Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Android Things 1.0 è ufficiale

07 Maggio 2018 66

Android Things 1.0 è ufficiale, dopo tante Developer Preview e a meno di un giorno di distanza dall'inizio del Google I/O 2018. Si tratta dell'edizione del famoso sistema operativo progettato appositamente per l'Internet of Things - dispositivi connessi, gadget per la smart home e molto altro. Dice Dave Smith, uno dei principali sviluppatori:

Forniamo una robusta piattaforma che fa tutto il lavoro pesante con hardware certificato, ricche API per gli sviluppatori, e aggiornamenti software gestiti in sicurezza grazie all'infrastruttura back-end di Google, in modo che voi possiate concentrarvi solo sulla realizzazione del vostro prodotto.

Android Things funziona sulle seguenti piattaforme hardware: NXP i-MX8M, Qualcomm SDA212, Qualcomm SDA624, Raspberry Pi 3 Model B, NXP i.MX7D e MediaTek MT8516. Abbandonato, invece, l'NXP i.MX6UL Google garantisce un supporto software di tre anni, che include aggiornamenti di sicurezza e correzioni di bug; sono poi previsti termini più lunghi per chi vuole pagare di più.

Google ha annunciato che nei prossimi mesi arriveranno sul mercato nuovi prodotti basati su Android Things 1.0, grazie ai vari partner hardware che hanno contribuito al suo sviluppo: in particolare vengono citati smart speaker e smart display LG, Lenovo, JBL e iHome.

Gli sviluppatori e i produttori interessati possono approfondire con l'annuncio ufficiale; il link è alla voce FONTE. Da lì ci sono tutti i collegamenti per mettersi all'opera.


66

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
stiga holmen
Conto in banca -> VISA/Mastercard/AMEX(o direttamente PayPal) -> PayPal -> Negozio

Questo vale se non si dispone di credito caricato sul conto PayPal e solo in fase di pagamento.

Altrimenti sarebbe : conto PayPal -> conto PayPal negozio, bypassando come detto il rapporto con le banche, visto che potresti utilizzare il credito ricevuto da altri per le successive operazioni.

Mongomeri

PayPal (tra cui Musk) ha avuto l'ottima idea di fare su internet ciò che gli istituti di credito ed i vari VISA, AMEX, Mastercard, ecc. facevano da anni: diventare l'intermediario tra dove tieni i soldi ed il "negozio" (in senso lato) finale.
Schema precedente iper semplificato:
Conto in banca -> VISA/Mastercard/AMEX -> Negozio
Schema PayPal:
Conto in banca -> VISA/Mastercard/AMEX(o direttamente PayPal) -> PayPal -> Negozio
E viceversa, ovviamente.

PayPal ha ricalcato lo schema precedente rendendolo (molto) più idoneo al mondo di internet. Quello che tu chiami "conto virtuale" lo è tanto quanto quelli classici, ma non ha sportelli fisici e pezzi di carta. Anche "l'assicurazione" per l'acquirente, ad esempio, è un'idea mutuata dalle carte di credito e che è servita ad entrambi gli

Ovviamente non v'è alcun tentativo di sminuire l'idea di Musk e soci (tutt'altro), ma se si porta agli elementi di base un servizio come hai fatto tu, anche PayPal è una "riproposizione" di qualcosa che già c'era fuori da internet: l'istituto di credito (quello che poi PayPal formalmente è).

stiga holmen

Non hai colto.....

Google : ha innovato l'idea del motore di ricerca..l'idea c'era già...
Amazon / Alibaba : hanno innovato l'idea di negozio online, esistevano millemila siti di piccoli negozi che avevano la pagina per vendere/prenotare roba.
Netflix: sai cosa faceva quand'è nata? Mandava le cassette ai clienti...come BlockBuster...poi dopo l'invenzione di YouTube sono passati allo streaming online evitando la fine di BlockBuster...ancora adesso Netflix in america spedice DVD/BlueRay nei paesini privi di connessione
Ebay: anche lui hai innovato l'idea della vendita di oggetti tra privati e dopo negozi, presenti all'epoca sui forum, centralizzando il tutto.

PS: Scusa ma quanti anni hai? :D 15? Sembri non conoscere la storia online di molti servizi.

PayPal : associare un conto virtuale alla propria carta, in modo da evitare problemi e trasferimento di denaro senza passare per le banche tradizionali. Nessuno ci aveva pensato (dalla mia esperienza) , tant'è vero che venne ostacolato dalle Big Bank all'epoca...
Se noti ancora adesso Musk cerca di evitare le banche per finanziare i propri progetti, chiedendo una caparra o round milionari a privati...

Mongomeri

Niente contro Musk, ma ecco 5 esempi: Google (1998), Amazon (1994/1995), Netflix (1997), eBay (1995) e, per par condicio internazionale, Alibaba (1999)
:)

stiga holmen

Beh Musk ha creato PayPal, cioè una piattaforma digitale in cui caricare credito e poter pagare su internet senza pericoli di trovarsi sorprese sul conto principale.

Creata nel 1998 (20 anni tondi). Dimmi un servizio online che nato negli stessi anni viene utilizzato quotidianamente da milioni di persone....

