L’AI rivoluzionerà il sistema di gestione dei bagagli negli aeroporti | Report

07 Marzo 2018 11

Stiamo entrando nell’era dell’intelligenza artificiale: bastava fare un giro per gli stand dell’ultima edizione del Mobile World Congress per rendersene conto, con (quasi) tutte le aziende intente a sviluppare soluzioni proprietarie o ad integrare sistemi di AI all’interno dei propri prodotti.

Le potenziali applicazioni della tecnologia sono svariate, e non si limitano al settore mobile. SITA, società di servizi di comunicazione per l'industria aeronautica, ha pubblicato infatti un report in cui si illustra come l’intelligenza artificiale contribuirà a rivoluzionare la gestione dei bagagli negli aeroporti, consentendo così di minimizzare i casi di smarrimento e di maltrattamento delle valigie dei passeggeri.

In Intelligent Tracking: A Baggage Management Revolution si analizza l’attività di gestione dei bagagli, specificando che ogni anno sono 4,5 miliardi le valigie che vengono smistate presso gli aeroporti di tutto il mondo. Tale numero è destinato a raddoppiare nei prossimi 20 anni, rendendo così urgente una vera e propria rivoluzione dei sistemi di handling per far fronte alla domanda futura. Sono già stati fatti enormi passi avanti negli ultimi anni, considerando il fatto che i costi annui sostenuti dal settore del trasporto aereo per il maltrattamento dei bagagli è stato dimezzato, passando da 4,22 miliardi di dollari agli attuali 2,1 miliardi.


"Noi di SITA riteniamo che sfruttare i dati e l’intelligenza artificiale in modo significativo rivoluzionerà il modo in cui gestiremo il settore del trasporto aereo nel prossimo decennio”, spiega Ilya Gutlin, Presidente di SITA Air Travel Solutions. “SITA ha un ruolo unico nel realizzare il potenziale dei dati, e la gestione dei bagagli è un settore che ne trarrà beneficio. È un’area su cui siamo fortemente focalizzati, collaborando con l’intero settore per innovare”.

Già la cosiddetta Risoluzione 753 prevede una migliore gestione del tracking dei bagagli, con le compagnie stesse chiamate a tenere traccia di ciascuna singola valigia condividendo le informazioni con tutti gli attori coinvolti nel processo. Tutti i dati raccolti genereranno un database ancora più completo, che verrà ulteriormente migliorato facendo ricorso a innovativi strumenti di intelligenza artificiale che saranno in grado di ottimizzare l’efficienza durante le operazioni di smistamento e consegna.

L’AI consentirà agli aeroporti ed alle compagnie aeree di sapere quali siano le tratte che generano maggiori problemi, con l’intento di individuarne le cause. Tramite l’intelligenza artificiale i macchinari saranno sempre più “smart”, gestendo in modo completamente autonomo i bagagli dalla consegna alla partenza fino alla restituzione all’arrivo (tenendo informati i passeggeri sulla posizione dei propri oggetti personali). Tutte queste operazioni potranno essere svolte senza alcun intervento da parte dell’uomo.

Il report completo può essere scaricato sul sito ufficiale SITA.


11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
csharpino

I problemi più grossi nella gestione dei bagagli non sono i sistemi informatici attuali che li gestiscono ma gli operatori che li maneggiano... Non c'è AI che tenga se chi deve trasferire la valigia dal carrello alla stiva la lancia o la dimentica per terra. Purtroppo ad oggi l'intervento dell'uomo per la "manovalanza" necessaria alla movimentazione è la maggior fonte di problemi, una AI potrebbe solo far partire in automatico qualche lettera di licenziamento per migliorare il servizio

Antsm90

Questo è uno di quei lavori che andrebbe totalmente automatizzato, con tanta pace per la perdita dei posti di lavoro (ok tutto, ma praticamente in ogni aeroporto "giocano a rugby" coi bagagli, quando non li perdono, per cui ben venga l'automazione)

cino

Se usassero l’intelligenza normale quella artificiale non servirebbe...

Porco Zio

Si ma poi come fanno i programmi su dmax se non si perdono valigie

Oliver Cervera

Assolutamente sì, la gestione dei bagagli è fatta malissimo in tanti aeroporti. Al 99% se la valigia è stata danneggiata è stata colpa di chi l'ha maneggiata per caricarla/scaricarla dall'aereo. Per non parlare dei ritardi.

E K

Beh, prendi in considerazione anche un tema terribilmente delicato e sottovalutato in primis dalle compagnie aeree.

E K

Sopratutto a Roma Fiumicino.

Francesco

quando fai scali è un terno al lotto

Francesco

uno dei lavori che andrebbe automatizzato al più presto

TheBestGuest

Ma fate un report sul block chain!

DeeoK

Mai fidato degli aeroporti e della loro capacità di gestire i bagagli.
Infatti non mi fiderei mai di far viaggiare il cane in stiva.

Apple

Recensione Apple iPad Pro 12.9 (2018): può essere il tuo computer?

Asus

4 chiacchiere con 16 smartphone MEDIO DI GAMMA 2018 | Oggi ore 14.00

Amazon

Come ottenere buoni Amazon fino a 23€ per il Black Friday

Android

Google Pixel 3: live batteria (2915 mAh) | Fine 18.55