Intel conta già 32 class action per il caso Meltdown e Spectre

20 Febbraio 2018 66

Sono già 32 le class action depositate contro Intel in relazione alle vulnerabilità dei suoi processori emerse nelle scorse settimane, note come Meltdown e Spectre. A dichiararlo è Intel stessa, in un documento presentato presso la SEC lo scorso 16 febbraio (la SEC è la commissione governativa statunitense che vigila sulla borsa valori, corrispondente all'italiana Consob).

30 di queste cause sono state avviate in rappresentanza di clienti, che chiedono risarcimenti per i danni causati direttamente o indirettamente dalla falla (ricordiamo, per esempio, che le patch possono rallentare in modo percepibile le prestazioni di alcuni processori, specialmente in ambito server e data center). Le altre due rappresentano gli investitori, e accusano Intel di aver mentito su qualità e sicurezza dei processori nel periodo che intercorre tra quando Intel è venuta a sapere delle vulnerabilità e quando queste sono diventate di pubblico dominio.

Ci sono poi altre azioni legali, intentate da tre azionisti, che accusano alcuni dirigenti di aver sfruttato le informazioni riservate per trarne vantaggio economico illecitamente (il reato noto come insider trading). Alcune accuse erano già state dirette all'amministratore delegato di Intel Brian Krzanich, che aveva venduto molte azioni Intel in un periodo sospetto.

Intel dice che il numero di class action è destinato ad aumentare, dato l'enorme impatto che Meltdown e Spectre hanno avuto sull'intera industria. Tra l'altro, la reazione della società all'emergere della notizia non è stata impeccabile: a una comunicazione poco chiara iniziale hanno fatto seguito patch instabili, tanto che è stato necessario interromperne la distribuzione.


66

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Juanito82

Invece tutti i processori ne sono affetti, alcuni meno per via di quell'effetto "involontario", ma col senno di poi è un po'di gombloddismo mi viene da pensare che non sono modifiche tanto involontarie ma mitigazioni in attesa di una nuova architettura, perché quella attuale ha circa 10 anni e senza concorrenza non c'era bisogno di cambiarla

andrea55

Si ma se un Pentium M derivato dal Pentium 4 ne è affetto anche la linea Pentium 4 lo è e dato che i primi dual core erano due Pentium 4 lo sono anche loro, la linea core ne è affetta quindi non rimane molto da correre

Apocalysse

Non difendo niente, l'architettura è cambiata nel tempo e non tutti i processori ne sono affetti, il sistema di "mitigazione" è solo un effetto involontario dettato dall'architettura diversa che ha introdotto nuovi registri.

Apocalysse

Essendo l'architettura cambiata nel tempo, "la famiglia" di processori è cambiata nel tempo

Darkat

Credo che downgrade e upgrade siano termini evitabilissimi, il problema è che purtroppo molte persone conoscono questi termini in inglese e poi non sanno tradurli nella propria lingua, e questo rientra proprio nella definizione di analfabeta funzionale, ci si abitua talmente tanto a termini usati e sentiti dire senza preoccuparsi di capirne il significato reale che non se ne conosce neanche la traduzione in lingua madre. È un esempio reale e rientra nella definizione mi spiace.
Quella del contesto? Si avresti anche ragione in generale, ma per i motivi appena spiegati non vale in questo contesto

ROOT

Ti hanno già risposto a dovere.

cip93

No, fino a quando non cambiano architettura, (dicono). 2° Soluzione, Intel rilascia delle Patch il che può avere un impatto sulle prestazioni dal 5 al 30%

tuamadre

SEGNALALO MAXIM! SEGNALA QUESTA BESTIA CHE USA I TERMINI INGLESI. MALEDETTI BRITANNI. HANNO OPPOSTO RESISTENZA, NON MERITANO DI CONDIZIONARE I NOSTRI VOCABOLI. DIGLIELO MAXIM! DIGLI CHE LO SEGNALI PERCHE' C'E' UN REGOLAMENTO. BISOGNA RISPETTARE IL REGOLAMENTO. SIAMO IN ITALIA. QUESTO SITO E' NEL CONFINE ITALIANO, NON SI POSSONO USARE PAROLE STRANIERE. FAGLI VEDERE CHE ALMENO TU HAI ANCORA UN PO' DI ORGOGLIO ITALIANO, MAXIM! SEGNALALO COSI' IMPARA. NON MERITA DI STARE SULLA PARTE ITALIANA DELL'INTERNET. LO DICE IL REGOLAMENTO!! DAI MAXIM SEGNALALO. SEGNALALO!

