del VO2 max, il calcolo della Soglia Anaerobica in maniera automatica, sia gli ultimi parametri per l'analisi delle attività come TrainingLoad e TrainingStatus.


Volendo, con l'aggiunta del Running Dynamic Pod o della fascia HRM-Run, si hanno le dinamiche di corsa avanzate come il bilanciamento del piede destro e sinistro, e il rapporto verticale, e l'ultima arrivata, ovvero il calcolo della potenza con l'app Running Power. Trovate tutti questi dettagli nella pagina prodotto del sito Garmin ma, in breve, questo FR645 è uno sportwatch vero, un'evoluzione del FR630, un FR935 più piccolo e più leggero, meglio rifinito e più adatto sia ai polsi piccoli sia all'abbigliamento di tutti i giorni.



Garmin non ha limitato le prestazioni sportive come su Forerunner 235, per dire, o come è da sempre per la serie Vivoactive. C'è il supporto multisport con nuoto (resistenza di 5 ATM) e ciclismo (compatibile con gli strumenti Varia) a spiccare oltre alla corsa, ma anche dei profili già pronti per la palestra (cardio, ellittica, Yoga, step e altri) e il conteggio automatico delle ripetute e delle serie con allenamenti creati da Garmin Connect e poi inviati all'orologio nello stesso modo in cui si fa per la corsa o per il ciclismo.

Qui ci sarebbe da migliorare la visualizzazione sul display delle informazioni registrate; capita che siano troppo veloci, che non si faccia in tempo a leggerle, e capita che la stessa creazione delle tabelle di allenamento sia una cosa lunga e pignola. A volte si vorrebbe semplicemente fare in modo che l'orologio conteggi un tot di ripetizioni per un tot di serie con un riposo di tot secondi, mentre è necessario specificare il tipo di attività da monitorare (così che i sensori possano capire quale sarà il nostro movimento) e, volendo, inserire il peso. È una procedura che si potrebbe alleggerire.

I veri vincoli sportivi di Forerunner 645 Music, magari, sono due: 1) manca il supporto al Triathlon; 2) manca il programma pre-impostato per il nuoto in acque libere - entrambi su 935 e superiori. Sul Triathlon non c'è molto da dire: per forma e dimensioni del pannello, non è l'orologio ideale per fare quel tipo di attività. Il nuoto potrebbe essere una scelta commerciale e non un problema tecnico, una conseguenza di quanto appena detto; Garmin non fa riferimento al supporto delle fasce HRM-Tri e HRM-Swim per quanto la dotazione tecnica non dovrebbe creare problemi.

Nel confronto con Forerunner 935, sia il sensore Garmin Elevate del piccolo 645 sia la precisione del suo GPS hanno retto il colpo. Si sono dimostrati affidabili in tutti i contesti provati: ho corso nei parchi coperto da alberi così come a dieci metri dal mare, in pineta come in città, da solo o, appunto, in mezzo a migliaia di persone e di orologi simili. Per quanto sia difficile fare dei confronti a prova di discussione quando si tratta di precisione GPS (i dettagli cambiano in base a troppi parametri, dal singolo esemplare alla vicinanza di altri sportwatch) e per quando il calcolo della frequenza cardiaca al polso sia influenzato da tantissime cose, dal modo in cui si indossa alla peluria, passando per il polso destro o sinistro e dalle condizioni atmosferiche in corso, Forerunner 645 Music non ha mostrato stranezze, tagli assurdi tra i palazzi, frequenze da infarto o altre criticità importanti.

Ripeto: per concentrarsi sui dettagli servono altri test (l'obiettivo è escludere il più possibile il rumore di fondo, che sia quello dei satelliti o quello della luce solare) quindi valutate i grafici a seguire come creazioni amatoriali. Piuttosto, una considerazione pratica importante è per la velocità del fix GPS di FR645: di secondi più veloce del 935 sia nei punti noti sia nei nuovi luoghi. Durante il lunghissimo alla Maratona di Roma, il 935 ha impiegato quasi 10 minuti ad agganciarsi quando il 645 era già pronto in fase di riscaldamento.

