PlayStation 4 Pro: la console che non ha cambiato nulla, almeno per ora | Editoriale

14 Febbraio 2018 317

N.B. Le idee e i pareri espressi in questo editoriale rispecchiano esclusivamente le opinioni dell'autore e non sono necessariamente condivisi dalla redazione di HDblog.it.

Quando nel 2016 Sony ha annunciato un aggiornamento hardware di PlayStation 4, ho subito accolto con entusiasmo questa prospettiva. Al tempo ero ancora molto legato ad uno dei giochi che mi aveva spinto a scegliere senza riserve l’ammiraglia giapponese, ovvero Final Fantasy XIV. L’esclusiva di questo MMORPG per PlayStation 4 (la parentesi PS3 DEVE essere eliminata) ha influito in maniera determinante sul mio acquisto e il pensare di potermi finalmente liberare del mio PC da gaming, giunto ormai al suo ennesimo guasto, per effettuare il passaggio in casa MacBook senza sentire alcun rimpianto, è stata una grande liberazione.

Giocare ad un MMORPG non è come affrontare un qualsiasi altro titolo pensato per il single player. Mostri, PNG e personaggi giocanti vengono visualizzati in grandissime quantità e, al netto di un comparto grafico che risulta essere in linea con le produzioni di inizio generazione, questo comporta un carico di lavoro considerevole per la macchina. La prospettiva di poter quindi accedere ad un hardware più potente, sempre in grado di annullare la necessità di tornare su un PC da gaming, da dedicare al mio titolo preferito mi ha elettrizzato sin dal primo momento.

Miei cari Chocobo e cara Eorzea, senza di voi avrei fatto la stessa scelta? Probabilmente sì!

Così, venduta la mia vecchia PS4, il cui lettore Blu Ray era affetto dalla piaga dell’espulsione automatica del disco (l’acquirente è stato ben informato e ha beneficiato di un prezzo amico!), ho fatto il salto verso PlayStation 4 Pro sin dal suo day one, preferendola ad una Slim per le ragioni di potenza già citate. Nel corso del tempo ho avuto sempre meno tempo da dedicare al mio MMORPG preferito (non potete sperare di stare al passo in questi giochi senza spenderci almeno 4 ore al giorno), sia per via del mio lavoro qui su HDblog che per altri motivi personali, tuttavia questo non mi ha impedito di riprendere in mano moltissimi titoli che si erano accumulati nel corso del tempo, alcuni dei quali promettevano interessanti miglioramenti proprio su PlayStation 4 Pro.

Oggi, ad un anno e 3 mesi dalla sua uscita, trovo interessante guardare indietro e cercare di analizzare questi primi 15 mesi di vita della nuova console, alla luce di quanto offerto da Xbox One X e dei sacrifici fatti da Sony per poter giungere sul mercato con un anno di anticipo. Tutto nasce da quattro chiacchiere scambiate con un amico riguardo “il mio futuro videoludico” e, per poter valutare con attenzione quello che intendiamo fare nei tempi a venire, è sempre bene prestare altrettanta attenzione ad esaminare la strada che abbiamo percorso, in modo da capire quali passi falsi sono stati fatti e quali scelte si sono rivelate vincenti.

Possiamo cominciare

A questo punto direte: “si ok, ma di PS4 Pro quando parli?”. Mi rendo conto che l’introduzione si sia dilungata eccessivamente, tuttavia mi era necessaria per rendere chiaro il mio background e per rendere ancor più palese un punto. La mia non è console war, ma una semplice analisi dopo più di un anno di utilizzo della macchina riguardo quello che PlayStation 4 Pro è e sarebbe potuto essere.

Ma veniamo a PlayStation 4 Pro. Mi ritengo un acquirente soddisfatto di questa macchina? Assolutamente no, ma ad oggi non è una console che io possa sostituire. Mi spiego meglio. Penso che Sony abbia gestito l’intero sviluppo, la campagna pubblicitaria e il supporto post vendita in una maniera a dir poco superficiale, creando tanta confusione negli utenti e portando sul mercato una macchina che fatica ad offrire un reale valore aggiunto all’esperienza di gioco. Cercherò però di essere più chiaro su questo punto: la mia insoddisfazione non riguarda tanto le capacità di PS4 Pro in sé, ma piuttosto il cattivo uso che se ne è fatto sino ad ora, il tutto per seguire il marketing del 4K su una macchina che, sin da subito, si sapeva che avrebbe fatto fatica a digerire.

