Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

5G, entro il 2019 Bari e Matera interamente coperte grazie a TIM, Fastweb e Huawei

15 Marzo 2018 43

TIM, Fastweb e Huawei accelerano lo sviluppo del 5G firmando un Protocollo d’intesa con i Comuni di Bari e Matera per portare la tecnologia di quinta generazione nelle due città italiane e per sviluppare servizi innovativi dedicati alla cittadinanza, alle imprese ed alla PA.

Le tre aziende sono risultate vincitrici del bando del Mise - ne abbiamo parlato a settembre 2017 in QUESTO articolo - aggiudicandosi il progetto “Bari Matera 5G” e sottoscrivendo con le due amministrazioni locali un memorandum per collaborare nella implementazione di applicazioni e servizi legati alla Smart City e all’Internet of Things. Le due città saranno tra le prime aree al mondo ad essere coperte dal 5G. La rete sarà accesa tramite le frequenza 3.7-3.8GHz offerte dal Mise e raggiungerà il 75% della popolazione entro la fine del 2018. La copertura complessiva è prevista per l’anno successivo.

Un Comitato Paritetico previsto dall’accordo sarà composto dai partner, dai rappresentanti dei Comuni di Matera e di Bari e da un rappresentante del Mise, al fine di monitorare la corretta realizzazione delle attività e l’eventuale insorgere di criticità.

“Mettiamo le basi concrete per accogliere il futuro anche al sud Italia”, ha affermato il sindaco di Bari Antonio Decaro. “Questo progetto e la collaborazione tra due importanti città del mezzogiorno d’Italia è la cifra di un sud che sta invertendo il paradigma del suo racconto e lo sta facendo collaborando. Nonostante la strada sia ancora lunga e siano ancora tante le azioni che servono al nostro territorio per colmare il gap che lo divide da altre zone del Paese. Finalmente si parla di talenti, competenze, tecnologie, imprese e lavoro di qualità. È in quest’ottica che gli investimenti e gli interventi del 5G rappresentano un’infrastruttura fondamentale per vincere le sfide di cui parliamo da troppo tempo”.

Anche l’assessore all’innovazione del Comune di Matera Enzo Acito ha espresso la propria soddisfazione:

Al fine di consentire agli operatori economici la sperimentazione e le azioni di ricerca e innovazione, l’Amministrazione comunale di Matera ha messo a disposizione l’immobile prestigioso di San Rocco che diventa l’HUB per la ricerca e l’innovazione. Questo è un concreto segnale di collaborazione che il Comune di Matera ha voluto offrire al progetto 5G.

Grazie al 5G, saranno digitalizzati i processi industriali e di servizio in diversi ambiti, inclusi il settore manifatturiero, il trasporto merci, il monitoraggio ambientale, l’agricoltura di precisione, la città intelligente, la mobilità urbana, la sanità, la pubblica sicurezza, l’educazione e la realtà virtuale.

Nel corso dei test condotti a gennaio, la rete 5G ha raggiunto la velocità di 3 Gigabit al secondo con ridotti tipi di latenza (2 millisecondi). Tali risultati sono stati confermati anche dopo l’accensione a Matera della prima antenna 5G presente sul territorio.


43

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Body123

Come è normale che sia in Italia questa tecnologia arriverà prima nelle grandi città, capoluoghi (a parte Matera) e poi nei paesini, piano piano.

Leon

stai già andando fuori discorso, stiamo parlando dell'Italia e parli di altre nazioni..
Se si inizia con questi discorsi possiamo parlare pure dell'Africa, della fame nel mondo ecc..

Body123

Bel discorso ma il mondo reale è un altro. Ma non è solo in Italia, Londra il 5G lo avrà anni prima del paesino sperduto della campagna inglese, New York idem rispetto a una landa sperduta americana. Ovvio che una nuova tecnologia parta prima dalle città più grandi dove con più facilità arrivi ad una gran parte della popolazione e poi man mano, grazie anche agli aiuti statali, raggiungi i paesini di 1000 anime di cui 900 vecchi.

