Le PAGELLE 2017 di HDblog | Video

30 Dicembre 2017 1144

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Ridurre l’evoluzione 2017 delle varie aziende al solo mondo smartphone è sbagliato visto l’impegno su più fronti portato avanti da molti brand nel settore dell’elettronica di consumo. Abbiamo quindi cercato di analizzare tutte le attività, lanci, annunci ed evoluzioni dei principali brand che si sono distinti durante il 2017.

Per non creare una lista infinita o rendere il video esageratamente lungo, alcuni brand non sono stati menzionati visto che non hanno apportato significativi cambiamenti o novità durante il corso del 2017.

SAMSUNG

Gamma prodotti chiara, non eccessivamente ampia, una serie "A" che si è riscattata nella seconda parte dell’anno grazie ad un riposizionamento di prezzo e fascia alta con 3 portabandiera eccellenti. Mondo wear che convince con un S3 Frontier che continua ad essere, a nostro avviso, il miglior smartwatch sul mercato per device Android (ma compatibile anche con iOS). Ok anche la band Gear Fit Pro2. Settore 2-in-1 e portatili stagnante ma ci aspettiamo un rilancio nel 2018 in chiave ARM. Bene, invece, il settore Smart TV e "bianco" anche se manca quella novità da effetto "wow".

  • VOTO 8.5
HUAWEI

Dopo un 2016 ottimo, il 2017 non ha convinto molto lato smartphone. La gamma P10 è si buona ma non paragonabile alla concorrenza. L'anno è stato salvato da un Mate 10 Pro che racchiude quanto di meglio possa offrire l’azienda. Insieme ad Honor, comunque, la gamma prodotti inizia a diventare sterminata e si fa un po’ di confusione.

P8 Lite 2017 è il re della fascia sotto i 200€. Il P10 Lite potremmo considerarlo "la regina" con un prezzo di circa 50€ in più. Le ricerche su HDblog confermano che i due prodotti sono i più desiderati dell’anno dagli italiani. OK il settore Wear con buone proposte legate ad un ecosistema che ha ancora qualche limite. Buono anche l’arrivo nel mondo PC/Ultrabook con un Mate Book X che convince sotto ogni aspetto. Timido, invece, il mercato Tablet dove i Mediapad riescono a riempire un “vuoto”.

  • VOTO 8
HONOR

Prodotti che ricalcano in quasi tutto i lanci di Huawei ma che riescono a trovare nel prezzo una collocazione più vicina al mondo dei giovani e dei "geek". Piccole differenze estetiche e soluzioni tecnologiche piacevoli, come il lettore frontale nel View 10, rendono i top di gamma Honor una buona scelta. Aggiornamenti e software sono sicuramente migliorabili. Reparto "Wear", invece, un po' sottotono.

  • VOTO 7.5
LG

Un V30 che poteva essere lanciato al MWC di Barcellona come LG G6 e che avrebbe fatto la differenza durante l’anno. Occasione mancata. La tecnologia c’era e “si poteva fare”. Una serie Q che trova un suo spazio solo grazie al "web price" ed una fascia bassa difesa bene dalla serie K. Mondo Smart TV che convince con proposte per tutte le fasce e un mercato OLED presidiato dal brand. La Serie Signature, infine, eccezionale ma solo per portafogli molto "gonfi". Sarebbe bello vedere gli ultrabook di LG anche in Europa...

  • VOTO 7.5
SONY

Se tutte le uscite di quest’anno le inserissimo nel 2016, Sony sarebbe forse il miglior brand dell’anno. Purtroppo il mercato chiede cornici ridotte e rapporto 18:9 e Sony non vuole correre dietro la massa. Il risultato è una serie XZ1 con prestazioni eccellenti, ma che piace a pochissimi, ed un Premium fantastico, ma enorme. Aspettiamo il 2018 e speriamo in bene per quanto riguarda il settore mobile.