Premetto un dettaglio fondamentale. Io, come la maggior parte dei giocatori a novembre 2016, non possiedo una TV 4K, motivo per cui sono rimasto ancor più deluso dalla politica adottata da Sony, la quale ha gettato alle ortiche la possibilità di realizzare e promuovere la console perfetta per il gioco in FullHD. Ma andiamo con ordine.

Sony ha scelto di anticipare la rivale Microsoft commercializzando la sua console mid-gen con ben 1 anno di anticipo. Questo ha sicuramente influito sul lavoro di progettazione della macchina e i risultati sono evidenti. Ovviamente non mi riferisco all’aspetto più arretrato della console, ovvero un comparto CPU ormai stantio. Nonostante la sua età, sarebbe stato estremamente difficile realizzare in poco tempo una macchina perfettamente retrocompatibile variando questo componente, al punto che anche Microsoft ha fatto la stessa scelta ed entrambe le case hanno preferito spingere al massimo l’architettura Jaguar per provare a spremerle un po’ di potenza in più.

È con Horizon Zero Dawn che Sony ha deciso di mostrare i muscoli di PlayStation 4 Pro, mostrando cosa fosse in grado di fare una macchina così potente. Peccato che in pochi abbiano seguito questa strada

Dove Sony ha peccato, invece, è stato nella gestione della memoria RAM e nel software. La casa giapponese ha infatti deciso di puntare tutto sul 4K, spesso raggiunto con l’utilizzo di tecniche estremamente efficaci come il checkboard rendering, tuttavia ha scelto di mantenere invariato il quantitativo di memoria disponibile per i giochi, pari a 5GB a 176GB/s su PS4. Anzi no, lo ha aumentato di 500 MB, grazie all’aggiunta di un modulo di memoria RAM da 1GB DDR3 che viene utilizzato dalla console per migliorare la gestione delle applicazioni in standby, fatto che ha permesso di liberare circa mezzo giga della memoria GDDR5 riservata al sistema, portando a 5.5GB (218GB/s) quella a disposizione dei giochi su PS4 Pro. Ben poca cosa se si pensa a quanto fatto dalla rivale, la quale ha quasi raddoppiato la RAM disponibile, passando da 5GB (68GB/s) a 9GB (326GB/s), e rendendo quindi possibile l’utilizzo di veri asset in altissima definizione.

Probabilmente Sony non ha voluto affrontare le conseguenze derivanti dall’incremento della memoria a disposizione del sistema, scegliendo una strategia conservativa. La differenza di potenza delle GPU tra le due console è in realtà ben poca cosa. Tra i 4.2 TFLOP di PS4 Pro e i 6 TFLOP di One X abbiamo un vantaggio del 40% in favore dell’ammiraglia Microsoft, tuttavia gran parte di questo scarto può essere ridotto proprio grazie al checkboard rendering, quindi rinunciando alla folle idea dei 2160p nativi (comunque non raggiunti da Sony) e gestendo la differenza di potenza sul campo della risoluzione. Questo non annulla il distacco, sia chiaro, ma permette comunque ad entrambe le console di produrre risultati finali abbastanza simili, a patto che il quantitativo di RAM avesse potuto permettere a PS4 Pro di lavorare agevolmente su risoluzioni superiori al FullHD.

Differenze chiave tra PlayStation 4 Pro e la versione standard, quando la Pro aveva ancora nome in codice Neo

Questo non è accaduto e Sony ha deciso di puntare lo stesso, in maniera testarda, sul 4K con una macchina non all’altezza, dimenticando che tutto il mondo gioca ancora, per la maggior parte dei casi, sul FullHD. Voi direte, “ma ormai i televisori 4K hanno prezzi accessibili e tutti i nuovi acquirenti ne hanno uno”. Vero, ci troviamo nel momento in cui ogni nuovo televisore acquistato ha un pannello 4K, ma se il tuo scopo è quello di migliorare l’esperienza di gioco ATTUALE, proponendo una rivisitazione della tua console e non una nuova generazione, che senso ha proiettarla in un mercato nel quale non è in grado di competere?