Confronto della frequenza cardiaca tra FR645 e FR935.

645 è anche più veloce nel calcolo del riepilogo di fine attività, in quella schermata "Dettagli" che riesce a mostrare qualche secondo prima del 935. L'analisi contiene gli stessi dati, il firmware è lo stesso, quindi ci deve essere un'ottimizzazione diversa o un hardware appena più reattivo. Viceversa il passaggio da una schermata all'altra, il chiudere e aprire i menù, il semplice punto di attivazione quando si preme un pulsante, è inferiore al 935. Ad ogni modo parliamo di finezze che hanno ragione di essere discusse solo nelle pagine web di una recensione; all'atto pratico, cambia poco.

Forerunner 645 Music per la musica

Come anticipato, Forerunner 645 Music ha 3.5 GB di memoria interna per archiviare file audio da riprodurre a piacere attraverso un dispositivo Bluetooth associato. Non ho avuto problemi con le Aftershokz Trekz Titanium che mostro nel video e con le SkullCandy Grind Wireless, mentre non c'è stato verso di abbinare le Apple Airpods. Sarà un mio problema perché online leggo diversi riscontri positivi. La procedura più semplice per caricare i file è usare il cavetto e un PC/Mac con Garmin Express installato. C'è una sezione apposita per fare una ricerca locale, importare da playlist iTunes, dividere per cartelle o tipologia, e altre comodità simili.

Garmin 645 Music legge file .mp3, .aac, .m4a, .wav e altri, ma non i FLAC. Non fate il mio errore. E non provate a credere di poter scaricare sull'orologio la playlist di Spotify (o di Apple Music, Google Music, Amazon Music) perché non c'è ancora supporto. Al momento, si possono sincronizzare per l'ascolto offline solo iHeartRadio e KKBox. Per gli altri servizi streaming vi serve lo smartphone collegato ad Internet, proprio come in tutti gli altri orologi. Peccato. C'è un altro problema tecnico da aggiungere: i servizi di terze parti come quelli appena citati sono delle applicazioni ConnectIQ, e questo significa che possono accedere a 250 MB della memoria interna. Di conseguenza, ecco che i 500 brani indicativi menzionati da Garmin nelle pagine ufficiali saranno principalmente contenuti caricati dal PC.

Schermate di Garmin Express per il controllo della musica.

Ho avuto problemi a recuperare tracce .mp3 da ascoltare durante la corsa, e scommetto che molti di voi si troveranno nella stessa situazione. Chi ha ancora una libreria musicale locale così vasta da comprendere anche quelle tracce che possono andare bene per l'attività fisica? Io non più, e da qualche anno ormai.

Superato questo si riesce a controllare la riproduzione mentre si corre sia dai pulsanti dell'orologio sia da quelle sulle cuffie/auricolari, si hanno i messaggi vocali sul passo, sulla distanza, sulla fase. Non ho avuto problemi di connessione: non ho mai perso il segnale o sentito un suo decadimento. È una buona notizia perché ricordo benissimo, ai tempi del TomTom Spark, noie simili in certe zone della città.

Considerazioni finali

Tra video recensione e testo scritto, ne è uscito un orologio sportivo molto valido per l'attività fisica (al pari del FR935), più piccolo più leggero degli altri Forerunner, rifinito in modo da tale da apparire più orologio e meno strumento, da indossare in tutti i contesti anche da persone con polso piccolo. Garmin Forerunner 645 può essere uno smartwatch più discreto di Apple Watch, Samsung Gear e i vari Android Wear: riceve e segnala le notifiche, fa rispondere a SMS e chat con messaggi personalizzabili, ha NFC integrato per il supporto a Garmin Pay, e un cardiofrequenzimetro con lettura costante ad intervalli di un secondo. Le funzionalità audio dell'edizione Music sono uniche nella gamma Garmin, ma i limiti di cui abbiamo discusso le rendono comode solo a certe persone. Questo è il primo tentativo; ora l'azienda dovrà riuscire ad integrare i servizi di streaming più famosi (Spotify, Apple Music e via dicendo) per farne un prodotto migliore.

