Disney assume un ex Apple e Samsung per lanciare il proprio Netflix

20 Gennaio 2018 185

BAMTech Media, la società che fa capo a Disney e responsabile del progetto di creazione di un nuovo servizio di streaming video, ha assunto ufficialmente nelle ultime ore Kevin Swint come Senior Vice President e General Manager di Disney SVOD Service, per terminare e lanciare il nuovo Disney sul mercato.

Kevin Swint è stato nel recente passato Vice President product/content and services in Samsung, dove ha contribuito alla realizzazione e al lancio della piattaforma di streaming Milk Music e della controparte Milk Video, una sorta di aggregatore di contenuti multimediali.

Prima della sua avventura in Samsung, Swint ha lavorato anche in Apple, ricoprendo per alcuni anni un ruolo importante nella gestione del business video di iTunes. Ancora prima, agli albori della sua carriera si era poi aveva poi guidato la divisione digital products and services di Walmart.


Insomma, Disney si sta preparando davvero alla grande per il lancio della nuova piattaforma che, se i piani saranno rispettati, dovrebbe fare il suo esordio nel corso del prossimo 2019 e, stando a quanto dichiarato dai vertici dell'azienda, sarà inizialmente anche più conveniente del principale concorrente Netflix. Netflix che dovrà per altro rivedere gli accordi per la distribuzione dei contenuti Disney sulla propria piattaforma. Con ogni probabilità, infatti, Disney vorrà privilegiare i propri utenti per quando riguarda i contenuti che le appartengono.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Gamingpro a 529 euro oppure da ePrice a 618 euro.

185

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabian Mas

Si parlava di competitività e non di qualità. Non sono delle onlus sono aziende che si sfidano sul piano dei profitti. Personalmente ho notato diverse serie di basso livello pure su netflix ma non si sta parlando di quello.

Gianni Papera

E da quando gli incassi sono indice di qualità?
Vuoi dirmi che Vasco Rossi sia qualità? Eppure riempe stadi.

Dove siamo alla sagra del luogo comune?

Fabian Mas

si infatti i disney (star wars, marvel, pixar come sotto-brand) di solito vanno male al botteghino e come tutti sappiamo in questi casi è la qualità che vince e fa andare una piattaforma non i soldi che fa. E poi sono anche a corto di film presentati nel 2018/2019 difficilmente faranno cassa per delle serie TV.

Fabian Mas

netflix è avanti come tempi ma la disney è pure marvel e praticamente fox (e star wars). Non mi sembra che parta svantaggiata nemmeno a livello di budget anzi. ha tutte le carte per far molto bene con la sua piattaforma e le spalle coperte per provar le strade che vuole con pochi rischi.

Darkat

Ahahah bella risposta da sapiente. Meglio così però, oggi è stata una giornata troppo faticosa per sentire anche storie sugli unicorni e folletti ;)

Aster

No ti lascio morire ignorante :)

Darkat

Sentiamo perché? Dacci la tua luce di sapere, con relative fonti

Aster

Vedo che Wikipedia continua a fare danni!

Darkat

Beh Si, perché oltre alla piattaforma server devi spendere soldi in più produzioni originali possibili, marketing, mantenimento di software su diverse piattaforme, catalogo ecc...è abbastanza oneroso se non sei la Warner bros o la disney, difatti ad esempio la HBO fuori dagli usa si affida ad altri servizi di streaming

Darkat

Mmm mi sembrano rischi minimali rispetto al rischio di lanciare una piattaforma in tuo povera di contenuti (nel complesso) che attiri solo una nicchia di utenti.

Darkat

Se leggi bene il mio commento potrai dedurre la mia considerazione di The end of di fucking world, magari sforziamoci di leggere tutto e bene

Darkat

Ma quando mai. Il servizio di streaming di HBO nasce nel 2010, Netflix, che non è stata nemmeno la prima, apre il suo nel 2008.

Jon Snow in da Safari

Ah ok, sei un bimbomìnkia. Pardòn. Ciao fenomeno.

IceMen

La potenza di Netflix è nella distribuzione dei contenuti nella lingua in cui è presente e non nella lingua originale, allo stesso tempo. Abbatte tutte le barriere. Per essere competitivi con Netflix bisognerebbe fare la stessa cosa, ma ormai Netflix è troppo avanti. Dal 2017 al 2018 le serie sono quadruplicate, favorendo anche produzioni originali nei paesi di riferimento, vedi suburga. Inoltre sono arrivati documentari e programmi televisivi con multiregia in 6 lingue. E in ultimo i film ad alto budget che presto saranno anche distribuiti al cinema.

OlioDiCozza

oh espertone, quando mi fai vedere lo stupendo film amatoriale girato da te.
Fino ad allora....MUTO!

IceMen

Veramente è proprio il contrario!

Whommy

don matteo c'è su netflix

Liuk

Io vedo solo troppe offerte.
Non ci si capisce più nulla.

mauriziogl

Beh ha cambiato il modo di vedere la pay tv. Purtroppo però si sta frammentando tutto.

Gabriel #JeSuisPatatoso

Netflix è poverissimo a livello di contenuti (meno di altri, questo è vero) e chi lo nega mente a se stesso.

piervittorio

Quindi quegli anziani dovevano immaginare che in 30 anni le aspettative di vita sarebbero cresciute di 10 anni, e suicidarsi, per lasciare spazio a gente come te, dalla mente talmente aperta che il cervello gli è caduto fuori?
Leggere certe cose rende simpatico pure Erode...

PassPar2

Continui a rispondere a cose che non hai detto. Ho massimo rispetto per le menti sane e lucide, alla Piero Angela. E massimo disprezzo per la sonnolenza e l'intolleranza dei cattolici, che ha massima espressione negli anziani. Per di più, mi sono limitato a dire, molti sopravvivono con delle pensioni estorte alla generazione attuale, che spreca le proprie energie vitali per tenere in piedi questo baraccone di mummie.

Leon94

Leon94

La Pay tv è passata di moda! Ora c'è Netflix

Gabriel #JeSuisPatatoso

Ci mancherebbe, ma Disney ha sia più soldi che più esperienza

piervittorio

Perché la tua convinzione è frutto di pregiudizio, ed il pregiudizio è l'antitesi dell'Illuminismo.
Ma pare che quanto a fluidità dei percorsi logici, molti anziani siano parecchio più lucidi di te, che peraltro rappresenti perfettamente quel convincimento anapodittico ed antistorico, che la nuova generazione sia sempre più smart della precedente.
Convincimento frutto più dell'effetto Dunning Kruger che altro.

Antonio Mariani

netflix è nata da zero quando la Disney era già da tempo un'autorità. hanno creato di certo un mondo in poco tempo e non sarei così tranchant. poi su neflix si trovano ottime serie

Danny #

Ora tutta. Diciamo che la seconda parte si lascia guardare meglio ma è troppo, troppo prevedibile.

talme94

Quanti episodi hai visto?

massimo mondelli

mi sembra di stesse parlando di gusti televisivi non è sede questa, credo, per parlare dei problemi economici italiani

PassPar2

Ah io sono gentile solo con chi lo merita. Chi è andato in pensione a 45 anni e sono 20 che ruba soldi ai giovani non si aspettasse pure il "grazie".

Jon Snow in da Safari

mah...
Sti 15.000 Euro dove sono stati investiti? In attrezzature? Perché attori non ne hanno pagati, essendo un amatoriale, di location non ne hanno costruite, essendo girato in abitazioni, i 4 effetti speciali sono stati fatti con after effect (e seguendo qualche tutorial sul tubo, trovi le guide per metterli in pratica), sinceramente non saprei sotto quale punto di vista premiarlo. Regia statica, poco carattere, ci si è concentrati di più sulla panoramica e sulla tecnica di base, piuttosto che su una tecnica personale. In parole povere, si percepiva al 100% l'amatorialità.
Per non parlare della sceneggiatura che è stata scritta con i piedi: incongruenze su tutta la linea, doppiaggio insufficiente, smaterializzazione a Hogwarts "siamo nella Stanza delle necessità!" Cit. Peccato che i mangiamorte abbiano dovuto usare un armadio svanitore per entrare a Hogwarts e non erano nemmeno sicuri che funzionasse.
Le lenti a contatto usate per dare l'effetto di pupille rettiliane a Voldemort, la scena in cui lui in realtà è lei che senso avrebbe avuto? Perché raccontare tutto quell'ambaradan quando avrebbe potuto uccidere tutti e recuperare il diario? Poi quando sforna la transigurazione e lo fanno apparire come un sith col cappuccio in mezzo alle scale in una postura da bimbomìnkia che vuole fare il duro.
Bocciatissimo per me.

OlioDiCozza

stupendo, con 15,000€ di budget hanno tirato fuori una cosa stupenda per una produzione amatoriale

Ruppolo

Ci sono tante serie mediocri ma mentre lavo i piatti e spolvero vanno più che bene.