tuamadre

ELEVIAMO IL LIVELLO DI ITALIANO. SIAMO SU UN SITO ITALIANO. QUESTO CONFINE SEGNA L'INTERNET ITALIANO. IL MIO AMICO MAXIM TI SEGNALA, PERCHE' DEVI RISPETTARE IL REGOLAMENTO ITALIANO DI UN SITO ITALIANO, FATTO PER PERSONE ITALIANE, AD ALTRE PERSONE ITALIANE CHE PARLANO ITALIANO PER UTENTI CHE LEGGONO ITALIANO CON ORGOGLIO ITALIANO DI ESSERE ITALIANI. SIAMO ARRIVATI AL CAPOLINEA. CI RUBANO I SITI ITALIANI. CHE SE NE STIANO SUI LORO SITI STRANIERI.

Esticbo

Considera che quando Amd con gli xp e gli opteron / athlon x2 era forte, Intel minacciava le grandi catene se non vendevano unicamente pc con le loro cpu, perciò era impossibile trovare pc con Amd ed impossibile ricavare grandi profitti per sfornare altre cpu con buone prestazioni

Maxim Castelli

Grazie, spalla!

andrea55

Essendo una cosa legata all'architrttura tutti i processori della stessa famiglia avranno il problema

Leox91

OK ma cosa c'entra questo con un bug del genere? Sicuramente sarà stato sfruttato per anni, ma da qui a dire che è stato inserito volontariamente ce ne vuole.

mauro morichetta

Ciò non toglie che è una porta d'ingresso non importa chi l ha creata ma come viene impiegata, siamo nell'era 0 privacy e tu ne fai un problema di semantica convinto che sia una banalità? Io credo che ci sia un certo volere dei potenti che cercano di aver il maggior numero di informazioni possibili. Non puoi dite che non esiste una cosa del genere perché è riprovato più e più volte.

Zalgo, il Signore delle Mosche

Quello che fai non è innalzare il livello di italiano, ma il contrario.
Innalzare il livello di italiano è quello di cerco di fare io con te, facendoti capire anche come contestualizzare certi termini e tradurre in modo corretto le parole inglesi qualora sia possibile e farti notare dove non è possibile

Zalgo, il Signore delle Mosche

Non c'entra in realtà, la definizione di analfabetismo funzionale si verifica nei contesti in cui le persone hanno una scarsa praticità con il mondo con cui hanno a che fare, ad esempio facebook e le notizie false

Zalgo, il Signore delle Mosche

In questo caso hai ragione, downgrade è scorretto.
Sarebbe stato corretto in altri contesti come la sostituzione di una CPU con una della stessa serie ma meno performante

Sagitt

Ma è un danno più marginale per l’azienda

KenZen

:D

Leox91

Al complottaro!

I bug di cui sopra sono causati dalla computazione speculativa. In buona sostanza, i cicli FOR. Quando un programma incontra un salto da un pezzo di codice ad un altro, questo salto viene salvato in un registro, chiamato BTB (Branch Target Buffer). Questa roba è stata pensata nelle università, non c'è nessun grande fratello dietro che le comanda, e non c'è niente di trascendentale in queste logiche.
E' un meccanismo che è stato bucato, perché i programmi non dovrebbero mai avere accesso al BTB, that's it :)

The_Th

oddio...così gravi per fortuna non così spesso...

The_Th

il problema è molte alternative non c'erano...
AMD sembrava fare apposta a lanciare prodotti poco interessanti, e anche con Rizen al momento fatica, un pò per prodotti non perfetti, un pò per mancanza di fiducia...
Molti non sanno nemmeno cosa ci sia dentro ad un pc, ma hanno riconosciuto il brand intel come affidabile...

Darkat

Beh anche ARM se è per questo. Non è il fatto di essere vallate il problema, quello capita, ma pare che Intel abbia nascosto la cosa per anni pur sapendola e abbia poi usato la cosa per guadagnarci, con patch che rallentavano i processori.
Un comportamento decisamente da punire

Darkat

In realtà Maxim Castelli ha ragione, l'incapacità di usare i termini propri nella lingua madre rientra perfettamente nell'analfabetismo funzionale

Juanito82

I bug si stabilizzano?
Non difendere l'indifendibile, i bug li ha riconosciuti anche Intel e se li portano appresso da oltre 20 anni, negli ultimi 3 anni hanno usato dei sistemi per mitigare e quindi i processi degli ultimi 3 anni risentono meno delle soluzioni di mitigazione che stanno uscendo (e questo mi fa pensare che sapevano del bug da ben prima di giugno 2017)
Poi c'è da discutere sulla qualità dell'energia mitigazioni che stanno buttando fuori una settimana si è l'altra pure, che oltre a cali prestazionali hanno portato problemi ancora più gravi (riavvii random sui server).
Ma è Intel, è un non problema, sono gli utenti a non saper utilizzare i PC.
O forse era Apple?

