Smart home, è solo l’inizio: mercato in forte crescita grazie agli speaker (e non solo)

30 Marzo 2018 127

Il mercato dei dispositivi connessi per la smart home è in forte crescita: a riferirlo è il nuovo studio di IDC Worldwide Quarterly Smart Home Device Tracker, in cui si analizza l’andamento dell’intero settore includendovi i prodotti di maggior successo, tra cui smart TV, smart speaker, lampadine smart e termostati.

La crescita nel 2017 è stata del 27,6% su base annua, equivalente a 433,1 milioni di dispositivi per la smart home spediti in tutto il mondo. E le previsioni per il futuro sono ancora più rosee, considerando che nel 2022 saranno 939,7 milioni i prodotti spediti, con un tasso di crescita annua del 18,5%. A trainare l’intero mercato saranno in modo particolare gli smart speaker, anche se in generale saranno tutte le tipologie di prodotti a registrare una crescita a doppia cifra.

Secondo IDC, “siamo ancora agli albori del mercato”, ma nei prossimi cinque anni il boom sarà dovuto alla “maggiore consapevolezza dei consumatori nell’interagire con gli assistenti smart come Amazon Alexa e Google Assistant”.

A crescere meno degli altri saranno le smart TV, che nel periodo 2017-2022 registreranno un incremento annuo del “solo” 8,3%. Nonostante ciò, si confermeranno la tipologia di prodotto per la smart home che genererà più valore per il mercato, considerando l’elevato prezzo di vendita medio (ASP). Una categoria destinata a crescere sensibilmente sarà quella del monitoraggio e della sicurezza delle case, incluse cam, sensori e serrature connesse, anche se - come anticipato - al top della classifica si posizionano (e si posizioneranno sempre più) gli smart speaker, con una crescita prevista del 32% entro il 2022, seguita a ruota solo dalle luci smart (26%) e dagli stessi sistemi di sicurezza (23%). Proprio i sistemi di luce smart (Philips e Ikea, per fare un esempio) avranno sempre più successo grazie al calo dei prezzi: ciò contribuirà ad una loro forte diffusione nelle case dei consumatori.

Non è da sottovalutare nemmeno la crescita che avranno i termostati (Nest, Ecobee), stimata essere del 20,8% su base annua entro il 2022. Nonostante ciò, quello dei termostati è destinato a rimanere una nicchia di mercato, considerando che gran parte del mondo (specie le zone più calde) non ne fa utilizzo.

Alla voce “altri” troviamo gli elettrodomestici connessi, che assieme ad altri prodotti (tra cui i sistemi di irrigazione) contribuiranno al successo del settore con un tasso di crescita annua del 18,2%.

Di seguito riportiamo una tabella riassuntiva con il valore in milioni di dollari di ciascuna sotto-categoria per il 2017 e il 2022, con a fianco il tasso di crescita annua stimato.



127

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca

Domanda, ho il termostato Netatmo prima versione, quello identico a quello attuale ma senza l’etichetta nella scatola per HomeKit di Apple con luce Blu al momento della connessione Bluetooth... posso collegare questo modello a Google home mini oppure solamente quello con la luce bianca alla connessione Bluetooth?

KenZen

Sono nella tua medesima condizione (caldaia in terrazzo e termostato nel corridoio). Non devi portare alcuna alimentazione aggiuntiva. E' tutto "integrato" nel "link". Al termostato vanno collegati solo i due cavi che vengono dal vecchio termostato (a batterie).
Saluti

losteagle17

Solo se posizioni l'Heat Link vicino al termostato Nest in tal caso lo puoi alimentare, ma nel mio caso che ho la caldaia fuori sul terrazzo e il termostato in corridoio al centro dell'appartamento dovrei portare alimentazione aggiuntiva al solo termostato. Ecco, ripeto perchè ho scelto Tado. Tra l'altro segnalo che il Nest è ottimo quando le abitudini di casa sono costanti, ma non si adatta bene a chi lavora su turni e quindi non rispetta orari costanti. Tado ha una geolocalizzazione più evoluta, introduce il concetto di "area casa" per cui posso definire un range (ad. es 1km di diametro) nel quale se mi sposto per fare la spesa non voglio che si spenga il riscaldamento nel frattempo e sfrutta le info GPS dai telefoni abilitati per sapere quando mi avvicino a casa ed attivare "per tempo" il riscaldamento. Nest semplicemente rileva il telefono e si limita ad un on/off automatico.

https://nest .com/it/support/article/How-Home-Away-Assist-uses-your-phone-s-location

https://www .tado.com/it/termostato-riscaldamento

Palux

Si può tranquillamente usare un mini PC, senza video, installare Home Assistant... configurare e poi usate tablet/smartphone per accedere.
Non ha rogne il sistema...al.massiml raspy, ma basta cambiare macchina.

