Bill Gates costruirà Belmont, una nuova città smart in Arizona

13 Novembre 2017 109

La Belmont Partners, società d'investimento immobiliare capitanata da Bill Gates, ha acquistato un terreno di oltre 10.000 ettari (10.117,14 per la precisione) nella West Valley, in Arizona, per realizzare una città smart e trasformare un area deserta in un grosso centro tecnologico.

Obiettivo del fondatore e Presidente onorario di Microsoft sarà quello di creare una grande comunità, chiamata appunto Belmont, composta da 80.000 unità residenziali, 190 ettari destinati alla realizzazione di scuole pubbliche e 1537 ettari riservati ad uffici e spazi commerciali.

L'intera città farà largo utilizzo di sistemi di comunicazione ed infrastrutture tecnologicamente avanzate con reti digitali ad alta velocità, data center, veicoli e hub logistici autonomi. Belmont sorgerà in un punto strategico distante solo 45 minuti da Phoenix e verrà collegata a Las Vegas attraverso un'autostrada di futura realizzazione.


Ronald Schott, dirigente del Consiglio Tecnologico dell'Arizona, ha affermato che la società immobiliare di Gates ha acquistato un'ottima area, costata 80 milioni di dollari, situata un punto strategico soprattutto in ottica futura.

Al momento, non si sa quando inizieranno i lavori, né a quanto ammonta l'investimento totale stimato. Vi lasciamo ad una breve video intervista a Bill Gates che parla del progetto:

Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da Tecnosell a 770 euro oppure da Amazon a 839 euro.

109

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ale

Negli USA ti faccio presente che sono 300.000 milioni in un territorio sterminato. Ci sono gli stati nel centro dove non ci abita nessuno, le uniche aree densamente popolate sono alla fin fine le due coste, all'interno c'è veramente il nulla.

Oliver Cervera

Infatti zio Bill pensava di acquistare "Cities: Skyline" e le sue espansioni, ma ha un tantino esagerato

Alex Neko

dove metteresti per esempio 10 milioni di persone in un paese da 1000 abitanti?

quel paese diverrebbe 4 volte milano
oppure li distribuisci in 10mila paesini di 1000 abitanti, distruggendo tutta la vegetazione e poi collegare i servizi, alimentazione ospedali....

Meglio megacentri con alte abitazioni dove in un KM fai vivere bene centinaia di migliaia di persone

Alex Neko

Negli USA la popolazione e' aumentata di cento milioni negli ultimi 20 anni, dove li metti?

Fermare l'immigrazione scatena tutta la sinistra
Fermare le nascite scatena tutta la destra

In USA le nuove citta' le fanno ogni anno, talvolta ex novo, talvolta partendo da un piccolo centro,

In Cina fanno citta' ex novo o partendo da un villaggio di 4 case, da un milione di abitanti, con grattacieli, centro commerciali uffici fabbriche e centrali.

Succede ogni giorno: altrimenti dove mettevano i 700 milioni di cinesi in piu' rispetto agli anni 80? e meno male che la politica del figlio unico ha fatto aumentare di 500/600 milioni

Tu come Italiano vedi la cosa diversa. negli ultimi 50 anni gli italiani sono diminuiti o stabili circa 55 milioni dal boom economico, i 5 milioni di immigrati in piu' sono stati presi da un po tutte le citte' in media, ma non hanno avuto bisogno di citta' nuove.

Name

Sì, ma se conosci la situazione e sai che già oggi, senza che tutti figliamo come conigli, le nostre risorse sono messe male, non vedo il senso di dire "voglio essere libero di fare come mi va".
Che poi io personalmente tale libertà la lascerei, semplicemente mi limiterei a dare degli incentivi a chi ha un solo figli ed aumentare i costi per chi ne fa ulteriori! Libero di farne mille, paghi milioni e siamo tutti felici :)

nutci

Ovviamente.
Ovvio che avrei il buonsenso di non figliare come un coniglio ma non accetterei nemmeno l'obbligo di poter fare un solo figlio. Intendi bene, non è che mi sono già progettato la mia vita su quanti figli vorrò fare, però voglio essere libero di scegliere.

