Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Play Store: Google rimuove le app che generano documenti falsi

10 Aprile 2018 19

Google ha aggiornato le norme relative alla privacy e alla sicurezza del suo Centro Sviluppatori, introducendo delle nuove limitazioni per tutte le applicazioni che promettono di creare documenti falsi. Google prende una posizione netta contro tutte quelle app che "cercano di ingannare gli utenti o di favorire comportamenti disonesti". Le nuove regole, che potete trovare in Fonte, includono una sezione dedicata proprio all'ultima categoria citata, in cui si legge che:

Non sono ammesse le app che aiutano gli utenti a ingannare gli altri, incluse tutte quelle app che generano o

favoriscono la generazione di carte d'identità, codici fiscali, passaporti, diplomi, carte di credito e patenti di guida.

Eventuali app rivendicate come "scherzo" o create "per scopi di intrattenimento" (o altri sinonimi) non sono esenti dall'applicazione delle nostre norme.

Il processo di rimozione delle app incriminate è ancora in corso, quindi è possibile che molte di queste siano ancora visibili sul Play Store, tuttavia passerà poco tempo prima che vengano tutte bandite. Google non ha comunicato alcun tipo di azione nei confronti degli sviluppatori che hanno realizzato questo genere di app, anche se è probabile che i casi più gravi possano essere puniti con l'esclusione dalla piattaforma. Questo nuovo giro di vite arriva a breve distanza da un'altra mossa simile, con la quale Google ha rimosso oltre 700.000 app da Play Store, in quanto in palese violazione con le politiche della società.


19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
tyrion94

Basterebbe leggere i permessi che richiedono le app come hai fatto tu e come faccio io. Basta un minimo di attenzione, non serve una laurea in informatica

ghost

È provato che le popolazioni che non hanno stimoli/bisogni regrediscono.

Garrett

Non ho mai provato queste al ma sono abbastanza divertenti e bisogna essere idioti per non accorgersi ad esempio di una carta di credito fake da una vera.
Ho l'impressione che la gente stia regredendo livelli neuronale.

Orlaf

Non parlo di quelle obsolete, ma di quelle tipo per scaricare musica da siti poco raccomandabili (dovrebbero essercene ancora credo).

Comunque non lo dico per giustificare il Play Store eh, se Google non vuole fare seri controlli prima della pubblicazione son problemi loro (alla fine io installo solo quelle poche app conosciute).

CAIO MARIOZ

AppStore ha eliminato le app obsolete riducendo addirittura il numero delle sue app da 2.2 milioni a 2 milioni

Play Store nello stesso periodo ha aumentato le sue app da 3.4 a 3.8 milioni, fai conto quanto schif0 gira

Orlaf

Non che le app m3rdose non esistano anche su App Store.

Ma almeno in entrambi i casi trovi quelle popolari, rispetto il carente store Winzozz ahahahaha.

MasterBlatter

quale sarebbe il problema nel generare codici fiscali?
il sistema per calcolarli è di dominio pubblico da eoni, e non è che chi te lo chiede chiede solo quello.

MasterBlatter

effettivamente su alcuni vecchi router era possibile ricavare la password di default tramite il nome della rete

ErCipolla

Concordo, bisognerebbe fare "quality over quantity", ma spesso purtroppo è il contrario

CAIO MARIOZ

Che disastro Play Store

Paolo Giulio

Questo è chiaro... alla fine le app "importanti" non sono manco una cinquantina... il mio era un discorso più che altro di "celodurismo" che spesso si faceva (e si fa ancora) nascondendosi dietro numeri "farlocchi" (o "farloccati" da milioni di cloni, app simili, etc ,etc)

ErCipolla

Il problema del windows store non è tanto il numero, quanto la mancanza di App popolari (tutte le App Google, snapchat, tinder, ecc.).

Di diecimila app torcia nessuno sente la mancanza, si Google maps si. Non è una questione di quantità ma di "grandi assenti"

Paolo Giulio

Beh, che ci sia un sacco di immondizia sul PlayStore è risaputo... sinceramente, quando si rinfacciava la (giusta) carenza di app nello store di WindowsMobile sciorinando i numeri di Google, mi veniva abbastanza da ridere... vero che il divario era enorme, ma vero anche che, se si facesse una pulizia SERIA di cose lecite e no, doppioni, app abbandonate dall'uscita dei sonoro nei film, etc, BEH, del BELLISSIMO PlayStore resterebbe BEN POCO (seppure sempre con numeri schiaccianti ed enormi, beninteso)...

StriderWhite

e tutte le milioni di app "guida" a questo o quell'altro? se mi serve una guida o un tutorial cerco direttamente sul web!

StriderWhite

Ah figo, non sapevo nemmeno esistessero!

Giuseppe

Giusto, ma sapendolo costerebbe poco prendere alcune precauzioni

tyrion94

se la gente è scema e le scarica mica è colpa di google, dai

Antares

No comment

Giuseppe

Stavo giusto ora facendo un giretto random sul play store, e ho notato che ci sono milioni di app che millantano di "rilevare" le password delle reti wi-fi. Milioni di download e chiedono permessi pure per sapere se preferisci stare sopra o sotto a letto. Che dici google le eliminiamo ?

Recensione Xiaomi 14, il TOP compatto che vorrei! | VIDEO

Xiaomi 14 e 14 Ultra ufficiali in Italia: tutte le novità e i prezzi dei nuovi top gamma

Xiaomi Pad 6S Pro, Watch 2, S3 e Smart Band 8 Pro ufficiali in Italia | PREZZI

Recensione Honor Magic 6 Pro: batteria infinita, foto TOP e non solo!