Tizio Caio

Guarda ci sono già passato e per esperienza posso dirti che quando inizi ad avere i problemi ti passa la voglia di continuare ad usarlo. Avevo fatto un sistema multimediale con il raspberry e un HDD in rete, troppo problemi.. a volte il raspberry non risponde più, a volte va lento.. finché ci sono io non c'è problema, mi metto li e lo risolvo. Il casino è quando il problema capita a qualcun altro e non posso intervenire. Ciò che risparmi in soldi lo investi in tempo per risolvere le rogne, preferisco spendere e dedicare il mio tempo a qualcos'altro :)

Palux

No no, non lo propongo alla massa.
Dicevo all'utente che, visto che sta pensando di approcciarsi, di studiare bene il tutto e cercare quei prodotti che possono funzionare anche senza il server dellaziedell.
Farsi un raspberry e installare Home Assistent é alla portata di chiunque abbia 30 minuti da dedicare ad una lettura. :)
Il flash idem. Ovvio, se si ha voglia. Se no ci si affida a terzi con tutti e le tante critiche del caso.

Tizio Caio

" flashando firmware alternativi bypassi il tutto." una cosa del genere non puoi proporla a un prodotto di massa.

Palux

Non è del tutto vero.
Per esempio i sonoff funzionano passando per i server dell'azienda, flashando firmware alternativi bypassi il tutto.
Ovvio è che devi avere un sistema tirato su in casa: Home Assistant che ti fa da server praticamente.
E gestisci il tutto dal tuo sistema.
Non si può fare per tutto e tutti, ovviamente.

Tizio Caio

quando tutto si basa sul cloud non puoi bypassare nulla

Stefano Ferri

Oltre le cose , poche veramente utili tipo un termostato o condizionatore controllabile dal telefono se non si ha nessuno a casa il resto mi sembra molto pompato come comodità ma poco risolutivo. Alla fine quando esci al massimo spegni le luci, attacchi l' antifurto ed abbassi il condizionamento riscaldamento. Le luci le lasci accese nelle stanze vuote quando sei un una ? io di solito le spengo, l' antifurto hai il tastierino od il telecomando vicino alla porta ed il riscaldamento-condizionamento se non per periodi mediolunghi non è conveniente creare transienti di temperatura.
Se hai le tapparelle elettriche tanto vale avere la chiusura comandata dall' inserimento dell'antifurto o con un pulsante vicino alla porta .
Tanto complicarsi la vita per nulla alla fine fare delle cose dal telefono perchè ci hanno detto quelli che li vendono che è meglio !

Stefano Ferri

Vero. Oltre le cose , poche veramente utili tipo un termostato o condizionatore controllabile dal telefono se non si ha nessuno a casa il resto mi sembra molto pompato come comodità ma poco risolutivo. Alla fine quando esci al massimo spegni le luci, attacchi l' antifurto ed abbassi il condizionamento riscaldamento. Le luci le lasci accese nelle stanze vuote quando sei un una ? io di solito le spengo, l' antifurto hai il tastierino od il telecomando vicino alla porta ed il riscaldamento-condizionamento se non per periodi mediolunghi non è conveniente creare transienti di temperatura.
Se hai le tapparelle elettriche tanto vale avere la chiusura comandata dall' inserimento dell'antifurto o con un pulsante vicino alla porta .
Tanto complicarsi la vita per nulla alla fine fare delle cose dal telefono perchè ci hanno detto quelli che li vendono che è meglio !

Jimbo Kern

Un'ottimo modo per risparmiare quel 10% di tariffa nelle ore notturne, consiste nello spendere centinaia di euro per un prodotto domotico, esattamente come comprare lampadine da 25 euro l'una per risparmiarne la decima parte in bolletta o acquistare un frigo AAAAAAAAAAAA++++++++++++++ al doppio del prezzo di uno normale per pensare di risparmiare, nell'arco della sua vita utile, la metà della differenza di prezzo all'acquisto :-)

Lolloso

Eh si la hanno già

KenZen

Non so... la hanno già?

Lolloso

Una delle cose che mi hanno insegnato è non far andare forni, lavatrici e lavastoviglie quando sono fuori casa

Lolloso

Partenza ritardata no?

Lolloso

Insegniamo il razzismo anche agli oggetti ora?

KenZen

Sicuro ma non volevo fare prima.
Saluti

csharpino

Facevi prima a scrivere che non lo sai...

KenZen

Ma naturalmente :D
Saluti

Squak9000

Ma l’ipad/APPLE TV non è un brudge.

KenZen

uno si, venti no :D
Saluti

Squak9000

PS: se tu hai la fobia delle onde WIFI il bridge è la migliore soluzione...

Squak9000

Ho visto uno speciale in TV di una tizia con un’antenna che andava in giro per una scuola monitorando le onde elettromanetiche del wifi scolastico.

Quando smettevano di trasmettere dati il drop delle onde era praticamente irrilevante...

Bisognerebbe usare protocolli come Zigbee che hanno potenze inferiori...

ilKing

Beh da 0 a 1 percentualmente è un boom...

utente

Sono riusciti a far tornare di moda dei semplici altoparlanti!

KenZen

nebbiadigiorno

spesso con l'avanzamento tecnologico all'inizio non si vede "l'utilità" poi diventa una cosa normale e infine indispensabile.