Smart TV, accessori e audio sempre ottimi ma il mercato è più agguerrito che mai. Fortunatamente il settore "Foto" vede Sony miglior brand nel campo Mirrorless ma per quanto riguarda il gaming, la PS4 Pro non ha convinto tanto quanto Xbox One X.

  • VOTO 7
MOTOROLA

Parlare male della serie Moto Z è impossibile ma è chiaro che le MODS non aiutano nel differenziare la gamma 2017 da quella del 2016. Bene, chiaramente, la compatibilità ma prodotti che si assomigliano tutti un po' troppo. Un design che a nostro avviso non va incontro alle tendenze attuali e prezzi davvero molto alti.

Moto Z 2016 a meno di 300€ fa ancora da portabandiera e Moto Z2 sbaglia nuovamente il concetto proponendo uno smartphone "semi rugged" con schermo che si graffia a guardarlo ad un prezzo fuori scala (sarebbe stato fantastico con uno Snapdragon 6XX a meno di 400€). Settore Wear più o meno dimenticato... (ancora ricordiamo con piacere il primo Moto 360)

  • VOTO 6.5
LENOVO

Protagonista il P2 che, sebbene sia stato annunciato nel 2016, è stato protagonista per tutto l'anno che è ormai terminato. Serie K comunque interessante ma dovremo dire addio a Lenovo per quanto riguarda il settore smartphone nel 2018, almeno in Italia. Mondo ultrabook con rinnovamento della serie Yoga che però non fa breccia nel mercato.

  • VOTO 7.5
ONEPLUS

Squadra che vince non si cambia: anche quest’anno un OnePlus 5T a pochi mesi dal lancio del OnePlus 5. Considerando le differenze ancora inferiori rispetto al 3/3T, quest’anno poteva esistere solo OnePlus 5T lanciato in estate. L’azienda comunque cresce e in giro qualche OnePlus si inizia a vedere concretamente.

  • VOTO 7.5
ASUS

Tante buone intenzioni nel settore mobile, aggiornamenti che snelliscono molto una UI personalizzata fin troppo pesante ma continua il caos all'interno della gamma smartphone con nomi troppo simili, varianti infinite e annunci "random". Quest'anno, inoltre, il caro prezzi ha colpito anche la gamma Zenfone 4, sopratutto il PRO. Bene, molto bene, il settore Ultrabook con gli Zenbook che sono un riferimento nella fascia intorno ai 1500€, per chi sceglie Windows. Schede Madri e componentistica in generale tra alti e bassi con prodotti eccellenti affiancati da soluzioni che possono risultare meno efficienti rispetto a quanto l'azienda ci ha abituati.

  • VOTO 7
NOKIA

Sebbene questo 2017 sia l'anno di Nokia, o meglio del ritorno del brand sotto HMD, in realtà tutto è rimasto abbastanza silenzioso e non abbiamo sentito il "rumore" che ci saremmo aspettati. Nokia 3, Nokia 5 e Nokia 8 sono ottimi prodotti e sopratutto il top di gamma riesce ad offrire l'hardware dei competitor ad un prezzo nettamente inferiore (listino e web price). In generale, però, manca qualcosa e la magia ancora deve probabilmente arrivare. Complimenti per il software pulito e gli aggiornamenti rapidi.

  • VOTO 7
HTC

Si salva per HTC U11 e annuncia il Plus, smartphone che abbiamo premiato come miglior scheda tecnica 2017. Purtroppo tutto finisce qui e del Plus, ad oggi, in Italia, neanche l'ombra. Buoni propositi 2018: ricordarsi di vendere i prodotti e di diffonderli anche nei negozi fisici.

  • VOTO 6
XIAOMI

Si riconferma un brand con le idee chiare e una serie di prodotti infinita. Un 2017 che si chiude con un timido arrivo dei Mi in Italia che anticipa il grande annuncio che arriverà ad inizio 2018 per il mercato Italiano. Demotica e Wear in primo piano con tantissime proposte diverse ma non tutte adatte al nostro paese. Punto interrogativo per quanto riguarda l'assistenza.