L'unico compromesso tecnico è l'autonomia. Durante la corsa su strada, con GPS, cardio e musica, Forerunner 645 Music mi ha scaricato la batteria del 15.8% l'ora. Significa almeno 6.32 ore di autonomia, e qualche ora in più per quelle attività che non richiedono il GPS o il cardio. È un'autonomia adeguata se la vediamo in termini sportivi, perché vi basta a coprire una maratona, ascoltando musica prima e dopo la gara. Vi basta anche per fare jogging la mattina, passare la giornata in ufficio e ascoltare musica al ritorno, in tram. Apple Watch 3 è l'unico che si avvicina a questi valori mentre tutti gli altri Android Wear (compreso l'ottimo TicWatch Sport) restano sotto.

Ma nell'uso giornaliero non si superano i tre giorni, ed è questo il limite da accettare per avere un telaio piccolo e un peso tanto inferiore agli altri modelli. Nel weekend della Maratona di Padova, col 645 Music carico al 100% il sabato mattina, dopo la gara e due giorni di camminate per la città, sono tornato a Roma il lunedì sera con il 20% di carica residua. Si può guadagnare qualcosa correndo meno km, certo, oppure disattivando la vibrazione alle notifiche o il conteggio dei passi, delle calorie, dei piani e via dicendo. Ma equivale un po' a perdere il senso del prodotto, a non sfruttarlo davvero, senza comunque arrivare ai "dieci giorni o più" del Forerunner 935. In breve, se lo usate per attività fisica giornaliera, ha bisogno di una carica a metà settimana. Vi può andare bene? Prendetelo perché ha stile estetico e precisione sportiva. Io torno volentieri al mio FR935.

Garmin Forerunner 645 Music: pro e contro

Si aggancia al GPS in un attimo e ha gli stessi sensori del 935.È piccolo, leggero, meglio rifinito degli altri sportwatch Garmin.Supporta tante attività sportive, dagli allenamenti personalizzati al monitoraggio automatico.Ha NFC per Garmin Pay.
L'autonomia è inferiore agli altri Forerunner.Manca il supporto ai servizi di streaming musicale.
Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus, in offerta oggi da Clicksmart a 409 euro oppure da ePrice a 499 euro.

160

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
persson

sono rilassatissimo, su internet e fuori, il mio fc a riposo è di 38 bpm

https://uploads.disquscdn.c...

...pensa quanto sono rilassato... :D
i top runner utilizzano quello che devono sponsorizzare e che gli danno, quando uscì il 610, moltissimi top runner lo utilizzavano, e nessuno se ne lamentò mai... tanti recensori, spesso podisti improvvisati o della domenica invece ne dissero peste e corna, perchè è meno faticoso battere sui tasti di una tastiera o chiacchierare allegramente davanti ad un obiettivo piùttosto che sudare l'anima sull'asfalto e sotto il sole. Chiaramente non sto parlando di te, non c'è bisogno di specificarlo... ma visto mai...
toglimi una curiosità, mentre fai ripetute a 3:20 o meno perchè devi premere il dito sul display? cmq si, sarebbe molto più semplice "trovare" il display col dito che un bottone fisico... date le dimensioni dei due componenti...