Se Sony avesse reso PlayStation 4 Pro la macchina da gioco definitiva per il FullHD sin dal lancio, oggi ci sarebbe stata meno incertezza e più fiducia attorno a questa macchina. Il tempo ha poi confermato che era proprio questa la strada da percorrere sin dall’inizio. A febbraio 2017 Sony ha introdotto la famosa Boost Mode, con la quale ha aperto parte delle risorse di PS4 Pro a tutti i giochi non aggiornati (ovvero possono utilizzare la CPU alla massima frequenza, ma la seconda parte della GPU continua a restare spenta), mentre un anno dopo, quindi ora con la beta 2 del firmware 5.50 (che sto testando con piacere), ha portato il Supersampling su ogni titolo, mettendo a frutto lo scaler della console che ora è in grado di offrire un aliasing inferiore anche su schermi 2K o 1080p.

Tutte opzioni che Microsoft ha reso disponibili sin da subito con la sua One X, giunta sul mercato con tempistiche sicuramente più lunghe, ma che hanno anche permesso di ragionare meglio attorno all’esperienza offerta dalla macchina. Ora premetto di essere uno di quelli che sostiene che i giochi vengano prima della grafica e sono anche convinto che ormai Microsoft non abbia più nessuna carta per “vincere” in questa generazione. Il distacco è troppo grande e il lavoro svolto per rendere la propria piattaforma accattivante è davvero poco. Da un lato Sony ha un parco titoli superiore, mentre dall’altro Xbox deve soffrire la concorrenza del PC. Ad oggi, infatti, mi ritrovo a considerare Xbox One X più come una Steam Machine ben riuscita che come una vera alternativa a PS4.

Un errore clamoroso

Tuttavia, contrariamente alle aspettative, Sony ha dimostrato di essere in grado di sbagliare clamorosamente una console, con la quale non è riuscita a catturare l’attenzione del grande pubblico generalista. Girando tra i vari gruppi di Facebook, dove si trovano i giocatori più mainstream, è raro assistere ad un post in cui venga consigliata PS4 Pro al posto di una Slim, mentre quando si parla di 4K l’unico consiglio che viene dato è quello di affidarsi a Xbox One X.

Chi vi scrive ha sempre visto l'ingresso nel mercato di Xbox One X come un passaggio inutile. Questo perché, da un lato ci stavano PlayStation 4 e PS4 Pro, con la seconda in grado di offrire una migliore esperienza di gioco per gli amanti della grafica e un parco titoli impressionante, mentre dall'altro abbiamo il PC, forte di un comparto tecnico irraggiungibile e di un'offerta videoludica pari o superiore rispetto a quella di Xbox One X. Con queste premesse, a chi sarebbe potuta interessare l'ultima ammiraglia di Redmond? Evidentemente ho sbagliato le mie considerazioni e questo ha portato a sviluppi molto interessanti. Considerazioni nate anche dal fatto che, avendo visto in azione PS4 Pro e la sua proposta in 4K (non in casa mia!), era ormai semplice ritenere che questa generazione avesse ormai detto tutto, mentre Microsoft ci ha ampiamente dimostrato come un buon hardware possa realmente fare la differenza e spingere in avanti l'asticella di qualità, entrando prepotentemente nel territorio dei 4K.

Curiosamente, infatti, PS4 Pro e Xbox One S (o One) condividono lo stesso destino che le avvia verso il dimenticatoio e questo ci suggerisce un trend da valutare con estrema attenzione. Se sino ad oggi PlayStation 4 è LA console, sia per titoli che per unità vendute, i giocatori che entrano adesso in questo settore guardano con interesse a Xbox One X, e i dati sembrano dimostrarlo. Sebbene Microsoft non sia più in grado di vincere questa generazione, One X potrebbe gettare delle solide basi per il futuro e metterla in una situazione interessante anche agli occhi dei publisher che non hanno investito particolarmente sulla proposta di Redmond nel corso di questa generazione.