  • VOTO 9-
APPLE

Un anno che vede alti e bassi. I nuovi iPad Pro continuano a definire l’intera categoria Tablet ma i prezzi sono sempre altissimi. Mondo Mac che vede rinnovamenti hardware classici sulla base delle novità lanciate lo scorso anno ed un iMac Pro che arriva proprio in questi giorni anche in Italia a prezzi proibitivi. Prodotti per pochi ma che sono veramente eccellenti. iOS 11 è il vero protagonista che, insieme agli aggiornamenti sempre puntuali, migliora ulteriormente l’esperienza utente.

iPhone 8 e 8 Plus non svecchiano la categoria mobile e iPhone X è la prima prova generale del nuovo corso Apple. Appuntamento dunque al 2018 con Face ID un po' dovunque.

  • VOTO 8
GOOGLE

Tante idee, alcune ottime e investimenti in sviluppo e ricerca continui. L’AI farà la differenza nei prossimi anni e tutto, ad oggi, potrebbe essere riassunto dalle parole "Machine Learning". In Italia finalmente arriva Assistant, ma solo Pixel 2XL. L’assenza di Home, Tablet e gli altri prodotti rende l’esperienza Google meno completa rispetto all’America. Si poteva fare di più, e anche meglio, lato mobile nel nostro paese ma Android, nel suo insieme, convince e le ultime distribuzioni sono davvero un passo avanti notevole, anche in versione "Stock".

  • VOTO 8-
MICROSOFT

Un anno stagnante se guardiamo alla sola Italia. Un anno bellissimo se pensiamo agli annunci fatti in USA. Studio e Book sono prodotti ottimi e in generale la gamma Surface è fantastica. Il nuovo Laptop salva il voto nel mercato italiano visto che i Surface Pro non aggiungono molto alla già apprezzatissima serie, aggiornando le componenti interne ma lasciando porte e connettori invariati. Xbox One X è la prova di forza nel settore dei videogiochi e la dimostrazione di come la piattaforma sia decisamente promettente.

  • VOTO 7.5

Un 2017 che chiudiamo in questo modo, che trova molti altri piccoli brand protagonisti ma che non hanno fatto sicuramente la differenza nell'evoluzione tecnologia degli ultimi mesi. Indubbiamente aziende come Qualcomm, AMD, Intel, Mediatek e moltissime altre che contribuiscono alla realizzazione dei prodotti e al miglioramento delle tecnologie mobile e non, andrebbero premiate tutte ma non sono questi i nomi che le persone guardano quando vanno ad acquistare un prodotto tecnologico.

Un 2017 che finisce e un 2018 che sta per iniziare con 5 promesse:

  • Windows ARM
  • 4.5 verso il 5G
  • prezzi in salita
  • Intelligenza artificiale
  • volti, occhi e iridi che verranno sempre più utilizzati


1144

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
SirMau

In sostanza, poco o niente.
Questi qui ancora pensano a vendere e a innovare poco.
La maggior parte continua a usare materiali poco riciclabili quando ormai le ricerche sono ottime per il nostro alluminio (come sempre), ma le novità stanno sulle plastiche vegetali e sull' utilizzo del vetro come sostituto del rame (ormai sempre più raro) in diverse parti dei circuiti. E invece ancora niente.
Per quanto riguarda le batterie la rivoluzione c'è stata con il litio, poi il nulla. Sistemi di riciclo dei rifiuti elettronici, ancora insufficienti. Esportazioni illegali e abusivismo hanno creato in zone soprattutto africane veri e propri cimiteri di Smartphone a tonnellate.
Però hanno messo il riconoscimento facciale, le impronte e il test del sangue, usando ovviamente minerali molto rari sul pianeta.
Che dire, imbarazzante.