persson

sono rilassatissimo, su internet e fuori, il mio fc a riposo è di 38 bpm (vedi allegato) https://uploads.disquscdn.c... , pensa quanto sono rilassato...
i top runner utilizzano quello che devono sponsorizzare e che gli danno, quando uscì il 610, moltissimi top runner lo utilizzavano, e nessuno se ne lamentò mai... tanti recensori, spesso podisti improvvisati o della domenica invece ne dissero peste e corna, perchè è meno faticoso battere sui tasti di una tastiera o chiacchierare allegramente davanti ad un obiettivo piùttosto che sudare l'anima sull'asfalto e sotto il sole. Chiaramente non sto parlando di te, non c'è bisogno di specificarlo... ma visto mai...
toglimi una curiosità, mentre fai ripetute a 3:20 o meno perchè devi premere il dito sul display? cmq si, sarebbe molto più semplice "trovare" il display col dito che un bottone fisico... date le dimensioni dei due componenti...

persson

sono rilassatissimo, su internet e fuori, il mio fc a riposo è di 38 bpm, pensa quanto sono rilassato...
i top runner utilizzano quello che devono sponsorizzare e che gli danno, quando uscì il 610, moltissimi top runner lo utilizzavano, e nessuno se ne lamentò mai... tanti recensori, spesso podisti improvvisati o della domenica invece ne dissero peste e corna, perchè è meno faticoso battere sui tasti di una tastiera o chiacchierare allegramente davanti ad un obiettivo piuttosto che sudare l'anima sull'asfalto e sotto il sole. Chiaramente non sto parlando di te, non c'è bisogno di specificarlo... ma visto mai...
toglimi una curiosità, mentre fai ripetute a 3:20 o meno perchè devi premere il dito sul display? cmq si, sarebbe molto più semplice "trovare" il display col dito che un bottone fisico... date le dimensioni dei due componenti...

httpsr://uploads.disquscdn....

persson

infatti la mia era davvero una domanda...

persson

sono rilassatissimo, su internet e fuori, il mio fc a riposo è di 38 bpm, pensa quanto sono rilassato...
i top runner utilizzano quello che devono sponsorizzare e che gli danno, quando uscì il 610, moltissimi top runner lo utilizzavano, e nessuno se ne lamentò mai... tanti recensori, spesso podisti improvvisati o della domenica invece ne dissero peste e corna, perchè è meno faticoso battere sui tasti di una tastiera o chiacchierare allegramente davanti ad un obiettivo piùttosto che sudare l'anima sull'asfalto e sotto il sole. Chiaramente non sto parlando di te, non c'è bisogno di specificarlo... ma visto mai...
toglimi una curiosità, mentre fai ripetute a 3:20 o meno perchè devi premere il dito sul display? cmq si, sarebbe molto più semplice "trovare" il display col dito che un bottone fisico... date le dimensioni dei due componenti...

Riccardo P

Mai parlato o peggio ancora scritto per sentito dire. Ciao.

Riccardo P

Sì, ne ho usati diversi negli anni. Ma non ho la minima intenzione di contraddirti. Pensala come preferisci, ci mancherebbe. Ti basta solo guardare quale sistema di input é usato nei prodotti che usano i top runner. Forse tu riesci a premere il dito sul display mentre stai facendo ripetute a 3:20 o meno, che dirti. Relax, siamo su internet!

persson

tra l'altro, parli per sentito dire o per esperienza diretta? perchè di chiacchiere su touch di Garmin se ne sono fatte tante ma quello che conta sono i fatti... io ne ho due 610 e non mi hanno mai dato il minimo problema (non escludo che a breve non ne arrivi un terzo!), nessun problema al controllo dello schermo, le basette magnetiche hanno sempre fatto il loro lavoro, sempre, e mai avuti problemi al cinturino (alcuni lamentavano lo stacco accidentale del cinturino ai perni sia sul 610 che sull'approach s3).
se mi fossi dovuto attenere a chi pubblica video o fa recensioni, probabilmente mi sarei perso quello che reputo uno tra i migliori terminali per il running prodotti da Garmin, se non il migliore.
questo per dire che quando si danno pareri ed opinioni su un oggetto o su una sua caratteristica andrebbe fatto dopo averlo utilizzato e per lungo tempo.

emanuele alessandroni

Ciao a tutti. Posseggo il 645 da circa 7gg. Le prime uscite tutto ok. Poi le ultime due mi ha dato delle frequenze cardiache veramente poco credibili per me. Troppo alte. Mi sapete dare qualche consiglio? Sbaglio qualcosa?