Ad oggi PlayStation 4 Pro non è stata in grado di cambiare nulla e il suo ingresso sul mercato non ha variato di una virgola gli equilibri del settore. Non ha rappresentato un motore di crescita affidabile e non ha fatto breccia nel cuore dei giocatori, per molteplici fattori. Primo fra tutti, a mio parere, l’impossibilità di poter sfruttare tutta la potenza della console dal day one su qualsiasi titolo, in attesa che gli sviluppatori valutassero se aggiornare o meno i propri giochi, magari vecchi di 3 anni.

Questo aspetto e la presenza di un hardware fortemente limitato dal punto di vista della memoria (e non voglio parlare del lettore Blu Ray 4K), hanno contribuito a rendere PlayStation 4 Pro una console di passaggio che non riesce ad offrire un reale valore aggiunto per i giocatori. Forse, se Sony si fosse presa 8 o 10 mesi di lavoro in più, in modo da arrivare sul mercato con più memoria, Boost Mode e Superspampling al day one, oggi il pubblico potrebbe aver avuto un parere diverso su questa macchina.

La rivincita con i firmware 4.50 e 5.50

Per come stanno le cose, PlayStation 4 Pro resta un esperimento mal riuscito, anche se non tutto è perduto. La combinazione di Boost Mode e Supersampling possono rappresentare un buon punto di partenza su cui Sony dovrebbe basare la sua campagna pubblicitaria di PS4 Pro.

Ad oggi - anzi, al momento dell'uscita ufficiale del firmware 5.50 - la console potrebbe aver colmato gran parte delle lacune software che hanno causato tanta diffidenza da parte del grande pubblico e questa potrebbe essere l'occasione giusta per rilanciare la console, mostrando come PlayStation 4 Pro sia in grado - finalmente - di fare la differenza su ogni titolo presente nel catalogo PS4 e non solo su quelli che hanno ricevuto un trattamento adeguato. Ma non finisce qui: questi vantaggi vanno principalmente a favore di tutti i giocatori che dispongono di un pannello con risoluzione inferiore ai 4K, quindi Sony ha finalmente in mano la risposta alla domanda che molti si fanno: a cosa mi serve PlayStation 4 Pro se non ho uno schermo UHD? Ora ci sono motivazioni valide per tutti e sta alla casa giapponese sfruttarle a dovere, parlando direttamente ai giocatori.

Ora la palla passa alla prossima generazione e da questo punto di vista Sony potrebbe essere costretta a cambiare un altro aspetto che, ad oggi, sta cominciando a rendere la scelta della sua prossima console problematica, almeno per il sottoscritto. Parlo della chiusura del multi player online verso le altre piattaforme, PC su tutti, fatto ad oggi comprensibile (vuoi giocare con i tuoi amici? Falli passare da noi, abbiamo altri 70 milioni di potenziali giocatori) ma che potrebbe essere determinante in futuro, quando tutto ripartirà da zero (se ripartirà da zero!) con la prossima generazione. Ma per ora ho parlato anche abbastanza, sarà per un’altra volta.

(N.B. Switch non ha ricevuto neanche una menzione a causa del concetto profondamente diverso che sta alla base della console. Fortunatamente Nintendo non si è lasciata coinvolgere in questa gara e ha scelto di scendere in campo con la cosa che sa fare meglio: i grandi giochi)


317

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
458 speciale

dopo mesi di ritardo ma....non temete, la vostra è una lotta fra poveri, console paesants :P. Entrambe le razze devono chinarsi alla PC- Master Race :P

Alebrasa

credici

Alessandro Sanna

Non é assolutamente un problema mantenere la retrocompatibilità se usi un'altra CPU di derivazione x86, come é laJaguar, per fare una ipotetica PS5 (cosa che avvantaggierebbe gli sviluppatori che non devono imparare una nuova piattaforma e tagliano i costi nel fare giochi per più piattaforme).
I problemi di retrocompatibilità li hai solo se cambi la tecnologia della CPU, come nei passaggi dalla PS2 al Cell della PS3 (difatti le prime avevano onboard proprio l'EE della PS2) o peggio ancora nel passaggio dal Cell RISC della PS3 alla x86 della PS4.

Mr Nytrox

Linguaggio davvero forbito, complimenti.

Mr Nytrox

Scaffale per te non per altri.

netname

e nonostante ciò... scaffale.

netname

amico mio.... visto il titolo provocatorio quello che posso dirti è che

se ps4 pro non ha cambiato nulla.. xbox one x ha fatto direttamente schifo al c4zz0.

continuate cosi è rimarrete con una mano avanti ed una dietro.