Zalgo, il Signore delle Mosche

Se si chiama Davide su disqus, allora stai certo che hai difronte uno che vuole solo fare polemica sterile

BruceWayne

PER EVITARE DUBBI O PROBLEMI SOTTOSCRIVO IN PIENO QUANTO DETTO SOTTO.
ANZI Più PASSA IL TEMPO E Più QUESTO ARTICOLO è TENDENZIOSO.

BruceWayne

e secondo te io mi gratto il cul0 tutto il giorno.Anche io lavoro come loro, ma ai miei clienti cerco di dare il meglio, non cerco di imporre le mie idee o di farle prevaricare all'oggettività delle cose.
e siccome con il mio lavoro i prodotti da fighettino me li posso permettere vuol dire che io lo faccio bene.

BruceWayne

ha ha ha ha
le ho, non ho dolori e quello di cui mi sono accorto è che funzionano 10 volte meglio delle altre, cosa lanciano non mi interessa

ciao986

dicono tutti che touch id > face id
le cuffie apple lanciano 10 volte le onde di qualsiasi normale cuffia BT, se vuoi beccarti il cancro usale pure, ho sentito di gente che comincia a sentirsi male gia' 5 minuti dopo averle indossate

Saccente
Il prodotto e' buono o no?

Una domanda che può fare chi sta comprando un'autoradio rubata.

Una domanda che può fare chi compra una partita di droga.

Allora manco si dovrebbe parlare di Apple o Microsoft, visto le porcate hanno fatto Jobs e Gates

Non mi risulta siano finiti in carcere.

Davide Italiani

Il prodotto e' buono o no? Stop. Allora manco si dovrebbe parlare di Apple o Microsoft, visto le porcate hanno fatto Jobs e Gates

Saccente

L’etica è proprio quella che ti impedisce di arricchire un corruttore, spergiuro ed evasore fiscale (giudicato e condannato). L’etica ti impedisce di parlare dei suoi prodotti. L’etica.

Davide Italiani

uhm...fanno una analisi dei prodotti. Per cui in questo caso, etica calza come i cavoli a merenda...

Saccente

8.5 ad una azienda i cui vertici sono in galera per corruzione, spergiuro ed evasione fiscale? Ma l’etica sapete cos’è?

GianTT

E' soggettivo, ma che apra Facebook in 0.1 ms invece che in 0.3 ms mi frega tantissimo di meno che dell'avere un telefono che mi si scarica una o due ore prima di un altro.

Alex'99

Per me è il contrario. QUASI per certo se prendi un top gamma stai rinunciando ad un po' di autonomia che avresti con un midrange, privilegiando altri aspetti. Tra questi le performance,che invece valuto in maniera maniacale insieme ad altri fattori come qualità costruttiva,supporto,display, connettività ecc.

Azzorriano

Anche io lo spero ma LG è sempre conservativa sui base gamma :-)

Gianluca

Tu sei ridicolo... Mi sento di difendere questi ragazzi che forse al contrario tuo lavorano e sanno cosa vuol dire lavorare, ma chissà forse da un Apple-boy di più non si può aspettare... Continua a fare il fighettino che forse ti si addice di più ;-)

Albi Veruari

Ma se l'unico motivo per prendere un'iphone è per farsi belli di fronte alla patata, almeno con la Ferrari vai sicuro. Per tutto il resto pure uno smartphone cinese fa le stesse cose di un iPhone.

Fabrizio

Speriamo, però vorrei vedere presto nella serie k di lg lo snap 450, ha già fatto la sua apparizione su Xiaomi, speriamo arrivi presto :)

AntoEduardo

...il bello delle pagelle ? Che possono essere contestate ;-)

Buon Anno a tutti.