Tora-Ki

@riccaRiccardo P Ciao. Domanda forse stupida:
Un Apple Watch Series 3 può essere a livello di uno sportwach come il Forerunner 645? E' tanto inferiore (lato sport ovviamente). Grazie in anticipo.

Riccardo P

Va bene, come preferisci ;)

sideman

dai non scherziamo, sei bravissimo a recendire, e bravo a correre, ma di estetica...il Fenix 5 è un oggetto bellissimo, da indossare ovunque rispetto al 935 che è uno strumento sportivo e basta. Ingombrante poi... hanno la stessa cassa...solo quelche mm di altezza...so che non sei un fans del fenix...però via...

Ivan Axel Divenuto

Bella recensione @riccardo mi verrebbe a sto punto una domanda, per chi non volesse spendere i soldi del 935, ma la versione non misic del 645 a sto punto dovrebbe avere le medesime funzioni del 645 music ma avere la batteria che dura notevolmente di più?? Grazie in anticipo per la risposta

persson

Bottoni tutta la vita anche no.
La sola cosa posa positiva che potevano avere i 405/410 era la quasi totale assenza dei pulsanti fisici per la introduzione della ghiera a sfioro, che nei primi esemplari era abbastanza problematica ma successivamente venne molto migliorata e poteva essere ulteriormente ottimizzata.
I tasti fisici hanno un funzionamento meccanico, con molle di ritorno, parti mobili che si integrano e su dispositivi impermeabili (non subacquei) come questi con coperture siliconiche al disotto che isolano... tutti materiali e componenti che per loro natura ed in utilizzo tendono a consumarsi, deperire, rompersi.
Il tallone di achille di tanti ottimi modelli passati, 2-305/310/910 ecc. si è rivelato essere proprio la gomma che costituiva i tasti e che agiva sugli switch sottostanti, con il tempo, gli sbalzi termici, i sudore e l'uso si andava deteriorando, prima sfogliandosi e poi spaccandosi, rendendo i terminali, ancora perfettamente funzionanti, di fatto inutilizzabili.
Con delle soluzioni touch o a sfioro, chiaramente ben ottimizzate, tutto questo non succederebbe mai, i comandi sarebbero praticamente eterni, non essendoci parti mobili soggette a consumo/deterioramento ed i terminali avrebbero una vita molto più lunga.

persson

Contactless, file audio, notifiche del telefono, monitoraggio del sonno, contapassi, ecc. Garmin sei liberissima di mettere tutto quello che ti pare in uno smartwacth, ma per cortesia basta sporcare il nome Forerunner con queste stupidaggini! Torna a fare oggetti che portano questo nome degni di questo nome, strumenti che servono a chi si allena seriamente! Ma che vuoi che me ne frega quando sto in pista a fare i 10x1000 delle notifiche del telefono, dell nfc e della musica?!? Corro com orgoglio da oltre quindi anni con i tuoi terminali al polso, ho avuto in ordine di tempo un 101, due 201, tre 205, un 305, un 310xt (l'ultimo vero Forerunner assieme al 910xt, degni di portare ancora questo nome) ed un 405cx (il 405 é stato l'inizio della fine secondo me) e da allora ad ogni uscita di un nuovo modello é la solita delusione e tristezza! Basta scimmiottare gli altri e le mode, o meglio fallo ma non con questo nome! Basta fare stronzate, torna a fare roba seria, con funzioni serie ed utili a chi si allena

