DNA nello spazio, nessuna variazione genetica: il ‘misunderstanding' della NASA

16 Marzo 2018 188

Aggiornamento 16/03:

Aggiorniamo l'articolo precedente con alcune precisazioni diffuse da The Verge che fanno riferimento a nuovi dettagli rivelati dalla NASA e da ricercatori universitari. Il DNA dei gemelli Scott e Mark Kelly NON è diventato diverso dopo la missione spaziale di Scott: o telomeri si sono allungati, questo è vero, così come i batteri presenti nell'intestino sono mutati sensibilmente, ma non è vero che il 7% del suo DNA abbia subìto un'alterazione. La "colpa" è della stessa NASA, che ha comunicato inizialmente i primi risultati dell'esperimento in modo non del tutto chiaro ed esaustivo.

Ad essere cambiato è stata l'espressione genica, ovvero il processo attraverso cui l'informazione contenuta in un gene viene convertita in una macromolecola funzionale, il più delle volte una proteina (Wikipedia). Il altre parole il DNA non è cambiato, semplicemente si comporta diversamente.

L'espressione genica ha subìto un cambiamento mentre Scott era nello spazio, per poi tornare normale una volta tornato sulla Terra. Il rimanente 7% è rimasto alterato, ma questo effetto non è riconducibile in alcun modo alla sequenza del DNA. Non solo: secondo la NASA (e molti studiosi) questa alterazione può avvenire anche senza andare nello spazio, essendo correlata il più delle volte allo stress ed alla variazione dell'ambiente circostante (ad esempio: il trasferimento in alta quota). Così riferisce la NASA a The Verge:

Il DNA di Scott non è cambiato. Ciò che i ricercatori hanno osservato sono state modifiche nelle espressioni geniche, dovute a come il corpo reagisce all'ambiente. Questo è comune per le persone sotto stress, o nei casi di alpinismo e immersione.

Articolo originale - 9 marzo

La permanenza nello spazio ha il potere di alterare il DNA di un individuo e un nuovo esperimento della NASA è riuscito a provare che il cambiamento può anche diventare definitivo. Al centro di questa importante scoperta ci sono i gemelli Scott e Mark Kelly, entrambi astronauti che hanno affrontato viaggi spaziali con dei tempi di permanenza nello spazio drasticamente diversi.

Scott Kelly ha trascorso ben 500 giorni della sua vita nello spazio, di cui ben 342 passati sulla Stazione Spaziale Internazionale, mentre Mark è un astronauta in congedo. Dal momento che i due condividono lo stesso DNA, le loro missioni hanno offerto alla NASA la rarissima possibilità di poter comparare gli effetti che la permanenza nello spazio ha sul corpo umano, anche per quanto riguarda le possibili mutazioni del DNA.

L'analisi dei telomeri di Scott (vi rimandiamo a Wiki per approfondire i dettagli sulla natura del telomero) ha mostrato come questi siano diventati notevolmente più lunghi durante il periodo trascorso nello spazio, mentre il loro comportamento normale prevede che si accorcino naturalmente con l'invecchiamento dell'individuo. Nonostante ciò, è stato riscontrato che gran parte dei telomeri sia tornato entro i parametri standard nel giro delle 48 ore successive al rientro, anche se alcuni sembrano essere mutati in maniera definitiva.

Rappresentazione grafica dello studio dei gemelli svolto dalla Nasa

Stando alle ricerche svolte, il 7% dei geni di Scott Kelly è cambiato permanentemente se paragonati a quelli del gemello. Le analisi sono state ultimate nel 2017 e il periodo considerato include i due anni successivi al ritorno di Scott sulla Terra; per questo motivo la mutazione viene considerata definitiva. Lo stesso astronauta si è dichiarato sorpreso di aver scoperto una cosa del tutto inaspettata come questa, durante una recente intervista che ha riportato la vicenda al centro dell'attenzione mediatica.