RiccardoC

bene, temevo che si fosse aperta una crepa nella tua perfezione

RiccardoC

gli update sono parte essenziale del workflow che porta ad una delivery impeccabile, con massima customer satisfaction; fa parte della nostra mission

Maxim Castelli

Sei divertentissimo! Tra l'italiano sgrammaticato scritto sui pezzi di cartone degli zingari ai semafori e il tuo miscuglio di finto inglese e italiano, preferisco di gran lunga il tuo

Maxim Castelli

Bravo obbedisci a chi ti da' ordini, mi raccomando.

Maxim Castelli

Bravo da' ordini. Vedrai che i cagnolini obbediranno.

Maxim Castelli

Non mi è sfuggito...

Maxim Castelli

Non è quello il punto. Vedo che hai difficoltà a focalizzare.

Dea1993
Qui in Italia diciamo


non stavi a chicago?? perchè se così fosse dovresti cambiare la frase in

in italia dite
Ibenfeldan

C'è stato di peggio... Massimimo il Trace, Imperatore romano, era alto 240 cm, e i cronisti dell'epoca raccontano che tirasse da solo un carro a quattro ruote pieno di gente..

gioboni

Visto che si parla di IoT la riposta è "qualunque cosa", ma la vera domanda è: offre qualcosa di più rispetto alle piattaforme/OS già esistenti? Probbabilmente no, anzi sicuramente offrirà qualcosa in meno e l'unico plus sarà quello di proporre un ambiente di sviluppo familiare a chi già sviluppa su Android.

RiccardoC

la mia era una battuta, non penso di essermi "autoridicolizzato"; la tua osservazione ci stava, è che a furia di sentirle e leggerle in giro, certe parole sono entrate purtroppo nel mio uso comune :-)

StefanoS8+

esatto!

Maxim Castelli

Grazie infinitamente per il consiglio.
Sono sicuro che servirà a me come a tanti altri lettori.
Benvenuto nella squadra!

Maxim Castelli

Ma un po'di onestà intellettuale e accettare 1 consiglio senza auto ridicolizzarsi, no?

RiccardoC

prima o poi penso di sì, immagino non prima dell'anno prossimo comunque

RiccardoC

che è appunto uno dei tanti vantaggi di usare una soluzione open e non questa cosa strana...

aless.96

qui c'è gente che al termine "lungimirante" ci associa Jobs o Musk..

RiccardoC

mi è scappata :-)
Correggo in "per il lampone 3 anni di aggiornamenti" :-)

Antsm90

Se comprende anche Project Treble, i 3 anni non sono un gran problema, bisogna però vedere se farà la fine di Android Brillo

Antsm90

*che non ci tocchi

Ibenfeldan

Quo usque tandem abutere, Castelli, patentia nostra? Quamdiu etiam furor iste tuus nos eludet? Quem ad finem sese effrenata lactabit audacia?

stiga holmen

:D

RiccardoII

la parodia di odissea nello spazio :P
puntata d'annata

StefanoS8+

qualcuno si ricorda la puntata di halloween dei Simpson nella quale la casa tecnologica voleva uccidere homer?

Maxim Castelli

Scrivere in italiano. Per il sito in inglese, procedere in altre direzioni.

Piedi rosei

Ma c'è ancora sto dumbass che corregge chi usa termini inglesi?
No comment.
Anzi si, fuck you!
Correggi sta banana

Mr. Lag

Tranquillo, il pacco é intero XD

Ibenfeldan

A Castelli, Do you like banana?...

LowRangeMan

Mi immagino le custom rom sul frigorifero per farlo laggare meno e raffreddare di piu.

Maxim Castelli

Bravissimo. Voglio ringraziarti perché con il tuo commento migliori non solo me stesso, ma tutti i lettori.
Benvenuto nella squadra!

LaVeraVerità

"che non ci tocca adesso come italiani a non aver nemmeno la dignità di leggere italiano in un sito italiano, dai !"

Questo invece è italiano?

BoORD_L

se pensi che l'ha scritto nel 48.... quando si dice lungimirante

Alessio Ferri

Per me è vivo. No, è morto. È ancora in circolazione. Cit.

Alessio Ferri

A un certo punto il 4 lo fanno?

Francesco

un'esperimento chimico vivente piuttosto

Simone

No, ti correggo, è un clown
Avrebbe bisogno di un reset, o di un format, o di un update.. ASAP

Palux

No, tu.

Marco Seregni

è un troll ignoralo

TheAlabek

No no, diciamo updates

Felk

Il maestro non si discute.

Maxim Castelli

Pagliaccio sarà il soggetto che ha scritto "updates", non ti pare?

Shalashaska

Sei sempre così pagliaccio?

Maxim Castelli

Qui in Italia diciamo "aggiornamenti". Adeguarsi, prego (che non ci tocca adesso come italiani a non aver nemmeno la dignità di leggere italiano in un sito italiano, dai !).

MasterBlatter

si ma raspbian è un so derivato da debian, praticamente hanno molte patch e fix fatti da altri

riccardik

questa dovrebbe essere la sua evoluzione con un nome differente

Recensione Samsung Galaxy S24 Plus: soddisfatti... ma fino a un certo punto

Recensione OnePlus 12R: un top di gamma? Sì, ma dello scorso anno | VIDEO

Recensione Redmi Note 13 Pro+ 5G, mai stato così completo!

Recensione Honor X8b, punta tutto sull'estetica, basterà? | VIDEO