Paolo Colameo

@riccardo p
ciao volevo un consiglio, posseggo un gear fit 2 con il quale mi trovo bene, ma volevo provare un garmin che sembrano migliori per lo sport, solo che non voglio spendere tantissimo.
budget 250-300 max ho visto che ci sono 3 modelli forerunner 235,vivoactive 3,fenix 3. tu cosa mi consigli anche altro

Marco

Mi auto rispondo. Dal negozio abbiamo chiamato in Garmin, e l'unico modo è installare l'app da connect IQ, la My Abc, terribile a vedersi, ma che dovrebbe assolvere la funzione. Esteticamente molto bello.

Marco

Ciao, puoi dirci se esiste il widget con l'Altimetro ? E barometro ?
Se ha i sensori, si dovrebbero vedere, ma in nessuna delle recensioni che ho visto c'era.
Per me è molto importante. grazie

Masterpol

io ho un polar 360 che vorrei mandare in pensione per uno sportwatch (no smartwatch). mi interessa rilevamento del battito preciso, gps e durata della batteria molto lunga. cosa consigliate?

FCava

Da possessore di canon e huawei, concordo...

FCava

https://uploads.disquscdn.c...

FCava

https://uploads.disquscdn.c...

FCava

Al polso non avrai mai una lettura precisa per vari motivi. Mq puoi associare la fascia (toracica o la nuova da avambraccio ) ai garmin

IDGAF

domanda: io ho una polar H7 e ho successivamente comprato nel tempo un fitbit e uno smartwatch. Ovviamente nessuno dei due era paragonabile alla polar. La fascia cardio leggeva dei picchi a 197 battiti (realistici) quando il fitbit si fermava a 150 (magari...). Con uno sportwatch come questo qual'è la differenza? Sono una via di mezzo? Il problema del fitbit era sia la precisione (al polso... c'è poco da fare) sia l'intervallo di controllo

Renato Spinelli

paragonare uno smartatch a uno sportwatch è come dire a un fotografo che con uno Huawei può fare le stesse foto di una Canon

Danilo

Ciao Riccardo, hai già recensito il Garmin Vivoactive 3? In caso affermativo cosa ne pensi rispetto il Forerunner 645?

vincenzo francesco

O Ambit

vincenzo francesco

Mi pareva di aver letto ottime cose sul Suunto Spartan

Zlatan10

I garmin li ho dovuti scartare per questioni di compatibilità con Huawei.
Restano polar e tom tom.
Sto valutando per questo m430 e spark 3 cardio.

vincenzo francesco

Non mi piacciono i Polar. Mi urta troppo l'app Polar Flow. Avevo comprato un Polar A360 ed è durato pochi giorni prima di darlo via. A parte quello però sicuramente son dispositivi affidabili.

Zlatan10

Forse mi oriento su un polar.
Che ne pensi dell'm430 ed m600?

vincenzo francesco

Dipende dalle tue esigenze.
Io ho il Pace e mi ci trovo discretamente bene, però mi dispiace non avere un dispositivo che mi aiuti a rendere più fruttuose le mie uscite attraverso qualche allenamento.
Avere lo spazio di archiviazione per la musica però è molto comodo perché il telefono lo lascio a casa e non me lo devo portare dietro.

Dario Vinti

OT: Giorno a tutti, scusate l'OT. Ho ricevuto in regalo un Amazfit Bip. Ieri sera dopo 2/3 aggiornamenti software l'ho associato al Note8 e tutto sembrqava funzionare perfettamente. Oggi noto che non arrivavano le notifiche e che nell'app non si aggiornava nulla. L'ho dissociato per riassociarlo di nuovo ma fa molta fatica. Dopo un ora sono riuscito a riassociarlo e spero duri. Qualcuno di voi che possiede questo smartwotch ha di questi problemi?