Alex

Dal giorno della presentazione lollica sotto al tendone verde, il giorno dell'always online, del cloud, delle salse segrete e del kinect obbligatorio, quando dall'altra parte sony proponeva una console che costava meno e piu' performante, non solo first party migliori ma multi che giravano meglio.
La politica disastrosa post lancio di One ha poi chiuso il cerchio e di fatto lasciato campo libero a Ps4 che dal dayone ha iniziato a vendere di piu' aumentando il gap anno dopo anno.
E se da una parte la mid gen esiste già da un anno, sony ha continuato a puntare sui first party e titoli in esclusiva, basti pensare a cosa esce questo 2018 per Ps4 per rendersi conto delle differenze con chi in quest'ultimo anno ha penato al solo marketing, cancellando titoli, per far uscire una console del true4k che poi non lo è quasi mai e con solo multipiattaforma e retrogaming.

Alex

In realtà è già di piu' visto che XBox toccherà i 35 milioni di console distribuite a marzo del 2018. :)

thinking_about

Boh, a me il Mate 10 non ha convinto pienamente

thinking_about

Non hai capito, sta perdendo di senso perché fin troppo sovrapponibile ai Galaxy. E non dirmi che Note 8 non è un S8 plus con il pennino.

BruceWayne

Apple 8? Mmh, iPad che primeggiano indiscussi, Mac e Watch idem. L’unico (grosso) difetto dell’iPhone X è il prezzo e l’8 plus è ottimo. Credo che la questione del ‘throttling’ sia stata ingigantita.

MA CI RENDIAMO CONTO?
SONO DEI PAGLIACCI TENDENZIOSI E DI PARTE
AVRANNO PRESO DELLE MARCHETTA DA SAMSUNG ITALIA PER NON ESSERE OBBIETTIVI

RIDICOLI

BruceWayne

PRENDI UN MANO UN S8 E UN NOTE 8 E HANNO I BORDI SPORGENTI PERCHè ASSEMBLATI CON I CUL0 E VOI ANCORA QUI A DARGLI IL MERITO DEL DESIGN?

BruceWayne

LE AIRPODS???
MA LE AVETE PROVATE? SAMSUNG NON HA FATTO NULLA DI PARAGONABILE,

APPLEWATCH IL Più VENDUTO SUL MERCATO DI TUTTI GLI SW DEL MONDO ED IL MIGLIORE è QUELLO SAMSUNG?
OBBIETIVITà QUESTA SCONOSCIUTA

PAGLIACCI!!!!!

BANNATEMI PURE DOPO QUESTO COMMENTO TANTO SARà L'ULTIMO CHE FARò, NON INTENDO LEGGERE ALTRE C4ZZATE SIMILI D'ORA IN POI.

HO COMPRATO IPHONE X ED è UNA BOMBA, SOTTO TUTTI I PUNTI DI VISTA.

IL FACE ID è MOLTO Più COMODO DEL TOUCH ID, IL DESIGN NON HA PARAGONE CON CON ALTRI TELEFONI, PERCHè UNA VOLTA CHE PRENDI IN MANO I VARI DEVICE TI ACCORGI DI COME LA QUALITà COSTRUTTIVA FACCIA LA DIFFERENZA ANCHE SIU QUESTO ASPETTO

APPLE NON è CORSA AI RIPARI, HA SEMPLICEMENTE FATTO USCIRE QUANDO ERA PRONTO UN DEVICE TUTTO SCHERMO CHE FUNZIONA E PERFETTAMENTE INTEGRATO.

S8 E NOTE 8 SONO BELLI CON LE LORO BANDINE SOPRA E SOTTO, LG???!?!?!

MA FATEMI IL PIACERE BLOG DI PARTE E MARCHETTARO

COPRO UN S8 E PER SBLOCCARLO DEVO FARE LO SGUARDO PROFONDO SE NO NON FUNZIONA...A NO ASPETTA POSSO SEMPRE METTERE IL DITO SULLA TELECAMERA POSTA SUL RETRO.

