Curiosity da oltre 2000 giorni su Marte, triplica l'obbiettivo iniziale

02 Febbraio 2018 72

Il rover Curiosity ha da qualche giorno raggiunto un nuovo ed importante traguardo, ha infatti superato i 2000 giorni di permanenza operativa sul pianeta rosso, triplicando gli obbiettivi di missione inizialmente previsti.

L'atterraggio su Marte è avvenuto il 5 agosto 2012, dopo aver trascorso 8 mesi nello spazio nel lungo viaggio per raggiungere il pianeta rosso. Lo scorso 26 gennaio sono stati raggiunti i sopra citati 2000 giorni sulla superficie di Marte, ossia 5 anni, 5 mesi e 21 giorni terrestri. Se guardiamo invece i giorni marziani, siamo ancora leggermente al di sotto, sono 1947 i Sols trascorsi sul pianeta.

Le missioni di ricerca svolte hanno lasciato evidenti segni sul rover più famoso inviato dalla NASA, il trapano montato è stato spinto quasi al punto di rottura nell'utilizzo, la gommatura delle ruote riporta evidenti screpolatura ed alcune di essere sono forate, tuttavia Curiosity è ancora operativo al di là di ogni aspettativa, continuando a regalarci preziose informazioni e fotografie incredibili.

Al contratio di Opportunity che è alimentato da celle solari, Curiosity è dotato di un reattore nucleare a fissione lenta, che in gergo è chiamato MMRTG (generatore termoelettrico a radioisotopi). La fornitura di combustibile prima o poi finirà, ma considerando la prove che ha dovuto superare in questi anni, non è da escludere che un guasto meccanico possa porre fine anzitempo a questa splendida avventura.

Recentemente La NASA mostra un'immagine panoramica che riassume il viaggio compiuto da Curiosity sulla superficie di Marte, per maggiori informazioni vi rimandiamo all'articolo originale.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 630 euro oppure da ePrice a 689 euro.

72

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Adriano

Avevo una tv plasma vecchissima, una 7300gt, un Pentium d e 1 gb di ram. Ero fuorisede in mansarda c'era un cimitero di vecchi pc. Li ho recuperato un banco da 2gb il processore attuale e la gli che era morta. Peccato per una mobo con stesso socket top gamma che aveva dei pin rotti sennò mi campane ancora anni con qualche altro upgrade a costo zero

Top Cat

Se facessi come te il computer non lo cambierò mai.

Adriano

Ha meravigliato anche me fidati, ma grazie a questa cosa posso tirare ancora un po' di tempo. Ho ancora una quadro del 2010 da resuscitare e poi lo testo pure con solidworks

Top Cat

Processore del 2006?
Incredibile.

Antsm90

In effetti è vero, che razza di calcolo ho fatto? :D
(non so perchè ho pensato che è durato 10 volte tanto anzichè il triplo)

.wizard.

Colonizzazione umana la vedo molto difficile per una quantità infinita di fattori :/

Sgress

Grazie per le risposte, veramente interessante.

Gark121

Continuo a pensare che tu non abbia la più vaga idea di cosa sia un reattore nucleare, e ogni volta che scrivi qualcosa in merito vai a confermarlo.
> se scaldi gas esterno, voli solo in atmosfera
> se scaldi gas proveniente da un serbatoio (dove sarà liquido, presumo), beh, ti sei portato il reattore E il combustibile
> in entrambi i casi, se fallisci il lancio (ma sarebbe opportuno dire "quando", visto che niente è infallibile) hai in fallout nucleare da gestire
> in entrambi i casi ti devi portare un reattore nucleare e una schermatura in piombo pesantissima (tenendo pure conto che il reattore dovrà necessariamente essere potentissimo per arrivare alla potenza necessaria)
> il costo di una cosa del genere è imbarazzante, e diventa via via più insostenibile più uno cerca di contenere i problemi di sicurezza.
Leggere Wikipedia, inoltre, ti farebbe notare che l'esatta soluzione che stai proponendo sia già stata studiata estensivamente ai tempi del programma apollo, quindi, come avevo detto, oltre 40 anni fa. Se da allora non se ne è fatto niente, non è perché alla nasa se ne siano dimenticati, ma semplicemente perché la cosa non è "cost effective" o non è tanto efficiente come il tizio che ha scritto l'articolo su Wikipedia vorrebbe far credere. Però ehi, se vuoi dimostrare che la nasa (e tutte le altre aziende e agenzie spaziali del mondo) si sbagliano, puoi procedere allo studio di un progetto, presentare i risultati in qualche conferenza e pubblicarli su qualche rivista accreditata, e sono sicuro che saranno più che felici di offrirti un lavoro molto ben pagato.