I risultati dello studio svolto sui gemelli Kelly è stato di fondamentale importanza per comprendere la reazione del copro umano alla prolungata permanenza nello spazio e offre le basi da cui partire per considerare tutti i rischi derivanti dalla prima missione umana su Marte. Tale viaggio, infatti, non potrà durare meno di 3 anni - considerando tutte le fasi - quindi è necessario capire se il corpo umano sia in grado di reggere un simile sforzo e quali potrebbero essere le conseguenze sul lungo periodo.


188

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mrrr81

non c'entra una mazza ma ho visto che ti intendi di lettori bluray 4k...con un sony oled A1....prendere un lettore sony X800 va piu che bene?

Svasatore

Direi che é esattamente irrilevante il tutto.
Non credi?

Ricky

Ne sai più te da qua in Italia o io che ho un parente che vive in Giappone?

Svasatore

Ma smettila non sai di cosa parli.
A Fukushima come sono messi?

Ricky

Dipende dalle radiazioni che hanno assorbito tr0ll

Merdslie

Te pareva

Celestial Knight

Ecco mi pareva un poco strano; avevo espresso qualche dubbio infatti nell'articolo precedente.

Gennaro

Si infatti

JUDVS

O magari nello spazio si perdono

delpinsky

O' fatturato! (cit.)

Ungarus

L'immagine è fake, ecco come è mutato realmente l'astronauta tornato dallo spazio

Heric82

Stupefacente, non lo sapevo!

Gianluca DS

Dopo aver sostenuto svariati esami di biologia, biochimica, fisiologia e chi più ne ha più ne metta non avevo in verità bisogno del ripasso... avevo semplificato all'osso un concetto diverso, nel tentativo di renderlo più chiaro per Celestial Knight. Mi sembrava di averlo specificato nell'incipit :)

MasterBlatter

Complimenti lei ha buon gusto!

MasterBlatter

I geni non si esprimono, codificano per catene polimeriche di mRNA, il quale subisce poi una serie di trasformazioni (splicing) per diventare mRNA maturo ed entrare nel meccanismo di produzione di catene polipeptidiche tramite rRNA e tRNA + tutte le altre varie molecole (if1-5 ecc) che prendono ruolo attivo nel processo.
Variazioni dell'ambiente citologico possono comportare alterazioni su come avviene lo splicing o la seguente rielaborazione delle proteine prodotte, questo rientra nella epigenetica.

MasterBlatter

Ed il 48% rispetto ad una banana

momentarybliss

Ah, quindi quello a sinistra è veramente suo nonno

Top Cat

Ho questo piccolissimo problema però.
Se andassi sulla ISS, poi di stazioni me ne servirebbero due.

Top Cat

https://uploads.disquscdn.c...

Giardiniere Willy

Direi che ha decisamente molto più senso

franky29

E non solo quelli, quindi diffidate dalle pubblicità ingannevoli su internet con operazioni 7cm ecc andate nello spazio

Shrek

Paperino chi?

Shrek

"o telomeri"

"Il altre parole"

Svasatore

E difatti si é dimostrato quanto ne sai.

Heric82

C'è un 3% di differenza tra noi e lo scimpanzè.
Ora mi torna molto di più il tutto...

leo1984

mi pareva un po' esagerato... 7% di dna differente potrebbe esser sufficiente per aver le orecchie a punta e la pelle blu!

R4nd0mH3r0

https://uploads.disquscdn.c...

PCusen

Non sono sicuro ma ho sentito che non riescono a centrare il buco del cesso nello spazio. Può centrare qualcosa?

Top Cat

I nipoti di Paperino?

Rieducational Channel

E basta sottilettizzare, il vostro è stato un qui quo qua.

Top Cat

Ma però cosa?

Bob

Ma però

Top Cat

Non si dice cosa?

Bob

Ma però non si dice.

Top Cat

Si ma però i due non sono proprio uguali.

Uno ha i baffi.

Conclusione:

Nello spazio ti crescono i baffi.