Name

E sono d'accordo con te, ma è pur vero che la tua libertà finisce dove inizia quella altrui e che in un determinato contesto non si può pretendere di fare "il caxxo che si vuole", e questo è un esempio!
Se la tua felicità sono mille figli ma hai cibo per 3 persone, ne fai comunque mille e poi gli dici di mangiare la terra? Per me è più logico moderarsi, rinunciare al sogno dei mille figli e farne uno che puoi mantenere, sempre per seguire il tuo esempio.

nutci

Il fatto dei figli è solo un esempio. La felicità per me è essere libero di fare quello che voglio per essere felice. Se questo vuol dire fare 1000 figli oppure comprarmi un ferrari non importa. L'importante è che lo possa fare.

Name

Beh, mi spiace se per te l'unica felicità è figliare, soprattutto conscio che questi figli si troveranno su un pianeta al collasso.
Ma mi sembra abbastanza ovvio, chi se ne frega di come vivranno questi figli? L'importante è togliersi la soddisfazione di farli, il resto se la dovranno vedere loro e trovare loro un modo per risolvere le colpe dei padri!

nutci

Quindi dovrei rinunciare alla mia felicità per il bene comune?

Name

Non solo, oltre che egoista pure stup1do (mi rivolgo a te ma parlo in generale naturalmente).
Perchè per soddisfare il vostro ego volete mettere al mondo figli per regalare loro un pianeta distrutto! Insomma, vi vorranno proprio molto bene e vi ringrazieranno!

nutci

Ma voi chi? Ma chi sei? Scendi dal piedistallo della tua onniscenza. Buffone.

SirMau

Ti ho risposto alla domanda diretta che mi hai fatto.
E visto che la cosa é semplice come hai detto tu, prego allora... che architetti, politici, meccanici etc costruiscano macchinari senza idrocarburi come carburante.
Che state aspettando? Le risposte noi le abbiamo date, tu dici che ci sarebbe arrivato chiunque. É fatta allora vero? :)

nutci

Wow incredibile! Non ci sarei mai arrivato da solo.
A parte gli scherzi: sembri l'unico che abbia mai aperto dei libri. Ti vorrei informare che siamo nel 2017 e non nel medioevo.

SirMau

Ma hai capito cosa ti ho detto? Sono un naturalista.
Ahaha basterebbe l origine delle specie di Darwin per spiegare molte cose non ci sarebbe nemmeno una laura in scienze della natura. Ho letto e continuo a leggere libri su libri di molte delle branche della scienza.
Comunque ti importa eccome, tu sei vivo e vegeto perché la composizione chimica in percentuale dell aria ha circa il 20% di ossigeno oltre a tanti altri gas presenti. Se vari questi rapporti in tempi brevi (meno di un milione di anni) moltissime specie, compreso te, non sarebbero sufficientemente veloci di mutare per adattarsi ai nuovi cambiamenti. Come risultato avremo, nella stragrande maggioranza dei casi, l estinzione di quella specie.

nutci

In pratica ti sei preso "l'origine della specie" di Darwin e ti credi un esperto in materia.

A parte questo: "Forse tu non sei del campo e quindi non ne sei a conoscenza, ma io che sono del giro analizziamo continuamente queste cose e la conclusione é sempre la stessa: l uomo non si adatta, non entra in simbiosi con l ambiente" E quindi? Cosa dovrebbe importarmene se l'uomo non si adatta? Dovrei sentirmi in colpa?

SirMau

Perché studio scienze naturali. Analizzo e confronto l evoluzione delle specie in un tempo cronologico ben più ampio di quello umano. Si studia biologia, ecologia, mineralogia. Si analizza ogni aspetto dell ambiente.
Ma non sono speciale, qualunque mio collega la pensa come me.
Quelli che dicono il contrario o non hanno avuto una buona formazione, oppure, nella maggior parte dei casi, si sono venduti.
Per questo ho più chiara l evoluzione passata e futura della nostra specie. E a sostenere le mie idee ci sono innumerevoli studi sugli impatti dell uomo sull ambiente. Forse tu non sei del campo e quindi non ne sei a conoscenza, ma io che sono del giro analizziamo continuamente queste cose e la conclusione é sempre la stessa: l uomo non si adatta, non entra in simbiosi con l ambiente

nutci

Mi sono dimenticato un'altra domanda: tu che ne sai di quello che sta succedendo?

nutci

Ma chi sei tu? Un santone indiano con in mano tutte le verità?