Gark121

Che io sappia l'autonomia dipende essenzialmente da quanto a lungo il decadimento radioattivo può generare una quantità sufficiente di calore. Poi che tu sfrutti quel calore per produrre energia oppure no, credo cambi molto poco.

Adriano

Seeee tu stai avanti. Io e2160 portato a 2.7 ghz, 3gb ddr2 600mhz, Asus Nvidia 9400fu portata a 655mhz. Accensione con w8.1 in 5 secondi netti!

Steveaustin

Visto che ci sei dai anche uno sguardo a querela, procedibilità, obbligatorietà dell’azione penale, risarcimento del danno, diffamazione, ingiuria, “dare dell’ignorante è reato”.
Con questo ti saluto
Intanto ti ringrazio

mds

Dove vivi per avere i mesi da 100 giorni?

Babi

Avrebbero dovuto usare un colore che tenesse un po' più lo sporco!! :)

Babi

Non siamo ancora arrivati su Marte che già lasciamo immondizia

Massimo Fonetico

Ahahahah ma per favore!!

Top Cat

Io ho un 2500K+16GB+Gtx1080 e tu?

Top Cat

Lo dobbiamo all'atmosfera rarefatta di Marte.

M.5.0

https://uploads.disquscdn.c...

Tom Smith

Lol ci stavo quasi per cascare

Sgress

Pardon

Adriano

2007 e sto giocando a bioshock, dirt 3 e farming Simulator 15

Adriano

Quanto

il Gorilla con gli Occhiali

È logico.

Sgress

l'autonomia del generatore termonucleare é legata al consumo enegetico dell'utilizzatore come per i comuni accumolatori?
oppure indipendentemente dalla corrente assorbita il generatore ha sempre la stessa autonomia?

Steveaustin

Tu cerca diritto penale, manuale di parte speciale: diffamazione, ingiuria.
Stai solo aggravando la tua posizione.
Grazie comunque.
Buona serata

Tom Smith

Ed è piatto?

Tony_the_only

Infatti pensavo non fosse atterato in un cratere cosi profondo...non dico di esplorare mezzo pianeta ma qualcosa in piu che sia una semplice "buca" in 5 anni e mezzo si dai.

Quando hanno mostrato il suo percorso non volevo crederci...tra l'altro si è fatto solo mezzo cratere, nemmeno tutto.

M.5.0

LOL è vero

il Gorilla con gli Occhiali

Ed io sono su Mercurio, ma dai...

Davide

Se sei un robottino da qualche centinaio di Kg che si muove a velocità basse è evidente che tu non ti possa allontanare più di tanto. Vorrei vederti poi a scalare le pareti del cratere per uscirne

Massimo Fonetico

Immagino che quando i tuoi professori s scuola ti dicevano "studia per il compito" ti offendessi a morte!! Ahahaha

Non è una offesa, è un invito, è diverso!!

Il fatto che tu lo prenda come una offesa mi fa capire perché sei ignorante in merito: anziché studiare grammatica, ti offendevi col docente!

Forse dovresti anche prendere un vocabolario e studiare il significato delle parole che usi!

Boronius

Sai che tragedia un rover su Marte che dopo un update ti va in bootloop?!?!

Steveaustin

1) Ho modificato il commento per la redazione, non certo quello diretto a te.
2) da profondo conoscitore della grammatica italiana non è difficile comprendere che dietro la frase “studia la grammatica!” si cela un’offesa.

Aster

Finira!Ne dubito,prima arruginisce

Boronius

È un cratere stracolmo di cose interessanti, infatti l'impatto del meteorite a suo tempo ha portato alla luce rocce marziane antichissime. Peraltro fuori dal cratere è tutta pianura uguale a se stessa per centinaia di km

Antsm90

*che abbi sbagliato

Antsm90

Quindi l'obiettivo iniziale era di 6,66 mesi? mmm

Massimo Fonetico

1) hai modificato il tuo commento

2) dove la vedi l'offesa!?