Boots Boot

Si, ho dato per scontato che tu nello spazio ti stessi muovendo a 7.5Km/s rispetto a noi nella Terra. Anche con differenze di gravita il tempo rallenta anche se in modo impercettibile
Se vuoi farti una cultura ti consiglio di cercare "Curiuss" su youtube
Gualtiero è molto bravo a spiegare queste cose e sta facendo una seria pazzesca sullo spazio tempo

Peppol

Ma non era se andavi vicino alla velocità della luce? Comunque anche a piccole differenze di gravità cambia il tempo? Tipo interstellar

Boots Boot

no, tu vivi sempre lo stesso tempo. Sono gli altri che credono che tu abbia vissuto di più

Gianluca DS

Vedila così, molto semplicisticamente e con piccoli numeri a caso: la situazione è ovviamente molto più complessa.

Diciamo che gli esseri umani hanno un corredo genetico che comprende geni A, B e C, mentre nelle scimmie ci sono geni A, B e D. La differenza tra le specie in questo caso è del 33%. Ogni gene A può esprimersi come A1, A2, A3..., A1000, A1001, A1002... eccetera. Stesso dicasi per i geni B, C e D.

Ora, i due gemelli umani avevano entrambi un DNA composto da geni A12, B37, C43. Quindi zero differenze. L'esperimento ha rilevato che ora uno dei due ha geni A15, B25, C33 mentre l'altro ha mantenuto lo stesso corredo genetico.

In questo modo possiamo affermare che i due DNA differiscono al 100%. La qual cosa non c'entra però con le differenze di specie, perché la "tipologia" dei geni è rimasta la stessa, quindi entrambi i gemelli mantengono una diversità del 33% se paragonati alle scimmie.

Non so se è chiaro, mi sembrava il modo più lineare per spiegarlo.

Loris Piasit Sambinelli

se non sbaglio non è lo spazio in se ma la mancanza di gravità!

Norman Tyler

attenzione , si tutti hanno letto la lezione della Cristoforetti , ma bisogna leggere tutto il suo articolo e trarne le conclusioni giuste . E' ovvio che a cosi poca distanza dalla terra ( orbita ) la forza di attrazione gravitazionale è ancora il 90% di quella della superfice , ma quello che stai dimenticando è l'effetto "corpo in caduta libera " che alla fina porta ad una microgravità quasi nulla ....ergo...ai fini delle sollecitazioni sul corpo umano si può parlare a tutti gli effetti di gravità zero ... che poi questa impatti sulle scoperte sul DNA di cui sopra non ho idea ( non so manco se lo sanno i ricercatori della NASA) ma sicuramente quello della ISS è un ambiente "da spazio esterno" a tutti gli effetti pratici

Ipnotik

La forza di gravità sulla ISS è pari al 90% di quella terrestre. Non è questo il problema.

GM82

Sarà uno di quelli che crede alla cupola di vetro e ai ghiacci intorno alla terra piatta...

GM82

... è proprio quello che dice l’articolo...

TheJedi

No, sono i raggi cosmici.

Pito

Ma il fatto di stare senza gravita potra centrare qualcosa? D’altronde sulla terra siamo costantemente sottoposti a una forza. Puo essere?

Gennaro

E'stato anche provato che lo spazio indebolisce drasticamente il calcio nelle ossa portando a delle malformazioni a lungo andare

franky29

O la scena finale dell'allenatore del pallone dove lo prendono per i c0gl1ioni

Proxima8

È una questione di volontà, per esempio la calvizie di Elon Musk, prova a recuperare le foto da giovane e quelle di questi ultimi anni.

Christian

Quello rimasto sulla Terra insieme alla compagnia è invecchiato più velocemente! Coincidenza?!? Questo non creto!

Curiosità

Prime Video, tutte le novità in arrivo a dicembre 2021

Windows

Recensione Huawei MateBook 14s, una conferma con la webcam al posto giusto

HDMotori.it

Nuovo Mercedes-Benz Citan, van compatto ma spazioso | Recensione

Tecnologia

Bitcoin, uno stile di vita? Tra libertà e finanza, viaggio nel mondo dietro le crypto