PassPar2

È tipico degli anziani parlarti sopra. Io mi sono limitato ad insultare chi guarda don Matteo e la clerici, perché sono convinto abbiano il cervello incrostato dalla litania cattolica. Non si sa come sono finito a non condividere l'illuminismo.

Kent_Carl

ahah guarda neanche io ho mai visto i classici Disney da piccolo, ammetto di non essere cresciuto proprio mentalmente stabile ma mi sono divertito così tanto da piccolo senza guardare la TV da non aver mai avuto rimpianti :D, quando a 10 anni prendi la bici la mattina e fai 10km per andare al fiume con gli amici a pescare con canne da pesca improvvisate, fare il fuoco e mangiare e poi per la troppa fatica lasciare la bicicletta sulla strada, fare l'autostop e farsi riportare a casa da uno sconosciuto il pomeriggio quando tutti ci cercavano e prendere quattro bei ceffoni :D, aH che tempi. Poi è stato sempre peggio fino a raggiungere l'abisso :D , ma rifarei tutto :D

limada

Grazie mille.

Gabriel #JeSuisPatatoso

Il solito palato fino. Gli ultimi Star Wars sono la copia carbone dei vecchi che erano belli quanto vuoi, ma comunque un misciotto di robe e idee pensare a tavolino per rendere il film appetibile a chiunque e quindi commerciale.

Gianni Papera

beh in effetti Disney è molto competitiva sui contenuti demmerda, difficile fare roba che causi lo stesso livello di disgusto degli ultimi star wars per esempio.
Io direi che hai proprio ragione nessuno può competere con certi livelli demmerda.

Chris T

Orribile.

massimo mondelli

fate così
lasciate perdere la versione con Cruise e godetevi l'originale degli anni 50
Non c'è paragone ovviamente.
anche senza 4k

massimo mondelli

lo credo bene
dalla Gelmini in poi per l'educazione scolastica l'Italia è diventata (volutamente) un disastro

massimo mondelli

bravissimo. aggiungerei anche l'apericena e siamo al completo

massimo mondelli

quando saranno schiattati sarai anziano tu.e sono sicuro che le nuove generazioni saranno più gentili con te.

il Gorilla con gli Occhiali

Io, domani potrei fare qualcosa io chissà o tu.

il Gorilla con gli Occhiali

Perchè manca la concorrenza.

il Gorilla con gli Occhiali

Non è così che funziona.

d_

Non dispiacerti per me. Non avró avuto tutta la collezione Disney che invidiavo ai miei cugini e la mia cultura in fatto di classici latita, ma in compenso ho avuto praticamente le ginocchia sbucciate dai 4 ai 10 anni perché da bambini basta poco per divertirsi come pazzi.

piervittorio

Con tutto il dovuto rispetto che posso provare, da pastafariano, per voi seguaci di divinità minori, abramitiche o tecnologiche, vorrei ricordarle che la rivoluzione sessuale, l'emancipazione femminile, le contestazioni studentesche, il rock (quello che si struttura definitivamente con i Velvet Underground e termina con i Sex Pistols, dopo è solo rimanipolazione, secondo i critici), la pop art, le droghe serie, dall'LSD in poi, è tutta roba che va dagli anni 60 agli inizi degli 80, ovvero la generazione dei miei genitori.
La mia e la sua generazione, caro amico, sono quelle dello yuppismo, della fine degli ideali, del fanatismo religioso, e del populismo, del campanilismo, del razzismo più becero e rancoroso...
E della canna, della balla o della pasta come massimo atto di ribellione al sistema, degno contraltare agli status symbol da mentecatti, quali l'iPhone o l'auto a rate o i pantaloni firmati made in vietnam ma coi i bottoni cuciti a Prato dai cinesi per poter ostentare legittimamente il brand made in italy....
Noi, ovvero io e lei, siamo il buio ed oscurantista neomedioevo, caro ragazzo, così ci descriveranno sui libri di storia.
Loro, quegli anziani, erano l'illuminismo, il positivismo, lo scientismo... hanno costituito quel breve rinascimento, della cui luce riflessa ancora talvolta ci illuminiamo, seppur sempre meno...

Jacke's

io la vedo più come una commedia che serie tv

Windows

Recensione Surface Pro X: Il futuro è arrivato troppo presto

Economia e mercato

L'inquinamento da spedizioni: i numeri di Amazon e l'impatto sull'ambiente

Alta definizione

Recensione Amazon Echo Buds: le cuffie true wireless con Alexa

Alta definizione

Recensione Panasonic Lumix S1H: la mirrorless regina per i video