Squak9000

Ma é veramente minimo.... quasi paro allo zero.

Il “problema” (se vero o meno) è durante il trasferimento... altrimenti il segnale è veramente irrilevante... quanto un frigorifero.

KenZen

Spegnendo quella non risolvo il problema. Il "segnale" gli accessori continuano ad inviarlo e poi perderei la connessione ad apparecchiature che devono restare connesse.
L'unica cosa è aspettare che crescano ed il loro cranio aumenti di spessore :D
Saluti

Gark121

trovo sempre molto divertenti gli articoli che parlano di "boom di vendite" di cose che semplicemente prima non esistevano...

Marco Paternuosto

Potrei farlo perché effettivamente ho anche le tapparelle elettriche. Purtroppo continuo a non vederne l utilità..ma probabilmente sarò limitato io

Squak9000

Peró la storia di cambiare le batterie mi piace

Squak9000

non fai prima a spegnere solo la connessione wifi del Router invece di fare tutti i giri?

nebbiadigiorno

quello e oltre. ti faccio un esempio stupido. ti dimentichi le finestre della sala aperte dopo che hai arieggiato la stanza e sei uscito. il sistema ti ricorda che hai l finestre aperte, ti chiude solo i termosifoni o la zona dell'impianto a pavimento e ti tira giù le tapparelle. tieni conto che una volta che i dispositivi comunicano tra loro le possibilità sono pressochè infinite.

Marco Paternuosto

Tipo per i controlli dei consumi ...capito...credo che passerò la mano

nebbiadigiorno

prevalentemente la comodità, puoi sopravvivere anche senza. Inoltre lo puoi integrare con altri dispositivi più o meno smart che hai in casa.

Marco Paternuosto

Posso chiedere che funzione smart avrebbero questi termostati? Ho un impianto a pavimento e due termostati e metto in manuale a 21 gradi su tutta la casa

KenZen

Mi farebbero un favore... odio quei calzini :D
Saluti

KenZen

E' l'opinione anche dei tecnici che vengono a casa a montarti la caldaia ma sai... se tado permette di farlo perchè non comprarne una per stanza a circa 70 euro? :D
Saluti

Marco Paternuosto

Pensa che ti potrebbero hakerare la lavatrice..poveri calzini

KenZen

Puoi giocare a cambiare le batteria ogni settimana. In compenso hai un miglioramento praticamente nullo nel confort ambiente :D
Saluti

Marco Paternuosto

Dal primo momento che ho messo la fibra ho pensato di implementare queste tecnologie...al netto della televisione ,veramente smart , ho trovato poco utile le altre geasture...sono tutte molto pratiche e molto meno vulnerabili che nella loro versione smart.

Per quanto può sembrare figo..che pro può avere un aiutante vocale che ti accende le luci o regola il termostato? Avevo concepito anche l'idea della diffusione capillare in ogni stanza ...ma al netto dell'idea simpatica mi viene sempre da pensare che sono stronzatelle infiacchenti

KenZen

Ho solo cercato di trovargli un senso... figurati se mi interessa la lavatrice connessa.
Pensa che in casa ho decine di apparecchiature "connesse" e la sera, per evitare inutili "radiazioni elettromagnetiche" ai miei figli piccoli, faccio il giro per "spegnere" tutto.
Cmq... se non fosse che la lavatrice che ho ha meno di 2 anni, mi orienterei su una "connessa". Di sicuro inventerei qualcosa per trovargli una ragione :D
Saluti

nebbiadigiorno

si si, ma ci sta. Il sistema lo puoi fare tanto semplice quanto complesso. Il bello è che ormai c'è la possibilità della personalizzazione.

nebbiadigiorno

si si come dici tu. occhio a non doverlo scalare lo specchio però....
(facepalm)
saluti

KenZen

Quanto è difficile cercare di non scivolare sugli specchi eh... bisogna inventarsi una risposta dall'apparente senso logico per non lasciar credere di aver detto l'ennesima boiata.
Capirei se ti entrasse in tasca qualcosa a non ammettere che un display a colori sia superiore ad uno mono ma in questo contesto non ne capisco proprio il senso... cmq... non ci metto nulla a darti ragione eh. L'importante è smettere di discutere con te di queste banalità che tanto ti piacciono.
Saluti

Squak9000

Beh si... sostanzialmente dipende anche dagli usi.

Le teste le userei per un riscaldamento di un condominio con riscaldamento centralizzato... ma non subcaldaia.

Mia opinione...

Squak9000

Suvvia siamo in un sito di consumismo...

Per una decina di volte che fai partire la lavatrice prima di una cena fuori o altri impegni... spenderai pochi centesimi di euro (a meno che non si vada a cena tutte le sere e lavatrici tutte le sere... ma a quel punto non penso sia un problema il contratto

KenZen

Non sono d'accordo. La "connessione" oggi è una banalità... sia lato implementazione che lato utilità.
Saluti

Scontrino elettronico dal 1° gennaio per tutti, cosa cambia

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft