Monster Hunter World: la nostra recensione

26 Gennaio 2018 60

Monster Hunter è uno dei brand videoludici più popolari al mondo, tuttavia, in Occidente, i titoli della serie non riescono a coinvolgere il grande pubblico a causa principalmente di un gameplay votato verso uno stile decisamente hardcore e con innumerevoli meccaniche non proprio semplici da padroneggiare.

Capcom ha deciso di conquistare la "massa" con Monster Hunter World e il ritorno della serie su Playstation 4 e persino Xbox One. Il titolo arriverà anche su PC, ma l'attesa in questo caso è ancora lunga, l'uscita è infatti prevista nei mesi autunnali. Bando alle chiacchiere e vediamo se Capcom riuscirà a portare nel Nuovo Continente anche i nuovi giocatori, oltre che i veterani della serie.

Testato su Playstation 4 (disponibile anche su Xbox One e in autunno su PC)
TRAMA

In Monster Hunter Wolrd si vestiranno i panni di un Cacciatore che, arruolato a bordo della Quinta Flotta, viaggia verso il Nuovo Mondo per scoprire i reali motivi di un misterioso fenomeno che si verifica regolarmente.​ I Draghi Anziani, allo scadere di ogni decimo anno, migrano puntuali verso il Nuovo Continente e nessuno ne conosce le ragione. La Gilda ha quindi deciso di dare vita ad una Commissione di Ricerca, con base operativa ad Astera, un luogo in cui cacciatori, tecnici e ricercatori si riuniscono con l'obiettivo di scoprire le ragioni del misterioso fenomeno.

Come Cacciatore della Quinta Flotta, insieme al fedele Felino e all'immancabile assistente, il nostro compito sarà quindi quello di scoprire cosa si nasconde dietro alla migrazione dei Draghi Anziani. Saremo chiamati ad esplorare in lungo e in largo il Nuovo Continente, cacciando e catturando spietate creature, scortando ricercatori e recuperando informazioni e materiali. Un comparto narrativo ben definito ed intrigante che riesce a coinvolgere e ad invogliare il giocatore a scoprire i segreti del Nuovo Mondo.

La base operativa di Astera sarà il primo luogo in cui approderemo dopo aver creato, tramite un corposo editor, Cacciatore e Felino e affrontato un viaggio non esente da imprevisti. Si tratta di un vero e proprio hub centrale dal quale accederemo alle varie missioni, parleremo con NPC che dispenseranno consigli, saremo in grado di commerciare, scopriremo i punti deboli e le potenzialità delle creature che popolano il Nuovo Mondo e potenzieremo armi ed equipaggiamento.

COMBAT SYSTEM

Il gameplay di Monster Hunter Wolrd include innumerevoli dinamiche, profonde e in parte complesse; una recensione non basta per mostrare ai novizi tutto quello che il gioco di Capcom è in grado di offrire. Nella nostra analisi, quindi, spiegheremo i tratti principali delle meccaniche di gioco, partendo dal Combat System.

Il gameplay riprende gli elementi base che hanno portato al successo la serie ma ne modifica alcuni aspetti per rendere il titolo accessibile anche ad un pubblico più vasto, nonostante un'impronta hardcore ben delineata. I neofiti di Monster Hunter non si troveranno di fronte ad un titolo semplice: il gioco va capito e le varie meccaniche padroneggiate al meglio per uscire vittoriosi dalle terre del Nuovo Mondo.

Il team di sviluppo ha comunque eseguito un ottimo lavoro nell'incorporare, dentro al gioco stesso, una serie di tutorial capaci di guidare il giocatore in modo progressivo e costante all'interno delle stratificate dinamiche.

Monster Hunter World offre un mondo incredibile, suddiviso in ampie zone completamente esplorabili, ricche di risorse, tracce da esaminare, caratterizzate da ecosistemi differenti e popolate da innumerevoli creature, alcune più mansuete, altre invece terribilmente feroci, che faranno di tutto per annientarci.

I giocatori si troveranno in un mondo di gioco tanto affascinante quanto ostile e le varie battute di caccia - che avranno come obiettivo principale quello di eliminare qualche gigantesco e brutale mostro - richiederanno padronanza del sistema di combattimento ed un equipaggiamento idoneo.


Le armi che il nostro Cacciatore potrà impugnare sono delle più disparate ed esteticamente molto curate: dallo spadone, alle doppie lame, alla lancia lunga, passando per il martello fino ad arrivare al corno da caccia, all'arco e alla balestra per un totale di 14 armi di base. Ognuna può essere migliorata a livello di statistiche, si può potenziare - anche con danni elementali - a patto di possedere i materiali e i soldi richiesti da consegnare all'addetto della Forgia ad Astera.

A seconda dell'arma, l'esperienza di combattimento sarà completamente diversa: lo spadone ad esempio è estremamente potente ma lento e pesante, le doppie lame invece saranno perfette per attacchi veloci e furtivi ma i danni inferti saranno minori. Ognuna, oltre ad avere caratteristiche di base, sarà dotata di colpi tradizionali ma anche di potenti ed esclusive combo da eseguire con la giusta sequenza di tasti.

Padroneggiare al meglio l'arma scelta non sarà una passeggiata, di conseguenza l'Area di Addestramento di Astera tornerà molto utile per capire quale si avvicina maggiormente al nostro stile di gioco e fare pratica con attacchi speciali e combo.

Affrontare i giganteschi bestioni di Monster Hunter World e mandarli al tappeto sarà un'impresa ardua, e spesso la tentazione di lanciare il Dualshock 4 contro la parete è stata fortissima. Potenziando armi, equipaggiamento ed entrando in confidenza con il combat system, però, gli scontri diventeranno più accessibili. Se non riusciamo proprio a sconfiggere la creatura possiamo sempre lanciare un S.O.S e qualche altro giocatore si unirà alla partita per offrirci il suo aiuto.

Ogni bestione ha i suoi punti deboli e di conseguenza quelli di forza, oltre ad essere dotato di attacchi esclusivi che, una volta individuati, potranno essere evitati e schivati, attuando in sequenza un potente contrattacco. Colpendo il mostro in determinate parti del corpo o con precise sostanze ed oggetti (diverse per ogni tipo di creatura) riusciremo anche ad indebolirlo, limitando ad esempio i suoi movimenti.​ Al nostro fianco sarà inoltre presente anche il fedele Felino (potenziabile alla forgia) che in fase di combattimento tornerà molto utile.

Tutti i combattimenti si svolgono in tempo reale. Non sarà possibile fuggire in un'altra zona della mappa per riprendere fiato (come accadeva in altri titoli della serie), saremo però in grado di utilizzare qualunque oggetto o pozione dell'inventario. Si potrà cambiare set di armi ed equipaggiamento e molto spesso capiterà che qualche altra creatura del Nuovo Mondo si intrometterà tra noi e il bersaglio da eliminare.

Una situazione molto pericolosa: gli intrusi infatti non si faranno problemi ad attaccare sia noi che il bestione di turno. Sfruttata a proprio vantaggio, però, l'intrusione può tornare molto utile. Imparare inoltre ad osservare attentamente gli elementi di contorno che popolano il mondo di gioco è fondamentale per trovare scappatoie o elementi utili per indebolire la creatura.

Nel complesso il combat system funziona davvero in modo ottimale: si percepisce il peso dei colpi a seconda dell'arma utilizzata, è necessaria una buona dose di tattica e saper schivare al momento giusto attacchi che potrebbero essere letali sarà fondamentale.

I veterani di Monster Hunter si sentiranno a loro agio, mentre i neofiti troveranno qualche difficoltà: a prima vista il meccanismo sembrerà persino legnoso con una risposta ai comandi ritardata, ma la realtà è completamente diversa. Il sistema di combattimento è infatti molto strategico e questa parvenza di lentezza è dovuta al fatto che ogni colpo va ponderato nel minimo dettaglio. Sbagliare significa perdere punti vita molto preziosi e non bisogna dimenticare che tutto il sistema è improntato su uno stile decisamente hardcore.

CONTENUTI E GAMEPLAY GENERALE

Parlando di contenuti, Monster Hunter World non delude le aspettative e il tempo di annoiarsi proprio non esiste. Ad Astera e nel Nuovo Mondo entreremo in contatto con svariati personaggi pronti ad elargire consigli ma anche ad affidarci una serie di compiti.

Le missioni si dividono in incarichi principali (seguono la trama) e facoltativi assegnati quindi da vari NPC. Esplorando il nuovo mondo e compiendo determinate azioni sbloccheremo inoltre le Taglie e sono presenti gli immancabili Eventi per l'online. Saremo in grado inoltre di intraprendere anche delle semplici Spedizioni, girovagando senza limiti di tempo per catturare o uccidere mostri, pescare in qualche laghetto, raccogliere le innumerevoli risorse, esaminare tracce di misteriose creature e magari portare a termine qualche richiesta del Centro di Coordinamento.

Nel complesso, a livello di missioni ed incarichi il titolo non delude, tuttavia, come ogni open world, a lungo andare alcune cominceranno a ripetersi.

Portando a termine compiti guadagneremo, in base alle ricompense prestabilite, punti ricerca, zenny (moneta di gioco), punti alchimia, sfere armatura (per potenziare parti di equipaggiamento), accresceremo il livello del nostro simpatico felino e di noi stessi.

Prima di partire per qualsiasi incarico, anche per la semplice Spedizione, sarà buona norma organizzare gli oggetti in nostro possesso scegliendo quelli da portare in missione e quelli da lasciare ad Astera. Fare tappa dal cuoco e consumare un lauto pasto prima della partenza fornirà bonus attivi per tutta la durata dell'incarico. Non bisogna dimenticarsi di far visita alla Forgia, in Armeria (potenziamento e acquisto nuove armi ed equipaggiamento) e al Laboratorio Biologico utile anche per scoprire i punti deboli e quelli di forza delle varie creature.


Le varie zone in cui è diviso il nuovo mondo, oltre ad essere vaste e completamente esplorabili, sono vive, popolate da innumerevoli creature e da risorse da raccogliere, a volte persino difficili da distinguere in quanto l'ambientazione è ricca di dettagli ed elementi di contorno.

In aiuto però saranno presenti gli Insetti Guida, una delle grandi novità di Monster Hunter World. Assomigliano a lucciole e, oltre ad indicarci i punti di raccolta e le tracce da esaminare nelle vicinanze, individuano anche la nostra preda mostrando la strada più breve per raggiungerla.​ Un'aggiunta semplice ma molto utile, specie se consideriamo che tutte le missioni hanno un limite di tempo e di svenimenti: rintracciare il più in fretta possibile il bersaglio di turno sarà fondamentale. Gli scontri infatti non saranno di breve durata e in aggiunta la creatura spesso si darà alla fuga.

Immancabile il sistema di crafting che in pratica ci permette di creare pozioni salute, antidoti, proiettili di vari natura, bombe, e trappole: tutto l'occorrente per un Cacciatore che si rispetti. Il sistema è molto semplice, intuitivo e saremo in grado di creare qualunque cosa in qualunque momento, a patto di avere le risorse necessarie che comunque abbondano in ogni zona.

L'enorme quantitativo di risorse che possiamo reperire mette però in secondo piano il commercio in quanto raramente sentiremo la necessità di far visita ai mercanti. In aggiunta segnaliamo che la Cote per affilare la nostra arma sarà sempre presente nell'inventario in quantitativo illimitato, a differenza di quanto accadeva nei precedenti episodi.

MULTIPLAYER E TECNICA

Monster Hunter World è un titolo che può essere affrontato anche in completa solitudine, ma la struttura di gioco e la difficoltà dei combattimenti spingono all'interazione con altri giocatori. Il sistema di ricerca delle partite risulta indubbiamente datato rispetto ad altri, tuttavia funziona egregiamente.

Siamo quindi in grado di cercare sessioni di gioco con parametri precisi oppure di crearle, invitare amici e chiamare in soccorso giocatori anche nel bel mezzo di una battaglia con il razzo S.O.S.

Ad Astera è presente inoltre la zona Caccia Celeste, un hub dedicato esclusivamente al multigiocatore con la possibilità di accedere alle arene o dare vita a sessioni con un massimo di sedici giocatori. Non possiamo ovviamente dare un giudizio sulla stabilità dell'infrastruttura online considerando che il titolo debutta oggi e quindi i server non erano popolati a sufficienza.

Tecnicamente Monster Hunter World non delude le aspettative nonostante qualche difetto e un frame rate che a volte è leggermente troppo ballerino, sopratutto quando i nemici e le creature su schermo cominciano ad aumentare di numero.

Il mondo di gioco è ben strutturato le zone sono vaste, ricche di elementi e, anche se dal punto di vista prettamente visivo non raggiunge la perfezione, Monster Hunter World riesce ad offrire ambientazioni variegate, suggestive e sopratutto vive e dinamiche. Le creature che popolano il Nuovo Continente sono tantissime, da piccoli insetti, a strani pesci, a creature di medie dimensioni fino ad arrivare a dei veri e propri bestioni enormi: tutti sono curati nel minimo dettaglio.


Ogni forma di vita interagisce inoltre con le altre e non di rado si vedranno i più feroci entrare in competizione dando vita a scontri epici. Qualcuno soccomberà mentre altri si daranno alla fuga: l'importante è non trovarsi nel mezzo della lotta di potere. Da segnalare che le varie creature, sopratutto i giganteschi mostri, sono realizzate con una cura nei dettagli quasi maniacale.

Problemi invece sul fronte della telecamera che a volte non esegue il suo lavoro a dovere: durante i combattimenti risulta frustrante, soprattutto quando si incastra oscurando la visuale.

Sul fronte dell'interfaccia di gioco, ottimo il sistema legato all'uso degli oggetti rapidi, la presenza di una mappa ultra dettagliata e i suggerimenti in fase di combattimento sui tasti da premere per eseguire determinate azioni. Confusionari invece i vari menu, ricchi di informazioni ma poco intuitivi, sopratutto per i neofiti.

Il comparto sonoro è composto da musiche orecchiabili che però non sono riuscite a colpirci particolarmente. Parlando di doppiaggio, le frasi sono davvero ridotte al minimo con problemi di sincro e per la maggior parte del tempo leggeremo i sottotitoli mentre i personaggi faranno "grugniti" e sospiri. Presenti purtroppo anche alcuni fenomeni di compenetrazione con altri personaggi e qualche mostro.

Segnaliamo che Monster Hunter World supporto con ben tre modalità sia Playstation 4 Pro che Xbox One X.

CONCLUSIONE

Monster Hunter World ha tutte le carte in regola per entusiasmare non solo i veterani della serie ma anche nuovi giocatori. Non è un titolo semplice e neppure lo vuole essere. Il gameplay è complesso e profondo con innumerevoli meccaniche di gioco che vanno capite per essere apprezzate fino in fondo.

E' un gioco caratterizzato da una longevità incredibile ma non è esente da difetti sopratutto sul fronte tecnico. I contenuti invece non mancano e alcune nuove aggiunte, tra cui le utili "lucciole" e la Cote infinita, non intaccano lo stile hardcore ma agevolano sopratutto i neofiti del genere.

Il sistema di combattimento non permette errori, è tattico, strategico e ogni colpo va ponderato attentamente, studiato anche per incentivare l'aspetto multiplayer cooperativo del gioco.

LONGEVITA' INCREDIBILEGAMEPLAY PROFONDO E ARTICOLATOUNA MIRIADE DI CONTENUTI
TECNICAMENTE SOFFRE DI ALTI E BASSIMENU CONFUSIONARI E POCO INTUITIVITELECAMERA CON QUALCHE PROBLEMA
Postazione di prova
Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 545 euro oppure da Amazon a 632 euro.

60

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Smartman727

La mia domanda è la seguente, e spero di trovare risposta visto che non trovo soluzione da nessuna parte...
Chi incomincerá il gioco nell xbox one potrá poi migrare i dqti nel pc? Mantendendo i dati salvati? ....
Cioe adesso chi vuole giocarci nelle console e poi vorrá spostarsi nel pc , dovrá cominciare d accapo?…

Gaston_3_®

Ho letto oggi. :)

Filippo Rossano

E infatti era un falso, è arrivata la conferma oggi dall'autore dell'immagine :)

Honoré de Balzac

io mi trovavo con gli amici a casa tutti insieme a fare missioni in gilda, lo trovavo molto utile per quello.

Honoré de Balzac

non ne ho mai sentita la necessità, aveva lo schermo grosso e l'ho preferita al DS, da sempre. ma io son strano

Sparda

Se non lo provi non sai. Però è un gioco che o lo ami o lo odi.

Raul74

Grazie provo a dargli una possibilità e vediamo quanto sono imbranato

Vermillion

Per questo ho detto vedremo. Infatti. Però non parte bene.

TheAlabek

Intendo che non ha scelte di design fatte apposta per farti perdere

Raul74

Cosa intendi con scorretto?