Leon

però è anche vero che a parità di gestore, chi sta nelle zone non coperte dalla rete/servizio migliore si trova a dover pagare lo stesso prezzo di chi invece ha accesso al servizio migliore, è la cosa non è corretta.
Poi i gestori campano di scuse che a loro non conviene coprire una zona ecc... quando è una cavolata pazzesca.
Questo vale per le reti fisse e mobili.
Quando dici che qui abbiamo un servizio più che soddisfacente.. non dimenticarti di quante prese per i fondelli fanno i gestori ai danni del cliente.. e in quanti modi si fregano i soldi.
Sai anche tu quanti soldi i gestori si intascano in 1000 modi.. fregandosene altamente delle multe troppo basse (colpa della legge) della agcom..
E non usano quei soldi nemmeno per l'espansione della rete.
Come sai benissimo che quando fanno le reti rimangono fermi per anni e il servizio (vedi velocità di connessione) non migliorano mai.. anzi peggiorano

Sheldon Cooper

Più che la dimensione conta la densità. E certamente alcune zone di USA e Australia, per esempio, non sono d'aiuto. Ma gli altri esempi non sono nella stessa situazione.

È ovvio che le mie prove si basano sulla mia esperienza. Del resto tu hai chiesto a me un parere, ed io non posso basarmi su altro.

Per il resto.. leggi qualsiasi forum australiano (sono Aussie, per questo la cito) o americano e troverai lamentele identiche alle tue.
La realtà è che in Italia abbiamo un servizio mobile più che soddisfacente, ad un prezzo, npn dimentichiamolo, molto al di sotto della media dei luoghi che ho citato.

Le reti fisse, invece... Basta documentarsi un poco per capire quanto l'Italia sia indietro.

Leon

Però gli USA hanno una determinata estensione.. l'Italia è un filo più piccola.. Quindi devi valutare anche in base alla dimensione della nazione.
Poi quando dici il 4g va alla metà del nostro cosa significa? Perchè la velocità del 4G in Italia non è uguale ovunque.
Senza calcolare che non puoi aver provato tutti i gestori di quella nazione a meno che non ci stai una "vita".
E come se uno straniero valutasse la rete 3g/4G del nostro paese con magari come esperienza solo quella 3 o wind.
Io son del parere che la rete 3g in Italia fa pena.. in molti posti il 4g non arriva nemmeno e le reti fisse sono ridicole e con prezzi esagerati

italba

I tecnici di Vodafone, Tre e Tim non sono "quattro gatti" ma diverse migliaia. Quanto tempo ci è voluto per offrire il 4G in buona parte dell'Italia? Un paio d'anni in tutto, molto meno che per il 3G, e con il 5G ci vorrà ragionevolmente ancora meno, visto che si potranno sfruttare le infrastrutture già esistenti. Ci sono zone in cui il 4G non arriva, il 3G è un miraggio e forse si riesce a malapena a telefonare, ma questo non vuol dire niente, bisogna vedere le cose in termini di percentuale della popolazione servita. Ci sono zone dove neanche si prende la TV, mi vuoi dire che la rete televisiva non funziona perché a Vattelapesca di sotto non si riesce a prendere canale 5?

italba

Mi rendo conto che tu non hai capito assolutamente niente del discorso. Ci sono, adesso, prima, e probabilmente ancora per tantissimo tempo, delle zone più centrali, dove si concentrano tante persone per lavorare e dove, casualmente, girano più soldi e la vita costa più cara. I commercianti ed i venditori di servizi, anche telefonici, ritengono a ragione più conveniente vendere prima i loro prodotti ed offrire i loro servizi in queste zone, dove con una sola cella telefonica o un solo negozio hai una clientela potenziale pari a tutta quella di una intera regione più periferica. Questa non è ingiustizia o destino cinico e baro, è pura e semplice legge di mercato, e nessuno ci può fare niente, hai poco da protestare

Sheldon Cooper

In Italia? La valuto molto al di sopra della media.
Decisamente soddisfacente.

Non so quanto hai avuto modo di viaggiare, e se per lavoro ti cspita di restare a lungo fuori dall’Italia, ma ti garantisco che le reti mobili estere sono quasi sempre molto peggiori di quelle italiane.
Il discorso cade nei grandi centri, ma al di fuori delle città non siamo messi per nulla male, in relazione al resto del mondo.

Australia? Un disastro. Usa? Hai km e km totalmente scoperti. Zone dove il 3G non si muove e il 4G, quando va bene, va la metà del nostro.
Francia? Come noi, ma anche peggio.
Germania peggio di noi.
Spagna peggio di noi.
Persino il Giappone.. prova a viaggiare lontano dalle ferrovie e dai grandi centri.. poi dimmi come va.

