Samsung e PizzAut, l'App che semplifica il lavoro ai ragazzi autistici

19 Aprile 2018 7

Arrivo un po' in ritardo all'evento, non so bene di cosa tratti, la mia mente aveva soltanto memorizzato la parola "Pizza". Una volta trovato il mio posto ho cominciato seriamente a chiedermi perchè mai Samsung ci avesse invitati a ristorante, quale fosse l'occasione per una tale folla (erano presenti circa 100 persone). Era tutto un via vai di stuzzichini e persone, mi sfuggiva il quadro generale dietro quel semplice ma simpatico slogan "PizzaAut".

Non ero l'unico all'oscuro del tema della serata, dopo un paio di saluti e introduzioni da parte dei manager Samsung la parola è passata a Nico Acampora, un simpatico e coraggioso papà di un bimbo autistico che ha deciso di non stare a guardare e realizzare qualcosa di tremendamente utile per la sua famiglia. Nico fa parte di un gruppo di genitori con ragazzi autistici, disturbo di cui soffrono circa 500.000 persone in Italia e troppo spesso trattato con diffidenza.

L'idea di questo papà è molto semplice, direi quasi scontata e facilmente condivisibile. I ragazzi che soffrono di un disturbo dello spettro autistico (ASD) hanno tendenzialmente problemi nel linguaggio e nella comunicazione, ma sono intelligenti e capaci come qualsiasi altra persona, perchè non coinvolgerli quindi in una professione sfruttando la tecnologia? Lavorare in un ristorante può esser una bella sfida, soprattutto nella fase degli ordini al tavolo e gestione delle ordinazioni, ed ecco che in gioco entra Samsung, finalizzando un'App dedicata, PizzAut, che semplifica il processo e li aiuta a compiere il lavoro.


Con questo progetto confermiamo la nostra vocazione nel mettere a disposizione della società tutto il nostro know-how tecnologico; la responsabilità sociale è uno dei valori cardine di Samsung, sia in Italia che a livello globale - commenta Mario Levratto, head of marketing & external relations di Samsung Electronics Italia - Siamo orgogliosi di poter aiutare concretamente questi ragazzi nella realizzazione di un progetto che contribuisce in maniera fattiva a far sì che anche chi è affetto da autismo trovi il modo di integrarsi anche dal punto di vista del lavoro nel contesto sociale in cui vive.

Ho visto direttamente l'applicazione, molto figurativa e semplificata, con elementi ben riconoscibili dai ragazzi su un tablet. Per loro è importante iniziare qualcosa e portarlo a termine, e così hanno fatto nel corso della lunga serata che vi ho raccontato: decine e decine di ordinazioni prese con PizzAut, pizze fatte e infornate da un capace ragazzo del gruppo e poi consegnate a noi affamati a tavola.

Una bellissima idea e iniziativa che ha reso più facile una cosa altrimenti molto complicata. I ragazzi affetti dal disturbo hanno spesso difficoltà nelle relazioni sociali, specialmente in età più adulta e dopo la scuola, e il rischio di rimaner fuori da tante professioni che comprendano il contatto con il pubblico è altissimo.

In bocca al lupo a papà Nico e a tutti i simpatici ragazzi che ci hanno preparato questa squisita pizza, ci saranno altre serate simili in giro per Milano, Monza e Brianza e, speriamo, in tantissimi altre città.


Maggiori informazioni su www.pizzaut.it e sulla loro pagina Facebook.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gabriele Arestivo

La pizza era buona, l'ho mangiata e masticata personalmente. Non guasterebbe metter ogni tanto da parte lo scetticismo, oppure ti consiglio di cercare la prossima serata che organizzano e provare direttamente. Sarà una bella esperienza, assicurato ;)

Maxim Castelli

Bravo bravo.

andrea55

È un'app user friendly :D

Maxim Castelli

Bah, squisitissima pizza non credo. Serve anni di pratica per quella.

Vinx

Bellissima iniziativa

Galea Andreazzi

E anche Santos è apposto

Fetta

Lodevole iniziativa!

Qual è il miglior smartphone per foto e video: ecco il confrontone | Video

Recensione Samsung Galaxy A52s: fascia media che accontenta tutti

Galaxy Z Fold e Z Flip: lo schermo pieghevole dopo un anno convince per resistenza e qualità

Samsung One UI 4 con Android 12: vi mostriamo la beta per i Galaxy S21 | VIDEO