Boronius

Hahahahahaha mitico!!

NEXUS

anche zara lo è stato, ma esserlo per 3 giorni non ha molto senso,

PeppeTesla

Anche Dean Kamen ha brevettato slingshot per ricavare acqua pura, anche dalle feci, ma principalmente da acqua torbida o comunque non potabile. Non basta "risolvere" (aggirare) il problema dell' acqua potabile per dimenticare quante zone disastrate abbiamo in questo mondo. (Che poi figurati se i ricconi che ci vivranno, si farebbero problemi a sottrarre acqua potabile ai comuni mortali)

SirMau

La maggior parte sono ideologie, ma certamente ho intenzione di portarle nella società.
Bisogna prima di tutto informare, trascendere e rendere consapevoli le persone. Che é anche il passo più difficile.
Deve essere un passaggio comune, condiviso. Altrimenti perde di efficacia.

SirMau

Se sei consapevole di come sta andando il mondo fidati, non faresti un figlio.
Fare figli significa avere certezze che avranno bita sana.
Ma con tutti gli inganni che vi fate ogni giorno a voi stessi non vi accorgete della situazione.
É normale per voi, vivendo in città, lavorando ogni giorno, guardando la tv, stando al cellulare. Questo tutti i giorni pper tutti gli anni della vostra vita. Come pretendi di sapere che cosa sta succedendo a livello globale se vi siete rinchiusi in una campana di vetro?

Lolloso

Scusa, senza polemica eh, ma le nozioni le applichi anche nella vita reale per migliorare il mondo oppure le mantieni solo per tuo bagaglio culturale ?

Lolloso

Se non ricordo male gates aveva perfezionato anche un sistema per ricavare acqua potabile dalle feci, quindi problema risolto in origine

Rick Deckard®

Leggo tante critiche ma per me fa bene...
Ovviamente non lavorerà nessuno perché con l'energia prodotta farmeranno bitcoin

nutci

Sono egoista nel senso che raggiungo il mio obiettivo, la mia felicità e i miei traguardi che mi fanno stare bene. Additami come un egoista non me ne importa davvero nulla.

nutci

Questo sarebbe possibile in quest città comunque.

ale

Mah non direi, pensa a tutti i lavori da ufficio, c'è gente che si fa 1 ora di guida in mezzo al traffico per andare in ufficio e stare 8 ore davanti al PC, potrebbe benissimo svolgere il lavoro da casa, senza orari prestabiliti, gestendosi come vuole la giornata, magari potendo stare con la propria famiglia, avendo più tempo libero a disposizione, insomma.

Name

Aha... Sì, sto notando.
Tra l'altro mi sembra anche molto giusto e corretto seguire il proprio egoismo mettendo in pericolo la casa di tutti, grande sintomo di evoluzione e raziocinio.

nutci

Nella mia vita voglio essere libero di avere tutti i figli che voglio. Se voglio un figlio che sia mio e non sia adottato, per quanto poco nobile possa sembrare, devo avere il diritto di poterlo fare. Non mi importa nulla se siamo troppi. L'uomo fortunatamente è capace di raziocinio ed intelletto e cerca sempre di evolversi non portando mai a sfavore la sua libertà.

Name

No, smettere di farne troppi, mettere un limite, spingere per l'adozione piuttosto, decidersi finalmente ad accettare per legge l'eutanasia senza dover tenere a forza gente in vita che vuole morire, evitando anche di occupare letti di ospedale per malati terminali quando quel posto potrebbe aiutare qualcun altro.
In poche parole: razionalizzare.

nutci

Non tutti i lavori si possono svolgere tramite remoto. Tutti i lavori di ingegneria, ad esempio, che non riguardano l'elettronica o l'informatica hanno bisogno di un'azienda per poter essere svolti. E questo è solo un esempio.

Questa ricerca del ritorno alle origini è solo dovuta al fatto che non abbiamo vissuto ai tempi in cui tutto era piccolo e concentrato in piccoli centri abitati. Non abbiamo vissuto i disagi che questo provoca. La tua è una visione utopica come quella di chi crede che vaccinarsi sia inutile perchè tanto ormai alcune malattie non ci sono più e quindi si può benissimo tornare a curarci con gli antichi rimedi della nonna come si faceva un tempo.

nutci

Quindi per te la soluzione è smettere di fare figli, aspettare qualche anno per far abbassare la popolazione mondiale e poi ricominciare?