Non lamentatevi sempre.
Le reti fisse italiane fanno ridere. Quelle sí.

Leon

ah beh semplice basta montare le antenne sulle torri attuali.. e vabbè..
quindi non serve creare altre torri per portare il 5g dove non c'è nemmeno il 4g..
Bel ragionamento..
Quindi solo per montare le antenne sulle torri italiane secondo te ci vogliono 5-7 anni?
Mi pare un po' tanto solo per montare le antenne.

Leon

Ah beh ovvio se l'affitto costa più caro c'entra..
Ma che cavolo stai dicendo.
Quindi siccome in costa smeralda gli affitti e il resto ha un costo, ci dovrebbero essere chissà quali servizi..
Ma ti rendi conto che stai dicendo cavolate?

Leon

ti porgo una domanda, tu come valuti l'espansione della rete 3g e 4g in tutti questi anni..
Per fare le tue considerazioni tieni a mente da quando sono nate tali tecnologie, la copertura e la velocità che raggiungono nel nostro paese, e tieni a mente i risultati teorici che consentono di raggiungere.

Sheldon Cooper

L'espansione della rete, evidentemente, potrai valutarla da quando il 5G sarà realtà.

Ad oggi cosa valuti?
Se invece parli dell'espansione della rete 3G-4G (in generale), è un altro discorso... :)

italba

Montare QUALI infrastrutture? Le torri ci sono già, quando sarà il momento monteranno anche le antenne 5G e sarà tutto pronto. Quando sarà il momento, ripeto, finché non ci sono neanche i telefoni perché dovrebbero affrettarsi?

italba

C'entra, eccome se c'entra. Vivere in una grande città rispetto a zone più periferiche comporta dei vantaggi, se l'affitto costa di più ci sarà pure un motivo, uno di questi è che i servizi sono (mica sempre) migliori, il mercato è più ampio e quindi i fornitori tendono a servirli meglio

Leon

Ma e che cosa c'entra? come se c'entrasse il costo della vita..
Poi sicuro che l'affitto costi il triplo??
Della serie perchè la gente ricca d'estate va al billionaire e non nei locali più in della capitale o di Milano.
Cioè quello che hai detto non c'entra una pippa..

Leon

il passo di montare le infrastrutture.. non la produzione dei terminali che non c'entra nulla con l'Italia

italba

Tranquillo che faranno in fretta, è un'ottima scusa per vendere più telefoni. E poi le torri già ci sono, si tratta solo di aggiungere le antenne nuove

italba

Non è stato neanche definito lo standard, siamo ancora al "draft" e tu dici che non tengono il passo??? Ma il passo de che, se non ci sono ancora neanche i telefoni che lo possono usare?

italba

E perché uno che abita a Roma deve pagare l'affitto di casa il triplo di te?

Leon

Ah beh se qualcuno mi paga tutto, vito e alloggio mi posso pure trasferire..
Sui prodotti nessuno ha detto niente.. al produttore mettere un modem 3g o 4g non gli cambia praticamente nulla a livello di costi.. quindi sarebbe insensato mettere un modem vecchio..
Il problema ripeto è lo sviluppo delle reti.. che non tiene sicuramente il passo

Leon

Son proprio curioso di vedere se i tempi saranno rispettati.. cosa che in Italia non accade mai..

Leon

Questo è un discorso economico e lo posso capire.
Ma perchè il cliente pinco pallino che abita in un paese e non ha accesso magari anche al 4G deve pagare la stessa tariffa di tizio che invece ne ha accesso?
Se non dai accesso alla rete "tecnologica" allora dovresti far pagare decisamente meno l'utente.. cosa che non accade