Zlatan10

Sono un po' indeciso: non so se andare direttamente su uno sport Watch infischiandosene delle notifiche o prendere qualcosa che faccia sia l'uno che l'altro.

vincenzo francesco

No, si attesta sui 5 giorni con tutto attivo, salvo problemi di drain

Zlatan10

Il Pace non dovrebbe avere la stessa autonomia del Bip vero?

vincenzo francesco

Solo sull'adventure mi pare. Perché non consideri anche l'AmazFit pace? Ha tutte e tre le funzioni che cerchi

Zlatan10

Ma c'è la gestione notifiche sui TomTom?
Io vorrei GPS, cardio e musica: se non fosse per quest'ultima avrei già preso il BIP.

vincenzo francesco

ti ammiro per la pazienza che hai dimostrato ;) io ho evitato direttamente di rispondergli e a giudicare dalla sua risposta di sopra direi che ho fatto bene! xD

Gabriele Pascali

Okay okay ti ringrazio tantissimo. Ah ottime reviews.

Riccardo P

Se fai allenamenti dove è fondamentale la precisione del cardio in tutte le attività, sì, devi prendere una fascia. Prendi HRM-Run se vuoi la migliore e tutte le metriche avanzate.

Gabriele Pascali

a sto punto opto per fascia cardio. quando faccio allenamenti multifrequenza i battiti variano dopo 15 second quindi gia in fase di abbassamento. te che fascia prenderesti?non é indispensabile il nuoto.

Riccardo P

Mai usato ma l'ho cercato per diverso tempo quando uscì. I cardio migliori sono le ultimissime generazioni, c'è stato un bel passo in avanti quindi ti consiglio di andare su quelli se vuoi il sensore al polso.

Gabriele Pascali

Riccardo scusami per l'OT io ho il 735xt l. Ti risulta che il cardio non sia preciso? Sai dirmi qualcosa . lo hai mai usato?

FCava

il problema è che sei uno sportivo, l'S3 non ti da le informazioni che ti da un Garmin, un Polar, un Suunto etc... Come S3 puoi prendere apple watch, huawei etc... Sono smartwatch limitati per chi fa sport (sotto il profilo sporto ho fatto il paragone col gearfit samsung). Che siamo su un sito di tecnologia è vero, ma ciò non toglie che uno possa essere appassionato di tecnologia ed essere uno sportivo. O aver eproblemi cardiaci e preferisce aver esotto controllo molti parametri

luca

cmq considerando che siamo in un sito di tecnologia generico (o più votato alla telefonia), e considerando l'utenza che frequenta il forum, un paragone con il gear s3 ci sta tutto. Inoltre la maggior parte degli utenti che vengono qui a leggere non ha bisogno di tutto quello che hai indicato...... quindi per la maggior parte di essi un gear s3 è migliore di questo.

FCava

Uno è uno smartwatch con funzioni cardio, uno è cardiofrequenzimetro con funzioni smart.
Non conosco questo garmin, ma il mio (che è più piccolo) rispetto all'S3 ha: Compatibilità ANT +, trasmissione frequenza cardiaca ad altri dispositivi, possibilità di collegare sensori come pedometro, sensore di cadenza, fascia cardio, bilance, computer per bicicletta, etc, software avanzato, chiaro e funzionale. Giusto per dirne un paio

luca

illuminami

Zlatan10

Autonomia e gestione notifiche?

vincenzo francesco

Li conosco benissimo, non temere. Piuttosto sei tu che forse confondi ciò che ottieni lanciando un'attività fisica dal suo S3 con quello che offre questo Garmin ;)

Android

Recensione Google Pixel 3 XL e confronto con Pixel 2 XL

Alta definizione

RECENSIONE GoPro Hero 7 Black Edition, la stabilizzazione è il punto di forza

Asus

Recensione Asus ROG Phone: il piacere del gaming da smartphone

Google

Editoriale | Google Pixel 3: così voi pensate di sapere…