Name

Quindi quindi, vediamo un po' cosa abbiamo....
Troppo inquinamento, troppo spreco, risorse che vanno esaurendosi velocemente, per far case bisogna sempre più disboscare, per far case bisogna aumentare l'inquinamento, l'inquinamento nuoce alla natura, agli animali e di conseguenza all'uomo. Quindi cosa facciamo noi, se continuiamo ad aumentare di numero? Ci diamo una controllata e ci limitiamo? No, la soluzione è costruire e poi andare su altri pianeti perchè non è bastato rovinarne uno!
Mi sembra tutto molto molto giusto sai?

SirMau

La distribuzione della popolazione può infatti essere migliore per tanti motivi: tutela del territorio e dei prodotti locali e lavori tecnologici accompagnati da lavori agricoli locali. E' la ricetta perfetta per avere controllo sul territorio circostante mantenendo l' equilibrio di flora e fauna per evitare che le risorse come cibo e acqua si possano esaurire nel tempo, e al contempo ottenere piccoli centri tecnologici che funzionano come dei "nodi" dove passano le telecomunicazioni.
Sto scrivendo un libro a riguardo.
Ma qui le persone pensano che per stare in mezzo alla natura si debba rinunciare alla tecnologia.
Troppi hanno ancora una mentalità arretrata.
Pochi hanno invece capito che le potenzialità delle tecnologie umane applicate in sintonia con l' ambiente.

Allo stato attuale invece sta avvenendo proprio il contrario, si cerca di centralizzare il tutto togliendo tutte le risorse dal resto del mondo.
Così facendo le città povere saranno ancora più povere e si riverseranno tutte nelle zone industriali che saranno sempre più industrializzate.
E non mi dilungo nel discorso.

Kai

Spettacolare. Quello che noi possiamo sognare lui lo realizza.. Il migliore!

marco bovio

No, stonex town one.

ale

L'urbanizzazione non necessariamente deve andare avanti, anzi io ritengo che oggi non abbia neanche più senso.

Con il fatto che oggi e ancor di più nel futuro la maggior parte dei lavori potranno essere svolti da remoto, non ha più alcun senso costruire grandi città, con tutti i problemi di impatto ambientale che hanno, ma si può benissimo tornare a vivere in piccoli centri e paesi.

Alla fine se ci pensi, quando tutto il territorio sarà coperto dalla fibra per esempio, perché dovrei farmi 1 ora di macchina in mezzo al traffico, inquinando quindi, per andare a lavorare in un palazzo in città che ovviamente ha un impatto perché va riscaldato, va illuminato, e simili, quando potrei vivere in un paesino in mezzo alle montagne da 1000 abitanti e svolgere lo stesso lavoro con un impatto ambientale ben minore ? Basta costruire palazzi, basta costruire uffici, basta costruire macchine, basta far circolare merci per nulla, torniamo ad un vivere più sostenibile

ale

Tipica mentalità degli americani, continuiamo a costruire come non ci fosse un domani, continuiamo a consumare risorse come se fossero infinite, continuiamo ad inquinare senza problemi, l'importante è far girare l'economia, poi se nel farlo si distrugge il pianeta che ti importa

steek

mafia city...come nei videogiochi :D

Damiano

Per un momento lo è stato l'Amazonista

Damiano

(non ho visto il video) Secondo me vuole far valere il suo nome ogni dove: tecnologia, storia, beneficienza, città, veicoli. Però sarebbe fichissimo entrare in una città e leggere il cartello: "fondata da Bill Gates"

-|benzo|-

ahahahahhahahahah

franky29

E in Italia? Bunga City

Breus

https://uploads.disquscdn.c...

Alessandro

Bill mi vuoi sposare?

Liuk

Quella mi mancava.

DonatoMonty81

E Cologno Belmont

Tecnologia

Starship SN15 successo storico! Conclude l'atterraggio e non esplode | Video recap

Economia e mercato

Rete unica e crollo in Borsa di Tim: il re è nudo?

Games

Fordzilla HD GP: segui la prima gara di qualifica a partire dalle 20:50

Android

Xiaomi Mi 11 Ultra può battere Samsung Galaxy S21 Ultra? | VIDEO