QUESTO ASPETTO SICURAMENTE FA FARE UN BALZO AVANTI INIMMAGINABILE A SAMSUNG E IL SUO DESIGN...ED APPLE SI è CORSA AI RIPARE, NON FACENDO SBLOCCARE IL TELEFONO NEL MODO Più SCOMODO POSSIBILE.

SAMSUNG HA LANCIATO ORA DEI RENDER DI UN TELEFONO CHE PROBABILMENTE USCIRA NEL 2019 HAHAHAHAAHAHA MA PERò LEI è AVANTI....APPLE SE PRESENTA UN TELEFONO ED ESCE DOPO 2 MESI è UNA VERSIONE BETA TAPPABUCHI?????!!?!?!!??!!

MA SECONDO VOI HA INIZIATO A PROGETTARLO O REALIZZARLO A MARZO QUANDO è USCITO S8 PER CORRERE AI RIPARI???

MA AVETE UN SENSO DI DECENZA MENTALE QUANDO SCRIVETE LE COSE?

SAMSUNG FORNIUSCE I DISPLAY AD APPLE, è LEI CHE è CORSA AI RIPARI CON UNO SMARTPHONE "TUTTO SCHERMO" PREMATURO PERCHè PROBABILMENTE HA MANGIATO LA FOGLIA DALLE RICHIESTE DI FORNITURE.

E POI S8 E NOTO 8 NON SONO A TUTTI SCHERMO HANNO DELLE M3RD0S1SS1M3 BANDE SOPRA E SOTTO, INGUARDABILI, ALTRO CHE DESIGN.

E UN COMMENTO SCONCLUSUIONATO, MA NON SONO RIUSCITO A NON V0MITARE PAROLE A CASCATA DAVANTI AD UNA NON-OGGETTIVITà SIMILE

MARCHETTARI ANDROIDIANI DELLA PEGGIO SPECIE

ERA UN Pò CHE NON BAZZICAVO QUI.

ORA TOGLIERO HB DAI PREFERITI, SOLO NERVOSISMO, NON INFORMAZIONE

RIDICOLI

TENDENZIOSI

DI PARTE

RICICLATORI

EVA01

Azzorriano

Sì esatto ha uno Snap 425, che per usi base va davvero bene :-) spero che il k8 2018 abbia magari un 435 e a quei prezzi sarebbe super concorrenziale :-)

Zlatan10

Gi

Simone De Iuliis

Non voglio fare il critico ma il voto di motorola é ingiusto. Sono tutti best buy tranne z2 force che é criticato per non essere un borderless perché ovviamente é uscito prima. Non credo poi le mods siano simili. Con cosa somiglia la stampante o il gamepad? Magari ha perso la velocità negli aggiornamenti ma non mi pare di poterla confrontare con htc

Davide Mancino

Come discorso in generale non fa una piega, ma quando dai giudizi sulle vendite e sul marketing fai discorsi troppo di nicchia, dimenticando che il mercato, a livello globale, non è quello dei nerd, ma quello delle persone che comprano nei negozi e nei centri commerciali che non sanno nulla o quasi di elettronica che a tutt'oggi rasenta il novanta per cento del giro mondiale di sghei in questo settore.

ilmondobrucia

Perché esiste altro?

ilmondobrucia

Ho un amico gugino che lavorava alla Samsung ora lavora al bar di sua zia Nicoletta, e mi dice spesso che s10 avrà lo blocco dentale e il riconoscimento della voce anche con tosse cattaros, con 6 fotocamere da 52 figapixel. Sarà totalmente inifugo e ipxxx69, fa pure il test istantaneo delle urine e analisi del sangue.