Paolo Simonetti

postery*

Cristian Louis Watta

Modulare sarebbe un'alternativa per il futuro.. Gli mandiamo aggiornamenti hw e lui se li monta..

Tom Smith

Quello era nucleare a impulso. Adesso conosciamo la propulsione nucleare a riscaldamento di gas. In pratica un reattore schermato riscalda il gas che poi viene espulso per produrre spinta. Funzionerebbe anche nell'atmosfera e avrebbe un impulso specifico più che doppio e un carico molto minore per peso del motore e combustibile. Certo, potrebbe essere ancora un po pericoloso se si guasta ma farci qualche ricerca non sarebbe male

gioka

Da quello che mi viene in mente, in ambito spaziale, in un modo o nell'altro si fa il "botto". Se una missione va male semplicemente neanche inizia (esplosione al lancio, distruzione all'atterraggio, ecc...) Di esempi ce ne sono decine, uno degli ultimi la missione europea su marte.
Se vanno bene, superano ogni più rosea aspettativa, sia per i dati raccolti che per il tempo di funzionamento dell'esperimento stesso (curiosity, opportunity, Spirit, le sonde Voyager, Cassini, le Viking, ecc).
Tutto questo è dovuto proprio alla natura delle missioni spaziali. Le variabili in gioco sono milioni e qualsiasi cosa che può andare male, anche la più piccola, può causare la fine della missione. Per questo, le previsioni sono sempre molto pessimistiche sulla durata e sul risultato, così se va male c'è ce ne faremo una ragione, ma se va bene... Wow! E sale l'attenzione mediatica, i fondi (si spera..) e l'interesse di fare ancora di più.

Juanito82

in realtà è da un bel po' che va in giro con le ruote bucate e la cosa potrebbe creare imprevisti che bloccherebbero la sonda per sempre, non fosse per quello potrebbe andare avanti ancora per molto.
però come ben dici siamo già oltre il triplo del previsto, più successo di così non credo ci sia stata qualche altra missione esplorativa

Massimo Olivieri

www. youtube. com/watch?v=7dUYfDg3G2A

Gark121

Hanno già studiato la cosa 40 anni fa: è inefficiente, oltre che ambientalmente insostenibile.

Steveaustin

In ogni caso la forma più usata e, se vuoi, più elegante è obiettivo. La mia era un’osservazione, non c’era bisogno di offendere.

Steveaustin

OBIETTIVO O OBBIETTIVO?

Sono corrette entrambe le forme: la forma obiettivo è più vicina all’etimo latino obiectivum, mentre obbiettivo è una forma di origine popolare che ha subito il raddoppiamento della b davanti a i con valore di

gioka

Che poi.. se la missione attualmente ha triplicato i giorni di funzionamento preventivati inizialmente.. perché scrivere anzitempo? È comunque (già) andato oltre

gioka

*hai posteri. Lo vedi che sbagli anche tu

gioka

Pensavo anche io proprio ad una legge di quel tipo.
Raddoppiare l'autonomia non credo sia proprio banale.. il problema non è il radioisotopo ma la cella termoelettrica. E' basata su semiconduttori p-n che già di loro tendono a perdere molta efficienza nel tempo, in più la temperatura di esercizio deve essere fortemente limitata (quando la legge del rendimento massimo la vorrebbe il più elevata possibile) proprio per non distruggere i collegamenti. Comunque, dagli anni 60 ad oggi, sono cambiati i materiali base dei collegamenti costituiti dai semiconduttori, adesso si usano leghe tri metalliche con prestazioni migliori e più longeve

Android

Samsung Galaxy Z Flip (3.300mAh): live batteria terminato alle 23.15 con il 2%

HDMotori.it

Auto elettriche Italia 2020: modelli in commercio, prezzi e autonomia

HDMotori.it

Salone di Ginevra 2020: orari e biglietti, le novità, anteprime e i marchi assenti

Android

Recensione Samsung Galaxy Note 10 Lite: il pennino si fa economico