Su youtube già vi prendono per il cul0 abbastanza proliferatamente.

Mr Nytrox

Una cosa è certa, la ps4 è si una gran console ma la versione Pro ha davvero poco entusiasmato, se pensiamo al lavoro fatto sulla Xboxone X, retrocompatibilità e non montagne di remastered, decine di giochi ottimizzati per One X anche della generazione 360, lettore Bluray 4k, supporto monitors 1440p e Freesync, grandi esclusive Co-op come Gow4, Pugb e Sot. Spiacente ma la play tecnologicamente è 3 anni indietro rispetto alla One. Il Top oggi è su Xbox.

macosx

Oh scusa non avevo visto che sei un troll scusami tanto piccola testa di caxxo senza impegni. Compri una tv da 2000 euro e poi sei un pezzente comprando una ps di seconda mano... Sei ridicolo. Zingaro

macosx

Oh bravo hai i milioni tu sei che sei uno tosto...

Gino

eccerto bisogna essere milionari x permettersi quel cess0 di pro, dopo aver comprato un tv oled 2017..che costa 7 volte il tramezzino,
ma v@ffancul0

macosx

Bravoh bimbo...
Quando la volpe non arriva all'uva dice che è acerba.

Gino

slim 1 tera 150€ in offerta.. comprata. Altro che quel cesso tramezzino di pro a 300/350

Gino

io ho preso la. ps4 slim a 150€...QUINDI METÀ PREZZO DI QUEL CESSO a tramezzino di pro a 300/ 350€

Gino

infatti è una console fail... Molto più sensato la slim a metà prezzo

Alex

I titoli che supportano il 4k(checkerboard) su PRO e che offrono il Supersampling a 1080P apportano benefici evidenti anche su display fullHD e da un anno prima di OneX :)

Armillotta Matteo

Articolo invece molto sensato ed oggettivo visto che Xbox One X apporta benefici evidenti anche a chi gioca su una TV Full HD

Festa Marco

Serve per il 4k e non ha nemmeno un bl uhd ,una buffonata più finita .
Xbox s fa lo stesso 4k hdr con lettore uhd,costando la metà.
Poi se non hai provato Xbox x non puoi parlare ,io ho sia pro che X ma c'è un abisso ,se ne accorta perfino mia moglie solo vedendomi giocare della differenza,provata con lo stesso multi piatta .
Poi non è che me ne freghi più di tanto ,io sono solo un bambino che vuole l'ultimo modello di giocattolino ,80%del tempo lo passo su switch e mi diverto 1000 volte di più..

Akira Koga

un commento che esprime in maniera razionale la propria opinione personale, bravo, sono quasi commosso ahahah

Akira Koga

bell'articolo

LeChuck

Sono ipotesi basate sul nulla se non un po' di logica e buon senso.
Prendile per questo, non c'è certezza di come/cosa/quando sarà la "PS5" ^^;

Akira Koga

wipeout è uno di quei giochi famosissimi che sono piaciuti ad un mondo di persone e che io, pur sforzandomi nel provarlo, ho sempre ritenuto semi-ingiocabile a causa dell'uso smodato degli effetti di luce, quasi da attacco epilettico. :P

Akira Koga

oooh questo volevo sentirmi dire ahahah

LeChuck

Io faccio sempre l'esempio estremo che, con se fosse stata dotata di un'adeguata uscita video, perfino la PS1, quella del 1994 per intenderci, avrebbe potuto far girare Vib Ribbon in 4K a 60fps granitici.
Tutto dipende da cosa si fa girare.
Detto questo, la PS5 non uscirà prima di una ventina di mesi, probabilmente anche di più. E, molto probabilmente, offrirà una potenza maggiore della Xbox One X. Magari non tutti i titoli, forse i multipiattaforma useranno dell'upscaling, ma sono convinto che almeno i first party saranno tutti calibrati per girare in 2160p reali a 60fps.

Jarek95

Scusa ma, quali sono le esclusive xboxone che vendono? e non citarmi PUBG perche microsoft per tutto dicembre lo REGALAVA a chi acquistava xbox, quante copie ha venduto realmente?

dino bianchi

a me la PS4Pro soddisfa su tutta la linea, ad oggi Horizon è il gioco visivamente meglio riuscito di tutta la gen attuale, quello di cui mi lagno è che la versione iniziale di PSVR disabilita HDR. Ecco questo è assurdo!