JUDVS

Nooo

JUDVS

Noo

JUDVS

No

Pussydestroyervodka

Chiedo scusa

Pussydestroyervodka

Scusa

Raiden

Ti do un abbraccio :)

Luca

Il 2017 finisce senza che sia successo niente di rilevante, niente che non si sapesse già a inizio anno. Ci si concentra sugli smartphone perché rappresentano il campo di applicazione a maggior impatto essendo oggetti non specialistici a larga diffusione ogni forte innovazione introdotta in essi incide direttamente sulle attività quotidiane degli utenti.
Samsung
Fa tre buoni prodotti top di gamma che fanno da traino agli smartphone di fascia medio/bassa che per rapporto prezzo/qualità valgono poco. In pratica ha giocato in difesa per mantenere la posizione dominante.
Apple
Come ci si aspettava sforna per il decennale uno smartphone caruccio che rompe col suo passato però niente di veramente speciale. Se tutti gli sforzi per innovare si devono concludere e accorpare in una nuova tipologia di sblocco o nel rapporto che sia ha con lo smartphone, le gesture, suggerirei di non perderci troppo tempo andavano già bene il pin e il segno e di concentrarsi se davvero ne sono capaci verso innovazioni che non hanno come protagonista lo smartphone , ma le persone che lo utilizzano. In pratica anche Apple ha giocato a mantenere la sua posizione, si veda ip8 e ip8+, senza molto coraggio e senza fare niente di trascendentale.
Huawei
Il suo regno incontrastato, per il momento, resta la fascia medio/bassa su tre top di gamma l’unico che si salva è il mate 10 pro, uno su tre non è un gran bel risultato. Da notare che non appena ha prova provato ad alzare il suo posizionamento, il prezzo simbolico di listino si è adeguato al rialzo. Per il resto continua la sua ascesa, ma senza dare l’impressione di volere accelerare i tempi, gioca sul lungo periodo credendo che i suoi competitor siano Samsung ed Apple. Valutazione sbagliato perché la vera concorrenza che sarà difficile da battere in futuro sarà quella che ha in casa.
One Plus
Anche i recensori più bravi e “alternativi” continuano a definirla una start-up, poi parliamo dell’influenza del marketing, cosa mai stata vera ed oggi meno vera che mai. Non puoi avere un colosso dietro le spalle che opera nello stesso settore industriale attingendo dall’intero eco-sistema ciò che ti serve per la tua produzione, e definirti start-up. Capisco che le parole oggi non abbiano più alcun senso condiviso, però almeno un minimo dovrebbero avercelo. Altrimenti domani Samsung crea una società controllata che fa smartphone e la definiremo start up. Tolto questo ha sfornato buoni prodotti, niente di più. Con un andamento dei prezzi in crescendo che si allinea alla concorrenza. Tolte le legittime preferenze e la differenza del software da un punto di vista hardware non trovo che ci siano grandi differenze tra un 5T e un S8 che sta il suo stesso prezzo, 2gb di ram in più nient’altro poi. Per cui era e rimane un brand potenzialmente interessante, posizionamento uguale all’anno precedente.
Google
Come da consuetudine Google anche quest’anno non è sembrata molto interessata a vendere i suoi smartphone e stando così le cose e anche inutile parlare dei suoi pregi e difetti perché emerge sempre la solita domanda: se google non è interessata a vendermi il suo smartphone, ma perché io dovrei essere interessato ad acquistarlo?
HTC
Continuano i dubbi sul suo futuro da quasi fallita è passata al guinzaglio di google. I più speranzosi credono che l’acquisizione chirurgica da parte di Google possa rappresentare un rilancio. Se è vero però che l’uscita di HTC 11 Plus (non mi dite che è uno smartphone del 2017) sia stata rimandata per espressa richiesta di Google quelle speranze iniziano ad essere infondate. Sforna sempre buoni prodotti, ma resta sempre tutto un dubbio a partire dalla reperibilità, non si fanno grandi affari così.
LG
Si può tranquillamente fare copia incolla dei giudizi espressi gli anni precedenti, non ha più importanza scendere nel dettaglio, sembra che siano abbonati con gli autogoal.
Sony
Idem a LG. Speriamo l’anno prossimo
Xiaomi
Crescità impressionante ma in Europa è stata inesistente per tutto il 2017. Vedrete quando sbarcherà in Europa, adesso inizia ad esserci vediamo
Altri
Non esistono pur esistendo, fanno solo da contorno
Miti – per non fare sempre i finti tonti
1) I prezzi di listino per la quasi totalità dei brand sono simbolici il loro prezzo di “listino” reale inizia a presentarsi dopo due mesi. Si ma qualcuno compra al Day one, vuol dire che non vuole aspettare due mesi per risparmiare almeno 200 euro, nulla di male, però non può dire di non saperlo. Tolto un po’ Apple e quelli che vendono online da sito proprietario.