Leon

Ci mancava la stonxata delle pecore e del fuori dal mondo.
Roba da vergognarsi di sparare simili caxxate.
Prima vivevo a cagliari e il 3g di tim faceva pena ed è stato così per anni.. mentre in altre città d'Italia si viaggiava decisamente più veloci..
Poi mi son spostato in un paese sempre in provincia di Cagliari e li tim ci ha messo una vita per avere un 3G decente.. e per decente parlo di 2-3mb in download.. che sono arrivati un periodo a quasi 5 per poi non si sa come tornare a 2.5 circa..
L'innovazione che arriva prima a tizio e dopo chissà quanti anni a caio che senso ha..
Allora un cliente che abita in un paese italiano a caso dove non arriva una determinata tecnologia diventa un cliente di serie B che però guarda caso paga come un cliente di serie A che ne ha accesso..
Il tuo è un discorso sbagliato è basta.. simile al fatto di quelli che in paese hanno un ADSL da 2mb e pagano quanto quelli che a milano hanno la fibra da 100mb o 1Gbit..
Un certo signore.. disse questa frase
"C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti"

e forse sarebbe il caso di trattare tutti gli utenti alla stessa maniera.. e far funzionare la rete al pubblico quando è pronta per tutti.. non per pochi..
Anche perchè guarda caso poi spacciano le reti mobili per ultra veloci.. peccato che nel momento in cui le carichi completamente fanno pena come velocità.
A dimostrazione che le infrastrutture oltre ad avere carenze lato copertura.. ne hanno anche a livello di capacità del traffico

Leon

e chi ha parlato di ora.
ho parlato di velocità di espansione della rete

Sheldon Cooper

Siamo ancora in fase sperimentale.

Fabrz

Non ce l'avevano più piccola?

Body123

Se vivi in sardegna in mezzo alle pecore sì, sei fuori dal mondo. Se vivi a Cagliari già sarà diverso. Ma da che mondo e mondo le innovazioni arrivano prima nelle grandi città e poi nei paesini, col tempo.

maurooo

Io vado avanti con il 3G, ho disattivato pure il 4G su rete Tre/Wind per risparmiare l'euro truffa extra, tanto per la navigazione cambia poco o nulla.

PaoloB

https://uploads.disquscdn.c...

Mappa presa dal forum di windworld

Ilcory

Perché il pil della sola Milano è circa 250 volte quello dell'intera Sardegna. Si va prima dove c'è "ciccia"

Ilcory

Sono dal 5g in avanti. Per quanto riguarda 4/3g solo roaming salvo rari casi.

Giovanni

Di che città si tratta? Non si sanno le date, ma si sanno le città in lavorazione

italba

Queste previsioni, di Ericsson: https://www. cwi. it/networking/reti-wireless/previsioni-5g-2025-108123 . Se poi tu non sarai nel primo miliardo pazienza

italba

Potresti sempre trasferirti a Matera... Comunque un prodotto ha senso quando una buona percentuale dei possibili utenti può usarlo, in 4G ancora non è diffuso in tutta Italia eppure i telefoni 4G hanno senso... O no?

Leon

se io abito in sardegna non è che sono fuori dal mondo eh..
Non capisco perchè città come Milano o Roma debbano essere trattate meglio di altre..
Comunque i prossimi telefoni con il 5g ci saranno già dal 2019.

Leon

decentemente cosa significa? Vedremo quando sarà coperta tutta l'Italia.

italba

I prodotti 5G avranno senso quando la rete sarà sufficientemente diffusa nella zona in cui si abita e per l'uso che se ne vuole fare. Se io abito a Roma o a Milano non vedo perché mai dovrei aspettare che la rete 5G sia pronta ovunque in Italia, probabilmente i nuovi telefoni cominceranno già ad avere il 5G tra un anno o due

Giardiniere Willy

Ma se sono anche in anticipo sulle previsioni? Probabilmente già nel 2023 si sarà diffuso più che decentemente

MAD22

Ma si può sapere in quale periodo viene unificata la rete Wind-3 nella mia città? C’è qualche sito o mappa?

Leon

ti sfugge che infatti non ho fatto riferimento a prodotti attuali dato che non ce ne sono ma dovrebbe uscire qualcosa l'anno prossimo..
Quindi vedi un po' tu con che velocità sta procedendo la creazione della rete e poi mi dici se non è come ho detto io..
E forse dicendo 2025 son stato anche ottimista..

Giardiniere Willy

Ti sfugge che il 5g è praticamente neonato e non c'è ancora alcun modem in vendita che lo supporti. Sono stati presentati i primi modelli di Qualcomm, Intel e Huawei, ma niente che sia in commercio

Leon

se vanno di questo passo con l'espansione della rete.. i prodotti 5g avranno senso nel 2025 forse..

Recensione e Riprova Google Pixel Buds Pro, rinate con l'aggiornamento

24H con Oppo Find N2 Flip, la sfida a Samsung è servita | VIDEO

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città