HorizonZeroAward

Hai triggerato shonotestadikoso XD

HorizonZeroAward

Brucia il culetto a leggere la verità su quella crosta di PRO che i lobotomizzati come te hanno comprato a occhi chiusi vero??? XD
Vabbè dai ti rimane la cinesata del VR su cui fai girare i platform pezzotti XDDDDDDD

kayoshin

4k nativo e 60fps neanche con la PS5 mi sa

ShonanOnibaku

Bello vedere come ve la fate e ve la mangiate

InterTriplete

:-*
Anche qui ci sono i malati di mente che parlano di ban come se fosse la Santa Inquisizione, che vedono account doppi e tripli dove non esistono, ma almeno ho fatto cacciare shonapertoinognibuko e vecchiocoyotecojone che erano venuti a insultare tutto l'albero genealogico pure qui! LOL! Senza sapere che qui non possono farlo, mica c'è la moderazione fake a cui sono abituati "lì"! ;) Il secondo si era creato pure un secondo account1234, per calunniare e insultare, e ho fatto bannare anche con quello! XD Anche se a volte prendono cantonate assurde, almeno i moderatori sono persone civili, a differenza di "quelli", e operano in base al regolamento, non alle simpatie o alla convenienza data dai click che si porta dietro certa gente, come fanno invece certe... sole, altrove! XD
A differenza di quella fògna, questo sito, essendo parte del più grande gruppo editoriale videoludico italiano, non è schiavo della cricca di 7-8 nazisonari similpedofili che scrivono il 70% dei commenti in "quell'altro" posto, dove "quella redazione" se li deve tenere cari calandosi le braghe, morti di fame e di click come sono... Impensabile vedere un articolo che parli dell'inutilità di ps4pro firmato barbetta mr dò nove a unity e watchdogs e non parlo dei bug, o pel di carota nintendaro pentito, o di sola professionalità zero... ;)

F1L0

Oh, carissimo, ci si vede anche qui.
Bene, bene

Francesco Feliziani

Sono felice che tu sia passato alla famiglia "Apple" e non macbook...e sono felice che sia un giocatore ps...capisco perché la redazione abbia specificato che questo articolo é tuo unico retaggio e non loro.

Festa Marco

In internet,Google questo sconosciuto!!!

Renato Benetti

Secondo me il concetto che la gente si fa estasiare dal marketing. Quando diedi dentro la ps4 base fuori garanzia pagando quasi la metà la pro non mi aspettavo cose eclatanti, ma semplicemente una console che potenziasse il mio vasto parco giochi ps4. Cosa che già fa col boost mode, ma anche dall'aggiunta del supersampling che presto arriverà. Una revisione potenziata della console che ha reso possibile a chi aveva preso la ps4 al day one di fare un ottimo aggiornamento dell'hardware. Poi ovviamente uso il full-hd perchè mi trovo come compromesso ottimo a giocare così, poi in futuro se cambierò tv (ma passeranno minimo 3 anni) potrò usufruire del 4k dinamico e dell'hdr. Semplice, ma la gente ha la testa dura...

Fabrizio Bocci

Ammettendo che siano solo 5 li avresti comunque a disposizione per 10€ al mese, nulla ti vieta di sospenderlo quando non ci sono titoli interessanti, magari nel frattempo ti sei preso qualche bel gioco in offerta sullo store (e di offerte ce ne sono parecchie) o qualche altro titolone magari un po’ più datato a pochi euro...avresti comunque giocato almeno 7-8 titoloni a nemmeno 50€...
Bisogna ammettere che è una spesa molto competitiva, e non vorrei dire fesserie ma sulla piattaforma concorrente non mi pare che ci sia nulla di comparabile economicamente parlando (non si tiri in ballo il discorso esclusive perché è un’altra cosa trattandosi di questioni meramente economiche che trascendono i gusti personali)

InterTriplete

Esattamente. È lì che si vedono gli incompetenti e i fanatici religiosi, capaci di osannare sony pure quando fa le cagate. Basta vedere certi commenti imbarazzanti, di gente che insulta l'autore dell'editoriale, come fanno abitualmente con gli utenti che gli sbattono in faccia la verità. Tipica reazione di chi sa di avere torto... ;) Poveri sonari, sono stati massacrati! :)

Desmond Hume

ho preso la ps4 ste robe le facevo quando mi ci pagavo gli studi.