2) La durata delle batterie. Lo smartphone che dura di meno a detta di tutti è il Note 8 con 20 minuti di ricarica durante il giorno si raggiungono 8:30 di schermo acceso e 20 ore di utilizzo intenso. Ora se uno è cosi impegnato nella vita da non trovare venti minuti per caricare uno smartphone e ne ha bisogno in modo così intenso da non bastargli 6 ore di schermo appartiene ad una categoria marginale che non può diventare il punto di riferimento per tutti.

3) Questo è più veloce, questo fa le foto migliori, etc. Stanno diventando a parità di fascia tutti maledettamente uguali, o fanno uscire qualcosa che sorprende davvero o la lotta sarà solo sul prezzo.

Le previsioni per quest’anno sono concentrate sull’inizio del declino di Samsung ed Apple a favore dei brand Cinesi. Tecnologicamente non si prevedono grandi innovazioni, solo paroloni come l’intelligenza artificiale.

Yuto Arrapato

OT: meglio gli auricolari degli iphone con jack o le akg dei samsung serie S?

Sagitt

Voto di Samsung troppo pompato

Oliver Cervera

AHAHAHAHAHAHAHAH

Luca

Concordo sui voti esagerati a samsung e xiaomi.
Concordo sul fatto che Sony meritasse qualcosa in più: serie XZ1 di gran lunga la più completa in commercio a mio avviso. Ottimo il TV oled.
Concordo anche sull'8 stretto per Apple.

Invece, Huawei secondo me meritava di più: Mate 10 Pro un mostro, ha tutto, e comunque crescita generale dell'azienda invidiabile, anche se con troppi terminali. Speriamo nel 2018 mettano ordine, invece di puntare a guadagnare mercato rispetto ai competitors "alla rinfusa".

LH44

Si parla in senso lato.

Pussydestroyervodka

Bella zio

Pussydestroyervodka

Ok wtf

Pussydestroyervodka

Cheeee id1otà?!! Fatti meno seghe che sembri inscimmiato da youpòrn

Rocco

La serie note non sta affatto perdendo senso. È l'unico che ha un software studiato per le sue dimensioni.

Dea1993

dico solo che la colpa non è del venditore, quindi se il negozio non ti rimborsa dopo top tempo, non ha nessuna colpa, al massimo è una cosa positiva se il negozio ti rimborsa, ma se non ti rimborsa non è negativa, sta solo seguendo le sue politiche di reso.
gli utenti se la dovevano prendere in massa con bungie e activision

EMARCEUS

Microsoft non ha MAI rilasciato dati precisi, "informati".
Sisì, accuratissime queste stime, PS4 vende con un rapporto di 3:1 da un anno, eppure il rapporto fra il totale delle unità vendute è di 2:1... Da gennaio 2016.

HDMotori.it

Byton SUV: lo smartphone su ruote in anteprima in Italia | VIDEO

HDMotori.it

Ford Fiesta 2018: anche per i neopatentati | video recensione e prova su strada

Sony

Recensione Sony WH-1000XM2, le cuffie wireless perfette per viaggiare

Huawei

Recensione Huawei P20: lo street price fa la differenza