Sistema extrasolare con 5 esopianeti scoperto grazie al crowdsourcing

12 Gennaio 2018 10

Astronomia e crowdsourcing: nella storia che stiamo per raccontarvi rappresenta il binomio perfetto. Tutto è nato da un progetto denominato Exoplanet Explorer e promosso tramite la piattaforma online Zooniverse che ha visto il coinvolgimento diretto di cittadini appassionati, a cui sono stati forniti dati raccolti nel 2017 direttamente dal telescopio spaziale della NASA Kepler.

“Chiunque può effettuare il log in e scoprire come siano i veri segnali provenienti dagli esopianeti, e poi analizzare i dati reali raccolti dal telescopio Kepler per votare se classificare o meno un determinato segnale come un transito o semplicemente un rumore”, spiega Jessie Chtistiansen dell’istituto Caltech. “Ciascun segnale potenziale di transito viene esaminato da almeno 10 persone, e ciascuno ha bisogno di un minimo del 90 per cento di “sì” per essere preso in considerazione per una ulteriore caratterizzazione”.


La ricerca è stata “ospitata” presso il programma televisivo Stargazing Live, andato in onda sulla Australia Broadcasting Corporation (ABC) Ebbene, al termine della terza puntata del programma, il gruppo di studiosi è riuscito a scoprire un sistema extra-solare costituito da cinque esopianeti, chiamandolo K2-138. I risultati della ricerca saranno pubblicati all’interno di un paper che verrà pubblicato su The Astronomical Journal. Stando alle ultime informazioni fornite dal team, pare che ai cinque pianeti se ne sia aggiunto un sesto: maggiori dettagli verranno rivelati una volta che il lavoro conclusivo sarà disponibile.

I cinque pianeti scoperti tramite crowdsourcing sono stati validati scientificamente. Una delle curiosità che caratterizza il sistema extra-solare è poi il fatto che ciascun pianeta impiega esattamente il 50 per cento di tempo in più rispetto al pianeta vicino ad orbitare attorno alla stella. Tale relazione matematica viene denominata "risonanza".

Lo studio verrà pubblicato con il titolo “The K2-138 system: A Near-Resonant Chain of Five Sub-Neptune Planets Discovered by Citizen Scientists”.

Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, compralo al miglior prezzo da ePrice a 521 euro.
Samsung Galaxy Tab S2 T719 8.0 Gold 4g Ve è disponibile da puntocomshop.it a 312 euro.

10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Paolo Morselli

Portateci la BORSA e la DEMOCRAZIA e i PARADISI FISCALI come DONO D' AMORE

giorgio085

cosa ne pensano i terrapiattari?

Fede64

Siamo pericolosi solo per noi? Abbiamo estinto intere specie di animali e piante togliendogli habitat e anche di peggio. Questo per arredare le nostre case, scarpe nuove e via discorrendo

Albi Veruari

Il sole è a metà vita ed ha 5 miliardi di anni. Tra 1000 anni sta sicuro che saremo ancora vivi e vegeti.

roby

No si e' rotto le b@lle di stRe li a buttare calore e ha detto ragazzi altri 1000 anni e' finisce la pacchia quindi vi ho avvisato trovatevene un altro io vi saluto

77fabio

Non abbiamo pagato la bolletta?

roby

Il sole si spegnera' tra meno di 1000 anni

Albi Veruari

Ci mancava il complottista. Al massimo siamo pericolosi per noi stessi e basta, la terra sopravviverà anche senza di noi finchè il sole non la inghiottirà.

Il Preside

Per fortuna grazie alla nostre arretratezza tecnologica non siamo un pericolo per l'universo che circonda.. Già facciamo schifo su questo piccolo pianeta "EX BLU" figuriamoci cosa saremmo capaci di fare (danni) in larga scala.

Solaris

In contemporanea con phys. org. Sono colpito!

RECENSIONE Dji Mavic AIR: meglio o peggio del Mavic Pro?

Alta definizione

Anteprima Fujifilm X-H1, i nostri scatti con la nuova top di gamma | Video

-10% su tutti i prodotti eBay elettronica, informatica, smartphone, fotografia e altro

Apple

iPhone X per me è NO (3 mesi dopo) | Da Android a iOS e RITORNO | VIDEO