TheAlabek

Su PSP mancavano i tasti...e gli analogici

TheAlabek

Questo è meno scorretto

VaDetto

Non c'entra nulla, ma qualche giochino in prima persona, accattivante tipo Shadow of war?

Vermillion

Se sono sempre meno ci sarà un motivo.

Non ho detto che i titoli non vengano acquistati, stando a quanto detto da capcom, il mercato occidentale è così e che non sarebbe valso la pena "mantenere" il servizio occidentale per un titolo online di MH. A vendere so tutti bravi e comprano tutti, il discorso è diverso se devi mantenere le persone con uno stipendio in un mercato che non va. Comunque vedremo. Io credo che prenderò la versione PC.

Marco

Parlo di dati ufficiali quando parlo di vendite occidentali degli ultimi MH. La parte sociale non sparisce perché chi vuole, e sono sempre meno può tranquillamente riunirsi e formare un gruppo di gioco con i propri amici. Il fatto che presenti scarso interesse non vuol dire che il titolo non viene acquistato. Oltretutto anche tantissimi altri tripla a hanno lo stesso “graffico” di interesse ma spesso per cose intrinseche al gioco. I dati bisogna saperli leggere. In ogni caso fra qualche mese ne riparliamo. E si Mh è il mio gioco preferito li ho giocati quasi tutti e sono cresciuto a pane amici e MH. Quindi so cosa vuoi dire. Ma conosco anche il mercato videoludico e so che quegli aspetti non pregiudicano il successo.

alfri

ma voi avete problemi col psnetwork?
qualche giorno fa non mi faceva giocare online.ora vado ad accendere ed ho ancora problemi con il psnetwork.possibile?

Raul74

Grazie, mi sa che lascio perdere come per i vari dark soul o. Bloodborne, poi finisce che lancio la ps4 dalla finestra :)

Vermillion

Ma tu, che esperienze hai scusami? Io parlo con fonti ufficiali capcom degli ultimi 11 anni riguardo MH. Tu?

Mark

Provata ieri la demo, ottima grafica ma obbiettivi e gameplay non mi hanno convinto.

Marco

Ne rioarleremo quando farà numeri da record. Trallaltro anche gli ultimi usciti orima di questo hanno venduto egregiamente anche in Occidente. Da quando l’occidente vuole un gioco nuovo ogni sei mesi? Mi faresti un esempi? La parte sociale degli ultim MH non c’è piu? Per quale motivo? Per quale motivo spari sciocchezze a non finire?

Pip

Io ti posso dire che quando ho iniziato a giocarci mi ha fatto proprio schifo. Poi l'ho ripreso dopo tre mesi costringendomi a finirlo ed ho finito per giocarci più di 200 ore...

Vermillion

MH esiste anche qui su ps2, il fatto che non lo conosci è la prova di quello che sto dicendo XD, scarsi risultati. Il gioco uscito nel 2007 in china\giappone al tempo capcom disse che non l'avrebbero mai fatto uscire per console \pc in occidente poiché i costi della divisione occidentale non sarebbero stati equivalenti ai profitti che il titolo avrebbe portato. A distanza di 11 anni, vedremo.

Pip

Io invece per portatile l'ho sempre odiato.
Monster Hunter é un gioco che si basa su lunghe sessioni, per uccidere un singolo mostro certe volte ci stai più di un ora, é per questo che secondo me non ha senso su portatile.
É un gioco troppo impegnativo e dalle sessioni troppo lunghe

Pip

Forse gli stanno dando voti simili perché Monster Hunter é simile a the witcher tanto quanto bayonetta é simile a Giulia passione...

HellDomz

be, il secondo analogico per gestire la telecamera è ben accetto però. su psp era la cosa + fastidiosa la telecamera

HellDomz

sono totalmente differenti... e qua il combat system funziona. in the witcher no. in + la campagna di the witcher è nettamente superiore a quella di mh world. le 2 cose si bilanciano

HellDomz

nettamente + semplice e con parecchi aiuti non troppo invasivi ma presenti. c'è un giusto bilanciamento direi

HellDomz

non poi tantissimo. + di un negozio nella mia città non ha ricevuto le copie perchè aveva 0 prenotazioni. di conseguenza non le hanno ordinate proprio

manu1234

Magari perché qui quando salti un gradino non muori

Filippo Rossano

La saga portatile così come questo non sono solo multiplayer, c'è parecchia differenza, i giochi usciti in oriente erano degli MMO puri e hanno avuto poco successo, mentre quello uscito su Ps2 mi pare solo in Giappone ha fatto poche vendite proprio per il mercato votato alle portatili. Questo è il solito MH trasportato su console fisse, in occidente seguendo il mercato dovrebbe vendere ancora di più della controparte portatile.