InterTriplete

Ahahah! Possono pure vincere 100 scudetti ma la Champions non la vinceranno mai! Sono il nuovo rosemborg! Figuriamoci se faranno mai un Triplete...

InterTriplete

Vado sulla fiducia: ha insultato anche la redazione adesso, vero?

InterTriplete

Il Game Pass non va bene solo a chi non ce l'ha...

AC MILAN

Ha risposto sotto pubblicando la foto...è vero ca330

AC MILAN

Oh mio Di0

InterTriplete

Ahah! Anzi che ancora non ha detto che l'autore dell'articolo è il fake di InterTriplete, Protagamer, HelloMickey, HorizonZeruTituli, e cavolate varie...

InterTriplete

Mica come certi lidi... 100% modus operandi IGNoranti!

Dea1993

secondo me dipende da te..
insomma io personalmente non avendo una console, se dovessi comprarmela prenderei la slim perchè costa meno, tanto non ci giocherei chissà quanto (preferisco il PC) la userei solo per qualche titolo che su pc non arriva, oppure arriva dopo 1 anno, a prezzo pieno quando su console costa la metà.
però sostanzialmente essendo interessato a pochi giochi, prenderei la slim per risparmiare.
se invece fossi interessato molto alle console, per usarla come unica piattaforma di gioco, allora il discorso cambierebbe... probabilmente preferirei la pro, che mi consente maggior framerate o maggior dettaglio grafico e quindi un'esperienza ludica più soddisfaciente.
poi bisognerà anche vedere come andrà per il futuro, magari quando uscirà ps5, la ps4 pro sarà ancora supportata, così come lo è la ps4 slim ora, insomma magari scelgono di supportare 2 console alla volta grazie a queste release intermedie e quindi con la ps4 pro staresti bene fino a quando non esce la ps5 pro.
ovviamente queste ultime sono solo mie supposizione, e idee di possibili scenari futuri

Giup2p

A livello di gameplay cambia una cosa fondamentale: hai lo scudo e armature e quindi puoi costruirti un personaggio tank che non ha bisogno di schivare tutto. Come difficoltà è più facile di Bloodbirne e, in generale, degli altri Souls.

InterTriplete

È quello che diciamo da mesi. Adesso lo dicono tutti, pure gli addetti ai lavori. Dopotutto, basta semplicemente un po' di cervello per rendersi conto che ps4pro è una console inutile per quello per cui è stata creata e promossa. Il flop di vendite è la semplice conseguenza della politica fallimentare di sony che pensa si possano sempre convincere le persone con slogan e belle parole. Non è così, e i dati di vendita di Xbox One X lo testimoniano: la gente non è scema, cara sony. Impara da Microsoft come si fa una console veramente premium, con un mare di giochi (quelli che vendono, quelli che veramente contano) che fanno vedere tutta la differenza imbarazzante sia a livello di prestazioni che di servizi. Ad oggi, Switch + Xbox One X + GamePass rappresemta il miglior compromesso per godersi questo mondo al meglio, ps4pro + psn + le loro esclusive che non compra nessunp e il loro 4K fake proprio no. Sono solo una presa per i fondelli ai damni degli acquirenti. Le legnate che sta prendendo da novembre da Nintendo e da Microsoft, mi spiace dirlo, ma sono più che meritate.

Alex

Lecito se fossero stati promessi, uno può acquistare la pro anche sperando di poterci andare sulla luna. :)

Desmond Hume

beh sarebbe stato lecito aspettarsi dei miglioramenti consistenti in FHD visto il 4k farlocco...

Recensione Pokémon Scarlatto e Violetto: alti e bassi di Paldea

LG OLED Flex LX3 da 42”: la curvatura è variabile, la qualità rimane quella del C2

Anteprima di Pokémon Scarlatto e Violetto: 4 cose che dovete sapere

Splatoon 3 ci ricorda perché i giochi Nintendo sono così speciali | Provato