Juanito82

Aveva il 90%, dal 2017 fortunatamente le percentuali hanno iniziato a cambiare, se la gente non fosse stupida Intel pagherebbe il prezzo di questo bug, ma "Intel e una garanzia" e molta gente preferisce iperpagare processori "senza senso".
Il potere del brand sulle menti deboli è sempre stato un punto forte

Leon94

Ma i processori inteI di 9a Generazione saranno immuni da queste nuove vulnerabilità? Meltdown, MeltdownPrime, Spectre e SpectrePrime?

Mikel

Che faccio? Lo prendo l’i5 8400 o aspetto??

Juanito82

Se riportare la cronaca e la realtà rende più intelligenti allora grazie ;)

Morgan Freefarm

Che poi anche molte cpu AMD sono vulnerabili a Spectre, di che parliamo?

Problema grave quanto quello dellobsolescenza programmata di Apple

Kilotroon

Penso che questa storia sia ben più grave , ma non ti saprei dire

Midnight

Ahahahah parla il genio della lampada

Juanito82

La colpa di intel si chiama concorrenza sleale ed e stata riconosciuta anche in tribunale.
Ma è una storia molto complessa che chi difende Intel a prescindere non può capire

Apocalysse

Non è proprio in quella maniera però vabbhé ..

Apocalysse

Dipende dal periodo, non è una cosa lineare, si è stabilizzata verso gli "ultimi" anni

Matteo

Ha superato Apple col discorso battery gate?

Maxim Castelli

Invece che cercare di imparare, attaccare un buon uomo che cerca di elevare il livello di italiano. Ecco dove siano arrivati.

Maxim Castelli

Certo che c'entra. Studia un po'.

Kamgusta

E' risolto. Bug come questi se ne trovano spesso e vengono sempre patchati. Questo ha fatto solo più notizia.

ROOT

Non c'entra niente l'analfabetismo funzionale comunque.

andrea55

Ho un pc con Pentium M quindi della serie Pentium 4 intorno al 2004 ed è risultato affetto dal problema quindi non esistono generazioni immuni almeno a partire dagli anni 2000

The_Th

speriamo ne arrivino molte altre...
hanno prodotto per anni processori fallati, lo hanno scoperto e tenuto nascosto, hanno fatto delle patch peggio del buco, continuano a vendere prodotti fallati a prezzo pieno e chi aveva un pc che era ancora buono con le patch lo ammazzano...
ma va tutto bene, sono intel e hanno più del 90% del mercato cpu desktop...se fosse un altro brand li avrebbero ammazzati...

Alessandro Kastorix Urbano

ecco un esempio di analfabetismo funzionale, non aver una pallida idea di cosa sia l'analfabetismo funzionale

Maxim Castelli

Ecco un esempio di analfabetismo funzionale: non sapere che in italiano la parola corretta è "degradare".

Emiliano Frangella

Ha dormito sugli allori....

Emiliano Frangella

Su i più attuali Intel serie 6xxx 7xxx è 8xxx le prestazioni sono impercettibili.....mi sembra

Emiliano Frangella

Sbagli.
CPU attuali sono tutte fallate .
Quindi se non aggiorni rischi

Quelle non fallate usciranno a fine 2018

MICROP

Mi pare che almeno il meltdown non lo sia.Forse intendi "mitigato" ma non risolto.Le prestazioni poi...

mauro morichetta

Spero di non aver frainteso il commento ma credo che il bug sia presente ma almeno da 20 anni, in alcuni articoli che ho letto si parlka anche di un lasso di tempo maggiore.

Recensione MateBook 14: è il migliore tra i notebook Huawei

Apple annuncia i processori proprietari per Mac basati su architettura ARM

PlayStation 5 ufficiale: due versioni, design grintoso e futuristico | Caratteristiche

Recensione Honor MagicBook, al pari di MateBook D14 ma costa meno!