ILDaviz

io sul 3ds con mh4 avevo raggiunto le 400h :D Adesso vedremo con questo *_*

Vermillion

Mah io ho giocato in china, non è che fossero proprio diversi. Cioè il tema era sempre quello, molto più estremizzato a MMO con livelli praticamente infiniti (molto più divertente e competitivo secondo me) rispetto ad un gioco che compri, lo finisci e prende polvere come questo.

Filippo Rossano

Era meglio potrebbero, sinceramente ci credo poco, sarebbe davvero un mese molto oltre il normale per quanto si trovino a prezzi bassi entrambi :)

Filippo Rossano

Erano giochi completamente diversi rispetto a quelli della saga portatile, in più in oriente ci sono molte console fisse in meno :)

Vermillion

Io parlavo della scarsa vendita su console non portatili.

Gaston_3_®

A me pare sia uno dei pochi giochi di macchine con gran varietà di tracciati e di eventi.
Bello online ed offline.

Filippo Rossano

Non so su questo ma nei precedenti le missioni della storia le potevi fare solo in singolo, il coop era nelle missioni della gilda che, sempre in passato, avevano una curva di difficoltà più ripida :)

Gaston_3_®

Ho usato il condizionale consapevolmente.

Daniele

Come gioco da utilizzare per giocare in coop secondo voi è valido?
Cioè intendo fare tutta la storia in due con coop "stile" LAN?

Filippo Rossano

I MH vendono parecchio anche in occidente, anche gli ultimi per 3DS, credo che questo avrà un buon successo col solito supporto post game.

Vermillion

Monster hunter era un gioco avantguard negli anni 2000-2007. Le tecnologie sopratutto multiplayer hanno compiuto grandi passi da gigante con connessione internet abbastanza importante e grafica di pari passo. Questo gioco sarebbe dovuto uscire nel 2005-2007 come uscii in china e jappone. Ci sono un sacco di titoli che offrono lo stesso stile di gioco MMO. Ho giocato a tutti i MH, inutile dire che i primi per PSP era i migliori sopratutto per la parte sociale dove ci so riuniva a giocare. Ho i miei dubbi sul successo di questo titolo nel mondo occidentale, l'Occidente vuole sempre un gioco nuovo ogni 6 mesi, un po' come gli smartphones.

Gabriel #JeSuisPatatoso

anche io, preso in offerta sul PSN con tutti i DLC. Bello da vedere, meno da giocare. Ha quel retrogusto di gioco tagliato a metà, mancano i contenuti insomma.

Filippo Rossano

Per ora sembra un po' più facile ma se lo trovi frustrante non è proprio il gioco adatto a te, il bello era proprio nel livello di sfida :)

PatrickBateman47

Anche a me da l'idea di gioco ripetitivo.

Raul74

Ma a difficoltà come siamo messi? Ho provato solo un mh per 3ds trocandolo quasi frustrante...

Filippo Rossano

Molto simile a the witcher 3 in cosa? Non c'entrano proprio niente i due giochi.

Filippo Rossano

È un leak di uno che si è fatto passare lo screen da un suo conoscente di una pagina dal quale è stata rimossa l'immagine, dire di andarci coi piedi di piombo è poco :)

Gaston_3_®

Io ho la versione con tutti i dlc e lo trovo veramente un gran bel gioco.

Mako

che il reparto tecnico di mh non sia al massimo non è una sorpresa, è sempre l'elemento su cui non ha mai puntato, stessa cosa la telecamera mai buona. Per chi vuole molte ore di gioco non sbaglia

Lucagildo

Eh dalla demo effettivamente ho constatato questa cosa..non è un gioco per tutti

Recensione Nintendo Switch Lite: la console che mancava | Pregi e Difetti

Asus Rog Phone 2: tutto su accessori ed esperienza gaming | Video Recensione

Nintendo Switch Lite: le nostre prime impressioni | Video Anteprima

Recensione The Dark Pictures: Man of Medan; l'atmosfera horror c'è ma non basta